Come Rimuovere la Ruggine da Pentole e Padelle

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

Non devi necessariamente buttare via le pentole e le padelle arrugginite; la maggior parte di queste può essere salvata con un po' di pazienza e "olio di gomito". Tuttavia, se il tegame è deformato o crepato, non vale la pena cercare di ripulirlo dall'ossidazione e dovresti rassegnarti a gettarlo.

Metodo 1 di 4:
con il Sale

  1. 1
    Prendi del sale da tavola e un sacchetto di carta. Il primo agisce come un delicato abrasivo, aiutandoti a rimuovere la ruggine senza rovinare il metallo.
  2. 2
    Versa il sale nella pentola. Usane quanto basta per ricoprire con uno strato sottile la zona che devi trattare.
  3. 3
    Strofina con il sacchetto di carta. Se il sale si sporca parecchio con l'ossidazione, buttalo e sostituiscilo con dell'altro nuovo.
  4. 4
    Sottoponi la pentola a un processo di stagionatura per evitare che si arrugginisca in futuro. È un trattamento molto importante per i tegami in ghisa, perché li protegge, ne facilita la pulizia e migliora la cottura.
    Pubblicità

Metodo 2 di 4:
con una Paglietta Abrasiva

  1. 1
    Usa della lana d'acciaio per staccare gli strati sottili di ruggine dalla maggior parte del pentolame. Se i tegami non sono di acciaio inox, puoi usare questo rimedio.
    • Aggiungi un po' di sapone per i piatti mentre strofini, per evitare di graffiare pesantemente il metallo.
  2. 2
    Usa un detersivo leggermente abrasivo per le pentole di acciaio inox. Se sono realizzate in questo materiale o non hai la paglietta a disposizione, utilizza un sapone abrasivo e una spugnetta a rete.
  3. 3
    Scegli dei prodotti completamente naturali per qualsiasi tipo di pentola, esercitando una pressione decisa per eliminare l'ossidazione. Se preferisci una soluzione più naturale o ecocompatibile, prova i seguenti "rimedi della nonna":
    • Rami di equiseto invernale;
    • Impasto realizzato con cremor tartaro e succo di limone in parti uguali;
    • Sabbia fine (ma non sui tegami di acciaio inox).
    Pubblicità

Metodo 3 di 4:
con una Patata

  1. 1
    Taglia a metà una patata di qualsiasi varietà. Si tratta di un rimedio delicato, che è però efficace solo sulle tracce superficiali di ruggine.
  2. 2
    Copri la patata con bicarbonato di sodio. Appoggiala capovolta in questa sostanza, in modo che ne venga ricoperta da uno strato leggero; puoi versare il bicarbonato in un piatto e intingervi il tubero ogni volta che serve.
    • Se non hai questo prodotto, puoi sostituirlo con un po' di sapone per i piatti, anche se molte persone affermano che la sola patata sia comunque efficace.
  3. 3
    Strofina la sezione tagliata dell'ortaggio sulla ruggine per eliminarla. Risciacqua il tegame per sbarazzarti dell'ossidazione che hai smosso.
  4. 4
    Quando la patata diventa troppo liscia per essere efficace, taglia via una fetta sottile e ricomincia da capo.
  5. 5
    Ripeti i passaggi descritti in precedenza per staccare tutta la ruggine. Ricorda che questo metodo è efficace solo sugli strati sottili di ossidazione; se le pentole sono molto arrugginite, devi seguire uno degli altri metodi.[1]
    Pubblicità

Metodo 4 di 4:
con l'Aceto o il Succo di Limone

  1. 1
    Usa degli acidi deboli per staccare la ruggine. Puoi immergere le padelle o le pentole in una soluzione acida per smuovere lo strato di ossidazione e staccarlo in seguito. Ecco alcuni esempi:
    • Acqua e bicarbonato di sodio;
    • Aceto;
    • Succo di limone.
  2. 2
    Lascia il tegame in ammollo nel liquido per tutta la notte. Puoi versare un po' d'acqua per diluire l'acido; per ottenere i risultati migliori aggiungi 1-2 cucchiai di sale.
  3. 3
    Strofina il metallo il mattino seguente. Puoi usare la lana d'acciaio sulle ampie superfici incrostate, ma in verità la buccia di limone è uno dei "materiali" migliori che puoi usare per questo lavaggio delicato.
  4. 4
    Ripeti il processo se ci sono altri residui. Ricorda di risciacquare la pentola fra un bagno acido e l'altro, perché il contatto prolungato con l'aceto potrebbe rovinare la finitura del metallo.[2]
    Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.
Categorie: Pulizia

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità