Come Riconoscere il Cancro allo Stomaco

Scritto in collaborazione con Janice Litza, MD

Il carcinoma – o cancro – allo stomaco è una delle principali cause di morte al mondo. Riuscire a diagnosticarlo in tempi brevi può cambiare notevolmente la prognosi, ma sfortunatamente molte persone non notano i sintomi finché la malattia non è in uno stadio avanzato. Imparare a riconoscerli e cercare immediate cure mediche può fare una grande differenza, nel caso temessi di avere un tumore allo stomaco.

Parte 1 di 3:
Riconoscere i Sintomi Precoci
Modifica

  1. 1
    Individua i principali sintomi addominali. È possibile suddividere i sintomi più importanti di questa patologia in due gruppi: quelli che interessano l'addome e quelli generali. I sintomi addominali in genere si manifestano precocemente e consistono in bruciore di stomaco e indigestione. Il bruciore di stomaco (o dispepsia) è appunto una sensazione di bruciore nell'area del petto e dell'addome superiore causata dal processo di rigurgito degli acidi nell'esofago.[1]
    • Il tumore spesso porta a una scomposizione non adeguata del cibo nello stomaco che, di conseguenza, crea eruttazione e altri sintomi di indigestione.
    • Solo perché provi questi sintomi non significa che hai il cancro, ma se li manifesti con una certa frequenza dovresti rivolgerti al medico.[2]
  2. 2
    Presta attenzione alla sensazione di gonfiore. Questa malattia provoca gonfiore addominale che a sua volta causa frequente ritenzione di gas. Potresti sentirti gonfio dopo mangiato e provare un'insolita sensazione di pienezza anche solo con una piccola quantità di cibo. Questa sensazione può essere uno dei sintomi precoci di cancro allo stomaco.
  3. 3
    Verifica se hai difficoltà a ingerire. In questo caso potrebbe trattarsi di un tumore nella zona di congiunzione tra l'esofago e lo stomaco.[5] Un carcinoma in quest'area può ostruire il passaggio al cibo, causando disfagia (difficoltà di deglutizione).
  4. 4
    Non ignorare una nausea cronica. Con un cancro allo stomaco possono formarsi delle ostruzioni tra lo stomaco e l'intestino, bloccando il passaggio del cibo; in questo caso potrebbe trattarsi di un tumore nella zona che congiunge questi due organi. In tale circostanza le avvisaglie più evidenti sono la nausea cronica e il vomito.[6]
    • In rari casi il vomito potrebbe presentare tracce di sangue. Se è il tuo caso, devi fissare immediatamente un appuntamento dal medico.[7]
  5. 5
    Valuta altri sintomi generici di cancro. Potresti provare altri sintomi generalizzati che non si riferiscono in maniera specifica a un possibile tumore allo stomaco, ma che tuttavia rappresentano un problema. Assicurati di controllare i linfonodi: quando sono ingrossati indicano vari problemi di salute. Nel caso di tumore allo stomaco, le cellule cancerose si spostano dallo stomaco (o dal punto in cui è localizzato il carcinoma) attraverso i vasi linfatici per raggiungere i linfonodi ascellari di sinistra; tutto ciò causa gonfiore.
    • Controlla i segni di cachessia (calo della massa muscolare). Le cellule cancerose aumentano il tasso metabolico basale con conseguente deperimento del tessuto muscolare.
    • La perdita di sangue dovuta al cancro porta all'anemia, che causa debolezza e pallore.
    • Le persone con un tumore provano un senso di spossatezza cronico, una sensazione di letargia o difficoltà a restare vigili.[8]
    Advertisement

Parte 2 di 3:
Riconoscere i Sintomi nello Stadio più Avanzato
Modifica

  1. 1
    Osserva l'aumento del dolore addominale e del disagio. Man mano che il tumore progredisce e si ingrossa, aumentano anche il dolore e il disagio all'addome o allo stomaco. Di solito è un dolore che cresce di intensità con il tempo e non si riduce con i farmaci.[9]
    • Il tumore allo stomaco può comprimere le strutture circostanti, mentre il cancro ulcerato può erodere le membrane dello stomaco. Entrambi questi tipi di carcinomi possono provocare mal di stomaco.
  2. 2
    Valuta l'appetito. Le cellule cancerose secernono delle sostanze che riducono i segnali della fame. Se a questo si aggiunge il fatto che il tumore crea una sensazione di sazietà, è abbastanza normale che si perda l'appetito.[10] Di conseguenza, con l'avanzare della malattia, il paziente può perdere molto peso. Se pensi di aver perso l'appetito ed essere dimagrito senza apparenti motivi, monitora il calo ponderale e rivolgiti a un medico.[11]
  3. 3
    Controlla se hai dei noduli o rigonfiamenti sullo stomaco. Con il tempo si accumula sempre più liquido nello stomaco e potresti iniziare a notare bozzi e noduli.[12] Con un tumore allo stomaco è possibile sentire un nodulo duro e irregolare nell'addome che si muove con la respirazione e può spostarsi in avanti quando ti pieghi.
    • Quando il tumore è in uno stadio avanzato può creare una massa dura nell'area superiore sinistra dell'addome, in corrispondenza dello stomaco.[13]
  4. 4
    Controlla le feci. Quando il tumore raggiunge uno stadio molto più avanzato, si può notare un continuo sanguinamento; il sangue viene espulso con gli escrementi che diventano di colore rossastro o nero. Osservali quando vai in bagno e verifica se ci sono tracce di sangue; guarda se sono molto scuri o neri come il catrame.[14]
    • Se presenti costipazione o diarrea, potrebbe essere segno di tumore allo stomaco.[15]
    • Assicurati di essere aperto e franco quando parli con il medico in merito all'aspetto delle feci.
    Advertisement

Parte 3 di 3:
Determinare i Fattori di Rischio
Modifica

  1. 1
    Valuta l'età, il sesso e l'etnia. Alcuni potenziali fattori di rischio sono associati allo stato di salute e allo stile di vita, ma ci sono alcuni aspetti che non puoi cambiare o su cui non puoi intervenire. Si riscontra un notevole aumento dell'incidenza di questo tumore in coloro che hanno più di 50 anni e molte volte viene diagnosticato tra i 60 e gli 80 anni. Inoltre si tratta di un carcinoma più diffuso tra gli uomini rispetto alle donne.
    • Per fare un esempio, negli Stati Uniti è più comune tra le popolazioni di origine ispanica, africana, asiatica e delle isole del Pacifico, rispetto a chi ha la pelle bianca.
    • Le persone che vivono in Giappone, Cina, Europa meridionale e orientale, in America Centrale e Meridionale hanno più probabilità di contrarre questo tumore rispetto alle popolazioni che vivono altrove.[16]
  2. 2
    Esamina il tuo stile di vita. Le abitudini e l'alimentazione possono influire molto sui fattori di rischio. Il fumo e il consumo di alcol aumentano le probabilità di contrarre il cancro allo stomaco, perché vengono introdotte delle sostanze nocive nell'organismo. Una dieta a basso contenuto di fibre è un altro fattore di rischio, in quanto si allungano i tempi in cui il corpo è esposto agli elementi cancerogeni presenti nei cibi. Un consumo duraturo di alimenti salati, essiccati, affumicati con alti livelli di nitrati sono altri fattori che possono potenzialmente aumentare il rischio di tumore.[17]
    • Si ritiene inoltre che le persone in sovrappeso o obese possano essere più esposte al rischio di tumore al cardias (la parte superiore dello stomaco collegata con l'esofago).
    • Se lavori nell'industria del carbone, del metallo o della gomma, il rischio è maggiore. I lavoratori di questi settori sono più esposti ad agenti cancerogeni rispetto a coloro che lavorano in altri tipi di industrie.[18]
  3. 3
    Comprendi la tua storia clinica e quella familiare. Annota accuratamente la tua personale storia medica e presta attenzione alle precedenti malattie o trattamenti che hai subito e che potrebbero aumentare le probabilità di sviluppare il tumore allo stomaco nel futuro. Sii particolarmente attento alle infezioni da H. pylori, gastriti croniche o atrofiche, anemia perniciosa o polipi gastrici, perché sono tutte patologie che possono predisporre al cancro allo stomaco.[19]
    • Il tumore si sviluppa più facilmente in coloro che in passato hanno subito un intervento chirurgico che ha rimosso una parte di stomaco.
    • Inoltre è un tipo di tumore che può avere caratteristiche genetiche, quindi presta attenzione alla storia clinica dei tuoi familiari.
    • Se hai un parente stretto a cui è stato diagnosticato questo cancro, corri maggiori rischi di contrarlo anche tu rispetto a chi non ha familiarità con la malattia.[20]
  4. 4
    Rivolgiti al medico. Se hai qualche dubbio o sei preoccupato di avere un tumore allo stomaco, fatti visitare dal dottore. Egli sarà in grado di esaminare i rischi attuali e ti potrà consigliare i cambiamenti da apportare al tuo stile di vita per ridurre le probabilità di contrarlo in futuro. Una diagnosi tempestiva può fare una grande differenza nella prognosi, quindi agisci presto se sei preoccupato.[21]
    Advertisement

ConsigliModifica

  • Cerca immediate cure mediche se manifesti i sintomi. È meglio diagnosticare e trattare il tumore allo stomaco il prima possibile.
  • Per cercare di prevenirlo, segui un'alimentazione ricca di frutta, verdura e vitamina C. Cerca di evitare o almeno ridurre gli alimenti fritti, affumicati, conservati o ricchi di nitrati; inoltre mantieni delle buone abitudini igieniche, conservando e refrigerando i cibi in modo sicuro.

Hai trovato utile questo articolo?

No