Come Scongelare il Salmone

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

Nutriente e delizioso, il salmone è un pesce molto versatile che puoi preparare in molti modi diversi. Il salmone fresco è sicuramente ottimo, ma puoi ottenere degli ottimi risultati anche con quello surgelato, soprattutto se hai il tempo di lasciarlo scongelare lentamente in frigorifero. Nelle occasioni in cui sei di fretta, puoi mettere il salmone surgelato in un sacchetto per alimenti richiudibile e lasciarlo immerso nell'acqua fredda per circa un'ora. Se vuoi accorciare ulteriormente i tempi, puoi usare la funzione defrost del forno a microonde; tuttavia il pesce risulterà meno soffice e succulento. In ogni caso è importante cuocere il salmone subito dopo averlo scongelato per evitare che i batteri possano proliferare.

Metodo 1 di 3:
Scongelare il Salmone in Frigorifero

  1. 1
    Rimuovi il salmone dal congelatore 12 ore prima di cuocerlo. Lasciandolo scongelare lentamente nel frigorifero ti assicurerai che risulti molto morbido e gustoso una volta cotto. Il tempo necessario varia in base allo spessore e al peso dei filetti di salmone. Se non superano i 500 g è sufficiente lasciarli scongelare per 12 ore. Se invece i filetti sono più grossi o se si tratta di un pesce intero, è opportuno partire con 24 ore di anticipo.[1]
    • Per esempio, se intendi preparare il salmone per cena e i singoli filetti pesano meno di mezzo chilo, trasferiscili dal congelatore al frigorifero al mattino appena sveglio.
    • Volendo puoi trasferirli nel frigorifero anche la sera precedente, ma non lasciare trascorrere più di 24 ore prima di cuocerli.[2] Se per esempio intendi cenare presto, ma non vuoi essere costretto ad alzarti all'alba per consentire che trascorrano 12 ore, puoi trasferire i filetti di salmone dal congelatore al frigorifero la sera prima di andare a dormire.
  2. 2
    Avvolgi il salmone surgelato nella pellicola per alimenti. Rimuovi il pesce dalla sua confezione originale. Questo passaggio è fondamentale in special modo se il salmone è sottovuoto.[3] Avvolgi i filetti singolarmente con un solo strato di pellicola.[4]
    • Rimuovi dalla confezione solo i filetti che ti servono. Se si tratta di una confezione multipla, preleva solo i filetti che intendi cuocere, quindi sigillala di nuovo e rimettila subito nel congelatore.
  3. 3
    Adagia i filetti in un piatto rivestito di carta da cucina. Usa almeno un paio di fogli di carta in modo che riescano ad assorbire tutta l'umidità durante il processo di scongelamento.[5] Affianca i filetti nel piatto.
    • Scegli un piatto che sia abbastanza grande per consentirti di disporre i filetti di salmone in un unico strato senza sovrapporli.
  4. 4
    Lascia scongelare il salmone in frigorifero per almeno 12 ore. Ricordati che se i filetti pesano più di mezzo chilo o se si tratta di un pesce intero, saranno necessarie circa 24 ore.[6]
    • Assicurati che la temperatura all'interno del frigorifero non superi i 4 °C.
  5. 5
    Cuoci il salmone scongelato non appena lo estrai dal frigorifero. Una volta scongelato, il salmone è pronto per essere cotto. Getta via la carta da cucina e la pellicola per alimenti e cuocilo subito per evitare il proliferare dei batteri.[7] Oltre a cuocerlo immediatamente, devi assicurarti che raggiunga la temperatura di 63 °C. A quel punto saprai che il salmone è cotto.[8]
    • Non lasciare il salmone a temperatura ambiente se non per il tempo che ti serve per prepararlo prima di cuocerlo.
    • Tecnicamente potresti ricongelare il salmone crudo se lo hai lasciato scongelare correttamente in frigorifero, ma l'operazione andrà a discapito del gusto e della consistenza del pesce.[9]
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Scongelare il Salmone in Acqua Fredda

  1. 1
    Metti il salmone in un sacchetto per alimenti richiudibile. Rimuovilo dalla confezione originale e trasferiscilo in un sacchetto per alimenti provvisto di chiusura a zip. Usa un sacchetto con una capienza di almeno 4 litri. Prima di sigillarlo, fai uscire quanta più aria possibile in modo che il pesce sia a stretto contatto con la plastica. Assicurati di aver chiuso correttamente il sacchetto prima di proseguire.[10]
    • Verifica anche che non ci siano buchi nel sacchetto che possano dare accesso all'acqua.
  2. 2
    Metti il sacchetto in una grossa zuppiera. Usa una zuppiera capiente che possa contenere agevolmente tutti i pezzi di salmone.[11] Se ci sono delle parti che sporgono, rimarranno fuori dall'acqua e non si scongeleranno.
    • Se i filetti di salmone sono molti, usa 2 o più sacchetti e altrettante zuppiere.
  3. 3
    Sommergi il salmone con l'acqua fredda. Lascia scorrere l'acqua del rubinetto finché non senti che è fredda. Dovrebbe essere a una temperatura inferiore ai 4 °C per evitare il proliferare dei batteri.[12] Assicurati che sia ben fredda e lasciala scorrere nella zuppiera fino a sommergere completamente il pesce. Se il salmone galleggia, usa un oggetto pesante per spingerlo sul fondo della zuppiera, per esempio un barattolo di vetro sigillato o una scatola di fagioli.
    • Non usare l'acqua calda nel tentativo di accorciare i tempi. Se i filetti si scaldano rapidamente, una volta cotti risulteranno asciutti e poco gustosi. Inoltre la parte centrale dei filetti non si scongelerà nel modo corretto.
  4. 4
    Usa l'acqua corrente o cambia l'acqua nella zuppiera ogni 10-20 minuti. Se vuoi avere la possibilità di dedicarti ad altro mentre il salmone si scongela, lascia il rubinetto aperto in modo che l'acqua fredda cada direttamente nella zuppiera. In questo caso è più probabile che il pesce galleggi, quindi dovrai usare un peso per tenerlo sommerso. Se non vuoi lasciare il rubinetto aperto, basterà cambiare l'acqua ogni 10-20 minuti per avere la garanzia che sia fredda.[13]
    • Se non la cambi, pian piano l'acqua si scalderà fino a raggiungere la temperatura ambiente. È importante che rimanga sempre intorno ai 4 °C.
  5. 5
    Lascia scongelare il salmone nell'acqua per 30-60 minuti prima di cuocerlo. Calcola mezz'ora ogni mezzo chilo di peso. Quando il salmone è completamente scongelato, cuocilo immediatamente. Evita di rimetterlo nel congelatore o di conservarlo in frigorifero.
    • Questo metodo non è indicato per scongelare un pesce intero, dato che generalmente un esemplare di salmone è troppo grande per essere messo in un sacchetto per alimenti e troppo spesso per poterlo scongelare in tempi ragionevoli e sicuri tenendolo immerso nell'acqua. Il metodo migliore per scongelare un salmone intero è quello di trasferirlo in frigorifero 24 ore prima di cucinarlo.[14]
    • Se noti che sono rimasti dei cristalli di ghiaccio all'interno delle cavità del pesce intero, avvolgilo con la pellicola per alimenti e lascia le parti ancora congelate immerse nell'acqua per 30-60 minuti.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Scongelare il Salmone nel Microonde

  1. 1
    Rimuovi il salmone congelato dalla confezione originale 10 minuti prima di cuocerlo. Se intendi scongelare l'intero contenuto del pacchetto, getta via l'involucro in plastica che avvolge il pesce. Se invece intendi usare solo alcuni pezzi di salmone, estraili dalla confezione, quindi sigillala e rimettila subito nel congelatore.
    • Questo metodo consente di scongelare il salmone molto rapidamente, ma non è sicuramente il più indicato.[15] Non correrai rischi per la salute, ma la carne del salmone potrebbe risultare asciutta, dura o fredda in alcune parti.
  2. 2
    Metti il salmone in un piatto, avvolto nella carta da cucina. Il piatto deve essere abbastanza grande per contenere agevolmente tutti i filetti (non sovrapposti) e adatto al forno a microonde. Rivesti il piatto con un paio di fogli di carta da cucina: serviranno ad assorbire l'acqua quando i cristalli di ghiaccio si scioglieranno. Appoggia il salmone a contatto diretto con la carta e coprilo con un altro paio di strappi.[16]
    • Rivolgi le parti in cui il pesce è più spesso verso i bordi del piatto e quelle in cui è più sottile verso il centro per consentire uno scongelamento uniforme.
  3. 3
    Usa la funzione defrost per scongelare il pesce in modo graduale. Ogni modello di microonde ha delle caratteristiche proprie; imposta la funzione defrost ed eventualmente anche il tempo o il peso del salmone. Conteggia circa 4-5 minuti per ogni mezzo chilo di peso del pesce.[17]
    • Generalmente la funzione defrost utilizza il 30% della potenza massima dell'elettrodomestico, quindi se il tuo microonde non è dotato di questa impostazione avvialo al 30% della sua potenza massima.
  4. 4
    Gira il salmone quando è trascorso metà del tempo. Per esempio, se il tempo impostato è di 5 minuti perché il pesce pesa circa mezzo chilo, dopo 2 minuti e mezzo apri lo sportello del microonde e gira il salmone. Usa le pinze per girarlo sull'altro lato in modo che si scongeli uniformemente. In seguito richiudi lo sportello del microonde e riavvia il programma di scongelamento.[18]
    • Lavati le mani con il sapone dopo aver toccato il pesce crudo parzialmente scongelato.
  5. 5
    Rimuovi il salmone dal microonde prima che sia completamente scongelato. Spegni il forno quando il pesce è in gran parte flessibile, ma ancora lievemente congelato in alcuni punti. Toccalo per valutare i progressi. Se occorre, riattiva il forno a intervalli di 30 secondi ciascuno finché non raggiunge lo stato indicato.[19]
    • Ricordati di lavarti accuratamente le mani con il sapone dopo aver toccato il pesce.
    • Non lasciare il pesce nel forno a microonde più a lungo del dovuto, altrimenti in alcuni punti inizierà a cuocersi e dopo la cottura effettiva potrebbe risultare asciutto.
  6. 6
    Lascia riposare il salmone a temperatura ambiente per 5 minuti prima di cuocerlo. Anziché scongelarlo completamente usando il microonde, rimuovilo dal forno e lascia che il calore residuo penetri fino al centro mentre riposa a temperatura ambiente. Attendi 5 minuti in modo che le poche parti ancora parzialmente congelate si scongelino, dopodiché cuoci il salmone immediatamente.
    • A questo punto puoi cuocere il salmone nel microonde o nel forno tradizionale.
    Pubblicità

Consigli

  • Se vuoi cucinare un salmone intero, trasferiscilo nel frigorifero con 24 ore di anticipo. Una volta scongelato, controlla che non ci siano dei cristalli di ghiaccio all'interno della cavità addominale. Sigilla il pesce intero nella pellicola per alimenti e lascia scorrere l'acqua corrente fredda sulla porzione centrale per circa un'ora per portare a termine il processo di scongelamento.
  • Attacca un'etichetta con la data di congelamento sulla confezione del salmone prima di metterlo nel freezer. Scongelalo e cuocilo entro 2 mesi.[20]
Pubblicità

Avvertenze

  • Non conservare il salmone nel congelatore per oltre due mesi.[21]
  • Non lasciare scongelare il pesce a temperatura ambiente, altrimenti i batteri prolifereranno in modo pericoloso.[22]
  • Quando acquisti il salmone surgelato assicurati che non sia coperto da uno spesso strato di ghiaccio. Si tratta di un segnale che indica che è stato congelato per lungo tempo oppure scongelato e poi ricongelato.[23]
  • Il salmone surgelato non deve essere flessibile. Il pesce deve essere completamente rigido, in caso contrario significa che ha subito uno scongelamento parziale.[24]
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

Scongelare il Salmone in Frigorifero

  • Pellicola per alimenti
  • Piatto grande
  • Carta da cucina

Scongelare il Salmone in Acqua Fredda

  • Sacchetto per alimenti richiudibile
  • Zuppiera capiente o bacinella
  • Acqua corrente fredda

Scongelare il Salmone nel Microonde

  • Piatto adatto per il microonde
  • Carta da cucina

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità