Come Riconoscere la Nausea Gravidica

La nausea mattutina, anche nota come nausea/vomito gravidica colpisce oltre la metà delle donne incinte. È caratterizzata da sensazioni di nausea, sebbene non tutte le donne vomitino ed è spesso accompagnata da stanchezza e apatia. Generalmente, la nausea mattutina inizia alle prime ore del mattino e migliora nel corso della giornata, ma molte donne affermano che possa iniziare in qualsiasi momento e persistere per tutto il giorno.

Nella maggior parte dei casi, i sintomi tendono a placarsi dopo il primo trimestre (alla tredicesima settimana di gravidanza) e non costituiscono una seria minaccia nè alla madre nè al bambino. Infatti, i medici affermano che la nausea gravidica indichi una sana gravidanza. Tuttavia la maggior parte delle donne ritengono che le insistenti ondate di nausea e conati di vomito siano delle caratteristiche della gravidanza molto sgradevoli. Capire perchè questi sintomi si sviluppano potrebbe aiutare ad alleviare paure e preoccupazioni e incoraggiare ad accettare ciò che essenzialmente rappresenta un disturbo temporaneo.

Passaggi

  1. 1
    Accetta l'aspetto positivo della nausea mattutina.
    • Mentre sei alle prese con la nausea, sentire dal medico che è una cosa positiva potrebbe non essere confortante. Ma recenti studi dimostrano che spesso le nause gravidiche indicano una sana gravidanza, con una minor incidenza di aborti e bambini nati morti rispetto alle gravidanze prive di questi sintomi.
    • Questo, tuttavia, non significa che le donne che non presentano nausea nel primo trimestre di gravidanza debbano temere di aver più probabilità di subire un aborto. Una grande percentuale di esse trascorrerà una normalissima gravidanza.
  2. 2
    Comprendi le cause della nausea mattutina. Nonostante i numerosi studi a supporto, i ricercatori non sono stati in grado di individuare i fattori scatenanti la nausea gravidica. Hanno, tuttavia, ristretto il campo ad alcune possibile cause:
    • I cambiamenti ormonali potrebbero essere la causa. I livelli di estrogeno e progesterone aumentano rapidamente in gravidanza, quindi alcuni esperti sostengono siano la causa delle nausee gravidiche. Il progesterone, in particolare, può indurre il rilassamento dei muscoli gastrici e intestinali, causando un aumento di acidità nello stomaco e reflusso. L'ormone hCG (gonadotropina corionica umana) è anch'esso un possibile responsabile, in quanto i livelli di hCG tendono ad innalzarsi in corrispondenza della nausea, sebbene il legame non sia stato ancora dimostrato. Tuttavia, le donne che hanno gravidanze gemellari tendono ad avere più alti livelli di hCG ed hanno nausee gravidiche più gravi.
    • La fluttuazione glicemica potrebbe essere la causa. Lo scopo della placenta è quello di drenare l'organismo materno di energia e nutrienti necessari per lo sviluppo del feto. Questo in alcuni casi può causare un'ipoglicemia che alcuni esperti hanno collegato alle sensazioni di nausea.
    • Una pronunciata sensibilità agli odori potrebbe causare la nausea gravidica. È comunemente risaputo che le donne in stato interessante sviluppino un amplificato senso dell'olfatto e una sensibilità agli odori, persino a distanza. Si ritiene che questi odori possano iperstimolare i fattori scatenanti la nausea presenti nel nostro organismo e persino metter in moto il riflesso faringeo.
    • I riflessi protettivi istintivi possono anch'essi causare tale condizione. Il fatto che la nausea gravidica non accompagni tutte le normali gravidanze ha portato i ricercatori a discutere se rappresenti un fattore indice di una sana gravidanza o se sia semplicemente uno spiacevole effetto collaterale. Se questo fosse il caso, dovrebbe manifestarsi in tutte le gravidanze normali. Inoltre, la nausea gravidica sembra che non si manifesti negli altri mammiferi, anche se il sistema riproduttivo è di per sé simile.

      I ricercatori che hanno analizzato i fattori scatenanti la nausea hanno concluso che è spesso avvertita in risposta alla vista, odore o sapore della carne o di verdure con sapore molto deciso - alimenti che probabilmente contenevano microbi di origine alimentare o sostanze chimiche che potevano indurre difetti congeniti. Sostanze come l'alcol e fumo di sigaretta sono anch'essi comuni responsabili - che provocano effetti indesiderati persino nei fumatori o bevitori usuali.

      La nausea gravidica potrebbe essere in realtà una sorta di meccanismo evoluzionistico protettivo, disegnato per tenere le madri lontano da ciò che potrebbe essere pericoloso per lo sviluppo dei loro bambini. Se una donna con nausea gravidica non gradisce di mangiare cibi come pollame, carne o uova (alimenti potenzialmente contaminanti) e invece preferisce cibi a basso rischio come il riso, il pane e i cracker, sta in questo modo inconsciamente aumentando le probabilità di sopravvivenza del nascituro.

      Le donne che avvertono nausea mattutina di solito presentano un picco di sintomi tra la sesta e la diciottesima settimana di gravidanza, l'esatto momento in cui l'embrione risulta più suscettibile all'attacco chimico.
  3. 3
    Adotta strategie di resistenza. Anche se sai che la nausea è un segnale positivo che indica una gravidanza normale e lo sviluppo regolare del bambino, potrebbe essere comunque difficile affrontarla. Ecco alcuni semplici consigli per aiutarti a combattere i sintomi:
    • Mangia piccoli e frequenti pasti durante la giornata in modo che il tuo stomaco non sia mai vuoto.
    • Evita alimenti in grado di scatenare la nausea sostituendoli con quelli che puoi mangiare. Non c'è problema se la tua dieta risulti temporaneamente un po' sbilanciata - nutrirsi un poco è meglio di niente.
    • Evita cibi pesanti, piccanti e fritti che potrebbe irritare lo stomaco.
    • Porta sempre con te semplici snack come cracker o barrette di cereali per evitare cadute glicemiche.
    • Tieni un piccolo snack accanto al letto quindi se ti alzi di notte hai a disposizione qualcosa da sgranocchiare - questo potrebbe aiutarti ad alleviare la prima ondata di nausea che colpisce di mattina.
    • Assicurati di rimanere idratata prendere sorsi d'acqua o succhi di frutta tra un pasto e l'altro. Se hai vomitato molto, prova una bevanda energetica per sportivi che ti aiuterà a ripristinare gli zuccheri e i sali che hai perso.
    • Cerca di riposare bene perché la stanchezza potrebbe esacerbare il senso di malessere.
    • Prova bevande o tè allo zenzero - lo zenzero riassetta lo stomaco e aiuta a lenire la nausea. Tieni accanto al letto un paio di biscotti allo zenzero e se li mangi quando ti svegli (prima di alzarti) potrebbe essere utile. In alternativa chiedi al tuo medico di consigliarti un integratore a base di zenzero.
    • Considera di provare l'agopressione, che consiste nell'indossare braccialetti che applicando una pressione in specifici punti a livello del polso, sembrano lenire i sintomi della nausea gravidica.
    Pubblicità

Avvertenze

  • Se la tua nausea è particolarmente grave e non sei in grado di ingerire nulla, potresti soffrire di una forma grave, nota come iperemesi gravidica, che colpisce circa l'1% delle donne incinte. Questa condizione determina un rischio di disidratazione e perdita di peso, alcalosi (perdita di acidità del sangue) e ipocalemia (bassi livello di potassio ematico). Se sei preoccupata che tu possa soffrire di ipermesi gravidica, contatta subito il tuo medico perché potresti aver bisogno di un intervento immediato o persino un ricovero ospedaliero.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Salute Donna

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità