Come Pulire una Bistecchiera

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

La bistecchiera consente di ottenere le tipiche righe nere di cauterizzazione prodotte dalla griglia del barbecue sui cibi senza la seccatura di dover accendere un fuoco in giardino. Come ogni altra padella, bisogna pulirla in modo adeguato per farla durare a lungo. Differenti materiali richiedono differenti metodi, ma non preoccuparti: questo articolo racchiude tutte le informazioni che servono. Per ottenere il miglior risultato possibile, le bistecchiere in ghisa vanno lavate con una miscela di acqua calda e sale, mentre per quelle antiaderenti è preferibile usare il detersivo per i piatti. Proseguendo nella lettura scoprirai anche come prolungare la vita della tua bistecchiera, per esempio evitando di metterla in lavastoviglie o di grattarla con la lana d'acciaio che utilizzi per pulire le altre padelle. Segui i consigli dell'articolo e la tua bistecchiera ti garantirà quelle invitanti righe nere su carne e verdure per molti anni a venire!

Metodo 1 di 3:
Pulire una Bistecchiera in Ghisa
Modifica

  1. 1
    Elimina il grasso in eccesso. Versalo in un contenitore o nell'immondizia mentre è ancora caldo. Non gettarlo nel lavandino, perché potrebbe ostruire le tubature. Sbarazzarti del grasso presente nella pentola prima di iniziare a pulirla renderà gli altri passaggi meno complicati. A questo punto puoi anche passare alcuni fogli di carta da cucina sulla ghisa, ma fai attenzione a non scottarti.[1]
  2. 2
    Prepara una miscela pastosa con acqua calda e sale. Per eliminare i residui di grasso, versa alcune gocce d'acqua e una manciata scarsa di sale direttamente in padella. Il sale kosher o quello marino integrale sono più adatti, per la dimensione dei granelli. Spargilo sull'intera superficie della bistecchiera usando uno spazzolino per i piatti.[2]
    • Con alcune bistecchiere è possibile usare anche il sapone, ma in quel modo rischierai di rimuovere parte dello strato protettivo che hai creato sulla padella.[3]
  3. 3
    Strofina la bistecchiera. Sfregala con uno spazzolino dalle setole in nylon frizionando la miscela di sale contro la ghisa. Dovresti riuscire a staccare i residui di grasso o di cibo più grossi. Se la bistecchiera è molto sporca, potresti dover aggiungere dell'altro sale oppure risciacquarla e ricominciare.[4]
  4. 4
    Risciacquala e asciugala. Elimina il sale con l'acqua calda. Usa lo spazzolino per assicurarti di rimuovere fino all'ultimo residuo di cibo o granello di sale. Quando hai finito, asciuga la bistecchiera o rimettila sul fornello e accendi una fiamma bassa per lasciarla asciugare all'aria. In ogni caso, assicurati che sia perfettamente asciutta prima di metterla via, per evitare che si formi la ruggine.[5]
  5. 5
    Ripristina il rivestimento che protegge la ghisa. Si tratta di quella patina di olio che bisogna creare sulla bistecchiera riscaldandola dopo averla unta per renderla antiaderente. In pratica, una volta asciutta, devi applicare un sottile strato di olio da cucina sulla ghisa e poi metterla nel forno, per consentire che si formi un rivestimento antiaderente e protettivo. Prima di metterla nel forno, rimuovi l'olio in eccesso con un foglio di carta assorbente.[6]
    Advertisement

Metodo 2 di 3:
Pulire una Bistecchiera Antiaderente
Modifica

  1. 1
    Elimina il grasso in eccesso. Anche in questo caso, sbarazzarti del grasso presente nella pentola prima di iniziare a pulirla renderà gli altri passaggi meno complicati. Versalo nel cestino dei rifiuti o in un contenitore (per gettarlo in seguito). Non versarlo nello scarico del lavandino perché potrebbe ostruire le tubature.[7]
  2. 2
    Strofina la bistecchiera con uno spazzolino per i piatti dalle setole in nylon. Puliscila usando l'acqua calda e il detersivo per i piatti. Se preferisci, puoi usare una spugna morbida o uno straccio al posto dello spazzolino, ma evita qualunque strumento abrasivo. Insapona l'interno della pentola e poi risciacquala accuratamente. Essendo dotata di un rivestimento interno antiaderente, nella maggior parte dei casi dovresti riuscire a pulirla con facilità.[8]
    • Alcune persone suggeriscono di lasciar raffreddare la pentola prima di usare l'acqua, perché lo sbalzo di temperatura potrebbe danneggiarne la superficie.
  3. 3
    Lasciala a bagno per ammorbidire i residui di cibo. Se hai difficoltà a farla tornare pulita, prova a sommergere la superficie di cottura nell'acqua calda insaponata. Riempila con acqua e detersivo per i piatti e attendi almeno 30 minuti o fino al giorno successivo, in base a quanto è sporca, prima di provare a pulirla di nuovo. Infine strofinala nuovamente con lo spazzolino.[9]
  4. 4
    Usa l'aceto per eliminare i residui di olio. Se dopo averla lavata la bistecchiera è ancora unta, versarci all'interno una miscela di acqua bollente e aceto può essere la soluzione adeguata. Fai bollire l'acqua, versala nella bistecchiera e aggiungi 120 ml di aceto. Lascia agire la soluzione per un po' di tempo. L'olio dovrebbe staccarsi dalla pentola e a quel punto dovresti riuscire a pulirla normalmente.[10]
    Advertisement

Metodo 3 di 3:
Prolungare la Durata della Bistecchiera
Modifica

  1. 1
    Non metterla in lavastoviglie. Sfortunatamente sia la ghisa sia i materiali antiaderenti non vanno d'accordo con questo elettrodomestico. La ghisa potrebbe arrugginire perché il ciclo di lavaggio potrebbe rimuovere il rivestimento protettivo superficiale. Alcune bistecchiere antiaderenti possono essere lavate in lavastoviglie, ma il rivestimento che impedisce ai cibi di attaccarsi si deteriorerà più velocemente.[11]
  2. 2
    Non usare utensili metallici se la tua bistecchiera è antiaderente. Potrebbero graffiarne il rivestimento; utilizza piuttosto degli utensili in plastica, legno o silicone per farlo durare più a lungo.[12] Se invece la tua bistecchiera è in ghisa, puoi utilizzare tranquillamente degli oggetti in metallo.[13]
  3. 3
    Non usare le spugne per i piatti in lana d'acciaio. Guardando la bistecchiera sporca, potresti avere la tentazione di usare la lana d'acciaio per rimuovere più facilmente i residui di cibo, ma come ogni altro oggetto in metallo potrebbe danneggiarne la superficie (e in questo caso anche la ghisa). Limitati a usare uno spazzolino con le setole in nylon.[14]
  4. 4
    Inizialmente dovresti evitare di cuocere cibi acidi nella bistecchiera. Ci vuole tempo prima che si formi un rivestimento efficace sulla superficie delle pentole in ghisa. Fino ad allora, è meglio non usarle per cucinare alimenti che hanno una componente acida rilevante, come pomodori o fagioli. Quando si sarà formata una patina resistente e antiaderente, potrai dilettarti con qualunque alimento.[15]
  5. 5
    Non usare un calore troppo elevato se la tua bistecchiera ha un rivestimento antiaderente. La ghisa sopporta bene le alte temperature, mentre la maggior parte delle pentole antiaderenti non è progettata per cuocere i cibi con un calore intenso. Se la ricetta richiede una fiamma vivace, è meglio usare il barbecue o una bistecchiera in ghisa.[16]
  6. 6
    Finito.
    Advertisement

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.
Categorie: Cucina

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement