Come Recuperare la Voce

Perdere la voce non è da poco, e questo inconveniente può essere causato da un grande sforzo o disturbi medici più gravi. Molti cantanti e altre persone che parlano ad alta voce per estesi intervalli di tempo ogni tanto tendono a soffrirne. Se la raucedine è stata provocata da altri fattori, non da un utilizzo eccessivo e temporaneo della voce, fissa un appuntamento con un medico per fare tutti gli accertamenti del caso. Se invece è stata causata da un affaticamento momentaneo o da un uso immoderato, puoi accelerare la guarigione seguendo i suggerimenti di questo articolo.

Parte 1 di 3:
Avere Buone Abitudini

  1. 1
    Riposa la voce il più a lungo possibile. Basta parlare a un volume normale per mettere sotto sforzo le corde vocali, e questo può decelerare la guarigione in generale. Naturalmente, in certi casi è necessario farlo. Limitare l'uso delle corde vocali può aiutarti ad accelerare il processo di recupero, quindi evita direttamente di parlare.
    • Ti sconsigliamo caldamente di sussurrare. È poco naturale, e in effetti mette ancora di più in tensione le corde vocali.
    • Tieni carta e penna a disposizione per scrivere quello che vuoi comunicare agli altri. Tra l'altro, può essere divertente.
  2. 2
    Fai i gargarismi con l'acqua salata. I gargarismi idratano la bocca, ammorbidiscono le corde vocali e accelerano il processo di recupero della voce. Puoi scegliere tra diversi collutori al supermercato. Tra l'altro ti permetteranno di uccidere i batteri in gola, probabilmente colpevoli del calo di voce.
    • Se metti a riscaldare un bicchiere d'acqua nel forno a microonde, assicurati che il liquido non sia troppo caldo: l'ultima cosa che vuoi è bruciacchiare letteralmente il rivestimento della gola.
  3. 3
    Scalda il corpo con lo yoga. In effetti, la voce è parte integrante del corpo, quindi, per riscaldarla, prima devi scioglierti dalla testa ai piedi. Lo yoga è un esercizio ideale per diventare consapevole del tuo organismo e iniziare a usare appropriatamente il diaframma. Se non sei particolarmente malato, è un ottimo modo per scioglierti (invece, qualora il malanno ti avesse indebolito, meglio restare a letto!).
    • Ecco un buon esercizio per mettere in funzionamento il diaframma. Inginocchiati sul pavimento. Assicurati di divaricare leggermente le gambe. Appoggia le mani sulle ginocchia; con le braccia ben distese, inspira profondamente con il naso. Espira con decisione usando la bocca. Esercita una buona pressione sulle ginocchia con le mani; nel frattempo, allarga le dita. Guarda verso l'alto, spingi la lingua verso l'esterno e riproduci il ruggito di un leone; emetti un suono forte e deciso. Devi eseguirlo con il diaframma, non con la gola [1]!
  4. 4
    Usa il potere del vapore. In effetti, l'idratazione è tutto. Oltre a idratarti internamente, prova a circondarti di acqua per stare meglio. Se in questo momento non puoi fare una doccia calda e immergerti nel vapore, metti a bollire dell'acqua e avvicina il volto al recipiente. Appoggia un asciugamano sulla testa per fare in modo che il vapore avvolga i seni paranasali.
    • Mantieni questa posizione per qualche minuto. Dovresti iniziare a sentire liberi i seni paranasali (se hai il raffreddore, ovviamente). Ripeti la procedura quando ne avverti l'esigenza.
  5. 5
    Smetti di fumare. Se non hai qualcuno che da anni ti consiglia di mollare il fumo, approfittiamo di questo articolo per dirtelo: è nocivo per la salute in generale, voce inclusa. Fumare danneggia l'esofago, e, praticamente, bruciacchia le corde vocali.
    • Se te lo stessi chiedendo per curiosità, smettere di fumare è più economico, ti permette di tutelare anche la salute di chi ti circonda, riduce il rischio di contrarre malattie cardiovascolari, decrementa le probabilità di ammalarti di cancro ai polmoni e alla vescica, consente di fare attività fisica a livello agonistico o dilettantesco con molta più facilità [2].
  6. 6
    Vai del medico. Se ieri sera hai monopolizzato il microfono del karaoke, probabilmente non è il caso di preoccuparti e andare da uno specialista. Tuttavia, se una settimana fa ti sei svegliato afono, devi invece correre ai ripari. Fissa un appuntamento con un esperto per capire cosa sta succedendo.
    • Generalmente parlando, qualsiasi malanno che duri più di tre o quattro giorni richiede una visita medica. È sempre meglio prevenire che curare. E, se questo disturbo è accompagnato da altri sintomi (tosse, febbre, ecc.), è assolutamente il caso di andare dal medico.
    Advertisement

Parte 2 di 3:
Mangiare e Bere Meglio

  1. 1
    Bevi tanta acqua. Mantieni ottimali i livelli di idratazione dell'organismo mentre cerchi di recuperare la voce. Incrementare l'ingestione di liquidi permette alla gola di produrre un ambiente ben idratato, ristabilendo le funzioni vocali. L'idratazione è il segreto per far tornare la voce.
    • Quali sono i liquidi da evitare? Gli alcolici. Seccano la gola e disidratano completamente il corpo. Se vuoi recuperare presto la voce, tienitene alla larga.
  2. 2
    Evita le bevande e i cibi acidi. Il tè, gli agrumi e il cioccolato (tra gli altri) provocano acidità. A dire il vero, non hanno un effetto direttamente negativo sulle corde vocali, ma causano reflusso gastrico, il che non fa bene. Questo disturbo può peggiorare l'infiammazione ed esacerbare la perdita della voce. Il modo migliore per liberarti di sostanze estranee e batteri che potrebbero inasprire il problema è bere tanta acqua liscia.
    • Hai capito bene: il tè è acido, e i prodotti caratterizzati da un livello elevato di acidità sono dannosi per il rivestimento dell'esofago [3]. Le persone che considerano assolutamente efficace questa bevanda si sentono meglio dopo averla sorseggiata. In effetti, ha un effetto piuttosto calmante, ma non necessariamente serve a risolvere il problema vero e proprio.
  3. 3
    Consuma bevande tiepide. Dal momento che probabilmente non berrai solo acqua, fai in modo che tutte le bevande siano tiepide. Non devono essere troppo fredde o troppo calde: entrambe queste temperature hanno effetti avversi sul rivestimento della gola. E, se bevi tè (diciamoci la verità, probabilmente lo farai), aggiungi del miele.
    • Non sai se puoi bere il latte? I prodotti lattiero-caseari creano un rivestimento intorno alla gola, il che può generare un effetto calmante momentaneo. In effetti, mascherano soltanto il problema, il quale poi ritornerà. Se devi esibirti, assicurati di non consumare derivati del latte nelle ore che precedono la performance.
    Advertisement

Parte 3 di 3:
Prodotti Lenitivi

  1. 1
    Vai in farmacia. Ci sono decine e decine di prodotti che dichiarano di avere effetti incredibili sulla voce. Ti basta chiedere consiglio al farmacista e troverai quello che fa al caso tuo. Se sei alla disperata ricerca di un metodo miracoloso, magari uno di questi funzionerà. Puoi anche fare un salto in erboristeria.
    • A ogni modo, ricorda che l'acqua e il riposo sono comunque le due soluzioni migliori. Non dipendere dai prodotti comprati in farmacia.
  2. 2
    Prendi delle pastiglie per la tosse allo scopo di alleviare il dolore. Uno sbalzo di temperatura o un ambiente secco può irritare la gola. Per questo, creare idratazione può lenire l'infiammazione. L'utilizzo delle pasticche è efficace per lubrificare la zona.
    • Anche masticare una gomma può alleviare la secchezza che avverti in bocca. Più lubrificata e idratata è, meglio starai.
  3. 3
    Investi in un umidificatore. In particolare, se vivi in un ambiente secco ed è questa la causa dell'irritazione vocale, può aiutare a risolvere il problema. È un metodo simile a quello della pentola d'acqua fumante, ma l'effetto di questo apparecchio interessa l'aria che circola in tutta la stanza.
  4. 4
    Risolvi il problema alla base. Perdere spesso la voce è indice di un disturbo più grave. Se hai la tosse, il raffreddore o mal di gola, occupati di questo malanno invece di pensare solo alla voce che è andata via. Vedrai che tornerà assumendo antibiotici, iniziando ad assimilare vitamina C e prendendo tutte le misure necessarie per combattere il raffreddore o la febbre.
    Advertisement

Quick Summary

Avvertenze

  • Se la voce non torna dopo qualche giorno, vai del medico. Una perdita estesa potrebbe essere sintomo di un disturbo più grave che richiede l'assunzione di farmaci.
  • Se non ti sembra di avere muco in eccesso, non bere liquidi tiepidi. Il mal di gola effettivamente è causato dall'infiammazione delle corde vocali, le quali reagiscono in maniera simile ad altre parti del corpo. Per esempio, quando la caviglia si gonfia, prepari impacchi di ghiaccio; se invece ti fa male e basta, applichi una fonte di calore sulla zona. Questo perché il freddo rallenta la circolazione e diminuisce il gonfiore, mentre il calore incrementa la circolazione e l'infiammazione. Se il mal di gola non è accompagnato da muco, dovresti consumare bevande fredde per favorire il decremento del gonfiore delle corde vocali.



Se non ti è possibile tacere del tutto per fare riposare la voce, prova a limitare i momenti in cui parli ed evita di sussurrare, poiché questo potrebbe peggiorare la situazione. Evita il tè, gli agrumi e il cioccolato, ma prova a fare dei gargarismi con acqua tiepida in modo da reidratare la gola. Libera i seni paranasali con una doccia calda e vaporosa o facendo inalazioni di vapore.

Advertisement

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 20 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Vie Respiratorie

Riferimenti

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement