Come Pulire l'Ombelico

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

L'ombelico viene facilmente trascurato, ma bisogna pulirlo come ogni altra parte del corpo. Fortunatamente, tutto quello che ti serve è un po' di acqua e sapone! Se emana un odore sgradevole che non scompare malgrado il regolare lavaggio, controlla l'eventuale presenza di segni di infezione. Con le cure adeguate potrai eliminare il cattivo odore e tornare ad avere un ombelico fresco e pulito.

Metodo 1 di 2:
Creare una Regolare Routine di Pulizia

  1. 1
    Lavalo sotto la doccia. Il momento migliore per pulire l'ombelico è durante il bagno o la doccia. Cerca di includerlo nella tua cura dell'igiene quotidiana.[1]
    • Probabilmente dovrai lavarlo più frequentemente se sudi molto (ad esempio, dopo l'attività fisica o quando fa caldo).
  2. 2
    Usa il sapone e l'acqua per lavarlo normalmente. Non serve niente di eccezionale per la pulizia dell'ombelico. Bastano l'acqua tiepida e un bagnoschiuma delicato! Applicali entrambi sulle dita o su una salvietta e massaggia delicatamente la zona interessata in modo da eliminare lo sporco, il sudiciume e la lanugine che si forma all'interno. Quando hai finito, sciacqualo accuratamente per togliere tutti i residui di schiuma.[2]
    • In genere, il bagnoschiuma per il corpo va bene anche per l'ombelico. Se i saponi profumati causano secchezza o irritazione, scegline uno delicato e inodore.
    • Puoi usare l'acqua salata per pulire delicatamente anche l'interno. Mescola 1 cucchiaino (circa 6 g) di sale da cucina con 240 ml di acqua tiepida e immergi un panno nella soluzione. Adoperala per massaggiare delicatamente la parte interna, quindi risciacqua solo con l'acqua.[5]
    • L'acqua salata è in grado di uccidere i germi e sciogliere lo sporco. Inoltre, secca e irrita di meno rispetto al sapone.

    Consiglio: Se porti il piercing, è ancora più importante mantenerlo pulito. Utilizza una soluzione a base di acqua salata tiepida per detergere l'area circostante almeno 2-3 volte al giorno o come indicato dal piercer o dal medico.[3] La ferita può impiegare molto tempo a guarire e, in questo caso, dovrai seguire questa routine per diversi mesi, se non un anno.[4]

  3. 3
    Pulisci a fondo con un panno o un cotton fioc. Se l'ombelico è profondo, sporcizia e lanugine si accumulano facilmente e può essere complicato toglierle! In questi casi, ti conviene introdurre un panno o un cotton fioc per procedere a una pulizia più approfondita.[6] Detergi delicatamente l'interno con acqua e sapone, dopodiché sciacqualo bene.
    • Non sfregare, altrimenti potresti irritare la parte interna e quella circostante, che sono molto delicate.
  4. 4
    Tamponalo quando hai terminato. È importante mantenere asciutto l'ombelico per prevenire un'eccessiva proliferazione di funghi, lieviti e batteri. Una volta finito di lavarlo, usa un panno pulito per asciugare delicatamente la zona interna e circostante. Se hai tempo, puoi anche lasciarlo asciugare all'aria per qualche minuto prima di vestirti.[7]
    • Puoi evitare che l'umidità si accumuli nell'area interna indossando indumenti ampi e leggeri quando fa caldo o sai che potresti sudare.
  5. 5
    Evita di applicare oli, creme o lozioni. Non usare creme o lozioni a meno che non sia il medico a raccomandarlo. In questo modo, l'umidità potrebbe rimanere intrappolata all'interno creando un ambiente favorevole allo sviluppo indesiderato di funghi, lieviti e batteri.[8]
    • Puoi idratare in modo sicuro l'ombelico con un po' di olio per bambini o una lozione idratante leggera se l’ombelico è sporgente anziché rientrante.[9] Smetti di usare la crema idratante se senti cattivi odori, prurito e irritazione o altri segni di infezione.
    Pubblicità

Metodo 2 di 2:
Gestire il Cattivo Odore Quando è Persistente

  1. 1
    Individua i segni di un'infezione se la pulizia regolare non risolve il problema. Gli odori sgradevoli emanati dall'ombelico sono causati principalmente da sporcizia e sudore. In genere, è possibile eliminarli lavando la zona con acqua e sapone. In caso contrario, potrebbe trattarsi di un'infezione. Pertanto, nota i seguenti sintomi:[10]
    • Pelle rossa e squamosa;
    • Sensibilità o gonfiore nella zona interna o circostante;
    • Prurito;
    • Siero giallo o verde oppure pus che fuoriesce dall'ombelico;
    • Febbre, sensazione generale di malessere o spossatezza.

    Avvertenza: La probabilità di sviluppare un'infezione è maggiore se porti un piercing. In tal caso, fai attenzione ai sintomi, tra cui aumento del dolore o della sensibilità, gonfiore, arrossamento, calore intorno al piercing o pus.

  2. 2
    Consulta il medico per una diagnosi se manifesti i sintomi di un'infezione. Se sospetti un'infezione, recati immediatamente dal medico. Valuterà da quale processo infettivo sei interessato e ti indicherà un trattamento adeguato.[11]
    • Il trattamento varia a seconda della causa: batteri, funghi o lieviti. Non provare a indovinare che tipo di infezione hai sviluppato perché ricorrere alla terapia sbagliata potrebbe essere ancora più controproducente.
    • Il medico potrebbe prescriverti il prelievo di un campione da analizzare per determinare la causa dell'infezione.
  3. 3
    Utilizza farmaci topici per trattare un'infezione batterica, fungina o da lieviti. Se hai scoperto di avere un'infezione all'ombelico, potrebbe essere necessario applicare per un po' di tempo una pomata o una polvere antibiotica o antimicotica per debellarla. Il medico deciderà quale farmaco prescriverti. Trattando l'infezione, dovresti anche sbarazzarti del cattivo odore e delle secrezioni purulente![12] Segui tutte le indicazioni terapeutiche fornite dal medico, tra cui:
    • Resistere al bisogno di grattare o punzecchiare l'ombelico infetto;
    • Cambiare e lavare regolarmente lenzuola e indumenti per evitare una reinfezione;
    • Evitare di condividere asciugamani con altre persone;
    • Indossare indumenti larghi e comodi per mantenere l'area fresca e asciutta;
    • Pulirla quotidianamente con una soluzione salina.
  4. 4
    Sottoponiti al drenaggio se hai una cisti. A volte, può formarsi una cisti all'interno dell'ombelico causando gonfiore, dolore e secrezioni maleodoranti. Se è infetta, probabilmente il medico procederà al drenaggio nel suo ambulatorio. Potrebbe anche prescriverti un antibiotico sistemico o topico per sconfiggere l'infezione. Una volta tornato a casa, segui le sue indicazioni terapeutiche per favorire una corretta guarigione della lesione.[13]
    • Chiedigli istruzioni dettagliate sulla pulizia e sulla cura della cisti una volta tornato a casa. Potrebbe raccomandarti di applicare sulla zona interessata un impacco caldo e asciutto, 3-4 volte al giorno. Se ha applicato un bendaggio, dovrai cambiarlo almeno una volta al giorno finché non ti dirà di interrompere il trattamento.[14]
    • Se ha chiuso la cisti con una garza, dopo 2 giorni dovrai tornare al suo studio per rimuoverla. Lava la ferita con acqua calda una volta al giorno finché non guarisce (solitamente nel giro di 5 giorni).[15]
    • Se la cisti si riforma, potrebbe rendersi necessario un intervento chirurgico per rimuoverla completamente. Se è profonda, come la cisti uracale, il chirurgo eseguirà una piccola incisione per asportarla con strumenti delicati, guidati da una videocamera.[16]
    • Probabilmente dovrai rimanere ricoverato per 2-3 giorni dopo l'intervento, ma potrai riprendere la tua normale vita quotidiana nel giro di un paio di settimane.[17]
  5. 5
    Consulta il medico per rimuovere la sporcizia, se necessario. Se hai un ombelico profondo e non lo pulisci frequentemente, al suo interno possono accumularsi sporcizia, lanugine e grasso. Alla fine, queste sostanze rischiano di formare una massa consistente che lasciata a lungo può indurirsi come una pietra.[18] Se succede, recati dal medico. Potrebbe adoperare un paio di pinze per estrarla delicatamente.
    • In genere, questa massa non causa alcun sintomo. Tuttavia, a volte può comportare lo sviluppo di piaghe e infezioni.
    • Puoi prevenire il problema pulendo regolarmente l'ombelico con acqua e sapone.
    Pubblicità

Consigli

  • Se tendi a formare la lanugine ombelicale, puoi ridurla portando vestiti nuovi e accorciando o rasando i peli che crescono nei dintorni dell'ombelico.[19]
  • I neonati hanno bisogno di cure speciali per questa zona del corpo, soprattutto subito dopo la caduta del cordone ombelicale. Se hai un bambino, consulta il pediatra per conoscere il modo migliore per pulire e prenderti cura del suo ombelico.
Pubblicità

Avvertenze

  • Se sospetti che il piercing all'ombelico si sia infettato, recati subito dal medico per ricevere un trattamento adeguato.
  • Non cercare mai di pulire o rimuovere la lanugine ombelicale con uno strumento appuntito, come pinzette o attrezzi metallici per il manicure, perché potresti ferirti. Usa sempre le dita, un panno pulito o un cotton fioc.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Acqua tiepida
  • Sapone o bagnoschiuma delicato
  • Panno
  • Cotton fioc

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.
Categorie: Igiene Personale

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità