Come Propagare i Narcisi

I narcisi si sono diffusi in quest’ultimo secolo per la loro capacità di sopravvivere, propagarsi e prosperare in quasi ogni clima. È sufficiente lasciare i narcisi nel terreno perché solitamente si producano risultati accettabili per ogni proprietario di giardino; tuttavia, un piccolo sforzo basta per dare ai giardinieri una fantastica ricompensa di splendidi fiori anno dopo anno. Coltivare e moltiplicare i narcisi è relativamente semplice e il loro fogliame all'inizio della primavera è un grande indicatore della stagione di fioritura.

Metodo 1 di 4:
Coltivare Narcisi con Propagazione Asessuata

  1. 1
    Pensa di provare la propagazione asessuata. La propagazione asessuata significa duplicare la pianta esatta che è cresciuta l'anno prima.
    • Quando scegli i germogli da utilizzare per questo metodo ricordati di scegliere quelli che vanno meglio nella tua zona, in modo che solo le loro caratteristiche si svilupperanno il prossimo anno.
    • Per iniziare, attendi fino a quando la pianta ha finito il suo ciclo di fioritura e le foglie della pianta cominciano a morire e diventano gialle. Questo deve essere fatto in estate per dare tempo sufficiente per una nuova crescita prima di piantare in autunno.
  2. 2
    Taglia i narcisi. Taglia le foglie della pianta di narciso fino a terra, lasciando solo pochi centimetri. Rimuovi il pacciame, pietre o altri materiali d'abbellimento che non desideri incorporare nel terreno della zona.
  3. 3
    Togli i bulbi dal terreno. Scava intorno alla zona e solleva i narcisi con una forca piegata.
    • Togli i bulbi dal letto e mettili da parte. Sui bulbi dovrebbero esserci piccoli germogli che stanno crescendo da piccoli bulbi sul gambo, gemme e brattee.
    • Questi piccoli bulbi produrranno nuove piante e possono immediatamente essere reinterrati, crescono lentamente e producono nuovi fiori da uno a due anni dopo essere stati piantati -- così piantali con i bulbi grandi del padre per dare continuità al narciso.
    • Poi dovrai favorire la crescita. Questo può essere fatto con tre metodi differenti.
    Pubblicità

Metodo 2 di 4:
Trattare il Bulbo

  1. 1
    Renditi conto che sarà necessario incoraggiare la crescita. Per favorire la crescita del piccolo bulbo, è necessario trattare il grande bulbo o bulbo madre con un metodo per favorire la crescita.
    • Per fare questo devi riprodurre il trauma naturale che la pianta deve sopportare, per incoraggiarla a sviluppare i bulbi principali.
  2. 2
    Taglia i bulbi in sezioni. Il primo metodo è semplice: prendi il bulbo e mettilo su un tagliere.
    • Sterilizza un grande coltello e taglia ogni bulbo in sezioni, come una torta — da 6 a 8 sezioni per un bulbo saranno sufficienti.
    • Spargi i tagli con una polvere antimicotica e conservali in sabbia umida in un luogo fresco e buio, fino a quando arrivano i mesi freschi dell’autunno.
  3. 3
    Prova a estrarre il cuore del bulbo. Il secondo metodo è scavare al centro del bulbo (molto simile a scavare una zucca). Una volta che hai scavato, spargi polvere fungicida e conserva in un luogo fresco come prima.
  4. 4
    Considera di fare tre tagli profondi nel bulbo. Infine, puoi fare tacche nel bulbo facendo 3 tagli profondi a forma di v nella parte superiore del bulbo, in modo piuttosto simile al primo passaggio, ma questa volta senza tagliare il bulbo. Di nuovo, spargi della polvere sul bulbo e conserva in un luogo fresco.
    Pubblicità

Metodo 3 di 4:
Prendersi Cura dei Bulbi Durante il Riposo Vegetativo

  1. 1
    Controlla spesso i bulbi. Durante il periodo di riposo vegetativo mentre le piante sono in un luogo fresco, controlla i bulbi almeno ogni 2 settimane.
    • Elimina qualunque parte del bulbo nera o scolorita. Controlla i cattivi odori ed elimina eventuali parti danneggiate o malate.
    • Se i bulbi sono asciutti al tatto, nebulizzali con una bottiglia spray e interrali nuovamente nel terreno umido.
  2. 2
    Ispeziona i tuoi bulbi prima di piantarli nel terreno. Dopo l’arrivo dei mesi freddi, porta fuori i bulbi e dai loro un controllata finale.
    • Butta via i bulbi avvizziti, neri, mollicci o con cattive odore.
    • Inoltre è consigliabile buttar via i bulbi che non hanno prodotto piccoli bulbi durante la conservazione.
  3. 3
    Ripianta i bulbi. Rimetti i bulbi nel terreno e coprili. Dovrebbero fiorire in primavera e quando li scaverai l'anno prossimo avranno 20-30 piccoli bulbi in crescita ai lati.
    Pubblicità

Metodo 4 di 4:
Considerare la Propagazione Sessuata

  1. 1
    Impara che la propagazione sessuata esiste. Moltiplicare i narcisi è soprattutto un processo di tentativi ed errori, quindi è meglio iniziare con un gran numero di bulbi e provare tutti i tipi di moltiplicazione prima di sceglierne uno.
    • Il primo e più semplice è la moltiplicazione sessuata, così chiamata perché richiede l’intervento di due piante.
  2. 2
    Considera di tentare la moltiplicazione sessuata. Nonostante il suo nome, la moltiplicazione sessuata richiede pochissimo coinvolgimento attivo nella moltiplicazione effettiva.
    • Devi semplicemente fare affidamento sul lavoro delle api, del polline, e del vento e raccogliere i semi delle piante di narciso dopo che le fioriture sono morte ed è apparso un baccello grande di semi.
  3. 3
    Conserva i semi e piantali in un’area protetta come in una serra o in casa. Il seme genererà un bulbo giovane che può essere trasferito in un'altra posizione per produrre un narciso.
    • Questo metodo è migliore per quelli che, per qualunque motivo, non sono in grado di lavorare il terreno e scavare i bulbi restanti. Questo processo — pur semplice — richiede tempo e sarà inutile se i bulbi possono essere recuperati con i metodi precedenti.
    Pubblicità

Consigli

  • Suggerimento: È tempo di piantare le piante annuali del periodo fresco quando fioriscono i narcisi!
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Giardinaggio

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità