Come Proteggere il Collo dal Sole

Scritto in collaborazione con: Marsha Durkin, RN

È facile ricordarsi di preservare il viso dall'azione nociva dei raggi del sole, ma anche il collo ha bisogno di protezione: per fortuna esistono diverse soluzioni per salvaguardare questa parte del corpo durante l'esposizione solare. Mantenere la pelle sana richiede impegno, ma a lungo andare ne vale la pena.

Metodo 1 di 3:
Usare una Crema Solare

  1. 1
    Applica una crema solare con fattore di protezione alto ad ampio spettro. Nessuna crema solare può garantire una protezione completa, ma se ha un SPF 100 blocca circa il 99% dei raggi UVB, ovvero quelli più nocivi. Assicurati che sulla confezione sia riportata la dicitura "ad ampio spettro", in modo che ti protegga anche dai raggi UVA.[1]
    • Cerca un prodotto resistente all'acqua o anti-sudore. Assicurati che sia in grado di proteggere il collo per 40-80 minuti qualora dovesse inumidirsi.
    • Per una protezione maggiore, stendi uno strato di crema seguito da un'applicazione di protezione solare in spray.
  2. 2
    Applica 30 ml di crema solare sulla parte superiore del corpo, compreso il collo. Quasi tutti pensano erroneamente che, per proteggersi adeguatamente, basti spalmare uno strato leggero di crema. Non essere parsimonioso quando la applichi sulla pelle: passa le dita lungo il collo per assicurarti di coprirlo completamente.[2]
    • In genere è preferibile applicare la crema solare almeno 15 minuti prima dell'esposizione. In questo modo ha il tempo di formare una barriera protettiva sulla pelle.
  3. 3
    Applicala nuovamente ogni 2 ore. Finirà per essere assorbita e perdere la propria efficacia, in condizioni normali. Se nuoti o passi un asciugamano sul collo, ti conviene spalmarla più spesso. Solo per essere chiari, un SPF più alto non significa che duri più a lungo.[3]
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Proteggere il Collo con i Vestiti

  1. 1
    Indossa un cappello con una falda larga 5-8 cm. Un normale berretto da baseball può lasciare la nuca e le orecchie esposte al sole. Se ha la tesa larga, invece, potrai proteggere anche il collo. La paglia è in grado di fornire una certa protezione, ma i tessuti a maglia stretta sono più indicati.[4]
    • Alcuni cappelli sono muniti di una parte inferiore riflettente che respinge i raggi del sole.
    • Si stima che il rischio di cancro della pelle diminuisca del 10% ogni 5 cm aggiunti alla falda del cappello.[5]
  2. 2
    Metti un berretto munito di caschetto circostante. Si tratta di un cappello che aderisce alla testa, come quello da baseball, con una lunga e fitta copertura di stoffa sui lati e sulla parte posteriore che permette di proteggere dal sole le orecchie e la nuca. Compralo in un negozio di articoli sportivi o da escursionismo.[6]
  3. 3
    Avvolgi una bandana attorno al collo. La bandana è un pezzo di stoffa leggera, dalla forma quadrata, che si può facilmente piegare attorno al collo. Puoi legare le estremità sul davanti o di lato. Aggiusta il drappeggio in modo da coprire tutta la nuca.[7]
    • Se fa molto caldo, immergi la bandana nell'acqua fredda prima di avvolgerla intorno al collo, in modo da ricevere un po' di refrigerio.
    • In mancanza di altro puoi adoperare un qualunque pezzo di stoffa quadrato.
  4. 4
    Indossa un indumento a collo alto. Se devi andare in spiaggia o fare una nuotata a mare, indossa un maglietta "rashguard" con collo a lupetto, che arriva a metà della gola; aiuterà a bloccare i raggi del sole senza compromettere la traspirazione. Molte aziende di articoli per attività all'aperto producono anche maglie leggere a collo lungo, in alcuni casi rimovibile.[8]
    • Controlla che la parte superiore sia relativamente aderente o che si possa piegare lasciando il collo parzialmente esposto.
  5. 5
    Scegli un abbigliamento con tessuto anti-UV. Compra maglie a collo alto, bandane o cappelli fabbricati con questo materiale. Il fattore di protezione varia dai 15 ai 50+, e più è alto, più l'indumento offre una barriera più forte contro i raggi UVA e UVB. Tuttavia la protezione è efficace solo se il capo resta asciutto.[9]
    • Se per esempio pensi di stare al sole per molto tempo, opta per un fattore 40+, perché è in grado di bloccare circa il 98% dei raggi UV. Se è compreso tra 25 e 35, è indicato per brevi periodi di esposizione al sole.
    • Usa un pareo. Puoi metterlo sotto il cappello o sulle spalle. È un'ottima scelta per proteggere il collo.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Limitare gli Effetti del Sole

  1. 1
    Non prendere il sole tra le 10 e le 16. Sono le ore in cui i raggi UV sono più nocivi e il rischio di scottarsi è maggiore. Se il sole è alto e l'ombra proiettata al suolo è corta, probabilmente fa molto caldo. In questi momenti cerca di rimanere in casa o stare all'ombra.[10]
  2. 2
    Porta con te un ombrello o siediti sotto un ombrellone. Crea un po' di frescura utilizzando un ombrellone da spiaggia o tenendo un ombrello aperto mentre cammini. Scegline uno fabbricato con fattore di protezione alto. Per salvaguardare completamente il collo, appoggia il bastone sulla spalla in modo da inclinarlo e riparare la nuca.[11]
    • Alcuni ombrelloni sono muniti di uno snodo per la ventilazione che consente una maggiore circolazione dell'aria.
  3. 3
    Fai attenzione alla reazione della pelle. Se prendi il sole e la nuca inizia a farti male, non esitare a ripararti. Potrebbe anche diventare eccessivamente calda al tatto. Altri sintomi che accompagnano le scottature solari sono arrossamento e gonfiore cutaneo.
    • Per essere sicuro, premi la pelle con un dito: se diventa subito rossa, potrebbe indicare una bruciatura prodotta dal sole.
  4. 4
    Tratta la scottatura con una crema a base di aloe vera, soia o calamina. Se il collo è rosso o dolorante, spalma un po' di crema sulla pelle. Puoi anche assumere un antinfiammatorio da banco, come l'ibuprofene, per alleviare il dolore e il gonfiore. Non esporti più al sole finché il collo e le altre zone non sono completamente guarite.[12]
    • In caso di scottature solari, non usare prodotti contenenti vaselina, benzocaina o lidocaina.
    • Se devi usare farmaci o creme medicate, segui sempre le istruzioni relative alla posologia e alle modalità d'uso.
    • Se vuoi ottenere un po' di sollievo, metti un panno fresco e umido intorno al collo ustionato 1-2 volte al giorno finché non guarisce.
    • Durante il processo di guarigione, copri le zone cutanee ustionate in modo da non peggiorare il problema.
    • Se si formano delle vescicole, non romperle. Lasciale intatte mano a mano che la lesione guarisce.
    • Consulta il medico se ti gira la testa, ti senti debole, hai freddo, ti senti febbricitante o ti fa male lo stomaco.
    Pubblicità

Consigli

  • Mantieniti idratato quando ti esponi al sole. In questo modo ridurrai il rischio di scottature al collo e in altre parti del corpo.
  • Sono sufficienti 15-20 minuti per procurarsi una scottatura solare.
Pubblicità

Avvertenze

  • Accertati che la crema solare che applichi sul collo non sia scaduta, altrimenti sarà inefficace.[13]
  • L'assunzione di alcuni farmaci, come la doxiciclina, può favorire le bruciature dovute all'azione del sole. In questi casi, prendi ulteriori precauzioni per proteggere il collo.[14]
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Infermiera Registrata
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Marsha Durkin, RN. Marsha Durkin è un'Infermiera Registrata nel Wisconsin. Ha conseguito la Laurea Breve in Scienze Infermieristiche all'Olney Central College nel 1987.

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità