Come Rifoderare i Mobili

Se hai un mobile che ami, ma che ha la tappezzeria in cattive condizioni, o hai trovato un mobile usato a un ottimo prezzo ma il suo aspetto lascia a desiderare, puoi cambiarlo completamente rifoderandolo. Anche se il processo può richiedere molto tempo, rifoderare mobili a casa può farti risparmiare centinaia (o migliaia!) di euro e ti darò un pezzo assolutamente unico per il tuo stile e per la tua casa.

Parte 1 di 2:
Preparare Tutto l'Occorrente per Rifoderare

  1. 1
    Scegli un mobile di qualità. Rifoderare un mobile è un processo lungo e che richiede molto tempo. Se si prova a farlo su un pezzo di mobilio di scarsa qualità, potresti sperimentare due cose: una maggiore difficoltà con il processo, e una maggiore probabilità che il mobile non duri a lungo (rendendo inutile il tuo investimento di tempo e di denaro). Inizia con il piede giusto scegliendo mobili che siano di buona qualità ma con un brutto “involucro”.
    • Cerca mobili di legno massiccio, non impiallacciato o compensato. Il legno massello manterrà il proprio valore e durerà molto più a lungo, mentre mobili impiallacciati o in compensato non sono di qualità sufficiente per durare molto a lungo.
    • Controlla che il mobile non faccia strani scricchiolii, rumori, e che non sia instabile. Muovi un po' il mobile: se balla o fa rumore mentre lo muovi, non è in forma fantastica e probabilmente non vale la pena rifoderarlo.
    • Guarda la costruzione in generale per determinare se ci sono grandi aree danneggiate o che potrebbero dare problemi. Chiodi/viti che spuntano o mancanti, tavole/pezzi rotti, o pezzi che penzolano potrebbero essere un segno che il mobile richiederà più lavoro per sistemarlo di quanto desideri.
  2. 2
    Prendi tessuto in abbondanza e imbottitura di qualità. Anche se tecnicamente è possibile rifoderare mobili con qualsiasi tipo di tessuto, la maggior parte dei tessuti non sono spessi e robusti abbastanza per durare per molti anni. Cerca del tessuto speciale per rivestimento, che sarà più spesso e resistente contro l'usura ed eventuali lacerazioni rispetto ad altri tipi di tessuto. Tieni a mente che il tipo di tessuto da utilizzare dipenderà molto da dove intendi posizionare il mobile; se si tratta di un mobile che non verrà utilizzato di frequente, potresti anche cavartela con del tessuto normale, mentre ti occorrerà sicuramente del tessuto apposito per pezzi che verranno utilizzati di frequente (come un divano).[1]
    • Poiché rifoderare è un processo che richiede tempo, prova a selezionare un tessuto che sia relativamente neutro e resisterà alla prova del tempo in termini di stile. In questo modo si adatterà meglio ad altri stili di arredo rispetto a un tessuto più alla moda o con colori più forti.
    • Se scegli del tessuto a fantasia, prova a sceglierne uno che richieda che il disegno continui da un pezzo all'altro (come la carta da parati). Puoi comunque scegliere di utilizzare un tessuto di questo tipo, ma sappi che impiegherai molto più tempo a cercare di disporre ogni pezzo in modo che il disegno sia continuo.[2]
  3. 3
    Prepara tutti gli attrezzi. Non ci sono degli utensili specifici per rifoderare mobili, ma te ne occorreranno diversi per poter completare il lavoro. Procurati tutto il necessario in anticipo per rendere il lavoro più facile. Avrai bisogno di:
    • Un cacciavite a testa piatta (o un coltello senza seghetto, servirà per fare leva).
    • Pinze.
    • Un martello.
    • Una graffettatrice elettrica (la lunghezza delle graffette dipenderà dallo spessore del tessuto che stai utilizzando).
    • Macchina da cucire con tutto il necessario.
  4. 4
    Prepara tutte le attrezzature supplementari/facoltative. I seguenti materiali potrebbero non essere necessari a seconda del progetto specifico, ma potrebbero tornare utili per alcuni progetti. Controlla la lista per vedere se c'è qualcosa che potrebbe esserti utile per il mobile su cui stai lavorando:
    • Attrezzatura per pulire (in particolare per i vecchi divani).
    • Corda in tessuto per cuciture/bordi.
    • Imbottitura extra.
    • Bottoni (con ago e filo da tappezzeria).
    • Cerniere per i cuscini.
    • Piedini/gambe di ricambio.
    Pubblicità

Parte 2 di 2:
Rifoderare il tuo Mobile

  1. 1
    Rimuovi il vecchio tessuto dal tuo mobile. Lavora lentamente e meticolosamente per rimuovere il tessuto dal tuo mobile togliendo tutte le graffette/chiodi/viti che lo tengono fermo. Utilizza un cacciavite a testa piatta o un coltello senza seghetto per rimuovere tutte le graffette. Non tagliare il tessuto per rimuoverlo, visto che dovrai utilizzare il tessuto preesistente come modello per il nuovo tessuto di rivestimento.
    • Se stai rimuovendo il tessuto da un divano, sarà necessario capovolgerlo e rimuovere il tessuto anche dal fondo e dalla schiena.
    • Rimuovi eventuali cuscini, ma se non hanno una cerniera potresti riuscire a coprirli senza dover rimuovere tutto il tessuto attuale.
    • Pannelli di tessuto laterali (come su un divano) potrebbero non necessitare di essere rimossi, perché spesso si può attaccare il tessuto nuovo sopra quello vecchio.
    • Fai attenzione a non tagliarti con le graffette o puntine, potresti facilmente prendere il tetano.
  2. 2
    Pulisci il mobile. Rimuovendo il vecchio tessuto, spesso esponi lo sporco presente sui vecchi mobili; è meglio ripulire eventuale sporcizia prima di rifoderarli con del nuovo tessuto. Per i divani, aspira l'interno del telaio e spruzza del detergente per tessuti sui cuscini per rinfrescarli un po'. Usa dell'olio per legno o del detergente per pulire le parti in legno dei mobili, e trattale se necessario..
    • Se il mobile è danneggiato o graffiato, dovresti prenderti il tempo per ripararlo e prepararlo per essere rifoderato.
    • Se vuoi tingere o verniciare il mobile, dovresti farlo a questo punto.
  3. 3
    Misura e taglia il nuovo tessuto. Stendi tutto il tessuto che hai rimosso dal mobile, facendo in modo di tenere a mente quale pezzo va dove (o dove era in origine). Distendi il nuovo tessuto, e traccia il contorno delle vecchie forme di tessuto sul nuovo. Queste ti serviranno come modello, e ti permetteranno di tagliare tutti i pezzi necessari per il tuo progetto. Una volta che avrai misurato/tracciato tutti i pezzi, potrai tagliare molto attentamente ogni sezione, facendo in modo di tenere a mente dove dovrà andare ogni pezzo.
    • Utilizza delle forbici per tessuto per tagliare la stoffa, in modo da ottenere tagli netti e precisi.
  4. 4
    Cuci il tessuto, se necessario. Non tutti i tessuti hanno bisogno di essere cuciti, infatti in genere bisogna cucire solo cuscini e braccioli o pezzi di tessuto con angoli. Utilizza il tessuto originale come modello, e imita lo stesso modello di cucitura sul nuovo tessuto.
  5. 5
    Graffetta il nuovo tessuto al mobile. Lavora su una sezione alla volta, allineando il nuovo tessuto sul mobile. Usa la tua graffettatrice con graffette della lunghezza giusta per fissare saldamente il tessuto al mobile. Assicurati che non vi siano buchi, e piega/rimbocca i bordi di ogni pezzo di tessuto per rifinire il pezzo.
    • Se hai bisogno di applicare dell'imbottitura extra, fallo prima di riattaccare il tessuto.
    • Alcuni tipi di tessuto devono essere applicati con delle graffette apposite per tappezzeria, ma lo saprai osservando come era attaccato in origine.
  6. 6
    Aggiungi eventuali ritocchi. Quando tutto il tessuto è stato ricollegato al mobile, puoi cucire eventuali bordi, bottoni e riattaccare i piedini o le gambe alla parte inferiore del mobile. Questa è la tua occasione per apportare delle ultime modifiche o per aggiungere dei dettagli che potrebbero non essere stati presenti sul mobile originale. Una volta che hai completamente finito, ricontrolla tutto il mobile per assicurarti che non ci siano delle imperfezioni e che sia pronto per essere sistemato in maniera permanente in casa tua.[3]
    Pubblicità

Consigli

  • Se il tessuto è troppo spesso per essere graffettato sugli angoli, utilizza chiodini per tela invece delle graffette.
  • Inizia rifoderando mobili piccoli e con una forma semplice. Una sedia con il cuscino quadrato è perfetta per i principianti.
  • Sii creativo con il tessuto utilizzato per rifoderare. Scegliendo un tessuto completamente diverso da quello originale esprimerai la tua creatività, e trasformerai un vecchio mobile in qualcosa di originale.
Pubblicità

Avvertenze

  • Come tappezziere dilettante, non cercare di lavorare con pelle normale o scamosciata. Spesso è molto difficile lavorare con questo materiale.
  • Quando lo graffetti, assicurati che il disegno del tessuto sia rivolto nella direzione giusta.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 9 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Fai da Te

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità