Come Pulire i Gioielli Falsi

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

La bigiotteria può essere davvero bella, anche se non è realizzata con pietre preziose; tuttavia, tenerla in perfetto stato può essere un vero impegno. Non si usura come i gioielli veri, ma può annerire a contatto con l'acqua, con l'esposizione all'aria o alle creme e lozioni. Il "trucco" sta nell'imparare a prenderti cura dei tuoi accessori, in modo da preservarne la bellezza il più a lungo possibile, soprattutto se vuoi indossarli ancora per molti anni a venire.

Parte 1 di 4:
Fasi Preliminari

  1. 1
    Raduna i gioielli che devono essere puliti. Non ci sono norme rigide e rapide per capire quando è necessario procedere con la pulizia; in linea generale, vale la regola che più vengono indossati e più spesso andrebbero puliti. Procedi circa una volta ogni pochi mesi o quando i gioielli iniziano a diventare opachi.
    • Ricorda che i gioielli falsi non sono in oro o argento sterling e non hanno pietre preziose. Sebbene l'argento tenda a ossidarsi, non deve essere pulito con gli stessi metodi che utilizzi per la bigiotteria o i gioielli falsi; l'oro "vero" invece non si ossida affatto.
    • Se hai difficoltà a distinguere un elemento vero da uno falso, tieni presente che quelli placcati sono considerati "autentici". Dato che il metallo che ricopre la superficie esterna è vero oro o argento, il gioiello viene classificato come "vero", anche se non è costruito interamente con quel materiale; puoi quindi usare i normali metodi e prodotti di pulizia quando tratti oggetti placcati d'oro o d'argento, invece delle tecniche descritte in questo articolo.[1]
    • Nel caso tu non sappia con certezza se il tuo accessorio è vero o falso, fai esaminare il metallo e la pietra da un gioielliere per stabilirne l'autenticità.[2]
  2. 2
    Controlla il gioiello. Osserva se vi sono delle pietre; in questo caso, devi essere molto cauto con la quantità di liquido che bagna l'area circostante.
    • La sostanza liquida può filtrare sotto la pietra e sciogliere la colla, con il rischio che la gemma possa cadere; inoltre, l'acqua in eccesso può rovinare la lamina metallica posteriore che fa brillare la gemma falsa.
    • Non lasciare che una quantità eccessiva di acqua penetri e ristagni sotto la gemma, per non rischiare che la colla si sciolga.[3]
  3. 3
    Usa un cotton fioc o uno spazzolino da denti per pulire l'accessorio di bigiotteria. Si tratta di prodotti comuni che quasi tutti hanno in casa, sono efficaci per pulire le fessure difficili da raggiungere e la zona circostante la gemma; eventualmente, puoi anche provare a utilizzare la gomma magica.
    • Man mano che procedi con la pulizia, dovresti vedere tracce di sporcizia sul cotton fioc, che alla fine dovrebbe diventare sudicio.
    • Assicurati che lo spazzolino da denti sia nuovo e che non sia mai stato utilizzato prima; non devi trasferire sul gioiello i residui rimasti tra le setole usate. Ovviamente, non dovrai neppure usarlo in seguito per l'igiene orale.[4]
    • Strofina lo spazzolino morbido e asciutto o il cotton fioc sulla bigiotteria, per eliminare l'ossido; lo strato ossidato consiste in una patina verdastra che si forma su alcuni gioielli falsi. Lo spazzolino e il cotton fioc hanno un potere abrasivo maggiore quando sono asciutti e agiscono meglio sulla sporcizia da eliminare; se non sembrano abbastanza efficaci, prova a usare uno stuzzicadenti.[5]
    Pubblicità

Parte 2 di 4:
Rimedi Casalinghi

  1. 1
    Prova a usare il limone sulla bigiotteria. È un rimedio da sempre utilizzato per eliminare lo strato di ossido che si forma sul metallo con il passare del tempo; puoi anche aggiungere un po' di bicarbonato di sodio e creare un impasto.[6]
    • Il limone è un acido naturale e strofinarne una fetta sul gioiello può accelerare il processo di pulizia; se il gioiello è d'argento, puoi metterlo in una tazza con della limonata, un po' di sale e lasciarlo in ammollo tutta la notte. Il limone è particolarmente efficace su questo metallo.[7]
    • Spremi del succo in un piattino e applicalo sugli accessori che vuoi pulire; al termine, usa un panno ruvido (o la paglietta abrasiva per i piatti) e strofinalo energicamente sui gioielli.
  2. 2
    Utilizza una soluzione di acqua e aceto. Immergi il gioiello in questa miscela e usa uno spazzolino da denti a setole morbide per raggiungere gli angoli e le fessure.[8]
    • L'aceto rende brillanti le catenelle di bigiotteria; le setole morbide dello spazzolino sono utili quando devi pulire i gioielli con le pietre, perché raggiungono ogni fessura. Puoi semplicemente versare dell'aceto su una spugna e con questa pulire il gioiello.
    • Un altro prodotto naturale che puoi utilizzare a tale scopo è l'olio d'oliva; è in grado di lucidare l'oggetto, ma devi assicurarti di risciacquarlo accuratamente. Puoi anche usare una compressa per dentiere e scioglierla nell'acqua; metti quindi il gioiello in ammollo nella soluzione per un po' e strofinalo delicatamente con uno spazzolino.
  3. 3
    Prova con del sapone per le mani e acqua calda. In questo modo, non solo aumenti le probabilità di migliorare l'aspetto del gioiello, ma avrà anche un buon odore. Versa la minor quantità possibile di acqua sulla bigiotteria, cercando di limitare l'esposizione all'umidità, dato che può ossidarsi e arrugginirsi se resta bagnata troppo a lungo.
    • Prendi un panno umido e strofinalo delicatamente sul gioiello. Solitamente, non è consigliato tenere la bigiotteria n ammollo nell'acqua per troppo tempo, perché può rovinarne l'aspetto o le rifiniture. Questo rimedio è efficace per gli accessori in oro che hanno delle pietre.
    • In alternativa, versa dell'acqua molto calda in una ciotola; aggiungi sale, bicarbonato di sodio e del sapone liquido per i piatti. Appoggia il gioiello su un foglio di alluminio e lascia agire la miscela per 5 o 10 minuti. Al termine, risciacqua il gioiello in acqua fredda e asciugalo completamente con un panno morbido.
  4. 4
    Usa dello shampoo per bambini. È più delicato rispetto a quelli normali ed è un detergente perfetto per i gioielli falsi; è particolarmente adatto per pulire le perle.[9]
    • Mescola una goccia di shampoo per bambini con una goccia d'acqua; usa uno spazzolino da denti morbido o un cotton fioc per pulire le zone più difficili da raggiungere. Amalgama le due sostanze finché la miscela non raggiunge la consistenza di una zuppa densa; se hai la sensazione che sia troppo densa, aggiungi qualche altra goccia d'acqua.[10]
    • Risciacqua via la miscela velocemente in acqua fredda e asciuga il gioiello con un panno morbido e pulito in cotone o in microfibra.
  5. 5
    Fai una prova con il detergente per occhiali o il dentifricio. Esistono diversi prodotti detergenti casalinghi che la gente usa spesso per pulire i gioielli falsi e anche questi due possono essere efficaci su alcuni tipi di bigiotteria.
    • Devi essere però molto cauto! Leggi le istruzioni e le indicazioni riportate sull'etichetta. Non usare il detergente per le lenti sui metalli preziosi e sii consapevole che la vernice o la rifinitura potrebbe staccarsi; non devi usarlo inoltre sugli orecchini o se hai la pelle sensibile.
    • Il dentifricio crea meno problemi. È sufficiente applicarlo su uno spazzolino e strofinarlo sul pezzo da pulire; puoi usare questo metodo su diversi tipi di bigiotteria, come i braccialetti.
    Pubblicità

Parte 3 di 4:
Prodotti più Forti

  1. 1
    Acquista un prodotto lucidante specifico per gioielli. Quelli falsi o i metalli impuri si rovinano in fretta se non usi il lucido corretto.
    • Puoi procurarne uno per oggetti in oro o in argento presso parecchie gioiellerie o nei supermercati. Tieni presente che alcuni detergenti normali, usati in genere per i gioielli veri, possono essere troppo aggressivi sulla bigiotteria.
    • È sufficiente immergere il pezzo nel prodotto lucidante per non più di 30 secondi, per poi toglierlo e asciugarlo con delicatezza, in modo da evitare graffi e ammaccature; puoi anche usare uno spazzolino da denti dopo averlo immerso nella soluzione.
  2. 2
    Acquista una bottiglia di alcol denaturato presso la farmacia o il supermercato. Versane una piccola quantità in una ciotolina e lascia il gioiello immerso per mezz'ora.
    • Trascorso questo tempo, toglilo e risciacqualo per eliminare l'alcol in eccesso; lascialo asciugare all'aria per 15 minuti.
    • Se non si è pulito completamente, puoi ripetere il processo o strofinarlo con un batuffolo di cotone imbevuto di alcol. Se hai degli orecchini, puoi metterli nell'acqua ossigenata e lasciarli in ammollo almeno 2 o 3 minuti. Se la sostanza inizia a fare delle bolle o a frizzare, significa che l'elemento è molto sporco; in questo caso, dovrai lasciarlo immerso più a lungo.
    • Se ti sembra di aver grattato via più rifinitura che sporcizia, fermati subito; probabilmente, hai strofinato in modo troppo energico. Sii più delicato, per non staccare lo strato superficiale.
  3. 3
    Risciacqua accuratamente. Una volta applicata la miscela detergente su tutto il gioiello, risciacqualo immediatamente in acqua fredda, quanto basta per eliminare la soluzione saponata.
    • Asciugalo con un phon. Subito dopo averlo risciacquato, appoggia il gioiello su un panno per eliminare ogni eccesso di acqua e tamponalo con l'asciugamano per accelerare il processo. Accendi poi l'asciugacapelli impostandolo alla temperatura minima e dirigilo sul pezzo per asciugarlo rapidamente.
    • Muovi l'elettrodomestico su tutto l'accessorio per distribuire il flusso d'aria; asciugandolo velocemente, ci sono meno possibilità che si formino macchie d'acqua o di ruggine. Continua a usare il phon finché il gioiello non è completamente asciutto.[11]
    • Non dirigere il flusso d'aria sulla zona delle pietre per troppo tempo, soprattutto se hai impostato il phon a una temperatura maggiore, per evitare che la colla di fissaggio si possa fondere.
    Pubblicità

Parte 4 di 4:
Prendersi Cura dei Gioielli

  1. 1
    I profumi, la lacca per capelli e le creme idratanti sono prodotti che vanno applicati prima di indossare i gioielli. Qualunque prodotto a base d'acqua può potenzialmente macchiare la bigiotteria, mentre profumi e lozioni possono ossidarne la rifinitura.[12]
    • Se spruzzi il profumo e metti le creme prima di indossare il gioiello, riduci le possibilità di ricoprirlo con queste sostanze; aspetta finché la pelle non è asciutta e solo dopo metti l'accessorio.
    • Questo "trucco" evita che si accumulino delle sostanze sul gioiello falso, che lo renderebbero opaco obbligandoti a pulizie frequenti.
  2. 2
    Spolvera i gioielli ogni giorno. Se li strofini con un panno in microfibra pulito dopo ogni uso, non devi procedere troppo spesso con trattamenti più intensi.
    • Così facendo, la bigiotteria mantiene un aspetto brillante, come nuovo, per molto tempo.
    • Strofinando i gioielli falsi, limiti inoltre l'esposizione all'acqua e a qualunque altra sostanza con cui entrano in contatto ogni giorno.
  3. 3
    Riponili in maniera appropriata. Puoi metterli in un sacchetto con chiusura ermetica; trasferisci singolarmente ciascun elemento in un sacchetto, elimina l'aria all'interno e sigilla il contenitore.
    • Una volta tolta l'aria, il metallo non può ossidarsi o diventare verde a causa dell'esposizione all'ossigeno;[13] in questo modo, i tuoi accessori restano più puliti e come nuovi per molto tempo.
    • Tenendoli in un cofanetto per gioielli con una chiusura e un rivestimento morbido, non li esponi eccessivamente all'aria ed eviti che possano graffiarsi.[14]
    Pubblicità

Consigli

  • Applica uno smalto per unghie trasparente sulla superficie esterna dei gioielli falsi per evitare che la rifinitura diventi verde.
  • Toglili quando entri in contatto con l'acqua. Non lavare i piatti, non fare la doccia e non lavare l'auto quando li indossi; toglili sempre quando usi l'acqua.
  • Prima di fare attività fisica, togli i gioielli in modo che il sudore non li sporchi e non li ossidi.
  • Non lasciare la bigiotteria in posti troppo caldi o troppo freddi per lunghi periodi.
Pubblicità

Avvertenze

  • Non lasciarli nell'acqua per troppo tempo, altrimenti si ossidano.
  • Asciugali subito, per evitare che si formino macchie d'acqua o di ruggine.
  • Usa uno spazzolino da denti a setole morbide, per evitare di danneggiarli.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità