Come Rimediare ai Capelli Crespi

Molte persone hanno i capelli secchi, grossi e crespi. Questo problema si verifica prevalentemente in estate e interessa soprattutto i capelli ricci, più predisposti a incresparsi e a gonfiarsi quando i ricci si separano. In questo articolo troverai alcuni suggerimenti su come combattere l'effetto crespo e avere una capigliatura sana.

Parte 1 di 3:
Usare Prodotti per la Cura dei Capelli

  1. 1
    Usa dei prodotti specifici per tenere sotto controllo l'effetto crespo. Svariate marche vendono balsami, spray, prodotti lucidanti e che proteggono dal calore appositamente studiati per prevenire l'effetto crespo. È utile provare anche prodotti per la cura dei capelli (shampoo e balsami) quanto più naturali possibile e privi di ingredienti come solfati o olio minerale. Alcuni di essi eliminano l'effetto crespo solo temporaneamente, mentre altri offrono risultati graduali e definitivi con un uso prolungato.
    • Esistono prodotti come spray o gel da applicare sui capelli asciutti successivamente alla messa in piega. Hanno un effetto temporaneo, quindi non incidono sulla struttura del capello nel tempo.
    • Puoi anche provare altri prodotti come shampoo, balsami o trattamenti nutrienti. Vanno applicati sui capelli bagnati, offrendo risultati permanenti e soddisfacenti. Il cambiamento non sarà immediato, ma ne varrà la pena.
  2. 2
    Assicurati di usare shampoo privi di solfati e balsami senza siliconi. I solfati sono sostanze lavanti aggressive che prosciugano il sebo, la cui funzione è quella di mantenere idratati i capelli. Il sebo è una materia untuosa prodotta dal cuoio capelluto che nutre il capello e ne favorisce la crescita. I siliconi sono invece sostanze artificiali che si trovano in molti balsami. Vengono aggiunti con l'obiettivo di mantenere idratati i capelli creando una sorta di pellicola e proteggendoli da agenti esterni come il calore. Tuttavia, non permettono al sebo di fare il suo lavoro, causando dunque un brutto effetto crespo.
    • Se usi uno shampoo senza solfati, non preoccuparti se non fa la schiuma. Devi infatti sapere che la schiuma viene generata dai solfati nel momento in cui viene applicato il prodotto. Per lavare con cura i capelli è sufficiente massaggiare lo shampoo sul cuoio capelluto, facendolo poi scorrere sulle lunghezze (non è necessario raccoglierli sulla sommità della testa).
    • Se tingi i capelli, usa un prodotto senza ammoniaca. Dal momento che li danneggia, li rende anche più predisposti a incresparsi.
    • Evita i prodotti contenenti alcol o acido citrico, in quanto non fanno che inaridire ancora di più i capelli.
  3. 3
    Prova a usare uno shampoo specifico per capelli ricci. Se li hai particolarmente crespi e i prodotti senza solfati o siliconi non ti danno buoni risultati, considera uno shampoo e un balsamo studiati per capelli ricci, decisamente più soggetti a incresparsi rispetto a quelli mossi o lisci. È per questo motivo che i prodotti specifici per capelli ricci contengono generalmente più oli naturali e ingredienti che combattono l'effetto crespo rispetto alle versioni normali.
  4. 4
    Dopo lo shampoo applica uno prodotto specifico per capelli crespi. Spesso vengono usati prodotti senza risciacquo. Alcuni vanno applicati sui capelli umidi, altri sui capelli asciutti. Se non ne hai nessuno a disposizione, puoi applicare una normalissima crema mani sui capelli asciutti. Strofinala fra i palmi come al solito inumidendoli leggermente, quindi passali sui capelli. Dovrebbe aiutarti a tenere sotto controllo l'effetto crespo.
    • Puoi ripetere il procedimento diverse volte in base alle tue esigenze, ma ricorda sempre di strofinare bene le mani fra di loro prima di applicare la crema sui capelli. Assicurati che i palmi siano solo leggermente umidi, senza tracce visibili di prodotto.
    • Se applichi la crema senza prima averla strofinata fra le mani o ripeti troppo spesso il procedimento, rischi di ritrovarti con i capelli grassi. Dosarla correttamente richiede un po' di pratica.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Soluzioni Fai da Te

  1. 1
    Usa dell'olio. Massaggialo con cura sulle lunghezze e sulle punte per combattere l'effetto crespo in maniera graduale. Per iniziare, applicane una piccola quantità sui capelli umidi, procedendo dai lobi delle orecchie alle punte. Evita il contatto con le radici e il cuoio capelluto, in modo che la capigliatura non si ingrassi. Alcuni degli oli più efficaci per combattere l'effetto crespo sono quello di mandorle dolci, argan, cheratina, cocco, macadamia, oliva e Moroccanoil.
    • Per fare un trattamento nutriente a base di olio, applicalo con cura sul cuoio capelluto e sul fusto. Lascialo in posa per tutta la notte e risciacqualo al mattino.
    • Puoi anche comprare prodotti contenenti questi oli.
  2. 2
    Mescola 2 cucchiaini di semi di senape macinati e 2 cucchiai di latte. Impregna abbondantemente i capelli con questa soluzione, concentrandoti sulle ciocche crespe. Lasciala in posa per 15-20 minuti, quindi procedi con il risciacquo.
  3. 3
    Prova a usare una piastra. È sicuramente efficace per combattere l'effetto crespo, ma ricorda che nel tempo può danneggiare i capelli. Ti conviene regolarla al minimo per non stressarli.
    • Non tirare i capelli mentre li lisci;
    • Cerca uno spray specifico per proteggere i capelli dal calore della piastra.
  4. 4
    Sostituisci le federe di cotone con quelle di raso o seta, che durante la notte permettono ai capelli di scivolare agevolmente sul cuscino, riducendo l'effetto crespo. Se hai capelli particolarmente grossi, prova a usare un foulard di seta. Per evitare che la federa di cotone assorba tutta l'umidità dalla capigliatura, ogni sera raccoglila in uno chignon e avvolgila con un foulard di seta per mantenere una corretta idratazione.
  5. 5
    Segui un'alimentazione sana ricca di oli salutari, come quello d'oliva e cocco, e frutta secca, come anacardi e mandorle. Mangiare sano è propedeutico per avere una capigliatura sana. Esistono anche vitamine specifiche per prendersi cura dei capelli. Questi prodotti sono efficaci, ma prima di farne uso consulta un medico. Le vitamine rafforzano i capelli, che saranno quindi meno predisposti a spezzarsi e a incresparsi.
  6. 6
    Elimina le doppie punte in casa o dal parrucchiere. Se i capelli non vengono spuntati regolarmente, possono formarsi delle doppie punte, che nel tempo si estendono lungo l'intero fusto, peggiorando gradualmente l'effetto crespo.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Prevenire l'Effetto Crespo

  1. 1
    Evita di fare lo shampoo tutti i giorni, altrimenti i capelli verranno privati del sebo, necessario per averli disciplinati e sani. La materia untuosa prodotta dal cuoio capelluto è efficace per combattere l'effetto crespo. Fai lo shampoo una volta alla settimana e applica del balsamo ogni volta che inumidisci i capelli. Se sono oleosi, utilizza uno shampoo secco fra un lavaggio e l'altro.
    • Lo shampoo va fatto 1-2 volte alla settimana, massimo 3.
  2. 2
    Mantieni livelli di idratazione adeguati con l'aiuto di un balsamo nutriente. È fondamentale per prevenire l'effetto crespo. Per avere capelli ben idratati, prova a usare un prodotto nutriente da lasciare in posa. A meno che non siano estremamente fini, utilizzalo ogni volta che li lavi, assicurandoti di farlo agire per 15-30 minuti. L'effetto crespo si manifesta quando i capelli secchi e porosi assorbono l'umidità dell'aria, facendo gonfiare il fusto. Se è protetto da uno strato abbondante di balsamo, difficilmente assorbirà l'umidità.
  3. 3
    Non toccare i capelli più del necessario. Se li hai naturalmente ricci o hai intenzione di fare una messa in piega riccia (afro, per esempio), cerca di non toccarli quando sono bagnati, in modo da prevenire l'effetto crespo. È inoltre utile rivestirli con un olio naturale, come quello di cocco o d'oliva. Gli accessori per capelli, come elastici e cerchietti, possono tirarli e farli strappare, danneggiandoli ulteriormente e rendendoli ancora più crespi. Fai quindi attenzione al momento di scegliere e usare accessori.
  4. 4
    Quando ti fai lo shampoo, mai graffiare il cuoio capelluto con le unghie. Questo movimento strapperebbe le radici e danneggerebbe i capelli, facendoli spezzare o increspare. Massaggialo sempre con i polpastrelli durante il lavaggio.
  5. 5
    Lasciali asciugare all'aria. Evita di usare l'asciugacapelli o di avvolgerli con un asciugamano. Per eliminare eventuali nodi dai capelli bagnati, è meglio adoperare un pettine a denti larghi, se necessario. Non utilizzare spazzole o pettini a denti stretti, perché possono farli spezzare o increspare. È possibile usarli con delicatezza solo sui capelli completamente asciutti. Tutte le azioni che tirano il fusto non farebbero che causare un brutto effetto crespo.
    • Non attorcigliarli e avvolgerli con un asciugamano, altrimenti rischi di farli increspare. Prova ad appoggiare un asciugamano sulla testa mentre ti trovi in posizione eretta o sei piegata in avanti, quindi usalo per tamponare delicatamente i capelli. Mai strofinarli energicamente, altrimenti si incresperanno.
    • Gli asciugamani di spugna possono causare frizione ed effetto crespo. Prova a usare invece quelli in microfibra o una maglietta 100% cotone.
    • Non usare l'asciugacapelli ogni volta che li lavi o con eccessiva frequenza, altrimenti il calore potrebbe danneggiare i capelli. Se proprio devi utilizzarlo, prima falli asciugare all'aria per un buon 90%. La concentrazione di aria calda non farebbe che disidratare e increspare la capigliatura, specialmente in inverno, quando l'umidità è più bassa.
    Pubblicità

Consigli

  • Lavali con acqua fredda.
  • Mai usare un pettine a denti stretti o una spazzola per districare i capelli bagnati, altrimenti rischi di farli cadere e causare un brutto effetto crespo.
  • Se i capelli dovessero incresparsi all'improvviso mentre sei fuori casa, non farti prendere dal panico. Distribuisci delicatamente una goccia di olio d'argan sulle lunghezze. Se non ce l'hai a disposizione, usa dell'acqua.
Pubblicità

Avvertenze

  • Non lasciare l'olio in posa per più di tre ore.


Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 16 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Cura dei Capelli

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità