Come Sbarazzarsi dei Crampi Muscolari con i Minerali

Con buona probabilità la causa dei tuoi crampi è imputabile a una carenza di potassio, magnesio e calcio, i tre minerali che contribuiscono a regolare l'attività di nervi e muscoli.[1][2] Questi semplici passaggi ti aiuteranno a ripristinarne i giusti livelli nel corpo, facendoti riguadagnare forza e abilità muscolari.

Passaggi

  1. 1
    Posiziona un panno caldo sul muscolo dolente per favorire il rilassamento del crampo e aumentare il flusso sanguigno diretto ai tessuti.[3] Lascia agire la compressa calda per 20 minuti, quindi rimuovila per almeno mezzora prima di riapplicarla nuovamente.
    • Se pensi che possa essere utile, puoi alternare l'uso del caldo a quello del freddo. Il calore favorisce il rilassamento muscolare e aumenta la circolazione, mentre il freddo anestetizza il dolore e riduce l'infiammazione.[3]
  2. 2
    Fai una lunga doccia calda o immergiti nella vasca da bagno. Per un ulteriore sollievo, versa nell'acqua 100 grammi di sale inglese. Il magnesio contenuto nel sale inglese aiuta i muscoli a rilassarsi alleviando il crampo.[4]
  3. 3
    Individua il punto centrale del crampo. Schiaccialo con il pollice, con la parte inferiore del palmo o con la mano leggermente chiusa a pugno. Mantieni la pressione per 10 secondi, rilascia per altri 10, poi premi nuovamente. Dovresti sentire un po' di disagio, ma non un dolore acuto. Dopo molteplici ripetizioni, il male dovrebbe iniziare a diminuire. Questo metodo è noto con il termine di "approssimazione al dolore" ed è una specifica tecnica di massaggio utilizzata per risolvere situazioni cliniche caratterizzate da crampi.[5]
  4. 4
    Sollevati sulle punte dei piedi per 2-5 minuti, poi cammina per 5 minuti.
  5. 5
    Prepara una miscela di olio essenziale di gaultheria procumbens e olio vegetale. In una terrina, mescola 1 parte di olio di gaultheria con 4 parti di olio vegetale e usa il composto per massaggiare lentamente il crampo. Questa combinazione è particolarmente efficace per alleviare i crampi mestruali.[6]
    Advertisement

Consigli

  • Bevi un bicchiere di acqua tonica prima di andare a dormire; in pochi sanno che contiene chinino, un popolare rimedio per i crampi alle gambe. La ricerca ha evidenziato la sua utilità nel trattare i crampi notturni alle gambe, ma è comunque importante consultare il proprio medico prima di assumere il chinino in forma di integratore. I relativi effetti collaterali riscontrati possono infatti essere anche gravi, tra cui ronzio alle orecchie e difficoltà alla vista.
  • Spesso la disidratazione è alla base della comparsa dei crampi, pertanto se ne soffri frequentemente bevi più acqua. Inoltre, prova a bere di meno prima e durante l'attività fisica. In alcuni casi bere molta acqua prima di fare movimento può inasprire la presenza dei crampi. Impegnati comunque a bere acqua in abbondanza durante il resto della giornata.
  • Se i crampi tendono a manifestarsi durante l'attività fisica, bevi almeno mezzo litro d'acqua prima di iniziare l'allenamento; dopodiché fermati a bere 100-250 ml di acqua ogni 10-20 minuti durante la sessione di esercizio. Se tendi a sudare molto, valuta di assumere una bevanda sportiva che ti aiuti a ripristinare i corretti livelli di sodio e degli altri elettroliti.
  • Assumi ogni giorno 250 mg di vitamina E per prevenire i crampi notturni alle gambe. Alcuni studi suggeriscono che migliori il flusso sanguigno arterioso.
  • Spesso alla base dei crampi più gravi ci sono patologie quali trombosi ed embolie. Se il tuo medico ha escluso che tu possa esserne affetto, sottoponiti a un test che ti consenta di diagnosticare un'eventuale fibromialgia, patologia spesso difficile da individuare. L'esame basato sui "punti di pressione" è tra i più semplici eseguibili dal tuo medico di base e consente di fare una diagnosi pressoché immediata. Nel caso tu soffra di fibromialgia, i farmaci ti aiuteranno ad alleviarne quasi completamente i sintomi.
  • Alla fine di ogni sessione di allenamento, esegui una fase di defaticamento e di stretching. In presenza di crampi fermati e allunga i muscoli dolenti.
  • Ripristina quotidianamente i corretti livelli di potassio, magnesio e calcio nel sangue. Per esempio, assumi maggiori quantità di banane, pesche, formaggi a pasta molle, albicocche disidratate, cioccolato, pesce, olio di fegato di merluzzo, eccetera.
  • Se seguendo una dieta sana e ricca di potassio, magnesio e calcio, ottieni un po' di sollievo, ma non una completa guarigione, rivolgiti al tuo medico. In alcuni casi potrebbe suggerirti di assumere degli integratori alimentari e indicarti le dosi e le combinazioni corrette.
Advertisement

Avvertenze

  • Se sei solito bere l'acqua tonica, nota che l'FDA (Agenzia statunitense per gli alimenti e i medicinali) ha bandito l'uso del chinino per la cura dei crampi muscolari alle gambe perché le persone più sensibili a tale sostanza potrebbero reagire sviluppando una patologia del sangue potenzialmente mortale. Sebbene si tratti di un'eventualità piuttosto rara, è estremamente pericolosa. Una lettrice ha affermato di essere stata ricoverata dopo aver bevuto 150 ml di acqua tonica. Nel suo caso si è sviluppata una potente reazione cutanea e un pericoloso crollo delle piastrine nel sangue. Le è stato detto che per lei anche una sola goccia potrebbe rivelarsi letale.
  • I crampi muscolari tendono a essere temporanei e privi di complicazioni permanenti. In presenza di un crampo o di uno spasmo che dura da più di un giorno o che permane nonostante la messa in pratica dei tanti suggerimenti dati in questo articolo, contatta il tuo medico.
  • Se ingerita, la gaultheria procumbens è altamente tossica.
  • In presenza di crampi gravi o cronici, consulta il tuo medico. Come già detto, le complicazioni connesse al chinino sono estremamente rare, non più probabili di una reazione allergica a un qualsiasi altro farmaco. Fintanto che sarai seguito dal tuo medico, potrà donarti sollievo. Se temi di soffrire della "sindrome delle gambe senza riposo", chiedi consiglio al tuo medico in merito ai più moderni farmaci atti a trattare questa patologia debilitante e dolorosa.
  • Alcuni farmaci per la diminuzione del colesterolo possono causare effetti collaterali anche gravi come la rabdomiolisi, in pratica disintegrando il muscolo e danneggiandolo in modo significativo a meno di un intervento tempestivo. Se soffri di crampi muscolari, ma non riesci a individuarne una possibile causa e fai uso di "statine", i farmaci più diffusi per la cura del colesterolo, parlane immediatamente con il tuo medico.[7]
Advertisement

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 27 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Disturbi Muscolari

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement