Come Pulire i Pori del Naso

Scritto in collaborazione con: Sarah Gehrke, RN, MS

Sudore, sporcizia e cosmetici possono accumularsi sull'epidermide, ostruendo i pori. Quelli del naso sono particolarmente visibili in caso di occlusione. Tenendoli puliti, non solo si noteranno di meno, saranno anche meno predisposti a contrarre infezioni responsabili dell'acne [1]. Puliscili naturalmente con una soluzione a base di avena o applicando del succo di limone. Puoi anche utilizzare prodotti artificiali come scrub e cerotti per i punti neri.

Parte 1 di 3:
Pulire Naturalmente i Pori

  1. 1
    Pulisci i pori del naso con l'avena. Con un cucchiaio, mescola bene 1 tazza di fiocchi d'avena e 1 tazza di acqua bollente. Una volta che il composto sarà diventato freddo al tatto, applicalo sul naso (e sul resto del viso, se vuoi), lasciandolo in posa per circa 2 minuti. Risciacqua con acqua fredda [2].
    • Per evitare che il composto coli, puoi impregnare un panno pulito che non lasci pelucchi e farlo aderire al naso.
  2. 2
    Usa il succo di limone una volta alla settimana. L'acido citrico esfolierà e libererà i pori. Applica del succo o massaggia uno spicchio di limone direttamente sul naso. Lascialo in posa per 1-5 minuti a seconda del tuo grado di sensibilità cutanea e risciacqualo con acqua tiepida [3].
    • Sebbene questa tecnica sia efficace per fare una pulizia occasionale, vedrai migliori risultati ripetendola una volta alla settimana [4].
  3. 3
    Usa gli albumi. Separa l'albume dal tuorlo in una ciotola. Lava il viso con un sapone delicato e acqua tiepida. Applica l'albume sul naso con una spugnetta pulita o un panno che non lasci pelucchi. Una volta seccato, risciacqualo. Tutto qui!
    • Dopo il risciacquo applica una crema idratante non comedogenica per evitare di ostruire i pori [5].
  4. 4
    Apri e purifica i pori con il vapore. Riempi di acqua bollente una ciotola grande. Avvolgi la testa con un asciugamano e avvicinala con cura al recipiente. L'asciugamano intrappolerà il vapore, riscaldando il viso e liberando i pori. Rimani in questa posizione per circa 10-15 minuti.
    • Fai attenzione. L'acqua bollente e il vapore possono causare ustioni. Avvicina lentamente il viso alla superficie dell'acqua per valutarne la temperatura.
    • Per pulire a fondo il naso, versa degli oli essenziali nell'acqua. Puoi usare quello di eucalipto, menta piperita e melaleuca. Quest'ultimo è particolarmente efficace per le pelli a tendenza acneica [6].
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Usare Prodotti per la Cura della Pelle

  1. 1
    Leviga il naso. I dispositivi esfolianti elettronici, come le spazzole dotate di setole rotanti, sono molto efficaci per pulire a fondo i pori. Segui le istruzioni riportate sul manuale per ottenere un buon risultato. Generalmente bisogna inumidire leggermente le setole con dell'acqua tiepida e massaggiare il dispositivo sul viso.
    • Per rendere ancora più efficace la pulizia, spremi un detergente delicato sulle setole della spazzola prima di usarla;
    • Questo dispositivo ha anche un altro vantaggio: può rendere meno visibili i pori [7].
  2. 2
    Libera i pori con uno scrub, circa 2-3 volte alla settimana. Segui le istruzioni riportate sulla confezione per ottenere un buon risultato. Nella maggior parte dei casi bisogna semplicemente diluirlo con dell'acqua tiepida e massaggiarlo sul naso formando una bella schiuma. Lascialo in posa per qualche minuto e risciacqua[8].
    • Se hai la pelle secca, prova un prodotto esfoliante cremoso. Se invece è grassa, considera uno scrub a base di acido salicilico [9].
    • Questi prodotti sono generalmente reperibili in profumeria e nei negozi di cosmetici.
  3. 3
    Libera i pori con una maschera al carbone, che li pulisce a fondo per rimuovere sebo e punti neri. È un prodotto reperibile in profumeria e nei negozi che vendono cosmetici. Ognuno presenta istruzioni diverse, quindi leggi l'etichetta per conoscerle [10].
  4. 4
    Elimina i punti neri con degli appositi cerotti. Strizzare i pori per liberarli o far uscire il pus può irritare ulteriormente la pelle e renderla ancora più impura. È invece preferibile applicare dei cerotti seguendo le istruzioni riportate sulla confezione. Una volta passato il tempo di posa, strappa il cerotto per rimuovere la sporcizia dai pori [11].
    • Essendo particolarmente appiccicosi, usali con cautela in caso di pelle sensibile.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Mantenere i Pori Puliti

  1. 1
    Lava il viso due volte al giorno, mattino e sera. È il metodo più efficace in assoluto per mantenere i pori puliti. Per il lavaggio usa dell'acqua tiepida e un detergente delicato, quindi risciacqua con acqua fredda. Lava il viso anche dopo aver praticato attività che causano sudorazione.
    • I prodotti specificamente formulati per il proprio tipo di pelle aiutano a tenere sotto controllo lo stato dei pori. Chi ha la pelle grassa è particolarmente predisposto alle ostruzioni, quindi è necessario usare un detergente mirato [12].
  2. 2
    Se ti trucchi, non andare a dormire truccata. Oltre a danneggiare la pelle in generale, i residui di make-up contribuiscono anche all'ostruzione dei pori. Struccati come al solito usando acqua tiepida e un detergente delicato.
    • Dimenticare di struccarsi una volta sola non arreca danni permanenti alla pelle, ma andare a dormire truccata tutte le sere causerà ostruzioni sempre più profonde [13].
  3. 3
    Usa la protezione solare. L'esposizione al sole può far deteriorare la pelle, rendendola meno elastica. Di conseguenza i pori possono apparire più dilatati del normale. Per prevenirlo, applica una crema solare sul naso prima di praticare attività all'aria aperta. Indossa un cappello a falda ampia per evitare che il sole colpisca più di tanto il naso.
    • Molte creme idratanti contengono un fattore di protezione solare basso, come SPF 15 o 30, raccomandato per stare all'aperto [14];
  4. 4
    Se il problema dovesse persistere, rivolgiti a un dermatologo. Nel caso in cui le tecniche illustrate in questo articolo non sortiscano alcun effetto, vai da un dermatologo. Potrebbe prescriverti un trattamento specializzato, come laser, estrazione, medicinali per somministrazione topica e altro [15].
    Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Infermiera Registrata
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Sarah Gehrke, RN, MS. Sarah Gehrke lavora come Infermiera Registrata in Texas. Ha conseguito la Laurea Magistrale in Scienze Infermieristiche alla University of Phoenix nel 2013.
Categorie: Cura della Pelle

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità