Come Pulire i Sandali

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

Rinunciare ai sandali in estate è impossibile, il problema è che su questo tipo di calzatura tendono ad accumularsi piuttosto facilmente terra, sporcizia, sudore e cattivi odori. È possibile impiegare diversi metodi per pulirli a seconda del materiale. Indipendentemente dal modello di sandalo che hai, puoi rimetterlo a nuovo dedicandogli un po' di tempo e qualche piccolo sforzo.

Metodo 1 di 2:
Rimuovere Sporcizia e Cattivi Odori

  1. 1
    Rimuovi i residui di terra e sporco con una spazzola. Se i sandali sono ricoperti di terra o fango, prendi una spazzola pulita dalle setole rigide e passala sulle calzature per eliminare i pezzi di sporco più grossi. Esegui la procedura fuori. Spazzola sia la superficie sia la suola per rimuovere la maggior quantità di sporco possibile [1].
  2. 2
    Sfrega i sandali di tessuto o tela con bicarbonato di sodio e acqua. In una ciotolina mescola parti uguali di bicarbonato e acqua fino a formare una pasta. Sfregala sul sandalo con un vecchio spazzolino da denti per rimuovere sporco e cattivi odori. Risciacqua con acqua fredda di rubinetto e assorbi il liquido in eccesso dai sandali con un vecchio asciugamano [2].
  3. 3
    Pulisci i sandali di cuoio con aceto e acqua. Immergi una spugna in una soluzione composta da parti uguali di acqua e aceto bianco distillato. Usala per sfregare la superficie esterna dei sandali di cuoio. In questo modo rimuoverai lo sporco superficiale senza danneggiare la pelle. Una volta asciutti, applica un balsamo per cuoio per mantenere i sandali in condizioni impeccabili [3].
  4. 4
    Pulisci i sandali scamosciati con alcool isopropilico e carta vetrata a grana fine. Le macchie ostinate possono essere eliminate con un batuffolo di cotone imbevuto di alcool isopropilico. Questo metodo non è efficace per le macchie di acqua, quindi cerca di non bagnare la pelle scamosciata. Leviga delicatamente la pelle scamosciata con la carta vetrata a grana fine per eliminare i residui di sporco. Evita di esercitare una pressione eccessiva: basta sfregare leggermente la superficie [4].
  5. 5
    Metti le infradito di gomma in lavatrice. Le infradito di gomma possono essere lavate direttamente in lavatrice senza particolari accorgimenti. Imposta un programma di lavaggio a freddo per delicati. Usa un quarto della dose di detersivo che utilizzeresti abitualmente e aggiungi 60 ml di aceto bianco distillato per rimuovere i cattivi odori. Avvia il programma di lavaggio come al solito [5].
    • Evita di mettere in lavatrice infradito gioiello, con perline o altre decorazioni.
    • Alcuni modelli di sandali Chaco e Keen possono essere lavati in lavatrice [6][7].
  6. 6
    Pulisci le suole dei sandali con l'alcool isopropilico. Imbevi un batuffolo di cotone di alcool e usalo per pulire la suola della calzatura. Oltre a eliminare i germi, l'alcool isopropilico rimuove anche i residui di terra e sporco. Poi, passa un panno umido sulle suole. Ripeti la procedura ogni paio di settimane per mantenere i sandali freschi e puliti [8].
  7. 7
    Lascia asciugare i sandali all'aria. Qualunque metodo di pulizia si decida di impiegare, i sandali vanno fatti asciugare tutti nello stesso modo: all'aria aperta, protetti da qualsiasi fonte di calore diretto o raggi solari. Sia il calore sia la luce possono far deteriorare il materiale dei sandali quando sono bagnati, quindi mettili sotto una tettoia o in garage. Assicurati anche di scegliere un posto ben ventilato [9].
    • Mai mettere i sandali nell'asciugatrice.
    Pubblicità

Metodo 2 di 2:
Mantenere i Sandali in Buone Condizioni

  1. 1
    Lavati i piedi prima di indossare i sandali. Le cellule morte che rimangono intrappolate sulla suola sono spesso responsabili dei cattivi odori. Concentrati sui piedi ogni volta che ti fai il bagno o la doccia e usa un prodotto esfoliante o una pietra pomice un paio di volte alla settimana per eliminare le cellule morte [10].
  2. 2
    Lascia asciugare i sandali fra un uso e l'altro. Fra piedi sudati, pioggia, fiumi, laghi e fango, i sandali possono bagnarsi molto facilmente. Dopo averli tolti, falli asciugare completamente prima di indossarli di nuovo. Potresti investire in un altro paio di sandali, in modo da non dover indossare lo stesso tutti i giorni senza dargli la possibilità di asciugarsi e prendere aria [11].
  3. 3
    Cospargi del talco per bambini o del bicarbonato di sodio sulle suole. Questi prodotti assorbono umidità e cattivi odori, in modo che i sandali si mantengano freschi e puliti. Puoi cospargere una manciata di talco o bicarbonato sulle suole dopo averli tolti per farli asciugare. Getta gli eccessi di polvere nella spazzatura prima di metterteli di nuovo [12].
  4. 4
    Riempi i sandali con un foglio di carta di giornale appallottolato prima di conservarli. Quando non li usi, riempili con della carta di giornale per assorbire umidità e cattivi odori. Prima di metterteli di nuovo, butta la carta nell'apposito bidone e poi riempili con un altro foglio appallottolato dopo averli tolti [13].
    Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.
Categorie: Pulizia

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità