Come Pulire un Computer Lento

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

Questo articolo mostra come rimuovere file e programmi inutilizzati dal disco rigido di un computer e configurarne correttamente le impostazioni per garantire il massimo livello di prestazioni del sistema. Se dopo aver seguito le istruzioni descritte di seguito il computer mostra comunque un rallentamento anomalo nell'eseguire le normali operazioni, leggi questo articolo per incrementare le prestazioni di un computer Windows o di un Mac sia desktop che laptop.

Metodo 1 di 7:
Eseguire la Pulizia del Disco Rigido su Windows

  1. 1
  2. 2
    Digita le parole chiave pulizia disco. Verrà eseguita una ricerca all'interno del computer del programma "Pulizia disco" di Windows. Si tratta di un'applicazione di sistema il cui scopo è quello di individuare ed eliminare tutti i file inutilizzati e non necessari dal sistema.
  3. 3
    Seleziona l'icona Pulizia disco. È caratterizzata da un piccolo disco rigido e da una spazzola ed è situata nella parte superiore del menu "Start". Verrà visualizzata la finestra di dialogo "Pulizia disco".
    • Se stai lavorando su più finestre, potresti avere la necessità di cliccare l'icona "Pulizia disco" visibile sulla barra delle applicazioni (dovrebbe lampeggiare assumendo una colorazione arancione).
  4. 4
    Premi il pulsante Pulizia file di sistema. È collocato nella parte inferiore sinistra della finestra "Pulizia disco". In questo modo il programma potrà ricercare altri file da eliminare fra quelli di sistema.
  5. 5
    Seleziona tutti i pulsanti di spunta visibili nel riquadro "File da eliminare". Tutti gli elementi indicati possono essere cancellati senza alcun problema per liberare spazio prezioso su disco.
    • Per poter selezionare tutte le voci presenti dovrai scorrere l'elenco apparso verso il basso.
  6. 6
    Premi il pulsante OK. È situato nella parte inferiore destra della finestra.
  7. 7
    Quando richiesto premi il pulsante Eliminazione file. Il programma "Pulizia disco" provvederà a cancellare tutti i file non necessari dal disco rigido del computer. Il completamento di questo passaggio potrebbe richiedere diversi minuti, quindi sii paziente.
  8. 8
    Disinstalla tutti i programma non necessari. Se all'interno del computer sono presenti applicazioni e software che non usi o non sono necessari per il normale funzionamento del sistema, rimuovili in modo da liberare spazio su disco e velocizzare l'avvio del computer.
    Pubblicità

Metodo 2 di 7:
Eseguire la Pulizia del Disco Rigido su Mac

  1. 1
  2. 2
    Scegli l'opzione Informazioni su questo Mac. È posizionata nella parte superiore del menu a discesa apparso. Verrà visualizzata l'omonima finestra di sistema.
  3. 3
    Accedi alla scheda Archivio. È visibile nella parte superiore della finestra "Informazioni su questo Mac".
  4. 4
    Premi il pulsante Gestisci…. È collocato nell'angolo superiore destro della finestra. Verrà visualizzata una nuova finestra di dialogo relativa alle opzioni di memorizzazione avanzate.[1]
    • In base alla versione del sistema operativo installata sul Mac, potresti dover premere il pulsante Dettagli....
  5. 5
    Seleziona l'opzione Ottimizza…. È collocata sulla destra della sezione "Ottimizza spazio". In questo modo indicherai al sistema operativo di rimuovere tutti i file temporanei o non necessari allo scopo di liberare spazio su disco. Inoltre i file video relativi a film e serie TV già visionati verranno spostati su iCloud.
  6. 6
    Disinstallare i programmi non necessari. Se nel computer sono presenti applicazioni o programmi che non utilizzi o che non sono necessari per il corretto funzionamento del sistema, rimuovili manualmente per liberare spazio su disco e velocizzare l'avvio del Mac.
    Pubblicità

Metodo 3 di 7:
Svuotare il Cestino di Sistema su Windows

  1. 1
    Accedi al "Cestino" di Windows. Seleziona la relativa icona a forma di cestino grigio con stampato il simbolo del riciclo dei rifiuti. È collocata direttamente sul desktop del computer.
  2. 2
    Ripristina qualunque file o cartella presente nel cestino e che desideri conservare. Se hai eliminato un elemento per errore e vuoi conservarlo, puoi ripristinarlo nella sua posizione originale selezionandolo con un doppio clic del mouse e premendo il pulsante Ripristina situato all'interno della finestra di popup apparsa.
  3. 3
    Accedi alla scheda Gestisci. È visibile nella parte superiore sinistra della finestra. Verrà visualizzata la relativa barra degli strumenti.
  4. 4
    Premi il pulsante Svuota cestino. È collocato all'estrema sinistra della barra degli strumenti della scheda "Gestisci".
  5. 5
    Quando richiesto conferma la tua azione premendo il pulsante . In questo modo tutti i file presenti nel cestino verranno automaticamente eliminati.
    Pubblicità

Metodo 4 di 7:
Svuotare il Cestino di Sistema su Mac

  1. 1
    Accedi al cestino. Clicca l'icona a forma di cestino posta sul Dock di sistema. Verrà visualizzata la finestra di dialogo relativa al contenuto del cestino.
  2. 2
    Ripristina qualunque file o cartella presente nel cestino e che desideri conservare. Se hai eliminato un elemento per errore e vuoi conservarlo, selezionalo e trascinalo dalla finestra del cestino al desktop.
  3. 3
    Seleziona l'icona del cestino senza rilasciare il pulsante del mouse. Dopo alcuni istanti verrà visualizzato il relativo menu contestuale.
  4. 4
    Scegli l'opzione Vuota il cestino. È una delle voci presenti nel menu apparso.
  5. 5
    Quando richiesto premi il pulsante Vuota il cestino. In questo modo tutti i file presenti nel cestino verranno eliminati definitivamente.
    Pubblicità

Metodo 5 di 7:
Gestire i Programmi in Esecuzione e ad Avvio Automatico su Windows

  1. 1
  2. 2
    Digita le parole chiave gestione attività. Verrà eseguita una ricerca all'interno del computer del programma "Gestione attività" di Windows. Si tratta di un'applicazione di sistema che permette di controllare tutti i processi attivi e di terminare quelli che stanno causando problemi al normale funzionamento del computer.
  3. 3
    Seleziona l'icona Gestione attività. È situata nella parte superiore dell'elenco dei risultati del menu "Start". Verrà visualizzata l'omonima finestra di dialogo.
  4. 4
    Accedi alla scheda Processi. È situata nella parte superiore sinistra della finestra "Gestione attività".
  5. 5
    Se necessario, chiudi uno o più programmi in esecuzione. Se sono presenti dei processi attivi che stanno utilizzando una grande quantità di memoria, ma che non sono attualmente necessari, puoi chiuderli selezionandone il nome uno alla volta e premendo il pulsante Termina attività. Chiudi tutti i programmi in esecuzione non necessari.
    • Svolgere questa procedura risulterà più semplice se l'elenco dei processi attivi è ordinato in base al consumo di memoria RAM. Per farlo, clicca semplicemente l'intestazione della colonna Memoria della scheda "Processi".
  6. 6
    Accedi alla scheda Avvio. È situata nella parte superiore sinistra della finestra "Gestione attività".
  7. 7
    Esamina l'elenco dei programmi apparso. Tutti gli elementi della lista rappresentano i programmi e le applicazioni che vengono eseguiti automaticamente all'avvio del sistema. Più è alto il numero delle voci presenti in questa scheda e più lenta risulterà la procedura di avvio del computer.
  8. 8
    Disabilita l'avvio automatico di un programma. Seleziona il nome dell'applicazione che non desideri venga avviata automaticamente, quindi premi il pulsante Disabilita posto nell'angolo inferiore destro della finestra.
    • Se il pulsante indicato riporta la dicitura Abilita, significa che l'avvio automatico del programma selezionato è già stato disabilitato.
    • Puoi ripetere questo passaggio per tutti i programmi che ritieni non debbano essere eseguiti automaticamente all'avvio del computer.
    • Al termine della procedura di disattivazione puoi chiudere la finestra "Gestione attività". Tutte le nuove impostazioni verranno salvate automaticamente.
    Pubblicità

Metodo 6 di 7:
Gestire i Programmi in Esecuzione e ad Avvio Automatico su Mac

  1. 1
  2. 2
    Digita le parole chiave monitoraggio attività. In questo modo verrà eseguita una ricerca all'interno del Mac dell'applicazione di sistema "Monitoraggio attività". Quest'ultima permette di individuare ed eventualmente terminare l'esecuzione di tutti i processi attivi che stanno utilizzando una gran quantità di memoria RAM.
    Consiglio dell'Esperto
    Gonzalo Martinez
    Gonzalo Martinez
    Specialista Riparazioni Apple e Presidente di CleverTech

    Usa il "Monitoraggio attività" per tenere traccia delle applicazioni in esecuzione. Gonzalo Martinez, specialista di riparazione Apple, afferma: "Monitoraggio attività è un'applicazione integrata sul tuo Mac che mostra tutte le applicazioni che sono in esecuzione. Se qualcosa è in esecuzione in background e non ne sei a conoscenza o se i tuoi browser web stanno aumentando la velocità di elaborazione, è possibile forzare l'uscita dalle applicazioni".

  3. 3
    Seleziona la voce Monitoraggio attività. È situata all'interno dell'elenco dei risultati della ricerca effettuata tramite il campo Spotlight. In questo modo verrà visualizzata la finestra di dialogo "Monitoraggio attività".
  4. 4
    Accedi alla scheda CPU. È situata nella parte superiore della finestra.
  5. 5
    Seleziona un programma da chiudere. Clicca il nome di uno dei programmi attivi che sta utilizzando una gran quantità di memoria RAM senza motivo.
    • Assicurati però di non chiudere uno dei programmi che stai utilizzando attualmente (per esempio il browser internet).
  6. 6
    Premi il pulsante X. È collocato nell'angolo superiore sinistro della finestra.
  7. 7
    Quando richiesto premi il pulsante Esci o Uscita forzata. Premendo il pulsante Esci permetterai al programma selezionato di tentare di creare un file di salvataggio, con cui recuperare tutti i dati non ancora salvati, mentre utilizzando l'opzione Uscita forzata il processo in esame verrà terminato immediatamente.[2]
  8. 8
  9. 9
    Scegli la voce Preferenze di sistema.... È una delle opzioni presenti all'interno del menu a tendina apparso. Verrà visualizzata la finestra di dialogo "Preferenze di sistema".
  10. 10
    Clicca l'icona Utenti e gruppi. È una delle opzioni presenti all'interno della finestra "Preferenze di sistema".
  11. 11
    Seleziona il nome dell'account utente in uso. È elencato all'interno della barra laterale sinistra della finestra.
  12. 12
    Accedi alla scheda Elementi di login. È situata nella parte superiore della finestra "Utenti e gruppi".
  13. 13
    Disattiva l'avvio automatico dei programmi non necessari. Deseleziona il pulsante di spunta relativo a tutti le applicazioni che vuoi che vengano eseguite automaticamente all'avvio del Mac.[3]
    • Prima di poter effettuare questo tipo di modifiche, potresti avere la necessità di premere il pulsante a forma di lucchetto posto nell'angolo inferiore sinistro della finestra e digitare la password di sicurezza del tuo profilo.
    Pubblicità

Metodo 7 di 7:
Deframmentare il Disco Rigido

  1. 1
    Comprendi l'utilità di deframmentare un disco rigido. Questa procedura è necessaria solo se stai usando un computer dotato di sistema operativo Windows. Con il normale utilizzo, i file presenti all'interno del disco rigido tendono a frammentarsi in più blocchi, che vengono memorizzati in aree non contigue di memoria. Questo aspetto causa un aumento del tempo richiesto dal disco rigido per poter reperire i dati richiesti dal sistema operativo o dall'utente, con un conseguente calo delle prestazioni generali del computer. Il processo di deframmentazione del disco serve a ricomporre tutti i "frammenti" di un file e a memorizzarli in aree di memoria contigue.
    • Nel caso di unità di memoria SSD (dall'inglese "Solid-State Drive") non bisognerebbe mai eseguire la deframmentazione.
    • Se lo spazio libero presente nel disco rigido di sistema è quasi completamente esaurito, deframmentarlo potrebbe non servire a molto o non generare un effetto tangibile.
  2. 2
  3. 3
    Digita le parole chiave deframmenta e ottimizza unità. Verrà eseguita una ricerca all'interno del computer del programma "Deframmenta e ottimizza unità" di Windows.
  4. 4
    Seleziona l'icona Deframmenta e ottimizza unità. È situata nella parte superiore dell'elenco dei risultati del menu "Start".
  5. 5
    Seleziona il disco rigido da deframmentare. Nella maggior parte dei casi occorrerà deframmentare il disco di sistema (quello in cui è presente l'installazione di Windows), che spesso è contrassegnato dalla voce OS (C:).
  6. 6
    Premi il pulsante Ottimizza. È collocato nella parte inferiore destra della finestra. Verrà visualizzato il programma "Ottimizza unità" di Windows.
  7. 7
    Attendi che la deframmentazione del disco selezionato giunga al termine. Questo passaggio potrebbe richiedere diverse ore, quindi assicurati che il computer sia collegato alla rete elettrica (se stai usando un laptop) e non utilizzarlo per tutto il lasso di tempo richiesto dalla procedura di deframmentazione.
    Pubblicità

Consigli

  • Alcune buone abitudini quotidiane, come spegnere completamente il computer dopo averlo utilizzato o mantenere sempre carica la batteria, possono incrementare notevolmente le prestazioni globali di un computer.
  • Esegui regolarmente una scansione dell'intero sistema utilizzando un software anti-virus. I virus e i malware possono essere la causa dei problemi che affliggono il tuo computer.
  • I computer tendono ad avere un calo delle prestazioni con il passare del tempo. Quindi, in alcuni casi, un rallentamento del sistema durante lo svolgimento delle normali funzioni potrebbe essere causato semplicemente dall'utilizzo nel tempo.
Pubblicità

Avvertenze

  • Non è consigliabile installare più di un software anti-virus su un singolo computer. Dato che Windows integra al suo interno il programma Windows Defender, gli utenti che utilizzano questo tipo di computer non hanno la necessità di installare un software anti-virus di terze parti.
  • Nel caso in cui l'unità interna di memoria del computer sia a stato solido (SSD dall'inglese "Solid State Drive") non eseguirne la deframmentazione. Si tratta di un'operazione che potenzialmente potrebbe compromettere l'integrità dei dati presenti all'interno e impattare negativamente sulle prestazioni dell'unità.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità