Come Riconoscere i Sintomi della Malattia di Lyme (Borelliosi)

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

Se hai trascorso del tempo all'aperto in un posto dove le zecche sono piuttosto diffuse, fai attenzione alla comparsa di qualsiasi sintomo associato con la malattia di Lyme, o borelliosi. Potresti non accorgerti di essere stato punto. Assicurati di riconoscere i sintomi non appena si manifestano. Questa patologia è solitamente trattabile con un ciclo di antibiotici, quindi rivolgiti immediatamente a un medico per ottenere una diagnosi.[1].

Parte 1 di 3:
Individuare i Sintomi Iniziali della Malattia di Lyme

  1. 1
    Osserva se è comparsa un'eruzione circolare. Il sintomo più caratteristico della malattia di Lyme è il cosiddetto eritema migrante, o EM. Può svilupparsi nel giro di 3-30 giorni a partire dall'infezione. Si estende nell'arco di qualche giorno e può arrivare a misurare oltre 30 cm. Gli EM hanno quasi sempre forma circolare e potrebbero schiarirsi al centro, finendo per somigliare a un occhio di bue [2].
    • Ricorda che l'eritema si manifesta nel 70-80% dei casi, quindi la sua assenza non ti dà alcuna garanzia.
    • L'eritema può comparire in qualsiasi parte del corpo e in più di un punto, anche se solitamente si manifesta nella zona della puntura.
    • Il rash può emanare una sensazione di calore al tatto, ma difficilmente causa prurito o dolore.
    • I bordi di un EM possono essere irregolari e difficili da vedere. Il rash può anche avere dimensioni variabili (da una moneta all'intera larghezza della propria schiena) [3]. Se in seguito a una puntura di zecca si forma un eritema, vai dal medico.
  2. 2
    Fai attenzione a febbre, brividi e dolori. Nel giro di 3-30 giorni a partire dall'infezione, puoi iniziare a notare sintomi lievi che rischi di scambiare per altri tipi di patologie. Se sai di essere stato punto da una zecca, anche una semplice febbre può essere un campanello d'allarme, quindi tieni sotto controllo il tuo stato di salute in seguito a una puntura [4].
    • I dolori muscolari e articolari possono andare e venire, variando in intensità.
    • I linfonodi gonfi sono un altro sintomo di infezione comune.
    • Brividi o mal di testa ricorrenti accompagnati da una febbre persistente sono altri sintomi da tenere d'occhio.
    • Se osservi questi sintomi (anche lievi) rivolgiti a un medico per assicurarti di non essere stato infettato.
  3. 3
    Se accusi una spossatezza intensa, rivolgiti subito a un medico. L'affaticamento è un altro sintomo iniziale della malattia di Lyme. Se ti senti talmente stanco o dolorante da avere difficoltà ad alzarti, vai dal medico. Potrebbe sembrarti una brutta influenza, ma nel dubbio sottoponiti a una visita per escludere un'eventuale infezione [5].
    • I sintomi della spossatezza possono anche attenuarsi sostanzialmente dopo un breve intervallo di tempo, ma ciò non esclude una possibile infezione.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Riconoscere i Sintomi a Lungo Termine

  1. 1
    Fai attenzione a mal di testa, rigidità al collo e dolori articolari. Alcuni sintomi possono svilupparsi entro pochi giorni, altri dopo mesi. Mal di testa intensi, rigidità al collo o dolori articolari simili a quelli dell'artrite possono essere sintomatici di un'infezione non trattata. Se accusi una rigidità persistente, specialmente nella zona di ginocchia, spalle, gomiti o caviglie, vai subito dal medico [6].
    • I dolori ai muscoli, alle ossa, alle articolazioni e ai tendini causati dalla malattia di Lyme potrebbero essere intermittenti.
    • Bisogna fare attenzione anche a un torpore o formicolio nella zona di mani e piedi.
  2. 2
    Osserva se hai problemi che interessano i muscoli facciali. La paralisi di Bell è una patologia che provoca perdita di tono o indebolimento dei muscoli facciali e può essere causata dalla malattia di Lyme. In effetti, tutti i problemi che interessano i muscoli del viso possono essere sintomo della borreliosi. Se una parte del volto dovesse indebolirsi o ti sembra di non esercitare più alcun controllo su una zona della faccia, rivolgiti prima possibile a un medico[7].
  3. 3
    Fai attenzione a eventuali complicanze cardiache. La cardite di Lyme è un disturbo raro sintomatico della borreliosi e può influire sulla regolarità dei battiti cardiaci. Osserva se soffri di palpitazioni o altre irregolarità, fra cui cambiamenti improvvisi e drastici nel battito. Alla cardite di Lyme vengono associati anche vertigini e fiato corto [8].
    • Se osservi questi sintomi, rivolgiti a un medico il prima possibile.
    • Ricorda che questi sintomi della borreliosi (ma anche molti altri) possono essere intermittenti o persino sparire senza alcun trattamento. Tuttavia, probabilmente l'infezione non sarà passata e richiederà comunque un intervento per prevenire altre complicazioni.
  4. 4
    Fai attenzione a tutti i cambiamenti neurologici. È importante osservare sintomi come intorpidimento, problemi cognitivi e dolori lancinanti. Possono essere sintomatici di un'infiammazione cerebrale o del midollo spinale, quindi vanno trattati immediatamente [9].
    • Dei dolori lancinanti che si manifestano di notte (in qualsiasi parte del corpo) rappresentano un sintomo che può essere facilmente associato a un disturbo neurologico.
    • Un intorpidimento o formicolio agli arti può essere altrettanto sintomatico di possibili problemi neurologici provocati dalla borreliosi.
    • Tutti i disturbi cognitivi che noti, anche semplici cambiamenti che interessano la memoria a breve termine, possono essere indicativi di complicanze neurologiche.
  5. 5
    Riconosci le conseguenze a lungo termine della malattia di Lyme in caso di mancato trattamento. Se i sintomi iniziali sono lievi, è possibile che una persona ignori di averla per anni. La debolezza, specialmente se associata a un'intensa sensazione di affaticamento, non va trascurata, e lo stesso vale per la perdita parziale o totale della memoria a breve termine. Inoltre, se dovessero manifestarsi i seguenti sintomi – specialmente combinati fra loro – rivolgiti subito a un medico [10]:
    • Maggiore sensibilità alla luce o ai suoni;
    • Sostanziale perdita dell'appetito;
    • Dolore che si sposta nel corpo o che interessa la zona posteriore degli occhi;
    • Perdita di sensibilità o intorpidimento ricorrente agli arti;
    • Difficoltà a ingerire;
    • Depressione o convulsioni;
    • Epatite o altre complicazioni epatiche.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Informazioni Importanti sul Trattamento

  1. 1
    Togli le zecche il prima possibile. Affinché si manifesti un'infezione, solitamente la zecca deve rimanere attaccata al corpo per 36 ore, di conseguenza hai abbastanza tempo per rimuoverla in tutta sicurezza e prevenire l'infezione. Assicurati di controllare te stesso, i tuoi figli e i tuoi animali domestici dopo aver passato del tempo all'aria aperta [11].
  2. 2
    Chiedi una diagnosi. È piuttosto difficile diagnosticare la malattia di Lyme. L'eritema a occhio di bue è l'unico sintomo che può essere notato subito, anche perché è l'unico segno che caratterizza questa patologia. In ogni caso, non sempre si sviluppa. Inoltre, molti altri sintomi associati alla borreliosi sono piuttosto simili a sintomi di patologie più comuni [12].
    • Inoltre, forse non ti sei accorto di essere stato punto, quindi magari non sospetti nemmeno di aver contratto la borreliosi. Le punture sono minuscole e spesso del tutto indolori.
    • Se non hai alcun eritema, il medico ti prescriverà delle analisi del sangue per fare una diagnosi. Contratta l'infezione, è possibile che gli anticorpi non vengano rintracciati nel sangue per settimane. Probabilmente dovrai sottoporti a diversi esami con vari gradi di specificità per avere una diagnosi accurata.
    • Gli esami che non vengono associati alle analisi del sangue non possono essere considerati validi.
  3. 3
    La malattia di Lyme viene solitamente trattata con antibiotici. Il tuo medico ti guiderà durante il trattamento; una volta iniziata la cura, l'eritema dovrebbe scomparire, mentre il dolore e i problemi neurologici dovrebbero smettere di peggiorare. In ogni caso, i dolori muscolari e articolari potrebbero persistere per qualche tempo, così come le difficoltà a concentrarsi e i problemi di memoria a breve termine [13].
    Pubblicità

Avvertenze

  • Se non trattata, la malattia di Lyme può causare gravi problemi di salute a lungo termine. Se pensi di avere un'infezione, rivolgiti al tuo medico il prima possibile.
  • Ricorda che è possibile contrarre la malattia di Lyme più di una volta, quindi fai sempre attenzione ai sintomi, anche se hai già sofferto di un'infezione del genere in passato [14].
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità