Come Risolvere il Problema di non Riuscire ad Accedere a un Determinato Sito Web

Possono essere molte le cause che ti impediscono di accedere a un determinato sito web mentre tutti gli altri utenti sono in grado di farlo. Se è il sito stesso a essere momentaneamente offline, non puoi fare altro che aspettare un intervento degli amministratori che ne ripristini il normale funzionamento. Se usando un altro computer o un altro dispositivo riesci ad accedere normalmente alla pagina web desiderata, significa che il problema potrebbe dipendere dalla configurazione della tua rete domestica o del tuo computer. Esistono alcune soluzioni rapide in grado di risolvere la maggior parte dei problemi che si possono verificare, ovviamente però dovrai essere disposto a investire un po' del tuo tempo per applicarle.

Parte 1 di 5:
Risoluzione dei Problemi più Comuni
Modifica

  1. 1
    Prova ad accedere al sito web in questione utilizzando un dispositivo differente. Prova a caricare la pagina web di tuo interesse usando uno smartphone o un altro computer. Se tutto funziona correttamente, significa che il problema è circoscritto al tuo sistema. Al contrario, se anche in questo caso il sito web risulta inaccessibile, potrebbe trattarsi di un problema nella configurazione di rete o del sito stesso.
    • Se puoi, prova ad accedere alla pagina web in oggetto usando un altro dispositivo connesso alla tua rete domestica, quindi effettua la stessa prova utilizzando un dispositivo connesso a una rete differente. Il modo più semplice per eseguire tale verifica consiste nell'accedere al sito web utilizzando il tuo smartphone mentre è connesso alla stessa rete a cui è collegato il computer che presenta il problema, per poi riprovare utilizzando la connessione dati del dispositivo mobile. In questo modo sarai in grado di isolare la causa del problema, determinando se è relativa alla tua rete domestica o al sito web stesso.
    • Se non riesci ad accedere al sito web da nessun dispositivo indipendentemente dalla connessione di rete utilizzata, significa che molto probabilmente la pagina web richiesta è momentaneamente offline. Puoi eseguire un'ulteriore verifica utilizzando un servizio web che monitora l'accessibilità delle pagine presenti in internet, come ad esempio "Is It Down Right Now?" (iidrn.com).
  2. 2
    Riavvia il computer. Spesso è sufficiente un semplice riavvio della macchina per risolvere tutti i problemi. Esegui il riavvio del sistema, quindi prova ad accedere nuovamente al sito web desiderato.
  3. 3
    Prova a caricare la pagina web richiesta usando un browser internet differente. La causa potrebbe essere una configurazione errata delle impostazioni del browser internet normalmente in uso. Prova a usare un browser diverso per verificare l'accessibilità del sito web in oggetto.
    • Se l'unico browser web presente sul dispositivo è quello predefinito, puoi installarne uno gratuito, come Firefox, Opera o Chrome, in modo semplice e veloce.
  4. 4
    Disattiva temporaneamente il software antivirus. L'antivirus installato sul computer potrebbe interferire con la capacità del computer di accedere a determinati siti web. Prova a disattivarlo e ad accedere nuovamente alla pagina web desiderata.
    • Seleziona l'icona del programma antivirus presente sulla barra delle applicazioni di Windows con il tasto destro del mouse, quindi scegli l'opzione "Disattiva" o "Chiudi". Potrebbe apparire un messaggio di notifica indicando che tale operazione non è sicura.
    • Al termine della prova, ricorda di riattivare l'antivirus.
  5. 5
    Riavvia il modem e il router di rete. Il traffico internet, da o verso un determinato sito web, potrebbe aver bloccato momentaneamente il modem o il router di rete. Riavviare tali apparati potrebbe risolvere il problema, ripristinando il normale accesso alle pagine web desiderate.
    • Scollega il cavo di alimentazione del modem e del router di rete (se si tratta di due dispositivi separati), quindi attendi circa 60 secondi.
    • Riconnetti il cavo di alimentazione del modem, quindi attendi il completamento della procedura di avvio.
    • Riconnetti il cavo di alimentazione del router, quindi attendi il completamento della procedura di avvio.
    • A questo punto prova nuovamente ad accedere al sito web desiderato.
  6. 6
    Controlla le impostazioni della data e dell'ora del tuo computer. Se la data e l'ora di sistema non sono configurate correttamente, potresti non essere in grado di accedere ai siti web che utilizzano il protocollo di connessione (https://). Controlla l'orologio di sistema del tuo computer o del tuo dispositivo mobile per essere certo che ora e data siano configurate correttamente.[1]
  7. 7
    Assicurati che nessun sistema per il controllo degli accessi ("Controllo genitori" o "Parental control" in inglese) sia attivo. Se un software di questo tipo è in funzione, molto probabilmente, potrebbe essere la causa che impedisce l'accesso a determinati siti web. Se hai le autorizzazioni per modificarne la configurazione, prova a disabilitarlo momentaneamente, quindi riprova a caricare la pagina web desiderata. La procedura precisa per eseguire questo test varia in base al programma per il controllo degli accessi in uso.
    Advertisement

Parte 2 di 5:
Controllare il Software Antivirus
Modifica

  1. 1
    Disinstalla Norton Antivirus o McAfee. Questi due programmi antivirus sono noti per essere la causa della maggior parte dei problemi che affligge la normale navigazione nel web. Se come antivirus di sistema stai utilizzando uno di questi due software, valuta di disinstallarlo e sostituirlo con un programma antivirus più snello, veloce e meno invasivo.
    • Consulta questa guida per avere maggiori informazioni in merito a come rimuovere completamente i programmi Norton dal sistema, dato che può essere una procedura alquanta difficoltosa.
    • Consulta questa guida per avere maggiori informazioni in merito a come rimuovere McAfee Security Center dal computer, un altro software la cui disinstallazione è un'operazione abbastanza complessa.
  2. 2
    Installa un programma antivirus snello e veloce per rimpiazzare il precedente. Al termine della disinstallazione del vecchio software antivirus, dovrai provvedere alla protezione del tuo computer installandone uno nuovo. Consulta questo articolo per avere una linea guida generale su come installare un nuovo antivirus. I seguenti software sono altamente consigliati da professionisti della sicurezza informatica e non dovrebbero interferire con la normale navigazione nel web:
    • Avast!
    • BitDefender
    • AntiVir
    • Microsoft Windows Defender
  3. 3
    Assicurati di avere un unico programma antivirus installato sul computer. Avere più programmi di questo tipo installati contemporaneamente può essere causa di problemi. I conflitti fra i vari software antivirus potrebbero impedire il corretto caricamento di alcuni siti web o addirittura impedirne l'accesso. Mantiene solo quello che reputi sia la migliore soluzione per la sicurezza del tuo computer, disinstallando tutti gli altri.
    • Consulta questa guida per avere maggiori informazioni su come disinstallare un programma. Eseguendo una ricerca sul sito di wikiHow troverai anche gli articoli relativi alla disinstallazione dei software antivirus più diffusi.
    Advertisement

Parte 3 di 5:
Controllare le Impostazioni del Browser Internet
Modifica

  1. 1
    Assicurati che sia abilitato l'utilizzo dei JavaScript. Se questa funzionalità del browser fosse disabilitata, incontrerai molte difficoltà nel caricare correttamente le pagine di molti dei siti web più popolari. Controlla le impostazioni di configurazione del tuo browser internet per assicurarti che l'uso dei JavaScript sia abilitato:
    • Internet Explorer: accedi al menu "Strumenti" o clicca sull'icona a forma di ingranaggio, quindi seleziona la voce "Opzioni internet". Apri la scheda "Sicurezza", quindi premi il pulsante "Livello personalizzato". Scorri l'elenco apparso fino alla sezione "Esecuzione Script", quindi seleziona il radio pulsante "Attiva" relativo alla voce "Esecuzione script attivo".
    • Chrome: accedi al menu principale di Chrome premendo il relativo pulsante (☰), quindi scegli l'opzione "Impostazioni". Seleziona il link "Mostra impostazioni avanzate" posto in fondo alla pagina apparsa, quindi premi il pulsante "Impostazioni contenuti" posto nella sezione "Privacy". Assicurati che il radio pulsante "Consenti l'esecuzione dei JavaScript in tutti i siti" sia selezionato.
    • Firefox: digita l'URL "about:config" all'interno della barra degli indirizzi del browser, quindi conferma la tua volontà di voler procedere. All'interno del campo di ricerca digita la seguente stringa "javascript.enabled". Assicurati che il valore presente nella colonna "Valore" del parametro "javascript.enabled" sia impostato su "true".
    • Safari: accedi al menu "Safari" o "Modifica", quindi seleziona la voce "Preferenze". Accedi alla scheda "Sicurezza" e seleziona il pulsante di spunta "Abilita JavaScript".
  2. 2
    Elimina tutte le estensioni che non riconosci. La causa del problema potrebbe essere un'estensione installata sul browser. Potrebbe essere utile disabilitare o disinstallare tutti i componenti che non utilizzi o che non sei stato tu a installare. Per funzionare normalmente, il tuo browser internet non richiede alcuna estensione, puoi quindi disabilitare in totale sicurezza tutte le estensioni attualmente presenti.
    • Internet Explorer: accedi al menu "Strumenti" o clicca sull'icona a forma di ingranaggio, quindi seleziona la voce "Gestione componenti aggiuntivi". Seleziona, una a una, le estensioni presenti nell'elenco apparso, quindi premi il relativo pulsante "Disabilita".
    • Chrome: accedi al menu principale di Chrome premendo il relativo pulsante (☰), quindi scegli l'opzione "Altri Strumenti" e seleziona la voce "Estensioni". Deseleziona il pulsante di spunta "Attiva" relativo all'estensione che desideri disattivare.
    • Firefox: accedi al menu principale di Firefox premendo il relativo pulsante (☰), quindi scegli la voce "Componenti aggiuntivi". Seleziona la voce "Estensioni" dal riquadro di sinistra, dopodiché premi il pulsante "Disattiva" relativo all'estensione che desideri disabilitare.
    • Safari: accedi al menu "Safari" o "Modifica", quindi seleziona la voce "Preferenze". Accedi alla scheda "Estensioni" e deseleziona il pulsante di spunta "Attiva" relativo all'estensione che desideri disattivare.
  3. 3
    Controlla le impostazioni di configurazione del browser relative alla connessione di rete. Se il browser è configurato per accedere al web tramite server proxy, è probabile che si verifichino dei problemi durante la navigazione. Controlla la configurazione delle impostazioni e disabilita l'utilizzo del server proxy per verificare se il problema è stato risolto.[2]
    • Internet Explorer: accedi al menu "Strumenti" o clicca sull'icona a forma di ingranaggio, quindi seleziona la voce "Opzioni internet". Apri la scheda "Connessioni", quindi premi il pulsante "Impostazioni LAN". Seleziona il pulsante di spunta "Rileva automaticamente impostazioni" e deseleziona quello "Utilizza un server proxy per le connessioni LAN".
    • Chrome: accedi al menu principale di Chrome premendo il relativo pulsante (☰), quindi scegli l'opzione "Impostazioni". Seleziona il link "Mostra impostazioni avanzate" posto in fondo alla pagina apparsa, quindi premi il pulsante "Modifica impostazioni proxy". Premi il pulsante "Impostazioni LAN". Seleziona il pulsante di spunta "Rileva automaticamente impostazioni" e deseleziona quello "Utilizza un server proxy per le connessioni LAN".
    • Firefox: accedi al menu principale di Firefox premendo il relativo pulsante (☰), quindi scegli la voce "Opzioni". Scegli la voce "Avanzate", quindi accedi alla scheda "Rete". Premi il pulsante "Impostazioni" per poi scegliere l'opzione "Nessun proxy" o "Usa le impostazioni proxy del sistema".
    • Safari: accedi al menu "Safari" o "Modifica", quindi seleziona la voce "Preferenze". Accedi alla scheda "Avanzate" per poi premere il pulsante "Modifica impostazioni". Deseleziona qualsiasi configurazione proxy attiva.
  4. 4
    Ripristina la configurazione predefinita del browser internet. Se il problema di connessione persiste, puoi provare a ripristinare le impostazioni predefinite del programma; in questo modo verranno eliminati tutti i dati memorizzati dal browser, inoltre verranno ripristinate le impostazioni di configurazione predefinite.[3]
    • Internet Explorer: accedi al menu "Strumenti" o clicca sull'icona a forma di ingranaggio, quindi seleziona la voce "Opzioni internet". Accedi alla scheda "Avanzate" per poi premere il pulsante "Reimposta". Seleziona il pulsante di spunta "Elimina impostazioni personali", quindi premi nuovamente il pulsante "Reimposta".
    • Chrome: accedi al menu principale di Chrome premendo il relativo pulsante (☰), quindi scegli l'opzione "Impostazioni". Seleziona il link "Mostra impostazioni avanzate" posto in fondo alla pagina apparsa, quindi premi il pulsante "Ripristino delle impostazioni" sito in fondo all'elenco apparso. Premi il pulsante "Ripristina" per confermare.
    • Firefox: accedi al menu principale di Firefox premendo il relativo pulsante (☰), quindi seleziona l'icona a forma di "?" posta nella parte inferiore del menu. Scegli la voce "Risoluzione dei problemi". Premi il pulsante "Reimposta Firefox", quindi premi nuovamente il pulsante "Reimposta Firefox" per confermare la tua azione.
    • Safari: chiudi completamente Safari utilizzando la combinazione di tasti Command+ Option+ Esc, quindi seleziona il programma dall'elenco apparso. Dopo aver chiuso il browser, tieni premuto il tasto Shift, quindi avvia nuovamente Safari usando l'icona posta sul Dock o nella cartella "Applicazioni". Disattiva la connessione Wi-Fi e prova nuovamente ad accedere al sito web di tuo interesse. Quando appare la pagina che indica che non è presente alcuna connessione a internet, riattiva la connessione Wi-Fi.[4]
    Advertisement

Parte 4 di 5:
Eseguire una Scansione Anti-Malware
Modifica

  1. 1
    Scarica il programma AdwCleaner. Si tratta di un software gratuito per la rilevazione e la conseguente eliminazione degli adware, in grado di individuare la maggior parte delle infezioni provocate dai malware e adware più comuni. Puoi scaricare il programma gratuitamente dal sito web toolslib.net/downloads/viewdownload/1-adwcleaner/.
  2. 2
    Al termine del download, avvia AdwCleaner. Dopo aver confermato la volontà di eseguire il programma, verranno scaricati alcuni file aggiuntivi necessari per la scansione del sistema. Questo passaggio dovrebbe richiedere solo alcuni secondi.
  3. 3
    Per avviare la scansione, premi il pulsante "Scansiona". AdwCleaner inizierà a scansionare tutti i file presenti sul tuo computer. Tale processo, normalmente, richiede circa 15-20 minuti.
  4. 4
    Al termine della scansione premi il pulsante "Pulisci". AdwCleaner provvederà alla rimozione di tutti i file infetti rilevati durante la scansione.
  5. 5
    Scarica e installa la versione gratuita di Malwarebytes Anti-Malware. La versione gratuita di questo software è perfetta per rilevare e rimuovere malware e virus in ambito domestico; puoi scaricarlo dal sito web malwarebytes.org/.
    • Al termine del download del file di installazione di Anti-Malware, avvia la procedura guidata di installazione. Se richiesto, seleziona l'utilizzo della licenza gratuita.
    • Esiste anche la versione per Mac, distribuita con il nome AdwareMedic, uno dei programmi anti-malware più potenti per sistemi OS X.
  6. 6
    Avvia Anti-Malware, quindi premi il pulsante "Update now". In questo modo verranno scaricati tutti gli aggiornamenti disponibili utili per l'individuazione di tutti i possibili file infetti conosciuti.
  7. 7
    Per avviare la scansione del computer, premi il pulsante "Scan Now". Normalmente l'esecuzione di questo passaggio richiede più di tempo rispetto alla scansione eseguita con AdwCleaner.
  8. 8
    Al termine della scansione, premi il pulsante "Quarantine All". Questo accorgimento elimina tutti i file infetti rilevati durante la scansione.
  9. 9
    Riavvia il computer e controlla l'accesso al sito web di tuo interesse. Se l'adware che infettava il sistema era la causa che ti impediva di accedere a una determinata pagina web, adesso il problema dovrebbe essere risolto.
    Advertisement

Parte 5 di 5:
Modificare le Impostazioni DNS
Modifica

  1. 1
    Esegui il "flush" delle impostazioni DNS. Il servizio DNS (Domain Name System) ha il compito di tradurre i nomi dei domini presenti nel web in indirizzi IP, in modo che il computer possa stabilire la connessione ai server web che contengono le pagine web richieste. Se i file che contengono le informazioni relative al servizio DNS, memorizzati sul tuo computer, sono corrotti, non sarai in grado di accedere a determinati siti web. Cancella i dati del servizio DNS salvati, quindi provvedi a caricarne una nuova serie.[5]
    • Windows: premi la combinazione di tasti Win+R, quindi digita il comando cmd all'interno del campo "Apri" apparso per poter aprire una finestra del Prompt dei Comandi. All'interno di quest'ultimo digita il seguente comando ipconfig /flushdns, quindi premi il tasto Invio. Riceverai un messaggio di notifica che indica che la cache del servizio DNS è stata cancellata. A questo punto puoi chiudere la finestra del Prompt dei Comandi.
    • Mac: apri una finestra Terminale selezionando la relativa icona presente nella cartella "Utility". Digita il comando dscacheutil -flushcache, quindi premi il tasto Invio. A questo punto digita il comando sudo killall -HUP mDNSResponder e premi nuovamente il tasto Invio per riavviare il servizio DNS. Ti verrà chiesto di inserire la password dell'amministratore del sistema.
  2. 2
    Individua un nuovo server DNS a cui connetterti. Normalmente vengono utilizzati i server DNS del gestore telefonico che fornisce la connessione a internet, ma sei libero di usare qualsiasi DNS presente nel web. Alcuni server DNS sono più veloci di altri, il che comporta una velocità maggiore durante la navigazione nel web. Esegui una ricerca in internet utilizzando la stringa "server DNS gratuiti" per individuare un elenco aggiornato dei siti web che offrono un servizio DNS gratuito. Spesso troverai anche l'elenco dei tempi di risposta potendo scegliere quello che offre le prestazioni migliori.
    • Normalmente saranno disponibili due indirizzi: Primario e Secondario. Avrai bisogno di entrambi questi dati.
    • Nota che non tutti i server DNS pubblici permettono l'accesso allo stesso contenuto. Per garantire un'accessibilità elevata, è consigliabile usare i server DNS di Google o OpenDNS.
  3. 3
    Collegati al nuovo servizio DNS. Dopo aver individuato il servizio DNS che desideri utilizzare, devi procedere alla configurazione del tuo computer.
    • Windows: premi la combinazione di tasti Win+R, quindi digita il comando ncpa.cpl all'interno del campo "Apri" apparso. Verrà visualizzata la finestra "Connessioni di Rete". Seleziona con il tasto destro del mouse la scheda di rete attiva, quindi scegli l'opzione "Proprietà". Evidenzia la voce "Protocollo Internet Versione 4" presente nel riquadro "La connessione utilizza gli elementi seguenti:", quindi premi il pulsante "Proprietà". Seleziona il radio pulsante "Utilizza i seguenti indirizzi server DNS:". Procedi inserendo gli indirizzi IP dei server DNS che desideri utilizzare.
    • Mac: accedi al menu "Apple" e seleziona la voce "Preferenze di sistema". Clicca l'icona "Network", quindi scegli l'adattatore di rete che gestisce la connessione a internet. Premi il pulsante "Avanzate" e accedi alla scheda "DNS". Procedi inserendo gli indirizzi IP dei server DNS che desideri utilizzare.
    Advertisement

Hai trovato utile questo articolo?

No