Come Realizzare un Gesso Finto

Se vuoi fare uno scherzo a un amico o magari ti serve un accessorio di scena per un film amatoriale, realizzare un gesso finto per un braccio o una gamba è un modo simpatico per creare l'illusione di avere un arto rotto. Usando semplici materiali puoi realizzare un gesso finto in pochi minuti!

Metodo 1 di 3:
Usare una Calza e delle Garze

  1. 1
    Prendi una calza bianca che non ti dispiacerà tagliare. Questo metodo funziona bene per il gesso di un braccio, di un polso o di una caviglia. Potresti riuscire a realizzare anche un gesso per una gamba, ma ti servirebbero diverse calze, o un paio di calzettoni più alti. Trova la calza più adatta al gesso che vuoi realizzare.
  2. 2
    Fai un segno sulla calza per indicare il limite del gesso. Infila la calza sul braccio o sulla caviglia e fai un segno nel punto in cui il gesso dovrebbe finire. Puoi fare riferimento a immagini di gessi veri per trovare il punto esatto.
    • Per il gesso da polso dovrai fare un segno sia al limite della mano da dove partono le dita, sia sul palmo nel punto in cui nasce il pollice.
    • Per il gesso da caviglia il segno dovrebbe essere all'incirca nel punto in cui finisce il piede e cominciano le dita.
  3. 3
    Taglia la calza per ottenere la dimensione giusta. In base ai segni che hai fatto, taglia la calza in modo che sia della misura giusta per il tuo gesso. Non ti preoccupare se il tallone della calza crea una piccola bolla attorno al polso, la coprirai in seguito.
    • Se vuoi dare lo spessore giusto al tuo gesso, puoi anche tagliare due o tre calze della stessa misura e disporle una sull'altra, per fare volume.
  4. 4
    Infila nuovamente la calza (o le calze). Una volta tagliata la calza, puoi infilarla nuovamente nel punto in cui vuoi creare il gesso. Questo è anche il momento per allinearla al meglio, quindi posizionala nel punto giusto in corrispondenza delle dita e del braccio o della gamba.
    • Se usi più calze una sopra l'altra, dovresti anche ripiegare quella più esterna di qualche millimetro, in modo da poterne infilare il bordo sotto alle altre. In questo modo il gesso avrà un bordo arrotondato, simile a quello dei gessi veri.
    • Se per caso hai un tutore relativamente liscio per polso o caviglia, puoi infilarlo sotto alla calza in modo da dare spessore al gesso, senza dover così rovinare altre calze.
    • Un'altra possibilità è quella di avvolgere l'area con una benda elastica prima di infilare la calza. Così facendo non solo avrai il necessario spessore, ma renderà anche più difficile il movimento, in modo da recitare meglio la parte di qualcuno con un arto rotto.
  5. 5
    Avvolgi l'area con una garza adesiva. Questo tipo di garza viene chiamato in diversi modi, ad esempio puoi trovarla con il nome di garza autoadesiva, cerotto-garza, garza adesiva. Il materiale di cui è fatta è una garza traspirante al tatto un po' appiccicosa, e si può attaccare a se stessa. Comincia dal fondo della calza e avvolgila in uno strato spesso di garza, per tutta la sua lunghezza.
    • Assicurati di ricoprire tutta la calza, tranne quei pochi millimetri di bordo che hai ripiegato. Fai anche in modo che la garza sia ben tesa, in modo che abbia una superficie il più possibile liscia, e che non si vedano i punti in cui è stata sovrapposta a se stessa.
    • Probabilmente dovrai stendere un paio di strati di garza per dare un po' di spessore al gesso, soprattutto se hai usato una calza sola.
    • Puoi trovare la garza in diversi colori, quindi puoi anche creare un finto gesso colorato.
  6. 6
    Decora il gesso. Una volta finito di avvolgere la garza, il gesso è pronto. Per dare un effetto più realistico puoi decorarlo come si fa per i gessi veri. Chiedi a qualcuno a conoscenza dello scherzo di firmare il gesso con un paio di nomi diversi, e di scrivere qualche augurio di pronta guarigione.
    • Se hai realizzato un gesso per il braccio e vuoi davvero esagerare con lo scherzo (rendendo allo stesso tempo più difficile che qualcuno osservi con cura il gesso), puoi anche procurarti una tracolla in cui infilare ed appoggiare il braccio. In questo modo sarà anche più semplice tenere fermo il braccio e convincere tutti che è veramente rotto.
    • Per il gesso da caviglia o da gamba, potresti aggiungere al travestimento anche un paio di stampelle. Se non le hai già in casa, puoi sempre comprarle usate o noleggiarle.
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Usare Carta Igienica e Carta Velina

  1. 1
    Prendi un rotolo di carta igienica. Questo metodo per realizzare un finto gesso richiede molta carta igienica, quindi è consigliabile usare un rotolo nuovo per essere sicuri di averne abbastanza. In particolare se vuoi realizzare un gesso per la gamba dovrai usare molta carta.
  2. 2
    Strappa una striscia composta da cinque o sei pezzi. Come per un lavoretto di cartapesta, dovrai formare il gesso un po' alla volta, quindi comincia con lo strappare una striscia di carta igienica lunga circa cinque o sei pezzi.
    • Per velocizzare il procedimento puoi anche raddoppiare ogni striscia di carta. Strappa quindi un'altra striscia della stessa lunghezza di quella che hai già e sovrapponile completamente. In questo modo non solo sarà più rapido dare spessore al gesso, ma sarà anche più semplice dare consistenza alle strisce inumidendole.
  3. 3
    Bagna la strisce. Devi inumidire le strisce per bene, ma non inzupparle troppo perché diventerebbero troppo fragili e sarebbe difficile avvolgerle intorno al braccio. Se hai una bottiglietta spray, usala per spruzzare l'acqua sulle strisce invece che bagnarle direttamente con l'acqua.
  4. 4
    Avvolgi le strisce inumidite attorno al braccio o al polpaccio. Indipendentemente dall'arto che hai scelto, comincia con l'avvolgere la carta igienica attorno all'estremità superiore dell'area in cui vuoi creare il gesso. Per la caviglia devi partire dal polpaccio; per il polso devi partire dall'avambraccio.
    • Si parte dalla cima perché è più semplice pasare intorno alla caviglia o al pollice quando la base è già stata sistemata.
    • Non preoccuparti di avvolgere la carta igienica all'estremità, per cominciare avvolgila soltanto su se stessa.
  5. 5
    Aggiungi acqua alla carta igienica. Una volta avvolte le strisce intorno al polpaccio o all'avambraccio, aggiungi un po' di acqua. Usa la bottiglietta spray, o spruzza un po' di acqua con le dita; mettere la carta direttamente sotto al rubinetto la distruggerebbe.
  6. 6
    Strizza l'acqua in eccesso. Con quest'aggiunta di acqua, la carta sarà più malleabile, e i nuovi strati aderiranno più facilmente; tuttavia le nuove strisce non si attaccheranno se la carta è troppo bagnata, quindi stringi con la mano il tuo polpaccio o il tuo avambraccio e strizza per eliminare l'acqua in eccesso.
    • Applica una pressione diretta, perchè se tiri la carta invece di premerla rischieresti di strapparla.
  7. 7
    Stendi un'altra doppia striscia di carta igienica della stessa lunghezza. Una volta sistemata la prima striscia, devi metterne una seconda delle stesse dimensioni. Incolla un'estremità della striscia al pezzo di gesso che hai appena creato. L'umidità presente dovrebbe essere sufficiente a far aderire il nuovo strato. Aggiungi altra acqua e strizza quella in eccesso.
    • Dovrai ripetere questo passaggio fino a quando il gesso avrà lo spessore che desideri, si tratterà probabilmente di tre o quattro strati.
  8. 8
    Aggiungi una doppia striscia inumidita della stessa dimensione attorno al polso o alla caviglia. Una volta sistemata la parte superiore del gesso, puoi spostarti verso il polso o la caviglia, in base all'arto che hai scelto. Usando una doppia striscia delle stesse dimensioni di prima, inumidiscila e avvolgila con cura attorno all'articolazione.
    • Dovrai cercare di tenere la caviglia ad un angolo di 90 gradi d'ora in poi, altrimenti rischi di strappare la carta igienica.
    • Per il polso e la mano, devi avvolgere la carta igienica partendo dal polso e attorno al palmo (in modo che passi tra il pollice e l'indice), poi sul dorso della mano e infine nuovamente sul palmo (questa volta però passando esternamente al pollice). In questo modo avrai una copertura della mano realistica, lasciando pollice e dita liberi proprio come con un gesso vero.
    • Dovrai ripetere questo passaggio fino a quando sarai soddisfatto del lavoro, probabilmente ci vorrà lo stesso numero di strati che hai usato per la parte superiore.
    • Ricordati di tenere sempre umide le strisce di carta, e di strizzare l'acqua in eccesso ad ogni passaggio.
  9. 9
    Avvolgi il gesso con della carta velina colorata. Se vuoi creare l'illusione di avere un gesso colorato, puoi prendere della carta velina di un colore a scelta e avvolgerne uno o due strati intorno alla carta igienica, fino a quando sarai soddisfatto del risultato.
    • Fai molta attenzione a mettere la carta velina sopra la carta igienica umida, perché la carta velina è ancora più fragile.
  10. 10
    Aspetta che il gesso asciughi. Quando sarai soddisfatto del risultato per quanto riguarda sia la carta igienica che la carta velina, dovrai solo aspettare che asciughi tutto. La carta igienica asciugandosi si indurisce, dando al gesso un aspetto più realistico.
    • Se hai fretta puoi anche usare un asciugacapelli per velocizzare l'asciugatura.
  11. 11
    Ricordati di tenere sempre dritto l'arto. La carta igienica può strapparsi facilmente, quindi devi ricordarti di tenere fermi il polso e la caviglia quando indossi il gesso, ogni movimento potrebbe romperlo.
    • Usare un paio di stampelle per il gesso alla caviglia è un buon modo per rendere lo scherzo più credibile e per evitare di piegare la caviglia.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Usare Carta Igienica e Garza

  1. 1
    Taglia una calza. Prendi la metà superiore (dove dovrebbero stare le dita) e fai in modo che si possa infilare interamente sul braccio; devi fare anche un buco per il pollice circa a metà.
  2. 2
    Infila la metà inferiore sul braccio, sotto al gomito.
  3. 3
    Infila la metà superiore sul polso.
  4. 4
    Avvolgi uno strato morbido attorno al braccio. Puoi usare carta igienica, carta da cucina, strisce di feltro, ecc. Lascia spazio sia al bordo superiore che a quello inferiore (dove sono posizionati i pezzi di calza).
  5. 5
    Avvolgi del nastro adesivo attorno al materiale morbido, lasciando spazio sia al bordo superiore che a quello inferiore (dove sono posizionati i pezzi di calza).
  6. 6
    Avvolgi altro materiale morbido attorno al braccio, lasciando spazio sia al bordo superiore che a quello inferiore (dove sono posizionati i pezzi di calza). Passa anche intorno al pollice.
  7. 7
    Ripiega i bordi della calza.
  8. 8
    Metti un ultimo strato di materiale morbido attorno al braccio, coprendo anche le parti di calza ripiegate. Lascia che si veda un po' di calza.
  9. 9
    Copri il gesso con della colla vinilica diluita in acqua.
  10. 10
    Lascia asciugare il gesso. A questo punto puoi scriverci sopra con dei pennarelli.
    Pubblicità

Consigli

  • Costruire da sé un finto gesso è divertente, ma puoi anche ordinarne uno online in quanto sono molto economici.
  • Ricordati di non muovere il polso o la caviglia (in base a dove hai messo il gesso) perché verresti scoperto.
  • Non coprire le dita con il gesso da polso. Avvolgilo semplicemente attorno al palmo della mano.
  • Assicurati di non bagnare il finto gesso.
  • Aggiungere allo scherzo una tracolla o delle stampelle renderà il tutto molto più credibile.
  • Evita persone con gessi veri, perché al confronto potrebbe risultare evidente che il tuo non è reale.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Carta igienica
  • Carta velina colorata (qualsiasi colore)
  • Asciugacapelli
  • Acqua
  • Calza/calze
  • Forbici
  • Garza autoadesiva


Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 43 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Hobby & Fai da Te

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità