Come Riparare una Perdita del Tetto

Le piccole perdite del tetto possono essere riparate senza l'aiuto di un conciatetti professionista. Questo articolo ti fornirà le istruzioni necessarie per identificare e risolvere il problema su tetti piatti, a scandole o in legno. Per evitare degli incidenti, dovresti lavorare sul tetto quando è asciutto.

Metodo 1 di 4:
Fissare le Scandole

  1. 1
    Controlla se ci sono danni sul materiale che compone il tetto proprio nel punto in cui hai la perdita. Si tratta di un'operazione semplice su un tetto piatto, ma ricorda che a volte il danno può trovarsi parecchio distante rispetto al punto in cui l'acqua entra in casa.
    • Se il tetto è spiovente, controlla le zone a monte delle perdita.
    • Se vivi in un attico, usa una torcia per cercare delle macchie di acqua, segni neri e tracce di muffa.
    • Bagna varie sezioni del tetto con il tubo da giardino e chiedi a una persona all'interno delle casa di avvisarti appena nota una perdita.
  2. 2
    Controlla se ci sono delle scandole danneggiate, piegate o addirittura mancanti vicino alla sede dell'infiltrazione. Verifica molto attentamente se ci sono delle bullette esposte.
  3. 3
    Raddrizza le scandole che si sono arricciate. Durante i mesi freddi potrebbe essere necessario ammorbidirle con una fonte di calore come un asciugacapelli. È meglio non usare una fiamma ossidrica o un altro tipo di fiamma libera, poiché le scandole in asfalto potrebbero prendere fuoco; inoltre, a prescindere dal fatto che siano infiammabili o meno, le scandole sottoposte a fiamma diretta possono danneggiarsi.
  4. 4
    Dopo avere raddrizzato quelle piegate, fissale nuovamente al loro posto con abbondante asfalto per tetti o un altro materiale adatto.
  5. 5
    Sostituisci le tegole danneggiate. Se si sollevano da tetto con poco sforzo, si rompono o si sbriciolano, devono essere cambiate.
    • Togli la vecchia scandola sollevandola dai bordi e facendo leva per staccare i chiodi.
    • Raschia la zona per eliminare i residui di sigillante.
    • Usa una taglierina affilata per arrotondare leggermente gli angoli della nuova scandola.
    • Infila nel suo alloggiamento la tegola nuova e usa dei chiodi galvanizzati per tetti da 3,10 cm per fissarne gli angoli superiori, infine copri le teste dei chiodi con il sigillante.
    Advertisement

Metodo 2 di 4:
Rotoli di Copertura

  1. 1
    Controlla se ci sono delle bolle o delle rotture nel materiale.
  2. 2
    Rattoppa le bolle. Pratica un taglio lungo la bolla con una taglierina senza però incidere il substrato fonoassorbente.
    • Fai uscire o assorbi l'acqua intrappolata nelle bolla, la zona deve essere completamente asciutta.
  3. 3
    Spalma un'abbondante quantità di sigillante sotto una toppa di copertura e premila sulla bolla.
  4. 4
    Usa dei chiodi galvanizzati per assicurare la toppa.
  5. 5
    Copri di nuovo la zona con del sigillante, teste dei chiodi incluse.
    Advertisement

Metodo 3 di 4:
Scandole Danneggiate

  1. 1
    Con martello e scalpello stacca le scandole danneggiate.
  2. 2
    Fai scivolare la lama dello scalpello sotto l'elemento rotto e muovila per staccare la tegola.
  3. 3
    Con un seghetto elimina le teste dei chiodi che non riesci a togliere. Lavora vicino ai chiodi se non riesci a segarli senza danneggiare le scandole vicine.
  4. 4
    Ritaglia una nuova scandola, riducendola di circa 9,5 mm rispetto a quella vecchia. Usa un seghetto a denti fitti per questa operazione.
  5. 5
    Infila la nuova tegola al suo posto e fissala con due chiodi galvanizzati.
    • Se i vecchi chiodi che non sei riuscito a togliere sono d'intralcio, usa un seghetto da traforo per praticare delle tacche nella scandola che possano accogliere le teste dei chiodi.
  6. 6
    Ribatti le teste dei chiodi con uno kit apposito e impermeabilizzale con il sigillante.
    Advertisement

Metodo 4 di 4:
Giunture

  1. 1
    Ispeziona le aree in cui il tetto entra in contatto con altri elementi, come il camino o le prese d'aria.
    • Verifica se ci sono dei danni al sigillante e applicane di nuovo se necessario.
    • Togli il sigillante deteriorato prima di applicare quello nuovo così aderirà bene alla superficie.
    • Usa una spatola per staccare il vecchio sigillante.
    • Pulisci e asciuga la zona.
    • Taglia la punta del tubo del sigillante e spalmane una goccia sulla medesima linea del precedente, seguendo le fessure. Aspetta che asciughi.
  2. 2
    Potrebbero essere necessarie delle riparazioni più impegnative se ci fossero dei danni vicini al comignolo o alle prese d'aria dato che questi elementi vanno sostituiti.
    Advertisement

Consigli

  • Per una riparazione di emergenza, utilizza delle tegole di alluminio o di rame.
  • I sigillanti devono essere compatibili con il materiale di cui è composto il tetto, oltre che completamente idrorepellenti. Il silicone o un sigillante in poliuretano offrono dei risultati duraturi, quelli in lattice o in gomma butilica non sono consigliati.
Advertisement

Avvertenze

  • Indossa delle scarpe con suola di gomma che garantiscono una buona aderenza sul tetto.
  • Sui tetti spioventi, usa una scala con struttura di sicurezza e delle corde.
Advertisement

Cose che ti Serviranno

  • Tubo
  • Sigillante per tetto
  • Scalpello
  • Materiale di ricambio
  • Taglierina
  • Martello
  • Chiodi
  • Silicone
  • Seghetto

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement