Come Pulire il Nichel

La nichelatura è un trattamento effettuato per creare un rivestimento resistente o decorativo sui metalli. Viene eseguita in molte lavorazioni industriali, ma può essere presente anche su articoli molto comuni di ferramenta, come le griglie, le cerniere delle porte o i rubinetti. Quando le macchie di grasso e l’ossidazione iniziano a togliere lo strato di nichel, è necessario eseguire un equilibrato processo di pulizia, che non sia troppo vigoroso né troppo blando.

Passaggi

  1. 1
    Lucida il nichel con un panno morbido. Prima di provare qualsiasi altro metodo, dovresti verificare quanto sporco riesci a togliere semplicemente strofinando. Molte macchie di grasso, chiazze e segni di sporco possono essere eliminati così. Usa un panno di cotone morbido e strofina la superficie, applicando una maggiore pressione e attenzione sulle aree più sporche. Non strofinare con un movimento orizzontale, ma fai piuttosto dei piccoli movimenti circolari come per "lucidare" l’oggetto.
  2. 2
    Strofina le macchie d’erba con il WD40 e una lana d'acciaio a grana fine. Lo sporco d’erba e di terra può formarsi con relativa facilità sulla nichelatura. Per rimuoverlo, applica un po' di WD40 direttamente sulla zona macchiata. Lascia riposare per circa un minuto prima di togliere la macchia con un tampone di lana d'acciaio fine, facendo piccoli movimenti circolari. Non devi però usare questa tecnica per pulire l'intera superficie della nichelatura, perché la lana d'acciaio può graffiare e causare danni alla placcatura se non viene usata correttamente.
    • In alternativa al WD40 puoi anche provare un prodotto specifico per pulire il metallo.
    • Prova questo metodo di pulizia su una piccola zona non visibile dalla parte anteriore, prima di cimentarti al trattamento sulle zone importanti dell’oggetto. Se lo strato di nichel è particolarmente sottile, la lana d'acciaio potrebbe causare danni. Pertanto, è meglio testarne l’azione su una porzione nascosta dell'oggetto per essere certo che sia sicura anche su aree più visibili.
  3. 3
    Pulisci il nichel con l'aceto. L’aceto è un acido debole e le sue proprietà possono essere efficaci per rimuovere sporcizia, ossidazione e altre macchie. Versane un po’ in una ciotola. Immergi un panno di cotone pulito nell’aceto, strizza l'eccesso e strofina accuratamente le zone deteriorate della placcatura. Potrebbe essere necessario bagnare più volte il tessuto nell’aceto dopo avere strofinato per un po'.
    • Al termine, togli l'aceto in eccesso dalla superficie del nichel passando su tutta l’area un panno morbido imbevuto di acqua.
  4. 4
    Lascia il nichel in ammollo in una soluzione di acqua e aceto. Per le macchie ostinate, può essere necessario immergere il pezzo placcato invece di limitarti a pulirlo. Unisci quattro parti di acqua con una parte di aceto in un recipiente abbastanza grande da contenere l’oggetto. Non usare l'aceto puro, perché può essere troppo aggressivo se lasciato per lunghi periodi a contatto con oggetti dal rivestimento sottile in nichel. Immergi l'elemento nella soluzione per diverse ore o anche tutta la notte. Poi estrailo, pulisci la sporcizia e l’ossidazione con un panno e risciacqua sotto l'acqua pulita per rimuovere eventuali tracce di aceto.
  5. 5
    Usa un prodotto di pulizia per il forno. La maggior parte dei detergenti per il forno è formulata per essere usata su vari tipi di metallo ed è particolarmente efficace nel rimuovere il grasso. Un detergente specifico per il piano cottura dei fornelli può funzionare meglio, in quanto tende a essere meno abrasivo e quindi ci sono meno rischi di danneggiare la nichelatura. Basta versarne una piccola quantità sull’oggetto e strofinare l’intera superficie con un panno o un tampone piuttosto morbido.
    • Se non riesci a togliere completamente il prodotto detergente, puoi lavare la superficie con acqua.
  6. 6
    Applica ammoniaca pura. Assicurati che sia pura, non una sorta di prodotto profumato o diluito. L'ammoniaca è molto efficace nella rimozione di macchie difficili e sporcizia, ma può anche essere molto dannosa per la nichelatura se rimane a contatto per troppo tempo. Versala in un contenitore e immergici una spugna abrasiva. Con la spugna imbevuta strofina vigorosamente l’area da trattare e infine risciacqua con acqua.
  7. 7
    Lascia il nichel in ammollo in una soluzione di acqua e ammoniaca. Per una pulizia più intensa, unisci in parti uguali acqua e ammoniaca in un secchio o contenitore grande. Lascia l’oggetto in ammollo per 30 minuti prima di strofinare la macchia o lo sporco con uno spazzolino da denti. Terminata la procedura, risciacqua sotto l'acqua pulita. Non seguire questo trattamento con l’ammoniaca pura o per più di 30 minuti alla volta, poiché le sue proprietà aggressive possono rompere la placcatura e sfaldarla, se l'ammoniaca è usata troppo a lungo e ad alta concentrazione.
  8. 8
    Lucida il nichel con uno smalto per metalli non abrasivo. Terminato il trattamento di pulizia, qualunque tu abbia scelto, applica sulla nichelatura un buon lucidante specifico per metalli non abrasivo, oppure un lucido per cromature. Applicane una piccola quantità su un panno o direttamente sulla superficie di nichel. Strofina completamente l'oggetto facendo piccoli movimenti circolari, finché diventa lucido e pulito.
    • In alternativa, puoi provare questa procedura già all'inizio del trattamento, se pensi che il nichel non sia così sporco da giustificare metodi di pulizia più incisivi.
    Pubblicità

Avvertenze

  • Prendi delle precauzioni quando lavori con l’ammoniaca o altre sostanze chimiche. Indossa guanti di gomma per proteggere la pelle dalle ustioni e una maschera che copre la parte inferiore del viso per proteggere il naso e la bocca. Lavora all’aperto o in una stanza ben ventilata. Infine, non mescolare sostanze chimiche tra loro, dal momento che molte combinazioni possono avere effetti letali.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Panno morbido
  • WD40 o detergente per metalli
  • Lana d'acciaio fine
  • Aceto
  • Acqua
  • Ciotole e contenitori
  • Spugnetta
  • Spazzolino da denti
  • Ammoniaca
  • Prodotto per la pulizia del forno
  • Lucidante per metallo

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Fai da Te

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità