Come Scegliere le Azioni da Acquistare

Scritto in collaborazione con: Michael R. Lewis

Se stai leggendo questo articolo significa che hai deciso di investire nel mercato azionario. Da dove iniziare però? Più precisamente, come pensi di scegliere le azioni in cui investire? Scegliere il titolo azionario in cui investire il proprio denaro può spaventare, ma avendo a disposizione le informazioni e gli strumenti corretti, questo processo decisionale risulterà semplice e affidabile. Procurati le informazioni direttamente dalle società in cui desideri investire, dalla Consob o i dati statistici diffusi dalle istituzioni finanziarie competenti. In alternativa, puoi affidarti agli strumenti messi a disposizione dal broker a cui hai scelto di rivolgerti. In ogni caso, ci sono diversi metodi per scegliere in quali azioni investire il tuo denaro.

Metodo 1 di 3:
Usare l'Analisi Macroeconomica

  1. 1
    Comprendi come funziona questa tipologia di analisi. L'analisi macroeconomica si basa sullo studio dell'andamento dei principali indicatori economici dei vari settori su un ampio orizzonte temporale. L'obiettivo è quello di comprendere come le forze in gioco influenzano l'andamento dell'economia (di un singolo paese o a livello mondiale); dopodiché sarai in grado di prendere una decisione di investimento saggia basandoti sulle informazioni in tuo possesso.
    • Ad esempio, se l'economia è in una fase di rallentamento o di recessione (in cui l'inflazione e il tasso di disoccupazione sono alti, mentre la produzione nazionale è bassa), è meglio evitare di acquistare azioni sopravvalutate e cercare di diversificare l'investimento.[1]
  2. 2
    Raccogli i dati o utilizza i grafici degli andamenti economici. Gli indicatori macroecnomici più importanti includono: PIL (Prodotto Interno Lordo), CPI (dall'inglese Consumer Price Index cioè indice dei prezzi al consumo), indice dei prezzi alla produzione dei prodotti industriatali (PPI dall'inglese Producer Price Index), il tasso di disoccupazione, i tassi di interesse, il tasso dell'inflazione e la bilancia commerciale (il rapporto fra le merci importate ed esportate da un determinato paese). Puoi scegliere di scaricare lo storico dei dati su Excel oppure di accedere direttamente ai grafici interattivi usando uno dei tanti strumenti presenti nel web.[2]
  3. 3
    Studia e interpreta i dati. Osserva l'andamento generale dell'economia che emerge dall'osservazione di tutti i possibili schemi ricorrenti assunti dai dati. Per farlo, valuta lo storico dei dati, quelli attuali e tutte le notizie economiche che vengono diffuse. I dati dovrebbero essere già suddivisi in una serie di percentuali e raggruppati temporalmente in trimestri, quadrimestri o anni.
    • Se così non fosse, puoi sempre calcolare la variazione percentuale del valore di qualunque indicatore. Ad esempio, esamina i dati annuali relativi al PIL (i numeri reali come sono riportati sul sito) e dividili per gli stessi valori dell'anno precedente. Moltiplicando il risultato per 100 otterrai la crescita annuale del PIL espressa in percentuale.
  4. 4
    Scegli il titolo azionario. Investire in un indice azionario o in uno strumento finanziario alternativo alle singole azioni potrebbe essere la scelta più conveniente quando si utilizza questa metodologia di analisi. Seleziona un gruppo di titoli azionari che riflette l'andamento generale dell'economia, quindi traccia i movimenti di un indice borsistico, come ad esempio il Dow Jones Industrial, l'S&P 500 o gli FTSE italiani.[5] Questo approccio ti permette di sfruttare il tasso di crescita generale del mercato azionario americano e italiano o del Paese in cui hai deciso di investire, senza correre i rischi correlati all'acquisto di un solo titolo azionario.
    • Comprendi che l'analisi macroeconomica non ti aiuta a individuare un titolo specifico in cui investire. Al contrario, permette semplicemente di osservare l'andamento economico di uno Stato o di un'area. Ad esempio, potresti voler acquistare determinate azioni nel momento in ci hai ipotizzato una ripresa economica e venderle nel momento in cui hai previsto una recessione.
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Usare l'Analisi Fondamentale

  1. 1
    Valuta quando è meglio adottare l'analisi fondamentale. Per poter utilizzare questo strumento di analisi hai la necessità di determinare il valore reale di un determinato titolo azionario. Questo dato non coincide necessariamente con il prezzo attuale a cui vengono scambiate le azioni. Se decidi che il titolo è attualmente sottostimato, allora acquistalo. Al contrario, se pensi che sia sovrastimato, vendilo.[6]
    • Non aspettarti di trovare un riscontro chiaro e preciso. I dati e i prezzi sono soggetti a un'interpretazione arbitraria da parte delle persone, è quindi del tutto normale che investitori diversi arrivino a conclusioni diverse pur analizzando le stesse azioni.
  2. 2
    Esamina le variabili chiave. Per poter determinare il valore attuale e futuro di una determinata società occorre osservare alcuni parametri fondamentali:[7]
    • P/E (rapporto prezzo/utili dall'inglese "Price to Earnings ratio"): un valore negativo di questa variabile potrebbe indicare che la società in esame non è profittevole.
    • EBIDTA (dall'inglese "Earnings before interest depreciation, tax and amortization" cioè margine operativo prima di interessi, tasse, svalutazioni e ammortamenti): si tratta di una sorta di reddito netto che tiene in considerazione la maggior parte degli aspetti contabili di un'azienda.
    • FCF (dall'inglese "Free Cash Flow" cioè flusso di cassa): questo dato rappresenta la liquidità a disposizione dell'azienda generata dalle attività operative dopo aver eseguito gli investimenti necessari, è quindi un utile indicatore del possibile incremento del valore delle azioni.
    • Rapporto tra capitale di credito e capitale permanente: si tratta di una percentuale che esprime il rischio di solvibilità dell'azienda.
  3. 3
    Recupera i dati dalla Commissione Nazionale per le Società e la Borsa meglio nota come Consob. All'interno del sito della Consob e di quello della Borsa Italiana sono disponibili tutti i dati finanziari relativi alla società in cui desideri investire. Per avere informazioni più dettagliate, contatta direttamente l'ufficio che ricopre il ruolo di "Investor Relator" della compagnia. Le informazioni relative ai contatti dovrebbero essere reperibili direttamente online sul sito web della società. In alcuni casi potrebbero essere presenti anche i link per scaricare i bilanci d'esercizio.
    • Se stai investendo nel mercato azionario americano, puoi fare riferimento anche al sistema EDGAR (dall'inglese "Electronic Data Gathering Analysis and Retrieving") del SEC (dall'inglese "Securities and Exchange Commission" ente americano per la vigilanza della borsa valori) per visualizzare e scaricare i dati finanziari della società a cui sei interessato.
  4. 4
    Cerca le informazioni. I broker che offrono un servizio completo ai propri clienti, le società di ricerca e il web sono fonti eccellenti da cui ottenere, gratuitamente o a pagamento, tutti i dati finanziari di una determinata società.
    • Nota che molti broker online limitano le informazioni che possono essere consultate pubblicamente.
  5. 5
    Scegli i titoli azionari. Dopo aver ottenuto tutte le informazioni necessarie, puoi stimare il valore delle azioni della società che stai valutando di acquistare. Per farlo, devi semplicemente basarti sui dati in tuo possesso. Fai le tue valutazioni, quindi compra le azioni basandoti sulle previsioni dei guadagni futuri o sulle notizie in merito alle politiche di sviluppo e crescita della società.
    • Per comparare asset simili ma di aziende diverse, puoi provare a usare i relativi valori delle azioni che hai stimato in base ai dati in tuo possesso. Quando esegui questo confronto, cerca di scegliere sempre delle società operanti nello stesso settore; ad esempio, potresti voler eseguire un analisi comparativa dei titoli azionari di Apple, IBM, Lenovo e Hewlett Packard - Compaq.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Usare l'Analisi Tecnica

  1. 1
    Valuta se l'analisi tecnica è adatta al tipo di investimento che desideri effettuare. A differenza dell'analisi fondamentale che si focalizza sul valore stimato di un titolo, l'analisi tecnica (che si basa sull'osservazione di semplici grafici) studia semplicemente l'andamento del prezzo del titolo in esame in base al tempo per individuare il relativo trend nel breve periodo; tale informazione è utile per ipotizzare futuri scenari del valore del titolo e per prendere le relative decisioni di acquisto o di vendita.[8]
    • I principali utilizzatori dell'analisi tecnica non sono gli investitori normali bensì i trader, ai quali non è utile sapere quale sarà l'andamento di un determinato titolo azionario nel lungo periodo per prendere una decisione di acquisto o di vendita. Dato che si possono avere sensibili variazioni in concomitanza di "rumors" (notizie non confermate), informazioni errate e della diffusione di dati economici dall'esito inatteso, per valutare come reagiranno gli investitori vengono presi in considerazione i movimenti del prezzo sul breve periodo.
  2. 2
    Controlla gli strumenti e i grafici disponibili online. Numerosi siti web mettono a disposizione gratuitamente moltissime informazioni con cui puoi ampliare la tua conoscenza dell'analisi tecnica. Tutti loro forniscono un insieme di materiale che spiega in modo semplice, comprensivo e completo cos'è e come si usa l'analisi tecnica.
    • Tutti i broker presenti nel web offrono gratuitamente l'utilizzo della propria piattaforma software sia per eseguire l'analisi sia per effettuare direttamente gli ordini di acquisto o di vendita. Esegui una ricerca online per scoprire quale broker ti offre i servizi più vantaggiosi in base alle tue esigenze.
  3. 3
    Sfrutta i servizi di un broker. Molti broker offrono gli strumenti di investimento e l'assistenza al cliente direttamente tramite il proprio sito web. Se sei interessato a utilizzare l'analisi tecnica, studia attentamente i servizi offerti da ciascun broker. Accedi ai vari siti web, quindi contatta ciascun broker per farti un'idea di ciò che offre.
    • I "full-service broker" sono broker che offrono un'ampia varietà di servizi, come suggerimenti di investimento, strumenti di analisi, informazioni complete e assistenza personalizzata. Questo tipo di broker offrono i loro servizi a un prezzo mediamente più alto rispetto ai broker online o a quelli che offrono semplicemente il servizio di intermediazione. I broker presenti nel web si differenziano considerevolmente fra loro in base ai servizi offerti, l'assistenza al cliente e alle commissioni richieste. Prima di scegliere quale utilizzare, occorre avere le idee ben chiare sulle proprie necessità finanziarie e aver eseguito una ricerca approfondita sulle esperienze pregresse di ciascun broker preso in esame.[9]
  4. 4
    Scegli i titoli azionari su cui investire. Per farlo, fai riferimento alle informazioni che hai raccolto e ai consigli forniti dal broker a cui ti sei rivolto. Sappi che i dati e le informazioni in tuo possesso possono essere contraddittori e spesso possono risultare di difficile interpretazione.
    Pubblicità

Consigli

  • Per avere maggiori informazioni in merito all'analisi fondamentale, fai riferimento al libro di Benjamin Graham e David Dodd "Security Analysis" (testo in lingua inglese). Per avere una buona panoramica di come scegliere i titoli azionari, leggi il libro di Robert Edwards e John Magee "Technical Analysis of Stock Trends" (testo in lingua inglese).
  • Warren Buffet e i suoi amici si incontrano ogni due anni circa per porsi la seguente domanda: "Se fossi stato abbandonato su un'isola deserta e in attesa dei soccorsi potessi in qualche modo investire tutti i miei soldi in un unico titolo azionario con un orizzonte temporale di 10 anni, quale sarebbe?". Buffet afferma che questo scenario li aiuta a focalizzare l'attenzione sull'utilità di pianificare investimenti a lunga scadenza anziché puntare a un guadagno ridotto per poi uscire rapidamente dal mercato.
  • Non acquistare mai un titolo azionario senza averlo studiato attentamente. Immagina di acquistare le azioni di una società per poi assistere, il giorno seguente, a un calo del prezzo del 10%. Penseresti di aver commesso un errore oppure rimarresti convinto del tuo investimento? Ipotizzando questo secondo scenario, il calo del valore del titolo significa semplicemente che ora hai l'opportunità di acquistare altre azioni a un prezzo più vantaggioso. Non acquistare mai un titolo azionario senza prima averne studiato a fondo l'andamento.
Pubblicità

Avvertenze

  • Non comprare mai delle azioni spinto dall'istinto o dallo stato emotivo in cui ti trovi. Esegui i tuoi investimenti solo dopo aver studiato attentamente il mercato e tutte le informazioni a tua disposizione.
  • Non vendere un titolo azionario che si sta deprezzando a meno di non essere certo che il suo prezzo continuerà a scendere anche in futuro. Quello che viene chiamato "panic selling" è uno scenario molto comune nei mercati ed è la causa principale per cui molti investitori perdono il loro denaro.
  • Non lasciare mai degli ordini attivi in macchina dopo la chiusura delle contrattazioni. L'ordine di acquisto potrebbe venire eseguito all'apertura del mercato, quando il prezzo del titolo è molto alto; in tal caso spenderesti molto più denaro di quello che avevi pianificato.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Imprenditore e Consulente Finanziario
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Michael R. Lewis. Michael R. Lewis è un dirigente aziendale in pensione, un imprenditore e un consulente di investimento che vive in Texas. Ha oltre 40 anni di esperienza nel settore di Business e Finanza.
Categorie: Gestione del Denaro

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità