Come Pulire un Gattino Orfano

Scritto in collaborazione con: Melissa Nelson, DVM

Un micetto orfano è vulnerabile, indifeso e incapace di soddisfare le proprie esigenze di base. Come nuovo padrone del gatto, devi prenderti cura della sua igiene, dato che la madre non è presente per lavarlo. Mantenere un micetto pulito riduce la probabilità che contragga malattie. Fargli il bagno inoltre gli insegna a occuparsi della propria igiene ed è un passaggio importante per riuscire a stabilire un legame con esso. Normalmente i gattini vengono lavati dalle madri, che usano la lingua per pulirli e stimolare la produzione di escrementi. Dato che lei non è presente, devi imitare le azioni che avrebbe compiuto.

Metodo 1 di 3:
Replicare il Lavaggio della Madre

  1. 1
    Pulisci il micetto solo in alcuni punti se non è molto sporco. Se non si è rotolato nel fango, occuparsi dei punti più sporchi è più che sufficiente. I gattini orfani si sporcano spesso. In circostanze normali, sarebbe la madre a pulirli, ma senza di lei, spetta a te. Pulire quotidianamente il corpo e il posteriore del cucciolo dovrebbe bastare per tenerlo pulito e felice.[1]
    • Strofina il micetto con un panno umido per imitare il "bagno" che sua madre gli avrebbe fatto con la lingua.
  2. 2
    Bagna un panno morbido e asciutto con acqua tiepida. Assicurati che il tessuto non sia ruvido e non irriti il micetto. A quel punto, bagnalo con acqua tiepida. Strizzalo con le mani prima di iniziare a pulire il gattino. Con questo procedimento il panno sarà all'incirca alla stessa temperatura della lingua della madre.[2]
    • In molti negozi di animali puoi trovare degli shampoo speciali per micetti, ma di solito l'acqua è sufficiente se l'animale non è particolarmente sporco. Se non sai se dovresti lavare regolarmente il gattino con uno shampoo specifico, consulta il veterinario.
  3. 3
    Strofina delicatamente il micetto nella direzione in cui cresce il pelo. È meglio partire dalle zampe anteriori e dal viso, proseguendo verso la schiena, la pancia e terminare con le zampe posteriori. Fai movimenti brevi e ripetuti. Cerca di pulire circa 7 cm del corpo dell'animale con ogni passata e ripeti due o tre volte il gesto nello stesso punto. In questo modo imiterai più fedelmente possibile le abitudini della madre.
    • Fai particolare attenzione quando pulisci la zona posteriore del micetto, perché non è in grado di farlo da solo. Si tratta anche dell'area che si sporca di più.
  4. 4
    Pulisci tutti gli altri punti sporchi. Una volta che ti sei occupato della maggioranza del corpo del micetto, cerca i punti della sua pelliccia che sono sporchi (ad esempio, potrebbero essere incrostati con fango o feci). Usa il panno umido per strofinare avanti e indietro un centimetro alla volta nel punto interessato.[3] Una volta pulito il micetto, tampona l'acqua in eccesso con un asciugamano asciutto, in modo che l'animale non si ammali per il freddo.
    • Dato che stai usando un panno appena inumidito per pulire il micetto, il suo pelo dovrebbe essere per lo più asciutto quando avrai finito.
    • Se la pelliccia è ancora umida, asciugala tamponando con delicatezza le zone interessate con un panno asciutto.
  5. 5
    Strofina sempre la zona posteriore dei micetti dopo averli nutriti. Devi stimolare l'ano e i genitali dei gattini di meno di tre settimane per spingerli a urinare e defecare. Dovresti farlo subito dopo i pasti. Una volta che il tuo micetto ha mangiato, massaggia tutto il suo corpo con un panno umido e pulito, facendo particolare attenzione alla pancia e alla zona dei genitali.[4]
    • Di solito questo compito viene svolto dalla madre del micetto. Tuttavia, spetta a te dato che si tratta di un orfano. Se non lo strofinerai sotto la coda, non sarà in grado di produrre escrementi.
  6. 6
    Massaggia il micetto sotto la coda finché non urina e defeca. Massaggia l'ano e l'apertura urinaria del gattino con gesti brevi e ripetuti. Questi movimenti imitano l'azione della madre.[5]
    • Dato che i gattini produrranno gli escrementi direttamente nel panno che stai usando, potresti utilizzare della carta igienica.
    • I micetti imparano a fare i bisogni da soli dopo circa tre settimane di vita, quando potrai addestrarli all'uso della lettiera.
    Advertisement

Metodo 2 di 3:
Spazzolare il Micetto

  1. 1
    Spazzola il pelo del micetto se non ha bisogno di un lavaggio completo. Pulire i gattini orfani con un pettine o una spazzola è un metodo molto usato. Questo gesto aiuta a stimolare la circolazione sanguigna sottocutanea e può migliorare le condizioni della pelle dell'animale. Inoltre, imita il movimento della lingua della madre, che pulirebbe i propri figli se non fossero rimasti orfani.
    • Questo metodo non è adatto ai trovatelli che sono troppo sporchi. Tuttavia, se il tuo micetto non è così sporco e il suo pelo non è contaminato, puoi pulirlo facilmente spazzolandolo.
  2. 2
    Acquista una spazzola per il tuo gattino in un negozio di animali. Osserva attentamente la pelle e il pelo dell'animale alla ricerca di pulci prima di scegliere la spazzola adatta. Se ha le pulci, devi comprare un pettine antipulci a denti fini.[6] In caso contrario, può bastare una normale spazzola per animali.
    • La presenza delle pulci, anche in piccola quantità, su un micetto può portare a malattie gravi, ma quasi tutti i prodotti chimici antipulci sono troppo potenti per i cuccioli. Chiedi consiglio al tuo veterinario.
    • Chiedi consiglio al tuo veterinario se non sai che spazzola acquistare per il tuo gattino.
  3. 3
    Spazzola il tuo micetto nella direzione in cui cresce il pelo, dalla testa alla coda. Spazzolarlo in contropelo può provocare irritazioni non necessarie e fargli perdere peli. Passa la spazzola con gesti brevi, di circa 5 cm. In questo modo imiterai l'azione della lingua della madre quando pulisce il suo cucciolo. Spazzolagli bene tutto il corpo, inclusi pancia, schiena e posteriore.
    • Assicurati di pulire regolarmente la spazzola durante questa operazione, perché possono accumularsi sporco e peli tra le setole, rendendola meno efficace.
  4. 4
    Tieni il micetto calmo quando lo spazzoli. I gattini si sentono caldi e al sicuro quando vengono puliti dalla madre. Replica quella sensazione tenendo l'animale con delicatezza (non strizzarlo mai). Evita anche i movimenti bruschi o improvvisi, specie quando lo tieni in mano. Spazzolalo con calma e lentamente, parlandogli con un tono di voce rilassante e sereno.
    • Il micetto potrebbe sembrarti nervoso dopo le prime spazzolate, ma si calmerà presto quando inizierà a fidarsi di te.
    Advertisement

Metodo 3 di 3:
Fare il Bagno a un Micetto Sporco o Infestato dalle Pulci

  1. 1
    Prepara l'occorrente per il bagno. Pulisci subito il micetto se è molto sporco o coperto di fango, polvere o altri detriti. Lasciare un gattino sporco per troppo tempo è sgradevole per lui e può portare a un'irritazione.[7] Se è davvero molto sporco, dovrai fargli il bagno e non potrai limitarti a strofinarlo con un panno. Prepara quello che ti serve prima di iniziare:
    • Asciugamani puliti
    • Sapone delicato per le mani (che non contiene agenti chimici o detergenti irritanti)
    • Un lavandino o un catino
    • Chiedi consiglio al veterinario sui prodotti da usare se il micetto ha le pulci.
  2. 2
    Fai scorrere l'acqua per regolarne la temperatura. L'acqua dovrebbe essere a circa 35°C.[8] In questo modo il gattino non avrà freddo e si sentirà a suo agio. Per valutare la temperatura dell'acqua, toccala con la mano, mettila sul polso e avverti la sensazione sulla pelle.
    • È importante mantenere l'acqua a una temperatura ragionevole. La pelle del gattino è sensibile. Se l'acqua è troppo calda può ustionarlo facilmente, mentre quella fredda può abbassare troppo la sua temperatura corporea.
  3. 3
    Riempi un catino o un lavandino per metà con acqua tiepida. Riempilo per circa 10 cm prima di immergere il gattino. Non sommergerlo completamente, perché potrebbe essere troppo debole per non affogare. Usa le mani per bagnare il posteriore e la pancia dell'animale piuttosto che immergerlo nell'acqua.[9]
    • Bagna il micetto con delicatezza, maneggiandolo con movimenti lenti e fluidi. In questo modo si sentirà al sicuro.
    • Una volta che hai lavato il micetto in questo modo per un paio di volte, prova a lasciarlo da solo in acqua per qualche secondo.
  4. 4
    Lava un micetto privo di pulci con uno shampoo per animali delicato. Inizia versando una piccola quantità di shampoo su un panno. Strofina delicatamente tutto il corpo del gattino, non trascurando il viso, la pancia, le zampe e la schiena.[10] Inizia a fargli lo shampoo alla testa e prosegui fino alla schiena, alla pancia e alla coda. Cerca di rimuovere le feci e l'urina dal pelo strofinando.
    • Non far entrare l'acqua e il sapone negli occhi, nelle orecchie e sul viso del gattino. Potresti irritare queste zone sensibili e spaventarlo.
  5. 5
    Risciacqua completamente il micetto. Una volta fatto lo shampoo al gattino, risciacqualo bene versandogli addosso lentamente una tazza d'acqua. Usa un panno umido per rimuovere il sapone dal suo viso. Usa movimenti delicati per farlo sentire al sicuro ed evita di fargli entrare l'acqua negli occhi.[11]
    • Non mettere la testa del micetto direttamente sotto il rubinetto. In questo modo lo spaventeresti e diventerebbe più difficile controllarlo nei bagnetti futuri.
    • Se il micetto ti sembra nervoso o spaventato, parlagli in tono rilassante.
  6. 6
    Avvolgi il gattino con un asciugamano quando hai finito. Il bagno non dovrebbe durare più di 5-10 minuti. Una volta finito, asciuga l'animale con un panno asciutto, poi avvolgi il suo corpo con un secondo asciugamano morbido e asciutto. Infine mettilo in un luogo caldo finché non si sarà asciugato completamente. Se ti sembra che abbia freddo o tremi, tienilo vicino al tuo corpo per calmarlo e scaldarlo.
    • Puoi strofinare l'asciugamano morbido nella direzione in cui cresce il pelo del gattino per asciugarlo più rapidamente. Inoltre, grazie alla frizione lo riscalderai.
    Advertisement

Consigli

  • L'aiuto di un amico può esserti utile quando pulisci il micetto. In questo modo potrai concentrarti sulla pulizia mentre l'altra persona calma l'animale.
  • Se il tuo micetto ha le pulci, chiedi al tuo veterinario come eliminare i parassiti. Di solito ti consiglierà uno shampoo antipulci specifico con cui lavare l'animale. Spazzolare i trovatelli selvatici può aiutare a rimuovere le pulci.[12] Non usare mai uno shampoo antipulci su un micetto senza aver parlato con un veterinario, perché le sostanze chimiche che contiene possono essere tossiche per i cuccioli.
Advertisement

Informazioni su questo wikiHow

Medico Veterinario
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Melissa Nelson, DVM. La Dottoressa Nelson lavora come Veterinaria specializzata in Animali di Compagnia e di Grande Taglia nel Minnesota, dove ha oltre 18 anni di esperienza come medico in una clinica rurale. Si è laureata in Scienze Veterinarie all'Università del Minnesota nel 1998.
Categorie: Gatti

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement