Come Risparmiare Energia in Ufficio

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

Gestire un'azienda è molto costoso, ci sono diverse uscite da considerare, dai salari per gli impiegati alla manutenzione dell'edificio per gli uffici. In qualità di imprenditore, devi trovare il modo di risparmiare riducendo la quantità di energia che tu e i tuoi dipendenti usate. Questa accortezza ti permette di ridurre le bollette dell'energia elettrica e il tuo impatto ambientale producendo una quantità inferiore di gas serra. Esistono diverse soluzioni che puoi mettere in atto per consumare meno energia, aggiornando le attrezzature fino a modificare l'ambiente dell'ufficio.

Metodo 1 di 2:
Rinnovare le Attrezzature

  1. 1
    Aggiorna le attrezzature per aderire ai nuovi modelli di risparmio energetico. Alcuni vecchi computer, stampanti, fotocopiatrici e altri dispositivi per l'ufficio possono consumare dal 50% al 90% di elettricità in più rispetto ai modelli ad alta efficienza. Cerca degli strumenti con caratteristiche per il risparmio di energia, ad esempio quelli che riportano la certificazione TCO che sono progettati per consumare di meno.[1][2]
    • La certificazione TCO è disponibile per computer, stampanti, fotocopiatrici, cellulari, monitor e in generale per tutte le forniture per ufficio.
  2. 2
    Ricorda a tutti i dipendenti di spegnere i propri dispositivi elettronici alla fine della giornata. È importante che disattivino gli strumenti anche quando non li usano; contrariamente a quanto si crede, spegnere il computer a fine giornata non ne riduce la vita e può far risparmiare un sacco di elettricità.[3]
    • Puoi anche usare delle prese multiple per ciascun tipo di dispositivo elettronico presente in ufficio; così facendo, ti basta premere un pulsante per spegnere tutti quelli che non sono utilizzati.
    • Ricorda a ogni dipendente di staccare la spina a tutte le attrezzature "energivore" quando sono completamente cariche, come il cellulare e il computer portatile. Quando la batteria del telefonino è al 100%, scollega il caricatore dalla presa, altrimenti continua ad assorbire energia.
    • Puoi anche consigliare caldamente a tutti gli impiegati di controllare che il proprio computer sia impostato per lo spegnimento automatico, oltre che per la sospensione. Gli screensaver non fanno risparmiare energia, al contrario sono considerati degli "spreconi" di elettricità. Quando il salvaschermo è attivato, il computer deve usare il doppio dell'energia rispetto al funzionamento ordinario per mantenere il monitor acceso.
  3. 3
    Suggerisci di passare ai computer portatili e di eliminare i modelli desktop. Se stai considerando di migliorare le dotazioni informatiche dell'ufficio, passa ai laptop che consumano meno energia rispetto a quelli da scrivania.[4]
  4. 4
    Valuta le fonti rinnovabili. Puoi suggerire che tutta l'energia che alimenta l'ufficio provenga da fonti rinnovabili, come l'eolica o quella solare; rivolgiti a diversi fornitori per trovare quello che garantisce tale tipo di servizio e limitare in questo modo la carbon footprint della tua azienda.[5]
    • I gestori di energia elettrica sono sempre più sensibili e attenti al tema ambientale; per questa ragione, puoi trovare dei fornitori che garantiscono che la maggior parte della loro energia proviene da fonti sostenibili. È anche possibile che uno degli ingegneri della compagnia esegua un sopralluogo nell'ufficio per darti maggiori suggerimenti sul risparmio energetico.
    Pubblicità

Metodo 2 di 2:
Modificare l'Ambiente dell'Ufficio

  1. 1
    Assicurati che tutte le luci siano spente alla fine della giornata. Per risparmiare energia puoi sviluppare un regolamento aziendale che imponga che tutte le luci dell'ufficio siano spente, incluse quelle del bagno, della mensa e delle sale per le riunioni. Dovresti informare tutti i dipendenti di spegnere anche il sistema di illuminazione delle stanze quando le lasciano per più di pochi minuti.[6]
    • Durante il giorno sfrutta al massimo la luce naturale al posto dei lampadari e delle lampadine fluorescenti; spegnere una lampadina di questo tipo per un'ora al giorno permette di risparmiare 30 kg di emissioni di CO2 in un anno.
    • Valuta le zone dell'ufficio in cui c'è troppa illuminazione artificiale o le stanze poco usate in cui però l'impianto resta sempre acceso; togli queste luci o suggerisci di non usarle quando l'illuminazione fornita dal sole è più che sufficiente. Sostituisci le normali lampadine con quelle ad alta efficienza, come quelle CFL o a LED per risparmiare ancora più energia.
  2. 2
    Installa delle guarnizioni alle finestre e alle porte. Così facendo, impedisci all'aria di uscire dall'ufficio quando il condizionatore o il riscaldamento è acceso. Si tratta di un dettaglio fondamentale per quegli edifici che si trovano in regioni soggette a temperature estreme.[7]
    • Puoi evitare gli spifferi tenendo la porta principale chiusa e verificando che tutti chiudano la porta alle proprie spalle per minimizzare le fughe di aria calda o fredda.
    • Dovresti far pulire e riparare l'impianto di riscaldamento, di ventilazione e di condizionamento dell'ufficio con scadenza regolare; in alternativa, incarica un manutentore affinché se ne occupi almeno una volta al mese. Un impianto HVAC efficiente riduce i costi energetici riscaldando e raffreddando l'ufficio in maniera più semplice.
    • Verifica che tutte le prese d'aria siano sgombre da carte, documenti o altri materiali da ufficio; quelle bloccate costringono l'impianto a lavorare di più per far circolare l'aria calda o fredda, con conseguente spreco energetico.
  3. 3
    Modifica la temperatura ambientale in base alla stagione. Riduci l'energia termica impostando il termostato a livelli diversi in inverno e in estate. Durante i mesi freddi non dovrebbe superare i 20 °C di giorno e i 12 °C di notte (o quando non c'è nessuno in ufficio). Nei mesi caldi imposta il termostato ad almeno 25 °C per ridurre l'energia necessaria a condizionare l'aria.[8]
    • Tieni le persiane e le tapparelle aperte durante le giornate invernali di sole; in questo modo, l'ambiente si scalda naturalmente. Chiudile invece di notte per minimizzare la dispersione termica dalle finestre. In estate, chiudi le persiane per proteggere le stanze dal sole ed evitare il surriscaldamento.
    • Inoltre, negli orari di chiusura e nei fine settimana puoi risparmiare energia impostando il termostato dell'impianto a temperature maggiori in estate e inferiori in inverno.
    Pubblicità

Consigli

  • Alcune compagnie elettriche offrono delle ispezioni gratuite su richiesta. Contatta l'ente che gestisce la fornitura nella tua zona per sapere se uno dei suoi ingegneri può venire nel tuo ufficio e fornire qualche suggerimento in più per risparmiare energia.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.
Categorie: Il Mondo del Lavoro

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità