Come Riconoscere i Principali Disturbi del Sistema Nervoso

Ci sono centinaia di disturbi del sistema nervoso, ma se desideri averne un’infarinatura generale è più semplice se ti limiti ai più comuni. Questo articolo presenta un breve elenco dei principali disturbi del sistema nervoso, suddivisi in categorie relative al corpo.

Passaggi

  1. 1
    Impara a riconoscere alcuni dei disturbi vascolari primari. Questi sono tra le principali cause che portano a disturbi del sistema nervoso e sono caratterizzati da problemi ai vasi sanguigni in tutto l’organismo. Le patologie vascolari spesso sono genetiche, ma possono anche essere causate dal sovrappeso, dal colesterolo alto, da una vita troppo sedentaria e dal fumo cronico.
    • L’ictus[1] si verifica quando il cervello non riceve abbastanza sangue a causa di un vaso sanguigno ostruito o che perde la sua connessione con il cervello a causa di un'arteria bloccata. Il medico, di solito, lo tratta con la prescrizione di farmaci per fluidificare il sangue.
    • L’emorragia subaracnoidea[2] avviene quando del sangue fuoriesce nello spazio tra il cervello e la membrana che lo ricopre (spazio subaracnoideo). Potrebbe essere provocata da un colpo alla testa o da una caduta. I trattamenti possono comprendere l’uso di un tubo di drenaggio al cervello, la chirurgia, o dei farmaci speciali.
    • Gli ematomi subdurali[3] si verificano quando le vene che coprono il cervello si allungano troppo, diventano sottili e si lacerano, provocando un’emorragia al cervello. Questi sono più frequenti negli anziani, ma possono essere anche causati da lesioni ripetute alla testa, dall'alcolismo e da un uso frequente di anticoagulanti. Il trattamento prevede un intervento chirurgico e l’assunzione di farmaci.
  2. 2
    Impara a riconoscere alcune delle più comuni infezioni. Le infezioni sono un'altra categoria di patologie che possono interferire sul sistema nervoso, e sono causate da pericolosi batteri e virus che entrano nel corpo e, nel caso del sistema nervoso, circondano il cervello. Le infezioni batteriche sono curabili, mentre per quelle virali a tutt’oggi non sono ancora noti dei trattamenti.
    • La meningite[4] si verifica quando la membrana intorno al cervello e alla colonna vertebrale si infetta e si infiamma, e può essere riconosciuta da mal di testa lancinanti e dalla rigidità nucale. La meningite batterica viene trattata con antibiotici e cortisone, mentre quella virale può essere curata solo con il riposo a letto e farmaci antidolorifici.
    • L’encefalite[5] è un'infezione virale del cervello, che lo induce a gonfiarsi. I sintomi sono simili alla meningite, tra cui un dolore intenso alla testa, collo bloccato, convulsioni e vomito. Il trattamento prevede l’assunzione di corticosteroidi e farmaci per alleviare il dolore.
    • L’ascesso epidurale[6] è un'infezione della zona tra le ossa della colonna vertebrale e del cranio e la membrana che ricopre il cervello. Spesso è causata da una variante dell'infezione da stafilococco, ma può anche verificarsi in seguito alla diffusione di altri batteri nel sangue. Questa infezione viene trattata con la chirurgia e i farmaci.
  3. 3
    Studia i disordini strutturali primari. Questi sono una variante dei disturbi del sistema nervoso, caratterizzati da modifiche o danni alla struttura del corpo (ossa, nervi, muscoli, ecc...). Possono essere sia genetici, che la conseguenza di lesioni subite durante la vita. Pertanto, il trattamento varia significativamente da uno all’altro.
    • La paralisi di Bell[7] è causata da una paralisi improvvisa o perdita del controllo muscolare su un solo lato del viso. I medici non conoscono ancora bene la causa scatenante, ma si può riconoscere dalla perdita del controllo muscolare e della sensibilità, incapacità di gustare le cose, bava alla bocca, problemi agli occhi, e la sensibilità ai rumori. Non esiste un trattamento per questo disturbo, ma sparisce da solo dopo 1-2 mesi.
    • I disturbi del tunnel carpale[8] si verificano quando il nervo che corre lungo il braccio viene compresso nel polso e, quando non è genetico, è dovuto principalmente a movimenti ripetitivi per lunghi periodi. Questo problema viene trattato con diverse tecniche di terapia fisica, con farmaci o anche con la chirurgia, a seconda della gravità.
    • La neuropatia periferica[9] è una malattia caratterizzata dalla perdita di sensibilità e formicolio alle mani e ai piedi, a seguito di lesioni ai nervi. Spesso è causata dal diabete, ma può anche essere la conseguenza dell’alcolismo, di alcune infezioni e di tumori che colpiscono i nervi. Spesso sparisce da solo, ma viene trattato con farmaci antidolorifici e terapie di stimolazione del nervo.
    • La spondilosi cervicale[10] è un’escrescenza/sperone osseo che si sviluppa sulla colonna cervicale e che preme verso il basso le radici nervose. Una grave artrite, l’obesità e la mancanza di esercizio fisico sono tutti fattori che possono causare questo disturbo. Di solito viene trattato con terapia fisica e alcuni farmaci.
  4. 4
    Impara a riconoscere i disturbi funzionali del sistema nervoso. Si tratta di patologie di cui non si trova una causa fisiologica. In genere si presentano nel cervello, e il trattamento è molto diverso per ognuna di esse.
    • L’epilessia[11] è una malattia caratterizzata da crisi convulsive croniche conseguenti all’attività di cellule cerebrali anomale. Perché venga diagnosticata, devono verificarsi almeno due convulsioni non provocate. L'epilessia è trattata principalmente con farmaci anti-epilettici.
    • La nevralgia[12] è un danno del nervo lungo tutta la sua lunghezza, che trasforma in sensazione di dolore anche un semplice contatto fisico. La sua origine non è ancora nota, ma viene trattata con farmaci, terapia fisica, e anestetici locali.
    • La vertigine[13] è uno dei disturbi funzionali più comuni, e lascia una sensazione di stordimento e perdita di equilibrio. Le cause variano notevolmente da caso a caso, e quindi ognuna ha il proprio trattamento specifico.
  5. 5
    Studia le malattie degenerative. Le patologie degenerative sono disturbi del sistema nervoso che iniziano lentamente ma peggiorano sempre di più col tempo. Spesso non c’è nessuna cura, e possono portare alla morte dopo un prolungato periodo di sofferenza.
    • Il morbo di Parkinson[14] è caratterizzato dalla perdita del controllo muscolare, che causa tremori, rigidità e lentezza dei movimenti. Questa malattia è principalmente genetica, ma alcuni rari fattori ambientali possono provocarlo. Non esiste una cura, ma ci sono molti farmaci che possono aiutare a rallentare la sua progressione.
    • La sclerosi multipla[15] è una malattia del sistema immunitario e/o nervoso, in cui lo stesso sistema immunitario del corpo attacca i nervi. I sintomi variano a seconda della gravità, e possono includere intorpidimento, tremori, perdita della vista, movimenti bloccati e cattiva articolazione della parola. Non esiste una cura, e viene trattata con farmaci per controllare il dolore e rallentare la sua progressione.
    • L’Alzheimer[16] è un disturbo che provoca danni permanenti al cervello, la perdita di memoria e le capacità minime di funzionamento. La causa non è chiara, ma sembra essere almeno parzialmente genetica. Non esiste una cura per questo disturbo, ma attualmente ci sono quattro farmaci che vengono usati per aiutare a rallentare la progressione della malattia.
    Advertisement

Avvertenze

  • Questo non è un elenco completo dei disturbi, e le informazioni presentate non devono essere usate nel tentativo di diagnosticare una persona, a meno che tu non sia un medico.
Advertisement

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 9 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement