Come Riconoscere una Relazione Manipolatoria e Autoritaria

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

Se da quando è iniziata la tua relazione trascorri meno tempo in compagnia dei tuoi amici e la tua famiglia ti fa spesso notare che non sembri più te stessa, probabilmente ti sei invischiata in un rapporto di coppia distruttivo che ti ha portato a rinunciare alla tua individualità e alla tua forza. Per recuperarle, dovrai determinare se effettivamente tutto questo sta succedendo a causa della tua relazione. In tal caso, la scelta migliore che potrai fare sarà quella di metter fine a questo legame devastante.

Metodo 1 di 2:
Comprendere che una Persona è Manipolatrice

  1. 1
    Chiediti se la tua relazione è oppressiva. Leggi le domande che seguono (formulate dall'Università della Virginia) e rispondi con sincerità, senza tentare di giustificare il comportamento del tuo partner (ovvero non dire Non si comporta SEMPRE così oppure È successo solo una o due volte). Rispondi semplicemente con un sì o con un no. Se scopri di rispondere con molti sì, ci sono buone probabilità che tu sia in una relazione dispotica. Il tuo partner:
    • Ti mette in imbarazzo o si prende gioco di te in presenza di amici o familiari?
    • Sminuisce i tuoi risultati o i tuoi obiettivi?
    • Ti fa sentire incapace di prendere delle decisioni?
    • Usa intimidazioni, minacce o il tuo senso di colpa per ottenere quello che vuole?
    • Ti dice ciò che puoi indossare o meno?
    • Ti dice che cosa dovresti fare con i tuoi capelli?
    • Ti dice che non sei niente senza di lui (o viceversa)?
    • Ti tratta con durezza – ti afferra, ti spinge, ti stringe, ti spintona o ti colpisce?
    • Ti chiama, o si presenta da te, diverse volte in una notte per assicurarsi che tu sia dove hai detto di essere?
    • Usa le droghe o l'alcool come una scusa per offenderti o per abusare di te?
    • Ti incolpa dei suoi sentimenti o del suo comportamento?
    • Ti forza sessualmente a fare cose controvoglia?
    • Ti fa sentire come se non ci fosse "una via d'uscita" dalla vostra relazione?
    • Ti impedisce di fare le cose che desideri – come trascorrere del tempo con amici e familiari?
    • Dopo aver litigato, cerca di impedirti che tu vada via o ti lascia da qualche parte per "insegnarti la lezione"?
  2. 2
    Presta attenzione a ciò che gli altri pensano del tuo partner. Parlando con i suoi amici, hai mai sentito qualcosa sulla tua dolce metà che ti abbia fatto dire: "Eh? Ma a me ha raccontato tutt'altra cosa... devi aver capito male"? Non hai mai considerato il fatto che i tuoi amici possano aver ragione? Questo è un grande segnale d'allarme.
    • Quando ti controllano o ti manipolano, in genere, ti raccontano mezze verità e omettono molte cose; insomma, non si tratta di vere e proprie bugie. Questo significa che ti fanno dubitare per un attimo ma non mettono veramente in discussione la tua relazione.
    • Se noti che questo succede più di una volta, FERMATI e ricorda a te stessa che ti è già passato precedentemente. Inizia ad analizzare le discrepanze tra quello che ti dice il tuo partner e quello che dicono gli amici in comune. Se più di una persona ti ha raccontato qualcosa di diverso rispetto a quello che ti è stato detto dalla tua dolce metà, parlane con lui. Nel caso in cui la sua reazione e le sue risposte non ti soddisfino, è arrivato il momento di rivalutare il tuo legame. Mi raccomando, non rimandare questa analisi, potrebbe salvarti da un futuro fatto d'infelicità.
  3. 3
    Mantieni immutato il tuo sistema di supporto. Allontanarti dalle persone cui chiedi sempre consigli non farà altro che dare maggior potere al tuo partner facendoti pensare che è una "tua" decisione.
    • Ricorda che una persona manipolatrice non rispetterà i tuoi amici e che, quando loro ti faranno notare il suo comportamento maleducato e meschino, reagirai dicendo "Voi non lo conoscete bene come me" o "Ti stai sbagliando di grosso". Inoltre, se quando siete soli il tuo partner non fa che dire delle cose carine sui tuoi amici, ti porterà a credere che i tuoi cari siano semplicemente gelosi e che non lo capiscano. Le gentilezze pronunciate dietro le loro spalle, ti faranno dimenticare della sua maleducazione nei loro diretti confronti.
    • Realizza che dire ai tuoi familiari e ai tuoi amici frasi come "Dovete comprenderlo così come faccio io" è un cattivo segnale. Perché credi che dovrebbero essere solo gli altri a capirlo e a cambiare i loro comportamenti per adattarsi ai suoi? Non sarebbe tutto più facile se fosse lui a cercare di adattarsi? Quando cominci a pensare che le persone a cui vuoi bene non lo capiscono, per lui diventa molto più semplice controllarti, poiché questa situazione ti causerà disagio; infatti, ti allontanerai da loro e lui diventerà l'unica persona su cui poter contare.
  4. 4
    Comprendi che l'eccessiva possessività è sicuramente allarmante. Un partner protettivo è dolce, ma se lo è troppo, diventa preoccupante. Misura il tempo che trascorri al supermercato o alla posta? Ti fa veri e propri interrogatori se torni a casa con 10 minuti di ritardo o se esci senza dirgli esattamente dove vai? Se ti vede parlare con qualcuno ti fa mille domande su questa persona? Ti accusa dicendoti di non dargli la giusta importanza dopo aver semplicemente trascorso qualche ora insieme a un tuo amico o a una tua amica? Non sottovalutare mai questi segnali.
    • Un po' di gelosia è normale, perfino carina, ma non dovrebbe avere un peso nella relazione. Un partner geloso non si fida di te. E se non si fida di te, non c'è motivo di frequentarlo.
  5. 5
    Fai attenzione ai casi di due pesi e due misure. Il tuo partner applica due pesi e due misure ai vostri rispettivi comportamenti? Pretende che non ti offendi se l'hai aspettato per due ore di fila, ma si arrabbia se arrivi con cinque minuti di ritardo? Lui può flirtare con altre persone, ma ti accusa di infedeltà anche se guardi per sbaglio un altro? Un ulteriore segnale preoccupante si manifesta nel caso in cui lui ti giudichi negativamente a prescindere: per esempio, se stai risparmiando soldi, ti dice che sei taccagno, se ne spendi troppi, allora non dai il giusto valore al denaro. Insomma, qualsiasi cosa tu faccia, non gli va mai bene.
  6. 6
    Fai attenzione alle "scuse carine" alle continue offese. La situazione è questa: lui fa o dice qualcosa di inaccettabile, poi ammette di aver sbagliato e, infine, ti promette di cambiare sembrando assolutamente sincero e convincente. Tuttavia, non c'è niente di onesto nelle sue parole: è tutto scritto nel copione del manipolatore, per cercare di far leva sulla tua compassione mantenendo alto il tuo interesse. Aspettati di rivivere le stesse scene nel momento esatto in cui si sarà reso conto che ti ha nuovamente nelle sue mani.
    • A questo punto, potrebbe persino chiederti in maniera straziante di aiutarlo a cambiare, specialmente se gli hai fatto capire che la prossima volta non sarai così tollerante. Potrebbe, inoltre, farti dei regali ed insistere dicendo di essere una persona sincera, e che ti ama davvero. Ricorda che, sebbene questo potrebbe anche essere vero, si tratta di un amore tossico e autoritario. Col passare del tempo, queste idee corroderanno la tua autostima. Inizierai a credere di non meritare un trattamento migliore e che lui sia il meglio che tu possa mai sperare di avere dalla vita. Non crederci: tu vali molto di più e meriti solo il meglio.
    Advertisement

Metodo 2 di 2:
Mettere Se Stessi al Primo Posto

  1. 1
    Sii onesto con te stesso, anche se farà male. Questo non sarà divertente: le relazioni di questo tipo non lo sono mai. Ma devi entrare dentro quello che senti e le tue preoccupazioni personali o non capirai mai le cose. Questa relazione è salutare o malsana? Cerca di essere obiettivo mentre analizzi come sono cambiate le cose da quando è iniziata questa relazione.
    • Siamo onesti: il sesso oscura il tuo giudizio. Rimuovi immediatamente il sesso dall'equazione. Non dovrebbe mai essere l'unica ragione per cui sei con qualcuno. Non importa quanto sia piacevole.
  2. 2
    Pensa a come ti fa sentire il tuo partner. Sei la persona più importante della tua vita, vero? Non trascurare i tuoi sentimenti come inutili, prevenuti o troppo impulsivi. Se stai male in questa relazione, significa che vieni trattato male. Fine della storia: esci da lì. Questo è particolarmente vero se:
    • A volte temi le reazioni e il comportamento del tuo partner.
    • Ti senti responsabile dei suoi sentimenti.
    • Ti scusi costantemente con gli altri per il suo comportamento.
    • Credi di poterlo aiutare a cambiare, se solo riuscissi a cambiare qualcosa di te.
    • Cerchi di non fare nulla che possa creare conflitti o che possa farlo arrabbiare.
    • Ti sembra che qualsiasi cosa tu faccia, il tuo partner non sia mai contento di te.
    • Fai sempre quello che vuole il tuo partner anziché quello che vuoi tu.
    • Stai con il tuo partner solo perché temi ciò che potrebbe fare nel caso di una rottura.
  3. 3
    Valuta i cambiamenti avvenuti nei tuoi rapporti con gli altri. I tuoi familiari diventano improvvisamente tesi quando sono in compagnia del tuo partner? Se tutte, o quasi tutte, le persone che ti vogliono bene si comportano in questa maniera, allora è evidente che c'è qualcosa che non va.
    • Questa persona fa emergere il meglio o il peggio di te? La relazione incoraggia un mutuo miglioramento o hai notato un cambiamento in negativo nel tuo modo di essere influenzata dal carattere del partner, il quale spinge la tua famiglia e i tuoi amici ad allontanarsi?
    • Osserva come si comporta con la tua famiglia e con i tuoi amici: li interrompe quando parlano? Li contraddice? Ha un'atteggiamento sprezzante? Se senti di avere il bisogno di giustificarlo di fronte ai tuoi cari, è ovvio che non stai con la persona giusta.
    • Ti sei resa conto che è decisamente più facile evitare di trascorrere del tempo con i tuoi cari per non scusarti per il suo comportamento?
  4. 4
    Cerca di capire se l'amore, l'infatuazione e il desiderio ti hanno reso cieca riguardo ai difetti del partner. A dire il vero, è perfettamente normale che i sentimenti facciano temporaneamente "impazzire" la persona innamorata, soprattutto al principio di un legame. Anzi, si può persino considerare positivo e necessario. Tuttavia, talvolta, l'affetto ci acceca e ci impedisce di vedere segnali che non dovremmo trascurare, in particolar modo se, in fondo in fondo, sappiamo che la nostra famiglia e i nostri amici hanno ragione rispetto alla vera natura della nostra dolce metà. Poniti le seguenti domande:
    • Ti ritrovi spesso a scusare o a difendere il suo comportamento? Se ti metti sulla difensiva ogni volta che qualcuno dà il proprio parere sulla tua relazione, probabilmente già sei consapevole del fatto che sì, il problema esiste e che ti riesce difficile accettarlo razionalmente.
    • Ricorda che le persone che hanno rapporti sani non hanno nulla da nascondere, soprattutto a colui che amano. Certo, in un rapporto in buona salute non è necessario svelare ogni aspetto della propria personalità al partner, però, se il tuo legame è buono, le persone che ti circondano capiranno che questa persona ti rende felice e che tira fuori il meglio di te.
    • Stravolgi sempre i tuoi piani a favore dei suoi? Se fate sempre quello che vuole lui e vedete solo i suoi amici, allora c'è qualcosa che non va.
    • Hai sostituito la tua famiglia e i tuoi amici con gli amici del tuo partner o con nuove conoscenze? Troncare i tuoi legami stabili con amici e familiari che conosci da sempre significa renderlo il centro del tuo universo, evitandogli qualsiasi tipo di competizione per la tua attenzione.
  5. 5
    Non rimproverarti per amare questa persona. Devi renderti conto che è fantastica solo in superficie e che non è colpa tua se ti attrae così tanto. Gli individui manipolatori sono caratterizzati da un mix di intelligenza, talento e autostima (sebbene solo apparente; in realtà, non hanno affatto fiducia in se stessi). Non sono in grado di lasciar fluire le cose in maniera naturale: sentono la necessità di controllare tutto perché sono terrorizzati dal fallimento e dalla sconfitta. Tuttavia, è facile cadere nella loro trappola perché, esternamente, si mostrano affascinanti, divertenti e svegli.
    • In ogni caso, devi riconoscere che usano il tuo amore nei loro riguardi contro di te per intrappolarti nella relazione. L'unica persona che può rompere questo circolo vizioso sei tu.
    Advertisement

Consigli

  • Resisti alla tentazione di farti amareggiare dall'esperienza. Sei sopravvissuta a una situazione molto difficile e hai la possibilità di raccontarlo.
  • Il punto chiave di tutta questa discussione è il seguente: il controllo di un manipolatore avviene in maniera sottile e, spesso, non si manifesta subito. Per capire se stai con una persona di questo tipo, devi cercare di cogliere tutti i dettagli e i possibili segnali allarmanti nel corso del tempo. In ogni caso, non perdere di vista il buon senso. Un solo segnale, generalmente, non conta. Se, invece, ne noti almeno quattro o cinque, parlane con i tuoi cari: sicuramente ti daranno una conferma che ti aiuterà a mettere in discussione il tuo rapporto.
  • Assicurati che la tua relazione non sia a senso unico e che il tuo partner non si limiti a ricevere. Se in vista di un appuntamento per te importante – un esame per esempio – il tuo partner promette di lasciarti studiare durante il tempo trascorso insieme, ma in seguito cambia idea, magari pronunciando frasi sprezzanti come "Non dovresti studiare quando siamo insieme, dovresti dedicare il tuo tempo a me. Quell'esame non è poi così importante ed è sgarbato non passare il tuo tempo con me", fai attenzione, si tratta di un allarme rosso. Una relazione sana si basa sul dare e sul ricevere. Una relazione manipolatrice ti forza a scegliere costantemente tra gli eventi e le persone importanti della tua vita e il tuo partner. Dare, in una relazione, non significa semplicemente mostrare i propri sentimenti attraverso dei regali. Significa cooperare insieme in merito a soggetti non romantici.
  • Non sottovalutare le opinioni dei tuoi amici e della tua famiglia: i tuoi cari hanno davvero a cuore il tuo interesse. Ricorda che il parere di una sola persona può essere sbagliato ma, se sono in tanti a dirti la stessa cosa, forse è arrivato il momento di cambiare la tua prospettiva. Ti hanno fatto notare che ultimamente ti stai comportando in maniera diversa dal solito e che stai cambiando in peggio? Hanno espresso pareri poco positivi sul tuo partner? Rispondi onestamente a queste domande per comprendere meglio la tua situazione e cercare di risolverla.
  • Spesso, le persone autoritarie sono le prime a voler porre fine alla propria relazione, e possono divenire apatiche e distaccate nei confronti del partner. Nonostante ciò, se non dovessero essere loro a pronunciare la parola fine, anche nel caso siano palesemente interessate a qualcun altro, perderanno la testa e trascorreranno delle ore rimproverando un abbandono per loro senza senso.
  • Tutti, di tanto in tanto, ci comportiamo in maniera manipolatrice e autoritaria. È umano voler avere ragione o voler perseguire i propri obiettivi; tuttavia, se leggendo fin qui hai riconosciuto più di un segnale allarmante all'interno della tua relazione, è arrivato il momento di analizzare da vicino il legame che hai con il tuo partner, per cercare di trovare una soluzione equa.
  • Non essere meschino, non hai bisogno di comportarti come il tuo partner per uscire dalla vostra relazione. Limitati a comunicare il tuo punto di vista: non state bene insieme e vuoi interrompere il vostro rapporto. Punto e basta. Non cercare di sottolineare i segnali di allarme qui elencati. Questo tipo di persone non li vogliono riconoscere. Sarebbe come cercare un ago in un pagliaio – una perdita di tempo.
  • Non sottovalutare mai le minacce di una persona autoritaria e prepara un piano di sicurezza. Ricorda che potrebbe cercare di sottometterti al suo potere e tieni le giuste distanze. Se hai bisogno di un aiuto, chiama la polizia o rivolgiti ad un servizio di supporto telefonico.
  • Se decidi di mettere fine alla tua relazione, chiedi scusa alla tua famiglia e ai tuoi amici, se in passato hai sottovalutato le loro opinioni sul tuo ex. Liberati dalla rabbia repressa e dal dolore, saranno felici di aiutarti e di riavere con loro la persona stupenda che eri prima della tua relazione devastante.
Advertisement

Avvertenze

  • Una persona altamente manipolatrice e autoritaria spesso ha avuto un'infanzia traumatica o è affetta da disturbi di carattere mentale. Non sperare di poterla cambiare o salvarla, per quanto tu le voglia bene. Il miglior modo per aiutarla è rifiutarti di esserne vittima e indirizzarla verso un supporto di tipo professionale.
  • La compassione non è facilmente assimilabile o accettata da queste persone, e potrebbe essere usata contro di te, procurando ulteriore dolore a entrambi. Mettere fine alla relazione potrebbe sembrare crudele, ma porrà un termine agli scontri e forzerà la persona ad andare avanti o a chiedere un aiuto.
  • Se sei vittima di stalking, minacce di suicidio o minacce rivolte alla tua persona, rivolgiti subito alle autorità competenti o alla polizia. Sebbene questa persona non sia necessariamente pericolosa o violenta, sarà meglio non scoprirlo. Se necessario, richiedi un ordine di restrizione.
  • Se questa persona si presenta alla tua porta dopo la rottura, non aprire, soprattutto se sei sola in casa. Se decidi di parlargli assicurati che ci sia qualcuno con te (comunque non raccomandato). Nonostante il tuo desiderio di essere compassionevole, l'approccio migliore, e più semplice, è quello di eliminare ogni tipo di contatto.
  • I manipolatori sono più soggetti di altre persone allo stalking e all'insorgenza di comportamenti violenti. Se ti senti perseguitata, rivolgiti alle autorità e presta particolare attenzione alla tua sicurezza (evita di restare da sola, rimani sempre con amici o familiari, evita di imbatterti in questa persona e, se necessario, richiedi un ordine di restrizione).
Advertisement

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement