Come Pulire la Tua Camera

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

Tutti sappiamo cosa significa ritrovarsi di fronte a una camera da letto in subbuglio. Magari pensi che scalare l'Everest sia più facile di questa ardua impresa, ma in realtà non devi fare altro che organizzare le tue cose e dare una buona ripulita. Infatti, non è una sfida impossibile da affrontare. Segui questi semplici passaggi e vedrai che la pulizia della stanza diventerà una passeggiata al parco, non una spedizione sulla cima più alta del mondo.

Parte 1 di 5:
Avere la Predisposizione Giusta

  1. 1
    Ascolta musica ritmata. Prima di iniziare, prepara un album o una playlist che adori e ti dia la carica. La musica allegra ti aiuterà a ricaricarti per metterti all'opera. Tieniti alla larga da quella dolce e rilassante. Dovrebbe motivarti, non farti sentire stanco o triste. In alternativa, ascolta la radio.
  2. 2
    Se la musica non dovesse esserti di alcun aiuto, prova ad ascoltare un libro o un podcast. Attento solo a evitare gli argomenti che potrebbero distrarti dalle pulizie.
    • Ascoltare suoni naturali, come cascate, fuochi scoppiettanti, oceani, pioggia e vento, può offrirti un buon sottofondo. Ti aiuta a concentrarti sul compito di cui ti stai occupando in un determinato momento.
    • Cerca di non sprecare troppo tempo per cambiare musica o passare da un album all'altro. Imposta l'iPod in modalità shuffle per accelerare il lavoro e non perdere il ritmo.
  3. 3
    Lascia entrare della luce nella stanza. Apri tutte le tende o le persiane e lascia che i raggi solari pervadano la camera. Dovresti anche spalancare le finestre per far cambiare aria. Uno spazio ben illuminato ti darà energia e ti motiverà a continuare.
    • Se pulisci di sera, accendi tutte le luci. Eviterai di essere assalito dalla sonnolenza.
  4. 4
    Fai una lista di tutte le aree, le mensole e le altre cose da pulire. Sebbene questo passaggio sia facoltativo, è comunque una buona idea seguirlo. Spuntare le mansioni dell'elenco ti darà energia e motivazione. Puoi anche stabilire limiti di tempo specifici per ogni compito. In questo modo, velocizzerai la pulizia.
  5. 5
    Stabilisci quando prenderti una pausa. Fare un break per mangiare, bere e sederti in genere è preferibile. Tuttavia, non farti distrarre troppo durante la sosta. Decidi in anticipo di dedicarle una certa quantità di tempo, così rimarrai in carreggiata. È meglio prenderti qualche minuto libero dopo aver completato un intero compito invece che nel bel mezzo dello svolgimento. Per esempio, potresti riposarti dopo aver pulito sotto il letto e prima di iniziare a organizzare gli oggetti più piccoli della camera.
    • Non prenderti una pausa se nel momento in cui dovresti fermarti pensi di essere abbastanza motivato da continuare. Approfittane per proseguire con il lavoro e portare a termine più compiti.
  6. 6
    Ricompensati. Decidi cosa fare dopo aver finito di pulire. Magari uscirai con il tuo migliore amico, guarderai un film con la tua famiglia o mangerai una coppetta enorme di gelato. Sapere che ti aspetta un premio ti motiva ad accelerare il processo. In ogni caso, questa ricompensa non dovrebbe tentarti talmente tanto da farti lavorare in maniera frettolosa e poco accurata.
  7. 7
    Se hai bisogno di un pizzico di motivazione in più, trasforma la pulizia della camera in un'attività ludica. Non riesci proprio a iniziare? Fai in modo che il processo sia più interessante, consideralo un gioco. Cronometrati per vedere quante cose riesci a portare a termine in 10 minuti. Prova a battere il tuo punteggio più alto. Concediti un cioccolatino o cinque minuti di pausa per premiarti. Quali giochi fare? Per esempio, fingi di partecipare a un programma televisivo a premi (vince chi riesce a completare le pulizie prima che scada il tempo) o che la tua stanza verrà fotografata da una rivista di arredamento.
    • Ci sono altre soluzioni oltre a creare un gioco tutto tuo. Se ti piace recitare e non riesci a trovare la motivazione che ti serve per rassettare, immagina di interpretare un personaggio alle prese con le pulizie. La rapidità con cui inizierai a concentrarti sulla scena ti sorprenderà, quindi sarà più facile pulire.
    Pubblicità

Parte 2 di 5:
Ripulita Generale

  1. 1
    Tieni a portata di mano scatole e/o buste. Avrai bisogno di conservare quello che non ti serve. Non buttare via niente, a meno che non siano oggetti rotti. Puoi dare in beneficenza le cose che non usi più.
  2. 2
    Libera il letto e rifallo. Un letto ordinato ti dà la sensazione di aver portato già a termine qualcosa. Ti offrirà una superficie orizzontale per piegare i vestiti e fare pause. Immagina che sia la tua isola pulita nel bel mezzo di un oceano in preda alla tempesta del disordine. In un angolo, crea una pila con tutto quello che avevi appoggiato sul letto. Togli coperte e lenzuola e gira il materasso; questo trucco ti aiuta ad allungare la vita utile del prodotto. Inoltre, dormirai comodamente perché è da tempo che non viene usato il lato su cui ti stenderai. Rifai il letto con lenzuola e coperte fresche di bucato.
    • Prenditi tutto il tempo necessario per rifare bene il letto. Assicurati di infilare i bordi delle lenzuola sotto il materasso. Liscia le coperte. Sprimaccia i cuscini. Metti le lenzuola sporche nel cesto della biancheria o in lavatrice.
  3. 3
    Rimetti ogni cosa al suo posto. Innanzitutto, riordina gli oggetti che trovi sul pavimento. In questo modo, riuscirai a muoverti nella stanza senza inciamparci. Non devi pulirli o sistemarli, per ora ti basta conservarli laddove dovrebbero stare. Inizia con le cose più grandi, come libri e cuscini, poi passa a quelle più piccole, quali matite e altri articoli di cancelleria.
    • Ordina per primi gli articoli più grandi. Ti basta riporne un paio per assistere a miglioramenti significativi. Continua con quelli di maggiori dimensioni finché non ti ritroverai con gli oggetti più piccoli, come monete o matite.
    • Non lasciarti distrarre dagli oggetti mentre li ordini. Potresti trovare un album di foto che non sfogli da tempo immemore, ma non guardarlo mentre pulisci. Se proprio hai voglia di darci un'occhiata, includilo nel premio che ti concederai dopo aver finito.
  4. 4
    Organizza in maniera logica la stanza. Metti le cose che usi spesso in un punto facilmente accessibile, mentre gli oggetti a cui dai un utilizzo meno frequente vanno collocati in posti più alti o difficilmente raggiungibili. Hai meno difficoltà a tenere in ordine la camera se puoi riporre subito un oggetto.
  5. 5
    Metti via i vestiti puliti che trovi in giro. Piegali e disponili nella cassettiera, altrimenti appendili. Riponili con cura e cerca di non farli sgualcire.
    • Metti un cesto della biancheria sporca fuori dalla stanza. È meglio lasciarlo in corridoio. Conservaci tutti i vestiti da lavare che trovi in camera. Non fare lavatrici finché non avrai finito di pulire (potresti sempre trovare un altro calzino sporco nascosto dietro un mobile).
  6. 6
    Impila tutti i piatti sporchi fuori dalla stanza. Se una tazza o un bicchiere ha ancora del liquido all'interno, svuotalo subito per evitare di riversarlo nel corridoio.
    • Se trovi oggetti che vanno riposti altrove, mettili in una scatola separata e portala fuori dalla stanza dopo aver finito di pulire.
    Pubblicità

Parte 3 di 5:
Organizzare le Parti Non Visibili

  1. 1
    Riordina tutto quello che conservi sotto il letto. Libera completamente questo spazio: probabilmente è pieno di spazzatura e questo ti sorprenderà; inoltre, ritroverai cose che pensavi fossero andate perdute o avevi dimenticato.
    • Separa gli oggetti in pile: cose da buttare, dare in beneficenza, vendere nei negozi di seconda mano, regalare ai tuoi fratelli (se ne hai) o amici, disporre altrove e lasciare nella tua stanza. In genere, all'inizio è più facile suddividere tutto in due pile (articoli da tenere e articoli da gettare), per poi raggruppare in sottocategorie quello di cui ti disfarai. Nella pila delle cose di cui ti sbarazzerai, separa gli oggetti riciclabili da quelli che non lo sono. Infine, dai un'occhiata sotto al resto dei mobili, come la scrivania, la cassettiera, i tavoli, i comodini o gli scaffali, per vedere se trovi altre cose.
  2. 2
    Separa gli oggetti, ma, per ora, non occuparti delle cose che terrai. Se hai pile composte da diversi articoli, suddividile in sottocategorie (vestiti, scarpe, libri, ecc.) prima di iniziare a esaminarle nel dettaglio.
    • Innanzitutto, occupati delle cose da buttare. Suddividi gli oggetti riciclabili da quelli che non lo sono e gettali nei cestini designati.
    • Ora, passa alla pila degli oggetti che vanno riposti altrove. Se una cosa deve essere conservata in un'altra stanza, mettila a posto. Te l'hanno prestata? Appoggiala in un punto che ti aiuterà a ricordartene, in modo da poterla restituire.
    • In seguito, esamina la pila delle cose da regalare a fratelli o amici. Se vivete insieme, dai immediatamente questi oggetti a ciascuno di loro, altrimenti disponili in un posto che ti permetterà di ricordare la loro destinazione.
    • Raccogli in due buste separate tutte le cose che vuoi dare in beneficenza e quelle che vuoi vendere.
  3. 3
    Adesso, occupati delle cose che vuoi tenere. Ti basta iniziare a separarle in diverse categorie (vestiti, scarpe, libri, ecc.) e metterle al proprio posto. Anche in questo caso, non organizzare niente nello specifico, altrimenti perderai di visto l'obiettivo. Per esempio, appoggia tutti i libri laddove dovrebbero stare, per esempio sulle mensole della libreria, ma non distrarti per ordinarli. Continua a mettere via tutto: peluche, fotografie, borse, scarpe, ecc. A un certo punto la pila finirà.
    • Questi piccoli compiti ti fanno capire che manca sempre meno al traguardo. Se da un lato inizialmente è frustrante non riuscire a organizzare ogni singola cosa, suddividere l'incarico in compiti più piccoli e gestibili accrescerà la motivazione per finire l'intero lavoro.
    • Se trovi un oggetto che non sai dove riporre, potresti darlo via o decidere di assegnargli uno spazio. Una stanza ordinata è sempre più bella. Hai bisogno di continuare a usare questo articolo? Chiedi ai tuoi genitori se possono conservarlo altrove.
  4. 4
    Organizza l'armadio. Puliscilo svuotandolo completamente e aggiungendo tutto alle pile che hai già creato con gli oggetti trovati sotto il letto. Butta o regala le cose che non ti servono più. Dopo aver ripulito l'armadio e deciso cosa tenere, abbina tutte le scarpe e disponile sul fondo, appendi i vestiti, sistema le cose appoggiate sui ripiani (se ne hai).
    • Se trovi vestiti di cui avevi dimenticato l'esistenza, provali. Non ti stanno bene o non ti piacciono più? Mettili nella pila delle cose da dare via per lasciare più spazio ai capi di abbigliamento che invece preferisci.
    • Se pensi di non avere abbastanza spazio per le scarpe, compra una scarpiera.
  5. 5
    Togli tutti i vestiti dalla cassettiera e piegali ordinatamente. È fondamentale. Sistemare gli indumenti permette di avere più spazio in tutti i cassetti, e sarà più facile chiuderli. Suddividi il cassettone in categorie, in modo che ogni cassetto contenga un tipo specifico di vestiti. Metti da parte quelli che laverai
    • Anche in questo caso, prova tutti i vestiti che avevi dimenticato o pensi non ti stiano più bene. Se non ti piacciono o non ti valorizzano, regalali o cerca di venderli in un negozio di seconda mano.
    • I cassetti superiori potrebbero contenere biancheria intima e calzini, mentre quelli inferiori maglie, pantaloni e gonne.
    • Organizza la cassettiera in un modo che ti risulti pratico. Se sei abituato a conservare la biancheria intima nell'ultimo cassetto, continua a fare così.
  6. 6
    Rivedi le pile separate che hai creato. Dopo aver impilato le tue cose, puoi iniziare a occuparti specificamente di ciascuna categoria. Ricorda di procedere gradualmente, una pila alla volta: ti sentirai più soddisfatto dopo aver esaminato tutti i vestiti. Inoltre, la motivazione per proseguire sarà indubbiamente maggiore.
    • Innanzitutto, butta quello che non ti serve. Prendi una busta per spazzatura e rifiuti grande e usala per tutto quello che non vuoi più. Non portarla fuori finché non avrai finito di pulire: probabilmente nel frattempo troverai altre cose da gettare.
    • Conserva quello che regalerai. Metti in un cestino quello che vuoi dare ai tuoi fratelli o amici e lascialo fuori dalla stanza. Puoi continuare a riporci cose mentre pulisci, quindi, per ora, tienilo a portata di mano. A ogni modo, è utile minimizzare il caos nella stanza, quindi tienilo fuori dalla porta. Se hai vestiti o altre cose che vorresti regalare a una persona nello specifico, attacca un adesivo sugli articoli in questione per ricordartene.
    • Metti via le cose che vuoi conservare nella tua stanza. Piega i vestiti, sistema i libri in libreria, i giocattoli nei cestini, ecc.
    Pubblicità

Parte 4 di 5:
Organizzare Oggetti Specifici

  1. 1
    Suddividi libri e riviste. Devi organizzare anche quelli che lasci sul pavimento. Impilali per altezza e grandezza, mettendo i più grandi sul fondo e i più piccoli in alto. Sistema la libreria, se ne hai una.
    • Assicurati che tutti gli scaffali abbiano un aspetto presentabile. Se non fai che tirare cose alla rinfusa sulle mensole o sulla scrivania, ovviamente non sembreranno tanto pulite.
    • Puoi etichettare ogni mensola e/o ordinare i libri in ordine alfabetico. Il sistema organizzativo che usi non ha importanza, quel che conta è ottenere un buon risultato.
  2. 2
    Organizza la scrivania. Potresti comprare un organizzatore apposito in cartoleria. È uno strumento che ti aiuta a separare i diversi oggetti: matite, penne, colla, forbici, evidenziatori e così via.
    • Organizza tutti i cassetti della scrivania. Suddividi i fogli che si sono raccolti al loro interno e decidi cosa vuoi conservare o riciclare. Compra delle cartelline e raggruppa i documenti in base alle loro categorie di appartenenza (potresti anche etichettarle scrivendo “Progetti scolastici” o “Disegni”).
    • Se non hai cartelline, usa le graffette per unire i fogli o i ritagli di giornale: eviterai che vadano perduti. Puoi anche raccogliere gli oggetti piccoli con un elastico di gomma.
    • Se non vuoi comprare un portaoggetti da scrivania, potresti mettere tutte le penne, le matite e gli altri materiali in una busta di plastica, in modo che non rotolino e non si perdano nei cassetti.
  3. 3
    Organizza tutto quello che ti sembra in disordine. Guardati intorno e vedi se ci sono ancora angoli visibilmente caotici. È il momento giusto per sbrogliare gioielli, abbinare scarpe, riorganizzare cornici di foto e così via. Concentrati sui ritocchi finali.
    • Questo è anche il momento ideale per pensare ai possibili miglioramenti necessari per la stanza. Hai bisogno di una scarpiera classica o a cubi? Ti serve un portagioie per conservare tutte le collane? Vuoi una mensola in più o dello spazio extra per i vestiti? Fai una lista di tutto quello che credi in grado di migliorare la camera. Tienila in borsa o appendila a una lavagna di sughero (se ne hai una). Compra tutto l'occorrente in un secondo momento (o il giorno stesso in cui pulisci).
    Pubblicità

Parte 5 di 5:
Pulire Ogni Superficie della Camera

  1. 1
    Spolvera le superfici della stanza. Usa un panno in microfibra per pulire tutte le superfici: scrivania, cassettiera, mensole e così via. Occupatene prima di passare l'aspirapolvere o spazzare, perché spesso la polvere viene semplicemente spostata e poi si fissa sul pavimento. Apri le finestre mentre lo fai, specialmente se sei allergico alla polvere.
    • Se non hai un panno in microfibra, puoi usare delle salviette per eliminare la polvere. Quelle disinfettanti sono ideali, perché oltre a spolverare uccidono i batteri che potrebbero essersi annidati sulle superfici della camera. Puoi inoltre utilizzare un panno umido a tal proposito.
    • Assicurati di spolverare gli oggetti sulla scrivania, sulla cassettiera e così via. Le cornici con le foto, i souvenir e i trofei sono molto più belli e interessanti se non vengono coperti da un dito di polvere.
  2. 2
    Passa l'aspirapolvere. Assicurati di svuotare il sacchetto se sta per riempirsi del tutto. Ripassalo sulle parti più sporche della camera per almeno due volte. Se hai la moquette o dei tappeti, spruzza del deodorante apposito prima di passare l'aspirapolvere, così la stanza si impregnerà di un aroma piacevole.
    • Se non hai la moquette, spazza il pavimento. Potresti anche passare lo straccio o usare un panno come quelli Swiffer.
  3. 3
    Pulisci tutte le finestre e gli specchi che hai. Utilizza una soluzione detergente per vetri e un panno in microfibra (se ne hai uno), in modo da non lasciare sbaffi di prodotto sulle superfici. La stanza sarà a dir poco splendente grazie alle finestre pulite.
  4. 4
    Pulisci tutte le parti restanti della stanza. Lucida le maniglie delle porte con un prodotto disinfettante. Se hai un ventilatore da soffitto, passa un panno umido sulle pale. Nel caso sia necessario, puoi anche andare oltre e pulire le cavità del soffitto (per esempio se è a cassettoni).
    • Assicurati di eliminare le ragnatele che potrebbero essersi formate sul soffitto.
  5. 5
    Passa ai ritocchi finali. Raccogli quel che resta della spazzatura accumulata e buttala via. Svuota i cestini. Spruzza un deodorante per ambienti o disponi sacchetti di lavanda essiccata qui e là in camera.
    • Porta le scatole che hai riempito di cose da regalare in un posto in cui non le dimenticherai.
    • Metti a posto i piatti e gli altri oggetti che non dovrebbero stare nella tua stanza.
  6. 6
    Premiati! Fai qualcosa che ti piace e/o ti rilassa nella tua camera, ormai pulitissima. Puoi anche andare al cinema, mangiare un gelato, giocare con il cane: qualunque cosa adori fare, ricompensati, ricorda che hai lavorato duramente per ordinare la stanza.
    • Ogni volta che usi un oggetto, poi rimettilo a posto. Cerca di rifare il letto tutti i giorni. Sono abitudini utili per evitare di dover pulire la stanza tanto spesso.
    Pubblicità

Consigli

  • Cerca di pulire la stanza una volta alla settimana. Farlo frequentemente ti aiuta a evitare di riempire il pavimento di robaccia (e non perderai tanto tempo).
  • Mentre pulisci, non buttare le cose dove capita. Mettile nei posti giusti, perché altrimenti non ordinerai con cura la camera. E sarebbe tempo sprecato.
  • Indossa vestiti comodi, come una maglietta e un paio di pantaloncini, così non ti preoccuperai se dovessero impolverarsi o sporcarsi.
  • Se non riesci a motivarti, prova a immaginare la stanza a lavoro ultimato.
  • Scatta qualche foto alla camera sia quando è immersa nel caos più totale sia quando è pulitissima. Dopo aver finito, paragona il prima e il dopo. Noterai che hai lavorato duramente e ti sentirai più motivato a mantenerla in ordine.
  • Metti da parte dispositivi elettronici e libri che potrebbero distrarti.
  • Dopo aver raccolto un oggetto, non metterlo in un punto qualsiasi della stanza: conservalo nel posto giusto.
  • Se ritorni subito al punto di partenza dopo aver pulito la stanza, meglio sbarazzarti di alcuni oggetti. Vendili, conservali in soffitta, donali o buttali. Cerca di avere meno cose, in questo modo pulire la stanza sarà più facile.
  • Se hai tante cose e non riesci a deciderti se buttarle o conservarle, mettile in un cestino sul cassettone o la scrivania. Prendile quando ti servono. Dopo 15 giorni, tutto quello che non hai usato va buttato via.
  • Cerca di fare una pausa ogni 20 minuti se trovi difficile concentrarti; in questo modo, segmenterai il lavoro.
  • Compra un deodorante per ambienti. Una stanza dall'odore gradevole ti motiverà a mantenerla pulita e profumata.
  • Prova a personalizzare la stanza: ti verrà voglia di pulirla e tenerla in ordine.
  • Suddividi la stanza in sezioni e imponiti limiti temporali. Per esempio, un angolo particolarmente disordinato può richiedere mezz'ora per essere pulito, mentre un altro solo 10 minuti. Poi, cerca di battere il tuo stesso record e ricompensati quando ci riesci.
  • Attento agli oggetti affilati: conservali in un posto sicuro, in modo da non farti male.
  • Se ti va, puoi seguire un percorso circolare per pulire la stanza. Inizia a sinistra e concludi a destra.
  • Devi essere certo del risultato che vuoi ottenere. Pianifica tutto quello che farai e dove sistemerai gli oggetti. Per esempio, dedica una libreria ai CD, ai film e ai libri.
  • Se hai un oggetto che pensi possa tornarti utile un giorno, chiediti “L'ho usato negli ultimi sei mesi?”. Buttalo in caso di risposta negativa.
  • Balla o canta mentre pulisci.
  • Cerca di coinvolgere un amico o un familiare, così ti aiuterà. Pulire in compagnia è sempre più immediato e facile.
  • Prometti a te stesso che manterrai la camera in ordine: scrivilo su un foglio e appendilo al muro. Ti aiuterà a sentirti motivato.
  • Se la stanza è enorme, chiedi a tua madre o a tuo fratello di aiutarti.
  • Prima di iniziare, raccogli le cose che sono sul pavimento per buttarle o metterle da parte.
Pubblicità

Avvertenze

  • Se sei allergico agli acari o ad altre sostanze irritanti che si trovano nell'aria, prendi un medicinale antiallergico prima di cominciare, oppure metti una mascherina antipolvere.
  • Se non hai mai usato detergenti o aspirapolvere prima d'ora, chiedi a tua madre di aiutarti. Ti insegnerà come adoperare i vari prodotti: alcuni possono essere dannosi in caso di utilizzo scorretto.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Buste della spazzatura
  • Prodotto per lavare i vetri
  • Salviette di carta o stracci
  • Cestino della biancheria sporca
  • Musica ritmata (facoltativo)
  • Panno in microfibra
  • Vestiti comodi
  • Una scopa o un aspirapolvere
  • Etichette
  • Salviette disinfettanti

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.
Categorie: Pulizia
Sommario dell'Articolo

Per pulire la tua camera, inizia eliminando il disordine sul letto in modo da poterlo rifare. Se non cambi le lenzuola da un po' di tempo, sostituiscile con altre pulite. Puoi anche mettere dei cuscini decorativi o una coperta sul letto per abbellirlo un po'. Quindi, raccogli tutta la spazzatura nella stanza e gettala in un cestino o in una busta. Piega o appendi i vestiti puliti. Metti tutti i vestiti sporchi nel cesto della biancheria o lavali direttamente in lavatrice in modo da averli puliti per quando avrai finito in camera. Poi, riponi tutti i piccoli oggetti fuori posto, come articoli da bagno, accessori o libri; se non disponi di uno spazio apposito, mettili in un comodino o in un contenitore per tenerli in ordine. Puoi anche posizionare libri, ricordi e altri oggetti su uno scaffale. Mentre pulisci, fai una pila di cose da donare o regalare. Meno disordine hai, più pulita sarà la tua stanza! Dopodiché utilizza un panno o uno spolverino per pulire tutte le superfici della stanza, come il comò, la scrivania e il comodino. Ricorda di rimuovere prima tutti i piccoli oggetti per poter spolverare sotto di essi. Apri le tende e, se lo ritieni necessario, pulisci le finestre e i davanzali. Infine passa l'aspirapolvere sul pavimento se è in moquette o ci sono tappeti, oppure spazza e passa lo straccio se hai un parquet. In generale, dovresti pulire il pavimento almeno una volta alla settimana per mantenere fresca la stanza. Se stai cercando di motivarti a pulire la tua camera, prova ad ascoltare la tua musica preferita e a ballare mentre pulisci!

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità