Come Realizzare un Modellino del Sistema Solare

Ci sono otto pianeti noti che orbitano attorno al Sole, Terra inclusa. Realizzare un modello è un modo divertente per iniziare a prendere confidenza con il nostro sistema solare e anche un buon progetto per il corso di scienze delle scuole elementari. Quello descritto in questo articolo richiede alcune ore di lavoro, ma si tratta perlopiù di aspettare che la vernice o l'argilla si asciughino.

Parte 1 di 3:
Realizzare il Sole e i Giganti Gassosi

  1. 1
    Procurati una scatola di cartone. I pianeti del modellino penderanno all'interno della scatola e devi disporne otto, più il Sole; accertati quindi che ci sia spazio a sufficienza. La soluzione migliore è una grande scatola di scarpe da uomo che in genere misura 36x25x13 cm.[1]
  2. 2
    Vernicia la scatola di nero. Copri la parte interna e i lati corti interni con vernice acrilica nera; appoggia la scatola su un foglio di giornale e aspetta che si asciughi.
    • Per ottenere uno sfondo ancora più uniforme, traccia il contorno della scatola su un foglio di carta nera, ritaglia il rettangolo e fissalo alla base del contenitore con del nastro adesivo.
  3. 3
    Riunisci cinque sfere di polistirolo. Se possibile, fai in modo che siano di tre misure differenti; dovrebbero entrare tutte nella scatola lasciando un po' di spazio, anche se non devi disporle in fila. Hai bisogno di:
    • Una sfera grande per fare il Sole (diametro massimo 10 cm);
    • Due sfere medie per Giove e Saturno (7,5 cm di diametro massimo);
    • Due sfere piccole per Urano e Nettuno (5 cm di diametro).
  4. 4
    Scegli le vernici. Quelle acriliche sono la soluzione migliore, dato che le altre possono sciogliere il polistirolo. Scegli tanti colori diversi per dipingere i pianeti, inclusi arancione o oro, giallo, rosso, bianco e blu scuro.
    • Se temi che le vernici in tuo possesso non siano adatte al polistirolo, leggi le istruzioni per la pulizia dei pennelli. Se puoi usare della semplice acqua, significa che il colore è a base d'acqua e quindi sarà sicuro su questo materiale; se è necessario un solvente come la trementina o l'acquaragia, la vernice che hai scelto potrebbe sciogliere il polistirolo.[2]
  5. 5
    Colora il Sole. Infila un lungo spiedino nella sfera di dimensioni maggiori per tenerla ferma. Dipingi tutta la superficie con il colore oro, giallo o arancione. Inserisci lo spiedino in una brocca alta o in un blocco di polistirolo e aspetta che la sfera si asciughi.
    • Puoi usare un pennello per stencil o a setole corte così da raggiungere tutte le fessure e le scanalature che si trovano sulla superficie del materiale. Dovresti attendere che la prima mano sia asciutta e utilizzare poi un pennello più grande per applicare uno strato uniforme di colore.[3]
    • Se la vernice non aderisce, ricopri la sfera con un sottile strato di stucco, aspetta che diventi asciutto e coloralo.[4]
  6. 6
    Dipingi i grandi pianeti nello stesso modo. Le due sfere di medie dimensioni sono i pianeti più grandi, Giove e Saturno, che sono chiamati i giganti gassosi. Il loro diametro è pari a dieci volte quello della Terra e sono costituiti perlopiù da un pesante strato di gas che nasconde un nucleo roccioso.[5] Infila le sfere negli spiedini e metti questi ultimi in brocche individuali o sul blocco di polistirolo, in modo che le superfici verniciate non si tocchino.
    • Le nuvole di Giove formano delle fasce e delle tempeste a spirale; usa il rosso, l'arancione e il bianco per questo pianeta distribuendo i colori a vortice.
    • Saturno ha un colore giallo pallido (una miscela di vernice gialla e bianca).
  7. 7
    Occupati dei giganti ghiacciati. Le ultime due sfere rappresentano Nettuno e Urano, i due giganti gassosi più piccoli o altrimenti detti "giganti ghiacciati". Hanno un diametro quattro volte maggiore di quello della Terra e si sono formati da sfere di ghiaccio ed elementi pesanti. In seguito, questi materiali si sono trasformati in un nucleo fluido circondato da uno strato di gas che si muove a spirale.[6]
    • Colora Urano con un azzurro pallido realizzato mescolando il bianco con il blu; a volte, si formano delle nuvole bianche sopra l'atmosfera azzurra a tinta unita.[7]
    • Nettuno ha quasi lo stesso colore di Urano, ma è più scuro perché è più lontano e riceve una quantità minore di luce;[8] per questo pianeta usa il blu.
  8. 8
    Aggiungi gli anelli a Saturno. Prendi un bicchiere la cui apertura abbia lo stesso diametro della sfera che hai usato per Saturno; appoggialo su un cartoncino dorato o giallo e tracciane il contorno con una matita. Per ottenere un anello, appoggia un altro bicchiere leggermente più grande sopra la circonferenza a matita e disegnane una concentrica. Ritaglia l'anello, incollalo attorno al pianeta e aspetta che l'adesivo si asciughi.
    • Per ritagliare l'anello inizia dalla circonferenza maggiore, piega delicatamente il disco a metà senza deformarlo e ritaglia poi lungo il cerchio più piccolo.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Realizzare i Pianeti Tellurici

  1. 1
    Modella la plastilina per ottenere cinque pianeti rocciosi. Puoi usare plastilina, fimo o preparare un prodotto casalingo sostitutivo. Realizza cinque sfere con un diametro massimo di 2,5 cm utilizzando materiale di diversi colori:
    • Mercurio ha un colore grigio-marroncino ed è privo di nuvole;[9] puoi realizzarlo con la plastilina color oro o rossa per ottenere un modellino visivamente accattivante;
    • Per il momento, modella della plastilina blu per la Terra;
    • Venere deve essere di colore giallo pallido;
    • Plutone non è tecnicamente un pianeta (è troppo piccolo), ma puoi comunque inserirlo nel sistema solare. Usa dell'argilla di color marrone chiaro aggiungendo magari del carbone per riprodurre la superficie chiazzata.
  2. 2
    Pratica un foro attraverso ciascuna sfera. Usa un grande ago per bucare ogni pianeta tellurico al centro. In seguito, dovrai infilare un filo per appendere i pianeti nella scatola.
    • Quando ti occupi di Saturno, fai in modo che il foro abbia una direzione diagonale, in modo che gli anelli siano inclinati quando appendi il pianeta; questo dettaglio rende il modello più bello da vedere e libera un po' di spazio per disporre gli altri elementi.
  3. 3
    Aspetta che la plastilina si indurisca. Segui le istruzioni riportate sulla confezione per conoscere i tempi e le modalità di asciugatura; in genere, la plastilina si essicca da sola mentre gli altri materiali polimerici devono essere posti in forno, a bassa temperatura.
    • Per l'argilla chiara dovresti impostare il forno a circa 5 °C in meno rispetto alla temperatura indicata sulla confezione; in questo modo, i tempi raddoppiano ma riduci le probabilità che la sfera si rompa.[10]
  4. 4
    Colora i continenti sulla Terra una volta che l'argilla è diventata dura. Per questa fase, usa della vernice acrilica verde.[11]
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Assemblare il Modellino

  1. 1
    Colora le stelle. Quando lo sfondo nero all'interno della scatola si è asciugato, puoi usare un pennarello bianco o un pennellino per aggiungere dei puntini bianchi.
  2. 2
    Infila le palle di polistirolo. Quando il Sole è asciutto, trapassalo interamente con lo spiedino e rimuovi poi quest'ultimo. Fissa un segmento di filo per bordature all'estremità del bastoncino usando del nastro adesivo e spingilo nuovamente attraverso il medesimo buco. Ripeti la procedura per tutte le sfere di polistirolo.
    • Ciascun segmento di filo deve essere abbastanza lungo da permettere ai pianeti di penzolare dal "soffitto" della scatola; dovrebbero essere sufficienti dei pezzi lunghi 13-15 cm.
  3. 3
    Incolla il filo. Tienine il capo ed estrai lo spiedino; fai due o tre nodi su se stessi e fissali sulla palla con una goccia di colla a caldo.
  4. 4
    Passa ai pianeti di plastilina. Quando sono asciutti e induriti, inserisci il filo per bordature dentro i fori che hai praticato in precedenza; bloccane i capi con della colla a caldo, proprio come hai fatto con quelli di polistirolo.
  5. 5
    Disponi i pianeti nella scatola. Appoggia quest'ultima su un fianco e tieni i fili vicini al soffitto del contenitore. Distribuisci le sfere in maniera alternata, in modo che possano stare tutte nella scatola. Dovresti seguire questo ordine:
    • Sole;
    • Mercurio;
    • Venere;
    • Terra;
    • Marte;
    • Giove;
    • Saturno;
    • Urano;
    • Nettuno;
    • Plutone.
  6. 6
    Appendi i pianeti nella scatola. Quando hai trovato la disposizione che ti soddisfa e che permette di far stare tutte le sfere nel contenitore, traccia i 10 punti a cui fissare i fili. Pratica un foro nella scatola in corrispondenza di questi riferimenti usando un coltello affilato e fai passare i fili nelle aperture, in modo che i pianeti penzolino. Blocca il capo di ogni filo con del nastro adesivo e taglia via la porzione in eccesso.
  7. 7
    Ricopri la scatola con della carta nera. Traccia il bordo del contenitore su un foglio di carta nera e ritaglia il rettangolo; incollalo quindi sopra la scatola per nascondere il nastro adesivo. A questo punto, puoi esporre il modellino.
  8. 8
    Finito.
    Pubblicità

Consigli

  • Il modellino descritto in questo articolo non ha lo scopo di rappresentare in maniera accurata le diverse dimensioni dei pianeti. Si tratta di un dettaglio difficile da realizzare in una scatola delle scarpe, dato che il Sole è più di un milione di volte più grande della Terra![12] Se ritieni che sia più semplice, costruisci i pianeti con un solo materiale (polistirolo o argilla), anche se hai solamente dei pezzi di due o tre misure diverse.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Scatola di scarpe o grande scatolone di cartone
  • Cartoncino nero
  • Cartoncino dorato
  • Vernici acriliche di vario colore
  • Pennarello bianco (facoltativo)
  • Filo trasparente per bordature
  • Pistola per colla a caldo
  • Spiedini di bambù
  • Plastilina
  • Ago grande
  • Sfere di polistirolo di tre misure diverse
  • Diverse brocche alte o un blocco di polistirolo
  • Nastro adesivo
  • Due bicchieri, uno leggermente più grande dell'altro

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Scienze

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità