Come Pulire le Orecchie al Tuo Gatto

Scritto in collaborazione con: Pippa Elliott, MRCVS

La maggior parte dei gatti è in grado di mantenere le proprie orecchie pulite. Questi felini sono così meticolosi nel prendersi cura della propria igiene e pulizia che riescono ad arrivare anche dietro e all’interno del padiglione auricolare. A volte però hanno bisogno di aiuto, soprattutto per pulire l’interno delle orecchie. È sempre opportuno comunque controllarle spesso, per essere certi che non sorgano dei problemi dentro le orecchie che, se trascurati, potrebbero diventare più gravi.

Parte 1 di 2:
Controllare le Orecchie del Gatto

  1. 1
    Fai un controllo accurato delle orecchie. Tieni presente che puoi vedere solo la parte più esterna, ma non puoi vedere all'interno del canale uditivo o del timpano, poiché questi sono orientati in orizzontale nel punto in cui il padiglione incontra il cranio.
    • Il momento migliore e meno traumatico per ispezionare le orecchie al gatto è quando cerca le tue attenzioni o quando è in uno stato di sonnolenza. Quando è energico o giocoso è più probabile che lotti e ti graffi durante la toelettatura.
  2. 2
    Afferragli la parte superiore dell'orecchio. Giragli delicatamente il padiglione auricolare esterno fino a quando non riesci a vedere chiaramente l'interno. Guarda nel condotto uditivo per quanto ti è possibile. Fai lo stesso controllo per l’altro orecchio.
    • Assicurati di fare la verifica in una zona ben illuminata, ad esempio vicino a una finestra o sotto una lampada di casa.
  3. 3
    Valuta se è necessario pulirgli le orecchie. Puoi affermare che le orecchie sono pulite quando sono di colore rosa pallido, il cerume è minimo, non c’è sporcizia o residui e non emettono alcun odore.
    • Se il gatto ha le orecchie pulite, significa che è in grado di farsi una perfetta auto-toelettatura. Tieni presente che in questo caso non c’è alcun bisogno di un tuo intervento.
  4. 4
    Porta il micio dal veterinario se noti delle anomalie. È normale che i gatti abbiano del cerume e un po’ di sporcizia sopra, all’interno e vicino alle orecchie. Se però riscontri altre fuoriuscite o perdite, si tratta di una condizione anomala che richiede attenzione.
    • Del pus verde o giallo, delle secrezioni rosse, rosso scuro o nere sono tutti sintomi di anomalie. Il gatto potrebbe soffrire di un’infezione batterica, fungina o un’infestazione da acari; se ti accorgi della presenza di queste perdite devi portare l’animale immediatamente dal veterinario.
    • Consulta il veterinario se noti degli odori insoliti provenire dalle orecchie. La stessa cosa vale se vedi dell’arrossamento o del gonfiore dentro e intorno ai padiglioni auricolari.
    • Se invece il gatto presenta solo un po' di sporcizia o un lieve accumulo di cerume, puoi pulirgli le orecchie a casa.
    Pubblicità

Parte 2 di 2:
Pulire le Orecchie

  1. 1
    Assicurati che l’animale sia rilassato. Non tutti i gatti sono disposti a farsi pulire le orecchie tranquillamente e potrebbero reagire lottando. Porta il tuo micio in una stanza tranquilla dove non ci sono altri animali domestici. Potrebbe essere necessario chiedere l’aiuto di un’altra persona che tenga fermo il gatto mentre gli pulisci le orecchie.
    • L’amico che tiene il gatto dovrebbe essere piuttosto delicato. Una presa troppo salda renderà sicuramente l'animale meno collaborativo – e molto probabilmente vorrà cercare di fuggire.
    • Se il gatto non coopera, prova ad avvolgergli saldamente tutto il corpo (compresi gli arti) in un asciugamano spesso come se fosse un "involtino".
    • Se vedi che in un qualunque momento del processo di pulizia il gatto inizia ad agitarsi troppo, fermati. Non devi farti mordere o graffiare.
  2. 2
    Procurati un detergente auricolare liquido. Un prodotto di qualità è leggermente astringente e si asciuga velocemente. Puoi acquistare un buon detergente per le orecchie presso l’ambulatorio del veterinario o nei negozi affidabili di prodotti per animali.
    • Eventualmente puoi anche crearne uno tu stesso con i comuni prodotti per la casa. Una miscela in parti uguali di aceto bianco e alcol è efficace se usato con parsimonia. Tieni presente che se il gatto ha dei graffi o infezioni, questa soluzione casalinga potrebbe bruciargli un po’.
    • Non devi usare l’acqua per questa pulizia, può depositarsi nell'orecchio e favorire lo sviluppo di una micosi.
    • Un'alternativa per pulire l'orecchio esterno è quella di utilizzare un tampone di cotone inumidito con acqua ossigenata oppure olio d'oliva.
  3. 3
    Assicurati che la soluzione detergente sia a temperatura ambiente prima di applicarla sul micio. In questo modo l'esperienza è meno sgradevole per il gatto. La maggior parte degli esseri umani non vorrebbe inserire delle gocce auricolari fredde nelle orecchie – e lo stesso vale per i gatti!
  4. 4
    Applica qualche goccia di detergente nelle orecchie del felino. Assicurati di usare il giusto dosaggio, come raccomandato nelle istruzioni riportate sull'etichetta. Lavora su un orecchio alla volta. Massaggia la base dell'orecchio per 20-45 secondi per permettere alla soluzione di agire.
    • Mantieni una pressione ferma ma delicata quando gli strofini la base dell'orecchio. Non mettere troppa forza perché potresti danneggiargli il timpano. Una buona regola empirica da tenere presente è che devi sollevare lo sporco e il cerume senza strofinarlo.
    • Somministragli l’intera dose come indicato dal veterinario o dalle indicazioni riportate sulla confezione della soluzione detergente. In caso contrario, l’orecchio potrebbe non guarire correttamente.
  5. 5
    Lascia tranquillo il gatto per qualche minuto. L’animale scuoterà la testa per rimuovere ulteriormente il cerume o lo sporco accumulati.
  6. 6
    Inumidisci un batuffolo di cotone o una garza con cui tamponargli delicatamente le orecchie. Assicurati di non spingere il cotone o la garza troppo in profondità del canale uditivo, in quanto potrebbe compattare lo sporco, anziché rimuoverlo.
    • Non usare un cotton fioc, a meno che non ti venga espressamente consigliato dal veterinario.
    • Non pulire troppo in profondità il condotto uditivo. Potresti danneggiare il tessuto che lo riveste e potresti persino rompergli il timpano. Se il timpano si rompe, il gatto può manifestare segni di dolore (toccarsi continuamente l'orecchio, miagolare, ecc.), perdere il senso dell’equilibrio o accovacciarsi con la testa inclinata da un lato. Se noti uno di questi sintomi, portalo immediatamente dal veterinario per un controllo.
  7. 7
    Termina il processo di pulizia con delle lodi, coccole e un dolcetto. Questo lo aiuterà a calmarsi e lo renderà più incline a collaborare la prossima volta che dovrai mettergli altre gocce per le orecchie.
    Pubblicità

Avvertenze

  • Il gatto può soffrire di diversi disturbi e malattie alle orecchie, come acari dell'orecchio, zecche, pulci, infezioni batteriche o micotiche, eventuali corpi estranei (come residui vegetali) e, anche se molto raramente, un tumore. Il problema più comune all’orecchio del gatto è l’otite esterna, un'infezione delle parti esterne dell'orecchio che si trovano di fronte al timpano. Se sei preoccupato circa la salute delle orecchie del tuo gatto, consulta il veterinario.
  • Del sanguinamento dopo la pulizia non è normale. Se vedi del sangue nelle orecchie del micio dopo averle pulite, porta immediatamente l’animale dal veterinario.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Veterinaria
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Pippa Elliott, MRCVS. Laureata in Scienze Veterinarie e membro del Royal College of Veterinary Surgeons, la Dottoressa Elliott ha oltre 30 anni di esperienza nel settore della chirurgia veterinaria e nella pratica della medicina per animali di compagnia. Ha conseguito la laurea in medicina e chirurgia veterinaria alla University of Glasgow nel 1987. Lavora da più di 20 anni presso la stessa clinica veterinaria della sua città natale.
Categorie: Gatti

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità