Come Reagire Quando le tue Scuse Non Vengono Accettate

Di recente hai litigato seriamente o hai avuto un forte contrasto di opinioni con qualcuno a cui tieni particolarmente? Ti sei scusato ma non sei sicuro che le tue scuse siano state accettate? Se sei sicuro di non essere stato perdonato, qual è il modo migliore di reagire?

Passaggi

  1. 1
    Prova a capire. Forse la ferita è ancora troppo fresca per loro per avere la mente lucida e accettare le tue scuse. O forse non sono interessati a perdonarti e vogliono farti sentire in colpa per sempre per quello che è successo. In questo caso dovrai riconciliare eventuali sensi di colpa e rimorsi.
  2. 2
    Dai spazio e tempo. Dai del tempo per pensare, almeno una settimana. Questo darà loro la possibilità di considerare le possibili opzioni e di valutare i propri sentimenti. Ricorda sempre che le tue scuse potrebbero comunque non essere accettate. Sapere questo ti aiuterà, se le cose andranno davvero a finire male.
  3. 3
    Prova a parlare con loro. Se ti rispondono come se non fosse successo niente, è grandioso! Se invece ti dicono “ti perdono” o qualcosa del genere, è addirittura meglio! Ma se non dovessero farlo, continua a leggere.
    • Non stare sulla difensiva. Non iniziare le frasi con qualcosa del tipo "Ah sì? Allora, Pensa un po'...!" Questo tipo di frasi potrebbero far peggiorare la situazione.
  4. 4
    Valuta il loro comportamento. Se sembrano freddi nei tuoi confronti, probabilmente non sono felici di vederti. Se sono completamente ostili, è evidente che non hanno accettato le tue scuse. La vostra relazione è giunta probabilmente al termine e tu sentirai sicuramente del dolore.
  5. 5
    Cerca di capire perché non sei stato perdonato. Hanno dei risentimenti? Hanno delle difficoltà ad affrontare la rabbia? Se è così, avranno bisogno di tanto tempo per perdonarti.
    • Se la relazione sta per finire a causa di eventi inamovibili (tipo il diploma, ecc.) vai avanti per la tua strada. Mantenere un rapporto di amicizia dopo vari eventi può essere molto complicato e senza senso, se la persona non sarà mai più felice con te.
    • La persona è arrogante, meschina o proprio idiota con gli altri? Lascia perdere, non merita il tuo tempo e la tua amicizia. In futuro, evita questo tipo di persone.
    • Si comportano in modo freddo? Questa è probabilmente della rabbia repressa, lasciali soli.
    • Non reagiscono in nessun modo? Forse stanno pensando oppure stanno cercando di comunicarti educatamente che vogliono essere lasciati in pace. In questo caso, considera l’importanza della vostra amicizia ma anche le caratteristiche della loro personalità.
  6. 6
    Rispondi semplicemente. Prova a dire con educazione: “Mi dispiace ma voglio che tu sappia che rispetto il fatto che non riesci a perdonarmi. Se più avanti ti senti di parlare di quello che è successo, sono disponibile. Spero che prima o poi riusciremo a superare questo momento”. In questo modo, rispetterai te stesso e allo stesso tempo avrai più possibilità di essere perdonato in futuro.
  7. 7
    Vai avanti. Se vedi che non ci sono speranze, non vale la pena insistere. Se sai che verrai trattato male, probabilmente la vostra non è mai stata una vera amicizia.
  8. 8
    Fai delle nuove amicizie. Stai lontano da questo tipo di persone e cercane delle nuove più simili a te sotto vari punti di vista.
    Advertisement

Consigli

  • Se sono arroganti, presuntuosi, meschini o sgarbati, semplicemente non si meritano il tuo tempo. Allontanati ed evita questo tipo di persone in futuro. Eviterai di soffrire.
  • Tieni in considerazione il fatto che un giorno potrete rincontrarvi e l’amicizia potrebbe iniziare nuovamente. Se dovesse succedere, ti avranno perdonato (o non si ricorderanno). Ma non fidarti di loro come hai fatto prima del litigio, o rischieresti degli altri problemi.
  • Se sono dei falsi narcisisti snob e si comportano come se tu non esistessi, lasciali perdere. Non sprecare il tuo tempo e la tua energia con queste persone, anche se qualcuno insiste, soprattutto se non hai fatto niente di male e non riesci a capire perché ti odiano. Tu sei meglio di loro e anche più forte. Non abbassarti al loro livello: allontanati e cammina a testa alta; è la cosa migliore da fare con queste persone che non valgono niente. Saranno loro che avranno perso una persona speciale come te.
  • Cerca di essere realista in merito all’importanza dell’amicizia e alle possibilità che questa possa rinascere. Se non affronti le situazioni essendo realista, l’unica persona che soffrirà sarai tu.
    • Certi stati emotivi, come per esempio la depressione, possono confondere le tue percezioni. Pensa anche a questo quando valuti l’importanza di un’amicizia.
  • Non reagire con insulti o in malo modo se le tue scuse non vengono accettate. Rovineresti tutto, e il tuo tentativo di recuperare un’amicizia perduta sarebbe solo una perdita di tempo.
  • Se vuoi vendicarti, frequenta dei nuovi amici. Questo dimostrerà che la persona con cui hai litigato non è più importante per te e ci sono altre persone che ti apprezzano realmente per quello che sei.
  • Se per qualche motivo devi andare da qualche parte e sai che c’è anche quella persona, non farglielo sapere. Lasciala sola e cerca di non passarci del tempo.
  • Evita il più possibile i posti dove potresti incontrare quella persona.
  • Se ti può essere d’aiuto prega, medita o vai a qualche incontro religioso. (L’ultimo passaggio non è consigliato se la persona che non ha accettato le tue scuse frequenta lo stesso tipo di incontri. Vai da un’altra parte, se possibile.)
Advertisement

Avvertenze

  • Non cercare di fare in modo che il tuo ex amico diventi un nemico o rivale. Lascialo solo.
    • Tutte le situazioni di rivalità che andranno a crearsi, saranno particolarmente fastidiose e distruggeranno qualsiasi tentativo di recuperare i rapporti di amicizia.
  • Se le cose si complicano, lascia perdere. E prova a chiudere del tutto con quella persona.
Advertisement

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 15 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Interazioni Sociali

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement