Come Pulire un Lavello di Inox Opaco

Il tuo lavello ti fa rabbrividire? È vecchio e lercio? Tranquilla! Un lavandino lucente può essere il preludio a una cucina che risplende. Segui questi passaggi.

Passaggi

  1. 1
    Sgombra e prepara il lavandino.
    • Lava e togli i piatti.
    • Rimuovi i detriti solidi come verdura e residui di cibo.
    • Sciacqua l'intero lavandino con acqua calda.
  2. 2
    Usa un prodotto per inox per pulire. Versane un po' su una spugna non abrasiva o su un panno e strofina l'intero lavandino.
    • Strofina sempre nella direzione della lucidatura. La maggior parte dei lavelli di acciaio inox hanno una finitura. Strofina sempre seguendo il filo di questa lucidatura.
    • Usa uno spazzolino con un po' di detergente per pulire le zone più complicate attorno a la rubinetto.
    • Non dimenticare anche l'esterno.
    • Strofina anche il rubinetto.
    • Strofina lo scolo e attorno ai bordi del tritarifiuti se c'è, usando sempre uno spazzolino se devi arrivare nelle zone più difficili. Spesso, questa è la parte più sporca del lavandino.
  3. 3
    Sciacqua via il detergente. Rimuovilo da ogni parte sulla quale lo hai usato. Asciuga bene il lavello con un panno o un asciugamano pulito, tamponando invece che strofinando. Controlla che sia del tutto asciutto, in modo da riuscire a lucidarlo facilmente e per evitare che si formino macchie d'acqua.
  4. 4
    Lucida il lavello con panno morbido e senza pelucchi. Scegli un prodotto lucidante e passalo sull'inox finché non brilla .
    Pubblicità

Alternative

  1. 1
    Invece di usare un prodotto per pulire o lucidare, puoi provare queste opzioni:
    • Bicarbonato. Mescola il bicarbonato con un po' d'acqua e forma una pasta. Distribuiscila nel lavello poi strofina con una spugna. Sciacqua e asciuga come sopra.
    • Aceto. Versa un po' di aceto su un panno umido o una spugna e segui le stesse istruzioni per la pulizia, lavando e asciugando il lavello.
    • Pasta di tartaro e succo di limone. Per combattere le macchie più insistenti come quelle di ruggine, mescola qualche cucchiaino di pasta di tartaro con del succo di limone (puoi usare anche l'acqua ossigenata) fino ad ottenere una cremina. Applicala alle macchie, lasciala in posa per un po' poi strofina. Sciacqua e asciuga.
    Pubblicità

Consigli

  • Pulisci il lavello una volta alla settimana almeno.
  • Se pulisci anche altre superfici della cucina, provvedi prima a quelle. Ricorda che briciole e altri scarti probabilmente finiranno nel lavello.
  • Metti i piatti sporchi in lavastoviglie o in una bacinella, non nel lavello.
  • Per mantenere il tuo lavello brillante, puliscilo ogni caso ogni volta che lo usi. Rimuovi i residui di cibo prima che si secchino e non lasciare i liquidi in infusione per troppo tempo. Se devi, usa un po' di sapone per piatti (liquido) per rimuovere le parti unte o appiccicose. Poi, asciuga dopo ogni uso. In questo modo non si formeranno le macchie di acqua.
  • Non lasciare le spugne umide, i panni o altro nel lavello o sui suoi bordi.
  • Non dimenticare di svuotare o pulire cestelli e scolapiatti.
Pubblicità

Avvertenze

  • Attenta quando lavori attorno al tritarifiuti. Non metterci dentro le mani e assicurati che nessuno lo accenda mentre pulisci.
  • Indossa guanti di gomma per proteggere le mani quando lavori con i prodotti detergenti..
  • Non usare la candeggina o un detergente che ne contenga sull'acciaio inox perché lo danneggeresti.
  • Mai usare le pagliette. Graffiano la superficie.
  • Mai mescolare i detergenti.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 15 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Pulizia

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità