Come Riscaldare i Tamales

I tamales rappresentano un piatto tipico della cucina messicana; sono dei fagottini di pasta a base di mais farciti con carne di manzo, fagioli e verdure.[1] Se hai qualche avanzo o hai comprato quelli precotti e surgelati, esistono diverse tecniche per riscaldarli. Se rispetti le istruzioni corrette, puoi riscaldarli nella vaporiera, al forno, sul fornello, nel microonde o con una friggitrice.

Metodo 1 di 5:
sul Fornello
Modifica

  1. 1
    Segui questo metodo per ottenere dei tamales croccanti. Riscaldandoli in padella sul fuoco, l'impasto esterno resta croccante senza dover aggiungere altri grassi e calorie, come invece accade con la frittura; procedi solamente se hai il tempo di monitorare tutto il processo.[2]
  2. 2
    Togli le foglie di pannocchia esterne. Elimina l'involucro e buttalo nella spazzatura; quando riscaldi questi involtini sul fornello non puoi tenerlo.[3]
  3. 3
    Scalda un cucchiaino di olio di oliva nella padella. Versane circa 5 ml nel tegame e aspetta che si scaldi per 2-3 minuti a fuoco medio; quando raggiunge la giusta temperatura, emette un filo di fumo.
  4. 4
    Disponi i tamales sul fondo della padella e coprili con il coperchio. Procedi con cautela per evitare schizzi di olio bollente e aggiungi il coperchio per accelerare la cottura.
  5. 5
    Gira i fagottini ogni 2-3 minuti. Continua in questo modo e non dimenticare di capovolgerli spesso.[4]
  6. 6
    Continua a cuocerli finché non diventano croccanti. Sono pronti quando la porzione esterna è dorata e ben cotta; in genere, dovrebbero bastare 5-10 minuti.[5]
    Advertisement

Metodo 2 di 5:
nel Forno
Modifica

  1. 1
    Usa il forno per riscaldare i tamales in maniera uniforme. Si tratta del metodo che garantisce i risultati più omogenei, ma richiede anche più tempo; inoltre, la cottura in forno permette ai sapori di sprigionarsi.[6]
  2. 2
    Preriscalda l'elettrodomestico a 220 °C. Accendilo e aspetta che raggiunga tale temperatura prima di cuocere i fagottini messicani; questo semplice dettaglio garantisce un processo uniforme. Tale tecnica è anche la più lenta fra tutte quelle descritte nell'articolo.
  3. 3
    Avvolgi ogni fagotto nella carta stagnola. Crea almeno tre o quattro strati di alluminio attorno a ogni singolo tamal; schiaccia delicatamente il tutto per far uscire l'aria che è rimasta intrappolata.[7]
  4. 4
    Disponili su una teglia o una pirofila da forno. Appoggiali sul fondo di un tegame che può essere messo nell'elettrodomestico, avendo cura di distanziarli di 3-5 cm l'uno dall'altro.[8]
  5. 5
    Cuocili per 20 minuti. Trascorsi 10 minuti capovolgili per garantire una distribuzione omogenea del calore.[9]
    Advertisement

Metodo 3 di 5:
nel Microonde
Modifica

  1. 1
    Sfrutta questa tecnica rapida e semplice. Scaldare i tamales nel microonde è la soluzione più veloce e meno impegnativa, ma non permette di ottenere una crosticina croccante sulla superficie esterna; tuttavia, è molto utile quando hai poco tempo e devi riscaldare il piatto in fretta.[10]
  2. 2
    Scongela i fagottini. Se sono surgelati, riponili in frigorifero per un giorno; in questo modo, si scongelano e sono pronti alla cottura nel microonde.[11] Non cuocere mai con questa tecnica quelli ancora congelati, altrimenti il nucleo di ogni tamal resta freddo.
  3. 3
    Avvolgili nella carta assorbente umida. Bagna un foglio di carta da cucina sotto il rubinetto e usalo per coprire il fagotto; in questa maniera, eviti che la pietanza diventi secca in cottura.[12]
  4. 4
    Scaldali per 15 secondi. Mettili nel microonde e accendi l'elettrodomestico alla massima potenza per 15 secondi; al termine, estraili e liberali dalla carta da forno.
    • Quando segui questo metodo, non scaldare più di due involtini alla volta.[13]
  5. 5
    Avvolgili in nuovi fogli di carta assorbente inumidita e capovolgili. Al termine della prima fase, i fogli dovrebbero essere asciutti; sostituiscili con altri umidi e ripristina i "cartocci". Questa volta devi collocarli capovolti dentro il microonde.[14]
  6. 6
    Prosegui la cottura per altri 15 secondi. Al termine, toglili dall'elettrodomestico e rimuovi le foglie esterne. Tasta la superficie per assicurarti che sia calda in maniera omogenea; se ti sembra ancora un po' fredda, chiudi ogni involtino con la carta e cuoci per ulteriori 15 secondi.[15]
    Advertisement

Metodo 4 di 5:
in una Vaporiera o una Pentola
Modifica

  1. 1
    Scalda i tamales al vapore per una soluzione semplice. Usando una vaporiera o una pentola puoi evitare di monitorare costantemente il processo. Scegli questa soluzione se hai il tempo di cuocere i fagottini, ma non puoi dedicare tutte le tue attenzioni ai fornelli.
  2. 2
    Riempi la vaporiera per ¼ della sua capienza usando dell'acqua. Se non hai questo strumento, puoi utilizzare una pentola dotata di cestello per la cottura al vapore; il cestello mantiene i tamales sospesi sopra il liquido bollente.[16]
  3. 3
    Imposta un fuoco medio. Accendi il fornello a un livello medio di calore e lascia che l'acqua si scaldi per circa 10 minuti.[17]
  4. 4
    Disponi i tamales nel cestello. Appoggiali sul ripiano dedicato alla cottura, avendo cura che non entrino in contatto con l'acqua; fai in modo che l'estremità di ogni fagotto sia rivolta verso il basso.[18]
  5. 5
    Cuoci gli involtini al vapore. Se sono semplicemente freddi, scaldali per 15-20 minuti; se sono surgelati, attendi 20-30 minuti. Copri la vaporiera o la pentola per intrappolare il calore; la temperatura interna di ogni tamal dovrebbe essere di 75 °C.[19]
    Advertisement

Metodo 5 di 5:
con la Friggitrice
Modifica

  1. 1
    Usa la friggitrice per ottenere gli involtini più croccanti in assoluto. La frittura conferisce a questa pietanza lo strato esterno più spesso e gustoso, ma anche molti grassi e calorie; utilizzala quando desideri un piatto irresistibile e non devi preoccuparti troppo della dieta.[20]
  2. 2
    Scongelali. Lascia i tamales nel frigorifero per un giorno e accertati che non siano più surgelati; quelli ancora gelati fanno bollire e scoppiettare l'olio. Ricorda che questo metodo rende la pasta esterna davvero croccante, ma aggiunge parecchie calorie e grassi.[21]
  3. 3
    Imposta la friggitrice a livello medio. Aspetta che si scaldi completamente e che raggiunga la temperatura opportuna prima di continuare, in quanto l'olio freddo rende i tamales mollicci e unti.[22]
  4. 4
    Togli le foglie esterne e tampona ogni fagotto con la carta assorbente. Questo semplice accorgimento elimina l'umidità in eccesso che potrebbe far scoppiare o bollire l'olio.[23]
  5. 5
    Immergili lentamente nella friggitrice. Usa delle pinze di metallo per inserirli nell'olio caldo; non buttarli con violenza, altrimenti il liquido schizza verso l'alto con il rischio di ustioni. Fai attenzione a non toccare l'olio né la friggitrice.[24]
  6. 6
    Cuocili per 2-3 minuti. Lascia che friggano per questo tempo e, al termine, dovresti ottenere dei tamales ricoperti da un impasto dorato e croccante.[25]
  7. 7
    Estraili dall'olio e lascia che si raffreddino. Procedi con cautela usando sempre le pinze di metallo; disponi i tamales su un piatto foderato di carta assorbente e aspetta che la loro temperatura si abbassi un po' prima di servirli.
    Advertisement

Cose che ti ServirannoModifica

  • Vaporiera o pentola con cestello per la cottura al vapore
  • Microonde
  • Friggitrice
  • Forno
  • Fornello
  • Acqua
  • Olio
  • Carta stagnola
  • Carta assorbente
  • Pirofila da forno
  • Pinze da cucina
  • Tegame

Hai trovato utile questo articolo?

No