Come Sbarazzarsi della Tosse con Sibilo

Scritto in collaborazione con: Chris M. Matsko, MD

La tosse con sibilo può creare disagio e frustrazione; potresti soffrirne a causa di diverse gravi patologie, è importante quindi sottoporsi a una visita medica per individuarne l'origine. Una volta trovata l'eziologia, il dottore può raccomandarti il trattamento migliore per la tua situazione specifica. Eventualmente, puoi anche sbarazzarti della tosse con alcuni rimedi casalinghi, bevendo molti liquidi e con dei farmaci da banco o su prescrizione.

Metodo 1 di 3:
con i Rimedi Casalinghi

  1. 1
    Fai i gargarismi con l'acqua salata. Questo rimedio può aiutarti a ridurre il gonfiore della gola, limitando di conseguenza la tosse;[1] puoi farli ogni paio d'ore durante tutto il giorno.
    • Per preparare la soluzione salina fai sciogliere un pizzico di sale marino in 250 ml di acqua calda; tieni la miscela in bocca per 30-60 secondi per fare i gargarismi, dopodiché sputala.
  2. 2
    Succhia delle caramelle balsamiche contro la tosse. Possono aiutarti a limitare il sibilo dovuto alla tosse, ma tieni presente che non curano il disturbo;[2] scegli quelle che contengono mentolo, dato che ha un effetto rinfrescante per la gola e le vie aeree.
    • Puoi succhiare una di queste caramelle ogni paio d'ore per alleviare temporaneamente il disagio.
  3. 3
    Accendi un umidificatore. Mantenere l'aria umida in casa aiuta ad alleviare il malessere, dato che contribuisce a sciogliere il muco e ridurre la tosse;[3] puoi accenderlo quando sei in casa, per evitare che l'aria si secchi eccessivamente.
    • Volendo, puoi aggiungere alcune gocce di olio essenziale nel serbatoio dell'umidificatore, per aumentare i benefici del vapore. Tra quelli adatti per il tuo problema si ricordano: eucalipto, menta, zenzero e canfora.
    • Se non hai questo apparecchio, puoi fare una doccia calda per idratare i passaggi nasali e calmare la tosse sibilante; dovresti farla prima di andare a dormire, per rilassarti e limitare i colpi di tosse durante la notte.
  4. 4
    Riposa molto. È un passaggio fondamentale per guarire da qualsiasi tipo di malattia, organizzati quindi per riposare tanto. Potrebbe essere necessario restare a casa dal lavoro per qualche giorno per recuperare al meglio; cerca inoltre di dormire almeno otto ore a notte durante la convalescenza.
    • Se ne hai bisogno, puoi dormire ancora di più facendo dei sonnellini durante il giorno.
  5. 5
    Prova a indossare una mascherina quando vai all'aperto. Gli irritanti presenti nell'aria possono a volte provocare la tosse con fischio. Se temi che questi elementi, come il polline, le sostanze chimiche e il fumo, possano aggravare o causare il malessere, puoi coprire la bocca con una di queste mascherine e proteggerti dall'esposizione di tali sostanze.[4]
    • In presenza di questa tosse il fumo di sigaretta può essere piuttosto irritante.[5] Se sei un fumatore e desideri sbarazzarti del disturbo, dovresti cercare di smettere; parla con il medico per trovare dei farmaci per smettere e dei programmi che possano aiutarti e sostenerti durante il processo di disintossicazione.
  6. 6
    Fai pasti più piccoli. Se la tosse con sibilo è dovuta alla malattia da reflusso gastroesofageo (MRGE), puoi ridurla mangiando porzioni più piccole ma con maggiore frequenza durante tutto il giorno.[6] Evita pasti abbondanti e scegli invece porzioni piccole ma nutrienti per ridurre gli effetti della malattia e sbarazzarti della brutta tosse ad essa associata.
    • Assicurati in particolare di non mangiare poco prima di coricarti; dovresti finire la cena circa tre o quattro ore prima di andare a dormire.[7]
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Aumentare l'Apporto di Fluidi

  1. 1
    Bevi molta acqua. Una buona idratazione aiuta a guarire.[8] Durante la convalescenza dovresti bere tra gli otto e i dieci bicchieri da 250 ml di acqua al giorno; puoi anche aggiungere uno o due bicchieri di succo come integrazione all'apporto quotidiano di liquidi, ma fai in modo che la maggior parte dei fluidi sia costituita da acqua.
  2. 2
    Sorseggia delle tisane. Si tratta di un'altra maniera per assumere più liquidi, oltre al fatto che alcune piante hanno delle proprietà terapeutiche che aiutano a lenire il malessere.[9] Per preparare una tisana, versa 250 ml di acqua bollente su un cucchiaino di erbe essiccate o sulla bustina della tisana già pronta; lascia in infusione per circa cinque minuti e poi togli le foglie o la bustina dall'acqua; puoi berne alcune tazze al giorno. Tra le piante più adatte per combattere la tosse considera:
    • Olmo rosso;
    • Aglio;
    • Menta romana o piperita;
    • Zenzero;
    • Pepe di Cayenna o nero (mettine solo un pizzico!).
  3. 3
    Prepara una bevanda con acqua calda, miele e limone. Bevi questa miscela per fluidificare il muco e ridurre la tosse;[10] il succo del limone è un'ottima aggiunta perché contiene vitamina C.
    • Ricorda di non dare il miele ai bambini che hanno meno di un anno.[11]
  4. 4
    Bevi zuppe e brodi. Anche con queste sostanze aumenti l'apporto di liquidi e puoi sbarazzarti più facilmente della tosse;[12] i fluidi caldi aiutano infatti a sciogliere il muco in gola e nei polmoni che può aggravare la tosse.
    • Mangia una zuppa di pollo con gli spaghetti, una zuppa vegetale o bevi un semplice brodo di manzo.
  5. 5
    Prepara una miscela di latte e curcuma. È una bevanda che viene usata tradizionalmente per curare la tosse e il raffreddore, vale quindi la pena tentare anche questo rimedio;[13] aggiungi mezzo cucchiaino di curcuma in polvere in 250 ml di latte vaccino caldo.
    • Se non ami particolarmente questo tipo di latte, puoi mescolare la curcuma con quello di mandorle, di riso o di canapa.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Cure Mediche

  1. 1
    Sappi quando è necessario rivolgersi al medico. In alcune circostanze, può essere opportuno cercare tempestivamente cure mediche. Puoi tentare dei rimedi casalinghi per alcuni giorni, ma se le condizioni di salute non migliorano entro breve, devi recarti dal dottore. Chiamalo se inizi a notare:[14]
    • Catarro denso e/o giallo-verdastro;
    • Fischio o sibilo all'inizio o alla fine di ogni atto respiratorio;
    • Qualsiasi colpo di tosse dal suono strano (non solamente sibilante) e difficoltà di respiro alla fine della tosse;
    • Febbre che supera i 38 °C;
    • Fiato corto.
  2. 2
    Vai al pronto soccorso se manifesti sintomi gravi. In alcune situazioni, potresti avere altri sintomi, oltre alla tosse, che richiedono immediate cure mediche. Recati subito in ospedale se provi:[15]
    • Soffocamento;
    • Difficoltà a respirare o deglutire;
    • Sangue nel catarro o catarro leggermente rosato.
  3. 3
    Chiedi al medico di raccomandarti dei farmaci per la tosse. Esistono diversi medicinali da banco e su prescrizione che aiutano ad alleviare il disagio dovuto alla tosse con sibilo. Assicurati di consultare il dottore prima di prendere qualsiasi prodotto, perché quello giusto per te dipende dall'eziologia della tosse. Tra i farmaci più comuni ci sono:[16]
    • Antistaminici: il medico può consigliarteli in caso di tosse indotta o allergie;
    • Antitussivi: sono di aiuto quando la tosse è dovuta a un comune raffreddore;
    • Decongestionanti: sono indicati per la tosse accompagnata da congestione dei seni nasali;
    • Espettoranti: particolarmente adatti se hai molto muco denso che non riesci a espellere;
    • Broncodilatatori/beta 2 agonisti per inalazione: utili quando la tosse è causata dall'asma.
    Pubblicità

Avvertenze

  • Devi rivolgerti al medico quando hai la tosse con sibilo, perché può essere sintomo di un disturbo più grave, come una reazione allergica, asma, broncopneumopatia cronica ostruttiva o polmonite.[17]
  • Se il sibilo è causato da una massa, come il gozzo o una massa mediastinica, potrebbe essere necessario rimuoverla chirurgicamente.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Medico di Medicina Generale
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Chris M. Matsko, MD. Il Dottor Matsko è un Medico in pensione che vive in Pennsylvania. Si è laureato presso la Temple University School of Medicine nel 2007.
Categorie: Vie Respiratorie

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità