Come Scrivere il Piano di un Parto Naturale

Prima di intraprendere il travaglio, è importante che le donne in gravidanza abbiano un piano del parto ben strutturato. Per fare in modo che il travaglio proceda senza ostacoli, si raccomanda di redigerne uno che includa le proprie aspettative nei confronti dell'evento. In particolare se si tratta di un parto naturale. Questo documento aiuta a scandagliare le opzioni disponibili durante il parto e concentrarsi su quelle più adatte alla propria gravidanza. Un buon piano del parto aiuta a trovare la giusta sintonia con il personale di assistenza durante il travaglio. Ecco alcuni semplici passaggi da seguire per stilare un piano del parto naturale adatto alle proprie esigenze.

Metodo 1 di 3:
Parte 1: Definisci Chiaramente le tue Intenzioni nel Piano del Parto

Una volta entrata nella fase del travaglio, le cose inizieranno a muoversi in fretta e diventeranno piuttosto frenetiche. È importante, quando scrivi il tuo piano del parto, che le tue intenzioni e attese personali siano espresse chiaramente, in modo che, quando inizia il travaglio, non si presenti alcun malinteso.

  1. 1
    Scrivi il tuo piano del parto in modo breve, diretto e facile da leggere. Cerca di limitarne la lunghezza a una o due pagine, in fondo deve comprendere solo le tue preferenze per il parto. Non devi dire al personale medico o alle ostetriche come fare il proprio lavoro: sono dei professionisti. Devi semplicemente indicare le tue preferenze e necessità durante il processo del parto.
  2. 2
    Assicurati di utilizzare un linguaggio abbastanza chiaro e comprensibile da tutti. Esprimi chiaramente le cose che desideri. Devi mostrarti più decisa di quanto non saresti in altre situazioni. Devi assicurarti che le tue preferenze siano esposte chiaramente.
    • Non usare parole come "potrei" o "forse". Usa invece espressioni perentorie come "voglio". Questo tipo di linguaggio aiuterà il medico a capire meglio le tue preferenze, evitando richieste a sorpresa durante il travaglio e il parto.
    Advertisement

Metodo 2 di 3:
Parte 2: Assicurati che il tuo Piano del Parto Sia Personale e a Misura delle tue Necessità

È importante che il piano del parto rifletta ciò che vuoi tu, e non quello che vuole qualcun altro.

  1. 1
    Indica le tue preferenze per il parto naturale, ad esempio se durante il travaglio non desideri alcun tipo di farmaco o l'epidurale.
    • È molto comune per le donne che desiderano avere un parto naturale non voler ricevere alcun intervento medico, considerato artificiale. In definitiva, spetta a te decidere se impiegare uno di questi interventi, come il monitoraggio fetale, la cardiotocografia, ecc.
    • Durante il travaglio, la maggior parte delle donne adotta tecniche differenti per aiutarsi ad affrontare il dolore del parto naturale. A volte è utile praticare in anticipo degli esercizi di respirazione e indicare nel piano del parto quali utilizzare durante il travaglio. Può essere d'aiuto anche creare un ambiente confortevole per il parto, magari portando con te un paio di cose che ti ricordano casa tua, come una fotografia della tua famiglia, oppure attenuando le luci della stanza per renderla più intima.
    • Indica le cose correlate al parto che ti intimidiscono o ti spaventano, di cui il personale medico dovrebbe essere messo al corrente. Per esempio, se hai paura degli aghi di grandi dimensioni, inserire quest'informazione nel tuo piano del parto consentirà al medico di adottare un approccio più delicato, se ci sarà il bisogno di informarti della necessità di usare un ago. Anche se potrebbe sembrare una cosa da non inserire necessariamente nel tuo piano del parto, in realtà può aiutare il tuo ostetrico o il personale medico a conoscerti, e, in questo modo, farti sentire più a tuo agio nei confronti dell'intero processo.
  2. 2
    Documentati sui piani del parto di altre donne e informati su come li hanno sviluppati; ricorda che il tuo dovrebbe essere personalizzato secondo le tue specifiche necessità. Tutto ciò che scrivi deve esserti chiaro, in modo che, se durante il travaglio ti viene posta qualche domanda al riguardo, tu sappia come rispondere. Non dare retta ai consigli delle amiche, se ad esempio non ritieni importante ascoltare musica classica durante il parto, non scriverlo sul tuo piano.
  3. 3
    Prima di iniziare il travaglio, controlla per l'ultima volta il piano del parto con il personale medico e le ostetriche. Questa è una cosa importante, perché, il giorno in cui ha inizio il travaglio, potresti non essere del tutto in te. Devi essere certa di riesaminare il piano prima di quel giorno, in modo che tutti siano d'accordo. Potrebbe essere una buona idea anche farlo firmare dal personale medico per accettazione e per confermare che seguiranno le tue specifiche istruzioni.
  4. 4
    Lascia spazio ad imprevisti che potrebbero verificarsi durante il travaglio. Mentre scrivi il tuo piano per il parto, pensa a diverse ipotesi. Prendi in considerazione cose di cui potresti aver bisogno durante il travaglio o cosa fare se il travaglio procede lentamente, oppure se sta andando più veloce del previsto.
    • È importante essere flessibile durante il travaglio. Affrontalo sapendo che, anche se non riesci a mettere in pratica tutto quello che hai scritto nel piano del parto, andrà tutto bene. Alcune donne ti diranno che sono riuscite a fare tutto quello che avevano inserito nel piano del parto e che tutto si è svolto esattamente come si aspettavano. Affrontalo sapendo che questo potrebbe non essere il tuo caso, e sii preparata, se necessario, a fare dei cambiamenti.
    • È anche importante pensare a cosa fare se dovesse verificarsi l'ipotesi peggiore. Non è piacevole pensare ad un evento spiacevole durante il travaglio, ma dovresti considerarne in anticipo la possibilità, in modo da sapere fare se tale situazione dovesse presentarsi.
    Advertisement

Metodo 3 di 3:
Parte 3: Goditi l'Esperienza di Pianificare il tuo Parto

Un piano del parto, per quanto importante, non deve essere esclusivamente un dovere. È perfettamente accettabile e, anzi, caldamente consigliato, scriverlo per puro piacere. Più ti diverti e lo consideri un'esperienza positiva, maggiori sono le probabilità che risulti migliore.

  1. 1
    Non rimandare la stesura del piano. Consideralo come una delle tante cose di cui farai esperienza durante la gravidanza e il travaglio, e che potresti non incontrare di nuovo. Scrivere il piano del parto non dovrebbe essere solo un altro lavoro da svolgere.
    • Coinvolgi la tua famiglia o il tuo compagno. Scambiatevi delle idee e lascia che godano con te di quest'esperienza. Ricevi i loro suggerimenti, ma, alla fine, ricorda che l'esperienza che avrai sarà frutto delle tue scelte, non di quelle di qualcun altro.
  2. 2
    Ricorda di mettere il piano del parto nella borsa che porterai con te all'ospedale o al centro per la nascita quando entrerai in fase travaglio. Non dimenticarlo a casa, perché non farebbe che aumentare lo stress a cui sarai sottoposta. Non devi essere costretta a spiegare a voce tutto ciò che, per scriverlo, ti ha richiesto del tempo. Il tuo piano deve trovarsi di fronte al tuo medico, in modo che tu non debba sopportare alcuno stress supplementare nel tentativo di ricordare tutti i dettagli che per te sono così importanti.
    Advertisement

Consigli

  • Quando scrivi il piano del parto, lascia che il tuo medico ti guidi nella giusta direzione, ma sappi che le decisioni finali spettano a te. È importante che tu lo tenga a mente e che ti assicuri che il piano esprima il tuo punto di vista.
Advertisement

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Salute Donna

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement