Come Scoprire a Che Ora Sei Nato

Non tutti gli ospedali e non tutti i Paesi registrano l’ora di nascita dei bambini, ma vale la pena (e il costo) farsi redigere un certificato dettagliato, quando possibile. In Italia tutti gli ospedali sono obbligati a redigere una cartella clinica precisa (che riporti l’ora in cui il neonato è venuto alla luce), ma in passato non era così, tenendo conto anche del numero di bimbi che nasceva in casa. I ricordi dei genitori, dell’ostetrica o dei vecchi amici di famiglia potrebbero rivelarsi utili, in questa ricerca. Se stai cercando di risalire alla tua ora di nascita per redigere un oroscopo, puoi cercare di ridurre l’intervallo di probabilità grazie a un processo chiamato rettifica della mappa stellare.

Metodo 1 di 2:
Consultare il Certificato di Nascita o la Cartella Clinica dell’Ospedale

  1. 1
    Chiedi ai tuoi genitori e alle altre persone che erano presenti al momento della tua nascita. Mamma e papà potrebbero ricordare esattamente quando sei nato oppure consigliarti di chiedere ad altri componenti dalla famiglia (o ad amici) che erano presenti. Potrebbero essere anche in possesso di una copia del certificato di assistenza al parto.
    • Se i tuoi genitori conservano un raccoglitore con "la storia della famiglia", dai un’occhiata ai vecchi diari, alla Bibbia di famiglia e ad altri bollettini che potrebbero citare la tua ora di nascita.
  2. 2
    Conosci le regole in merito al certificato di nascita. Non tutti i Paesi obbligano la struttura sanitaria a registrare l’ora di nascita, e la cosa potrebbe complicarsi se sei venuto al mondo in casa. Se sei nato in Italia prima del 1997 (anno in cui è entrata in vigore la legge in merito all’atto di nascita), potrebbe non essere stata registrata l’ora. Se sei nato all’estero, ecco alcuni dettagli su come risalire a questa informazione:
    • Negli Stati Uniti l’ora di nascita viene registrata solo sul certificato "long form" (cioè per esteso) detto anche "full version". Tale informazione è mancante soprattutto nei documenti antecedenti al 1930 o per le nascite avvenute in cittadine con meno di 100.000 abitanti.
    • Nel Regno Unito l’ora di nascita viene registrata solo per le nascite gemellari e in alcuni ospedali scozzesi.
    • La maggior parte degli Stati dell'Europa occidentale prevede l’annotazione dell’ora di nascita, ma l’Australia, il Canada, l’Irlanda e l’India non prevedono la registrazione di questo dato.
  3. 3
    Se sei nato dopo il 1997, puoi richiedere l’atto di nascita solo presso il Comune dove è avvenuto il parto[1]. Ricorda che si tratta di un documento diverso dal semplice certificato o estratto di nascita ed è estremamente dettagliato. Dovrai presentare un documento d’identità e, qualora tu fossi minorenne, dovrai essere accompagnato da un genitore. Se sei nato all’estero, ecco alcuni link utili che puoi seguire per ottenere un documento analogo:
  4. 4
    Recati in ospedale e richiedi la cartella clinica. Come ultima risorsa, puoi richiedere la cartella clinica ostetrica di tua madre (previo suo consenso) per risalire all’ora della nascita. Contatta il reparto di ginecologia per telefono, via e-mail o presentati di persona. Chiedi come puoi visionare i dati clinici relativi al tuo parto alla ricerca dell’ora esatta dell’evento. Potrebbe essere necessario presentare un documento di identità e un’autorizzazione scritta da parte di tua madre.
    Pubblicità

Metodo 2 di 2:
Valutare l’Ora di Nascita con l’Astrologia

  1. 1
    Scopri se è necessario affidarti all’astrologia. Se credi che questa disciplina sia in grado di predire il tuo futuro basandosi sulla data e l'ora di nascita, allora dovrai sviluppare una mappa stellare o chiedere a un esperto che lo faccia per te. Se conosci l’ora di nascita solo grazie ai ricordi di tua madre, se sul tuo certificato di nascita non sono espressi i minuti e il valore è stato arrotondato all’ora più vicina oppure se non hai alcuna idea di quando sei nato, sappi che tutta la tua mappa si fonderà su informazioni scorrette. I calcolatori online che vengono elencati di seguito (in inglese) ti diranno quante probabilità ci sono che una determinata mappa stellare, o una parte di essa, sia precisa. Inserisci il valore dell’ora in cui pensi di essere nato, ad esempio "3", se conosci questo dato solo a grandi linee oppure "12", se non hai la minima idea dell’ora. Se ci sono molte possibilità che la mappa stellare coincida con le predizioni, a prescindere dall’accuratezza del dato della tua ora di nascita, allora puoi saltare il procedimento complicato che andiamo a descrivere.
  2. 2
    Fatti sviluppare la mappa stellare "più probabile". Questo genere di carte non deve essere molto dettagliato perché si tratta solo di un punto di partenza. Se non hai la minima idea dell’ora in cui sei nato, prepara una mappa assumendo che sei stato partorito a mezzogiorno. Se sai che l’evento potrebbe essere accaduto fra le 4:00 e le 8:30, allora prepara una mappa come se fossi nato alle 6:15.
    • Se non sei in grado di creare una mappa stellare, dovrai rivolgerti a un astrologo oppure leggere questo articolo per imparare. Dovrai inoltre avvalerti di uno specialista per "rettificare la mappa" ed evitare il lungo lavoro che segue.
  3. 3
    Redigi una lista con gli eventi più importanti della tua vita. Annota tutto quello che riesci a ricordare. Avrai bisogno di dettagli quali l’anno, la data e, se possibile, anche l’ora in cui un fatto è accaduto. I traumi e gli incidenti sono fra gli elementi più utili, ma non dimenticare di inserire anche il matrimonio, il divorzio, la nascita di un figlio, il cambio di lavoro e tutto ciò che è stato importante nella tua esistenza. Utilizza queste informazioni per valutare la precisione della mappa redatta in precedenza che, ricordiamo, è stata sviluppata a partire da dati imprecisi.
  4. 4
    Fai delle predizioni basate sulla mappa stellare. Usa i transiti, gli archi solari e tutte le altre tecniche astrologiche per definire delle predizioni in base alla prima mappa "più probabile". Ecco alcuni consigli che si basano sulla velocità con cui i corpi astrologici si muovono lungo la mappa. Consulta un sito web di astrologia, se non sai come fare:
    • Considera tutti gli archi solari tranne quello dell’ascendente, del mezzocielo e della luna.
    • Valuta i transiti per Giove, Saturno, Urano, Nettuno, Plutone e i nodi lunari. Se sei certo in merito alla nascita, aggiungi anche quelli di Sole, Mercurio, Venere e Marte.
  5. 5
    Confronta le predizioni con gli eventi reali della tua vita. Gli astrologi usano tecniche diverse per "rettificare" la mappa stellare, ma l’idea di base è quella di verificare se gli eventi combaciano con la predizione ed eventualmente modificare l’ora di nascita affinché questo accada. Ecco alcune fra le tecniche più impiegate:
    • Elimina gli eventi che possono essere spiegati grazie alle connessioni planetarie della tua nascita. Osserva gli eventi restanti e valuta se si concentrano quando i corpi celesti raggiungono certi gradi nel loro moto. I gradi corrispondono al tuo ascendente e al mezzocielo, se le posizioni possono spiegare gli eventi.
    • Confronta i transiti recenti dei pianeti più esterni (come Giove o Plutone) con gli accadimenti della vita e presta attenzione se noti alcune influenze.
    Pubblicità

Consigli

  • Il passaporto viene spesso considerato il documento di identità più sicuro e veritiero dato che, per richiederlo, devi dimostrare la tua identità attraverso diversi documenti.
Pubblicità

Avvertenze

  • La rettifica delle mappe stellari è un processo soggettivo e anche le persone che praticano l’astrologia da molto tempo non sono sicure della sua utilità, soprattutto se l’intervallo d’errore dell’ora di nascita è maggiore di due ore.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità