Come Provare Empatia

L’empatia è la capacità di immedesimarsi emotivamente negli altri, è la chiave per riuscire a portare avanti una relazione importante e per convivere pacificamente. Alcuni nascono con un’abilità naturale in questo senso, mentre altri hanno difficoltà a relazionarsi con le persone. Puoi aumentare il tuo senso di empatia in vari modi, se ti accorgi di non essere in grado di metterti nei panni di un’altra persona. Questo articolo parlerà del significato dell’empatia e fornirà dei suggerimenti per diventare più empatici.

Parte 1 di 3:
Scavare nella Propria Empatia

  1. 1
    Entra a contatto con le tue emozioni. Per riuscire a condividere un’emozione con qualcun altro devi prima imparare a sentirla. Il tuo cuore è acceso? Ti accorgi di essere felice, triste, arrabbiato o impaurito? Esprimi i tuoi sentimenti? Devi lasciare che scorrano dentro di te e permettergli di far parte della tua vita, anziché reprimerli.
    • È normale cercare di allontanare i pensieri negativi. A nessuno piace sedersi e pensare a degli eventi tristi, è molto più divertente distrarsi con la TV o andare al bar. Il problema è che sopprimere un’emozione crea una sorta di disconnessione, una mancanza di familiarità con la sensazione. Come puoi pensare di riuscire a provare la tristezza degli altri, se non sei in grado di esprimere la tua?
    • Riservati un po’ di tempo ogni giorno per permettere alle emozioni di emergere. Anziché tentare di bloccare i sentimenti negativi, approfondiscili. Prova la paura e la rabbia, e affronta le tue emozioni in maniera sana: piangi, scrivi i tuoi pensieri su un diario o parlane con un amico.
  2. 2
    Impara ad ascoltare. Ascolta attentamente ciò che ti dice l’altro, e nota il suo tono di voce. Osservala bene e cerca di cogliere tutti gli indizi in grado di farti capire come sta. Nota se gli trema il labbro e se ha gli occhi lucidi. Può essere anche meno visibile, magari tiene lo sguardo rivolto verso il basso o sembra assente. Metti da parte le tue questioni e cerca di assimilare la storia di quella persona.
    • Evita di giudicare mentre ascolti. Potresti sentire il bisogno di criticare le scelte portate avanti da quella persona, non farlo. Se ti accorgi di distrarti, sforzati di rimetterti in modalità ascolto.
  3. 3
    Fai finta di essere l’altro. Hai mai letto una storia di azione talmente emozionante da farti dimenticare chi sei? Per qualche minuto riesci a diventare il protagonista, riesci a immaginare esattamente cosa significa rivedere il proprio padre per la prima volta dopo dieci anni, o perdere l’amore per colpa di un altro. Quando ascolti una persona, se cerci di capirla profondamente, a un certo punto inizi a sentire ciò che sente lei. Ti fai un’idea di cosa significa indossare i suoi panni.
  4. 4
    Non avere paura di sentirti a disagio. L’empatia può essere dolorosa! Assorbire il dolore di un altro fa male, e ci vuole un bello sforzo per riuscire a legarsi a un livello così profondo. Probabilmente questo è il livello per cui l’empatia è in declino: è molto più semplice mantenere una conversazione leggera, per rimanere autosufficienti e al sicuro. Se vuoi essere più empatico non puoi sfuggire dalle emozioni delle persone, che possono avere un forte impatto su di te. Potresti sentirti diverso a un certo punto, ma è solo perché hai compreso profondamente quella persona e hai messo le basi per una relazione solida.
  5. 5
    Prova compassione. Poni delle domande che mostrino il tuo interesse. Usa il linguaggio del corpo che comunichi una connessione: guardalo negli occhi, piegati verso di lui, non agitarti. Annuisci, scuoti la testa e sorridi nei momenti più appropriati. L’altro smetterà di condividere le proprie emozioni con te se sembri distratto, guardi da un’altra parte o mostri in qualche modo di non essere interessato.
    • Un altro modo è quello di condividere se stessi. Mostra all’altro di essere tanto vulnerabile quanto lui, tra di voi si creerà un rapporto di fiducia e una connessione reciproca. Abbassa la guardia e partecipa alla conversazione.
  6. 6
    Usa la tua empatia per aiutare gli altri. Essere empatico nei confronti di qualcuno è un’esperienza istruttiva, lascia che ciò che hai imparato influenzi le tue azioni in futuro. La prossima volta che vedrai un ragazzo perseguitato da un bullo forse lo aiuterai, perché in quel momento saprai bene come si sente. Potrebbe cambiare il modo in cui ti comporti quando conosci una persona nuova, o le tue convinzioni su certe tematiche sociali e politiche. Lascia che l’empatia influenzi il tuo modo di vivere.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Sviluppare Maggiore Empatia

  1. 1
    Cerca di apprendere sempre qualcosa di nuovo. L’empatia nasce dal desiderio di conoscere le persone e le loro esperienze. Cerca di scoprire tutto quello che puoi sulla vita degli altri. Poniti l’obiettivo di conoscere il più possibile le persone che ti circondano ogni giorno. Ecco qualche consiglio per stimolare la tua curiosità:
  2. 2
    Prova empatia per le persone che non ti piacciono. Se noti delle mancanze nelle tue capacità empatiche, cerca di cambiare verso o prova almeno a comprendere intimamente le persone e i gruppi che non ti piacciono. Chiediti perché provi repulsione per qualcuno. Prova a metterti nei suoi panni, anziché evitarlo o insultarlo. Scopri cosa puoi imparare provando empatia per le persone sgradevoli.
    • Puoi provare empatia per qualcuno anche se ci hai litigato. Chi lo sa, quando deciderai di aprirti potresti trovare delle ragioni per cambiare idea.
  3. 3
    Prendi l’impegno di chiedere alle persone come si sentono. È un modo semplice per generare piccole scariche di empatia ogni giorno. Chiedi agli altri di raccontarti delle loro emozioni e ascoltale, anziché evitare questo tipo di conversazioni. Non significa che ogni discussione deve diventare profonda, solenne e filosofica, ma chiedere alle persone come si sentono può aiutarti a legare con gli altri e a sentire ciò che provano.
    • Cerca anche di rispondere sinceramente quando qualcuno ti chiede come stai. Perché non dirlo apertamente, se non ti senti tanto bene? Nota cosa accade quando condividi le tue emozioni, invece di reprimerle.
  4. 4
    Leggi più libri e guada più film. Un ottimo modo per sviluppare il proprio senso di empatia è quello di assorbire molte storie, da romanzi, film e altro. Gli studi dimostrano che leggere storie di fantasia aumenta la capacità di provare empatia nella vita vera. Ti permette di immaginare come sarebbe la tua vita nei panni di qualcun altro. La catarsi che si prova ridendo o piangendo col protagonista permette di essere più aperti emotivamente con le persone.
  5. 5
    Metti in pratica le tue capacità con qualcuno di cui ti fidi. Assicurati che quella persona sappia che vuoi lavorare su questa cosa, così ti capirà se sbagli. Chiedigli di dirti come si sente, e ripercorri i passaggi affrontati fino ad ora per imparare a provare empatia. Quando ha finito digli come ti fa sentire ciò che ti ha detto.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Comprendere il Potere dell’Empatia

  1. 1
    Vedila come una condivisione di emozioni. L’empatia è la capacità di sentire con qualcuno. Obbliga a tuffarsi oltre la superficie e provare le stesse emozioni che prova un’altra persona. È semplice confondere l’empatia con la compassione, il sentimento di pietà per le sfortune di un individuo. L’empatia è qualcosa di molto più profondo: non si prova un emozione “per” qualcuno, ma “con” qualcuno.
    • Facciamo un esempio. Tua sorella inizia a piangere non appena ti dice di aver rotto col suo ragazzo. Mentre guardi il suo volto rigato dalle lacrime e ascolti la storia che ti sta raccontando, inizi a provare un forte nodo alla gola. Non ti dispiace per lei, ti senti triste come lei. Questa è empatia.
    • Un altro modo di concepire l’empatia è di vederla come una comprensione reciproca, l’abilità di proiettarsi nell’esperienza di qualcun altro.
    • Essere empatico significa condividere ogni tipo di emozione, non deve essere per forza negativa. Significa essere connesso alle emozioni e ai sentimenti dell’altro, per avere un’idea di cosa significa essere lui.
  2. 2
    Si può provare per chiunque. Non è necessario avere vissuto nello stesso contesto per provare empatia per qualcuno, puoi anche provarla per persone con cui non hai nulla in comune. Essere empatico significa provare i sentimenti di un’altra persona, anche quelli che non hai mai provato prima.
    • Un giovane può provare empatia per un anziano che si trova in una casa di riposo, anche se non ha mai fatto quell’esperienza. Una persona ricca può provare empatia per un barbone, anche se ha sempre avuto un tetto sulla testa. Puoi anche provare empatia per uno sconosciuto che guardi da una parte all’altra del treno.
    • Essere empatico non vuol dire immaginare come potrebbe essere la vita di una persona, ma provare sulla propria pelle ciò che vive a livello emotivo.
  3. 3
    Non devi per forza andare d’accordo con le persone per cui provi empatia. Puoi anche provarla per qualcuno che ha delle idee completamente diverse dalle tue. Potrebbe perfino non piacerti, ma poco importa. Quella persona è comunque un essere umano, è ha lo stesso spettro di emozioni che hai tu. Non è semplice farlo, ma si può provare empatia e sentire il dolore e la sofferenza di queste persone esattamente come si farebbe con un caro.
    • Facciamo un esempio. Il tuo vicino ha una visione politica diametralmente opposta alla tua, e ti ammorba con le sue teorie che trovi totalmente sbagliate. Eppure se vedi che si fa male corri ad aiutarlo.
    • Forse è ancora più importante riuscire a provare empatia per le persone che non ci piacciono. L’empatia ci permette di vederci come esseri in cerca di amore e considerazione, a prescindere da tutto. Crea le condizioni per la pace.
  4. 4
    Dimentica la regola d’oro. George Bernard Shaw disse, “non fare agli altri ciò che vorresti fosse fatto a te, potrebbero avere dei gusti diversi”. La regola d’oro non funziona con l’empatia, perché non aiuta a comprendere cosa significa essere qualcun altro. Essere empatico vuol dire aprirsi al punto di vista di qualcun altro, anche al “gusto” di qualcun altro, anziché imporre le proprie idee ed esperienze.
    • Pensare al modo in cui ti piacerebbe essere trattato è un buon punto di partenza per essere rispettoso e coscienzioso, ma per essere empatico devi andare più a fondo. È difficile farlo, ma permette di comprendere meglio le persone che ti circondano.
  5. 5
    Cerca di capire perché è importante essere empatici. L’empatia migliora la qualità della vita a livello personale e sociale. Permette di sentirsi connessi alle altre persone e crea un senso di obiettivo condiviso. L’abilità dell’uomo di provare empatia garantisce inoltre degli enormi vantaggi sociali. Aiuta individualmente e collettivamente le persone a superare razzismo, omofobia, sessismo, classismo e altri problemi sociali è la base della cooperazione sociale e dell’aiuto reciproco. Dove saremmo, senza empatia?
    • Uno studio recente ha dimostrato che il livello di empatia tra studenti universitari è calato del 40% negli ultimi 20-30 anni. Ciò suggerisce che l’empatia sia qualcosa che può essere imparata e dimenticata.
    • Se riesci a rimanere a contatto con il tuo senso di empatia e a farlo diventare una priorità ogni giorno, puoi migliorare le tue capacità empatiche e vedere i miglioramenti che apporta alla tua vita.
    Pubblicità

Consigli

  • Usa le percezioni e le emozioni per fare supposizioni e come linea guida.
  • L’empatia non è una procedura fisica e limitata. Può essere spontanea (anche sgradita) o può essere causata da un piccolissimo pezzo di scenario.
  • Probabilmente non riuscirai a immaginare tutto il contesto, ma non è un problema.
  • Bisogna avere una mente attiva per riuscire a provare empatia. A volte potrebbe non funzionare.
  • Se hai problemi ha immaginare chiaramente la scena, prova a paragonarla a un esperienza simile che hai vissuto.
  • Non credere che il tuo punto di vista sia quello giusto, ognuno vede la realtà in modo leggermente diverso.
Pubblicità

Avvertenze

  • Se le emozioni sono abbastanza forti possono permanere anche dopo il senso di empatia. Può essere potenzialmente pericoloso se si parla di tematiche molto deprimenti. Se ti succede una cosa del genere, non avere paura. Pensa a tutti i tuoi ricordi più felici e riuscirai a resistere all’empatia deprimente con un’empatia gioiosa.


Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Personalità
In altre lingue

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità