Come Risolvere un Problema

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

Saper risolvere un problema è fondamentale per vivere bene. Chiunque tu sia e qualunque cosa tu faccia, gli ostacoli non mancano mai. Tuttavia, la tua maniera di affrontare tali sfide spesso rappresenta un fattore determinante del successo che avrai nella tua vita. Ecco qualche suggerimento per trovare una soluzione ai vari problemi che si presentano quotidianamente.

Metodo 1 di 5:
Uno sguardo generale

  1. 1
    Esistono molte maniere per risolvere un problema; esse dipendono dalla situazione, dalla tua esperienza, dalle tue conoscenze, dalla tua attitudine e dalla natura del problema stesso.
    • Per quanto riguarda la situazione, potresti avere un problema a lungo termine che richiede del tempo per essere risolto, come una disputa legale o una questione personale. La tua situazione potrebbe essere urgente ma non troppo grave, come risolvere un problema al lavoro o aiutare tuo figlio a prendere voti migliori. O potresti ritrovarti ad affrontare una situazione estrema; ad esempio, il tuo aereo monomotore è rimasto senza carburante ed hai bisogno di una soluzione immediata.
    • La tua esperienza entra in gioco per risolvere le situazioni appena elencate.
      • Se sei un avvocato o hai già avuto problemi legali, sicuramente conosci il miglior approccio per risolvere questo tipo di questioni.
      • Se sei un educatore o hai un figlio grande, già sai come risolvere le difficoltà scolastiche.
      • Se hai un problema serio ed urgente, ti affiderai al tuo istinto. In quanto pilota, sicuramente sarai stato addestrato per le emergenze.
    Pubblicità

Metodo 2 di 5:
Come arrivare ad una soluzione

  1. 1
    Usa la logica. Per risolvere un problema, puoi usare il cosiddetto processo di eliminazione:
    • 1. Definisci il problema.
    • 2. Sviluppa un piano.
    • 3. Implementa il piano.
    • 4. Valuta i risultati.
    • Fino a quando non avrai una risposta accettabile, ripeterai il processo dal passo 2 al passo 4. Facciamo un esempio.
  2. 2
    Definisci il problema. La tua macchina non parte, sei da solo e la meccanica è un mistero per te. Inoltre, l’automobile è nuova di zecca e non sai quale potrebbe essere il problema. Come se questo non bastasse, arriverai tardi al lavoro. Le questioni da affrontare sono varie ma il problema è solo uno: la macchina non parte.
    • Durante la fase di definizione del problema, non prendere in considerazione gli aspetti secondari: concentrati solo sul problema; pensa dopo a tutto il resto.
  3. 3
    Cerca di avere un piano. Si tratta di un passaggio importante per risolvere qualsiasi problema e ti permetterà di trovare una soluzione nel minor tempo possibile. Nel nostro caso, il piano è chiaro, anche se non facile, dal momento che abbiamo a che fare con il funzionamento di un’automobile. Dovremmo suddividere il problema in pezzi facilmente risolvibili, fino a trovarne la vera causa.
  4. 4
    Implementa il piano. Inizieremo con grandi ed ovvie domande sì/no. Eliminare le possibilità ci permette di avvicinarci effettivamente al problema.
    • Il motore gira quando cerchi di accendere la macchina? Se lo fa, allora non è la batteria il problema, ed hai eliminato la possibilità maggiore. Se non gira, si tratta di un problema tecnico. Ai fini di questo esempio, facciamo finta che sia questo il problema.
      • Sappiamo che si tratta di un problema elettrico.
  5. 5
    Valuta i risultati. Cosa hai capito dal primo test? Il motore ha girato un paio di volte e poi si è fermato? Ha emesso solo un suono simile ad un clic? Se è così, allora è probabile che la batteria sia morta. Tuttavia, quando abbiamo girato la chiave, le luci e la radio si sono accese.
    • Ora che sappiamo che la batteria funziona, escludiamola e ricominciamo dal secondo passaggio.
  6. 6
    Sviluppa il prossimo piano. Se sai qualcosa di meccanica, potresti aprire il vano motore per vedere se è tutto a posto. Siccome per questo esempio abbiamo deciso che non sappiamo niente di motori, ci conviene consultare il manuale.
  7. 7
    Implementa il piano. Ora che sappiamo che il problema non è la batteria, cerchiamo nel manuale una possibile soluzione.
    • Potresti leggere qualcosa come: “Per ragioni di sicurezza, spingi il pedale del freno per avviare la macchina”.
  8. 8
    Valuta i risultati alla luce di questa scoperta. Ci avevi già provato prima? Allora non è questo il problema. Tuttavia, sempre ai fini del nostro esempio, facciamo finta che tu non l’abbia fatto.
  9. 9
    Sviluppa il prossimo piano. Sta diventando sempre più semplice, vero? Prova a far partire la macchina spingendo il pedale del freno.
  10. 10
    Implementa il piano.
  11. 11
    Valuta i risultati. Ha funzionato? Problema risolto!
    • Se non ha funzionato, potresti chiamare un meccanico. Tuttavia, grazie ai tuoi tentativi, sicuramente sarai stato in grado di capire cosa c’era che non andava, risparmiando tempo e soldi.
    Pubblicità

Metodo 3 di 5:
Brainstorming

  1. 1
    Parla con qualcuno. Se il problema non richiede una soluzione immediata, rivolgiti a qualcuno che abbia capacità ed esperienza. Facciamo un esempio: vuoi avviare una tua impresa ma non sai da dove iniziare.
  2. 2
    Riunisciti con queste persone.
  3. 3
    Definisci il problema.
    • Vuoi avviare una compagnia ma non sai come.
  4. 4
    Sviluppa un piano. Fai brainstorming con il tuo team.
    • In questo caso, si tratta di un business plan, che ti fornirà i passi concreti da fare e che ti permetterà di definire il tuo business e gli obiettivi, esaminare la concorrenza, valutare il mercato ed avere una routine chiara da seguire.
  5. 5
    Implementa il piano. Costruisci il business plan: ci vorrà un po’ e il processo metterà alla prova i tuoi limiti, ma ti consentirà anche di determinare la strada verso il successo.
  6. 6
    Valuta i risultati. Dopo aver creato il business plan, riunisciti di nuovo con il team, con il quale discutirai delle tue scoperte. Rifate brainstorming, tenendo le idee utili e scartando quelle che non servono.
  7. 7
    Ripeti questi passaggi fino a quando non sarai pronto.
    Pubblicità

Metodo 4 di 5:
Ricerca

  1. 1
    Esistono molti approcci al problem solving. Forse uno di quelli più efficaci è la ricerca. Leggere il manuale per capire cosa non va con la nostra macchina o rivolgerci ad un avvocato per risolvere un problema legale nella nostra impresa sono solo degli esempi che confermano la sua utilità.
    Pubblicità

Consigli

  • Albert Einstein disse: “Non puoi risolvere un problema con la stessa mente che lo ha creato”. Quando identifichiamo un problema, spesso sentiamo un certo peso emotivo. Questa reazione è normale ma è fondamentale non lasciarci sopraffare dalla rabbia né metterci sulla difensiva, soprattutto se si tratta di un problema da risolvere in modo collaborativo. Concediti del tempo per calmare le emozioni iniziali e per poter valutare e decidere come procedere produttivamente. Cerca di mantenerti calmo e logico durante la fase di approccio ad un problema; così, sarà più facile trovare la soluzione.
  • Tieni in mente il ruolo giocato dagli altri. Il lavoro in team spesso è vitale ed apportare tensione in questo tipo di situazione non fa che annebbiare la chiarezza e la logica, due elementi necessari per risolvere il problema.
  • Il libro di Polya “Come risolvere i problemi di matematica. Logica ed euristica nel metodo matematico” potrebbe darti una nuova prospettiva sulla risoluzione dei problemi.
  • L’attitudine è la chiave. Più problemi risolvi, più esperienza avrai. Puoi applicare la stessa soluzione in diverse aree. Insomma, non lasciarti scoraggiare da un problema: consideralo come un’opportunità di apprendimento.
  • Se ti senti frustrato, respira. Ogni problema ha una soluzione ma, a volte, non riusciamo a vedere nient’altro che quello che ci preoccupa.
  • Se pensi di non poter trovare una soluzione, smetti di pensare alle cose che non puoi fare e comincia a pensare a quelle che puoi fare. Anche un’azione piccola ed apparentemente insignificante può portarti ad un’intuizione migliore.
  • Sii coraggioso.
Pubblicità

Avvertenze

  • Naturalmente, il buon senso è fondamentale per risolvere qualsiasi tipo di problema. Non correre rischi, a meno che non sia inevitabile.
  • Non scappare dai tuoi problemi: prima o poi ritorneranno, e saranno ancora più grandi. Il buon senso ti aiuta anche a ridimensionare il problema.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.
Categorie: Sviluppo Personale

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità