Come Pulire una Zucchina Lagenaria

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

Le zucche lagenarie sono molto apprezzate nel mondo delle creazioni fai-da-te per via della loro buccia particolarmente resistente, che una volta essiccata dura praticamente in eterno. Con queste zucche è possibile realizzare bellissimi prodotti come casette per gli uccelli, ciotole decorative, sonagli e molto altro. Una volta che la zucca è diventata marrone e si è seccata sulla pianta, è pronta per essere raccolta e pulita. Immergi le tue zucche nell'acqua, strofina via la muffa, asciugale, quindi aprile e asporta semi e polpa.

Parte 1 di 2:
Lavare l'Esterno

  1. 1
    Metti a bagno la zucca per 30 minuti. Immergi le zucche in secchi d'acqua e lasciale a bagno. In alternativa, puoi coprirle con degli asciugamani bagnati o lasciarle sotto il getto d'acqua di un irrigatore. Dopo 30 minuti la dura scorza della zucca si sarà ammorbidita. [1]
    • Evita di usare acqua calda perché la zucca potrebbe spaccarsi.
  2. 2
    Indossa guanti e mascherina. Prima di pulire la zucca, prendi precauzioni. Lavora in un'area ben ventilata. Indossa guanti di gomma e una mascherina per proteggerti dalla muffa che cresce sulla zucca.[2]
  3. 3
    Strofina le zucche per rimuovere la scorza. Usa una paglietta di rame, una spugna abrasiva o altri utensili di pulizia simili. Premi forte mentre strofini, ma cerca di non esagerare o rischierai di grattare la zucca al di sotto della buccia. La cosa migliore è fare questo lavoro mentre la zucca è bagnata o ancora in acqua: l'acqua farà in modo che la scorza venga via più facilmente e non danneggerà la zucca (sempre che la zucca sia integra).[3]
    • Evita di usare pagliette d'acciaio perché possono lasciare particelle di metallo sulla zucca.
  4. 4
    Usa il detersivo o la candeggina per rimuovere la muffa. Se la muffa forma uno strato biancastro difficile da togliere, prova a gettarci sopra del sapone liquido per i piatti. La zucca è molto resistente, quindi un qualsiasi detersivo per i piatti andrà bene. Strofina di nuovo. Se la muffa ancora non va via, prova a immergere la zucca in una soluzione di candeggina al 10% (dieci parti di acqua e una parte di candeggina), o in 20 litri d'acqua e 500 ml di candeggina, e continua a strofinare.[4]
  5. 5
    Raschia via la muffa più ostinata. Se lavare e strofinare la zucca non sembra funzionare, un coltello affilato o una levigatrice elettrica potrebbero fare al caso tuo. Appoggia delicatamente il coltello o la levigatrice contro la scorza della zucca. Raschia la muffa, facendo attenzione a non tagliare la zucca.[5]
  6. 6
    Asciuga la zucca. Puoi sciacquarla di nuovo per assicurarti che tutta la buccia sia stata rimossa. Una volta terminato, lascia la zucca ad asciugare in una zona all'ombra e ventilata. Dovrebbe asciugarsi velocemente.
  7. 7
    Gratta via ogni eventuale residuo di buccia. Non è strettamente necessario farlo, ma è utile per assicurarsi che la zucca ne sia totalmente priva o anche che sia perfettamente liscia. Usa un blocco per levigare, della carta vetrata o una levigatrice elettrica. Comincia con una carta da 80 e poi passa a un numero di grana più alto per ottenere una migliore levigatura.[6]
    Pubblicità

Parte 2 di 2:
Svuotare l'Interno

  1. 1
    Indossa l'equipaggiamento protettivo. I guanti di gomma saranno di nuovo utili per maneggiare le zucche che potrebbero ancora avere su di sé muffa o altre sostanze nocive. Lavora in un ambiente ventilato e indossa una mascherina per proteggerti dalla polvere presente all'interno della zucca. Infine, indossa degli occhiali di protezione quando usi attrezzi elettrici.
  2. 2
    Taglia la zucca. Il modo in cui andrai a tagliarla e lo strumento che userai dipendono da quello che ne vuoi fare. Per esempio: puoi fare un foro con un trapano per creare una casetta per gli uccelli, oppure puoi ricavare un'apertura con un seghetto o un taglierino circolare per realizzare un contenitore decorativo.[7]
  3. 3
    Rimuovi le parti interne. I semi e la polpa all'interno della zucca non daranno certo fastidio agli uccelli, ma se vuoi realizzare qualcosa di diverso dalla casetta per gli uccelli, occorrerà eliminarli. Utensili con manici lunghi, come gli strumenti per scolpire la creta, i cucchiai o i cacciavite, ti aiuteranno a raggiungere i semi e a grattar via la polpa dalle pareti della zucca.
    • Se l'apertura è troppo piccola o se i semi hanno formato una palla dura, prova a lasciare a bagno la zucca in acqua calda per 30 minuti. Tieni però presente che serviranno diverse ore affinché la zucca si asciughi.[8]
    • Polpa e semi possono essere conservati per altri progetti, come la risemina (si mettono a bagno polpa e semi e si lasciano asciugare in un unico strato) o la creazione di sculture simili a quelle realizzate con la polpa di cellulosa.[9]
  4. 4
    Leviga l'interno della zucca. A seconda del prodotto che vuoi realizzare, questo passaggio potrebbe essere necessario (per esempio se vuoi fare una ciotola). Usa lo strumento che hai scelto per levigare. In seguito puoi abbellire la zucca passando una mano di primer e pitturandola. [10]
    • Una sfera detergente applicata al trapano o un coltellino da funghi (usato per tagliare i cappelli dei funghi) possono essere altrettanto utili per levigare l'interno della zucca.
    Pubblicità

Consigli

  • Le zucche di color verde scuro sono acerbe e difficili da far asciugare. Si restringeranno molto asciugandosi.
  • Per pulire l'esterno delle zucche puoi anche usare le pulitrici a pressione, che però spaccherebbero le zucche che hanno una buccia più sottile.
Pubblicità

Avvertenze

  • Le zucche contengono muffa e polvere, pericolose se respirate. Indossa capi protettivi, come guanti di gomma e mascherina, e lavora in un ambiente ben ventilato.
  • Indossa occhiali di protezione quando usi degli attrezzi elettrici.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Acqua
  • Secchio, irrigatore o asciugamano
  • Paglietta di rame o spugna abrasiva
  • Strumento per levigare

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.
Categorie: Il Tuo Orto | Fai da Te

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità