Come Scrivere una Lettera al Tuo Avvocato

Scritto in collaborazione con: Clinton M. Sandvick, JD, PhD

Quando assumi un avvocato, sarai tenuto a comunicare frequentemente con lui per fornirgli tutte le prove necessarie affinché possa presentare un'efficace difesa in tuo nome. In genere, l'avvocato contatta il cliente quando ha bisogno di informazioni o deve dargli particolari istruzioni su come rispondere. Tuttavia, è probabile che in alcune occasioni avrai l'esigenza di metterti in contatto con lui per rivolgergli una domanda o avanzare una richiesta. Anche se conviene sempre scegliere il mezzo di comunicazione più comodo (telefono, e-mail o parlargli di persona), forse preferirai scrivergli una lettera formale quando vuoi sottolineare l'importanza del messaggio.

Parte 1 di 2:
Elaborare il Contenuto

  1. 1
    Stabilisci lo scopo della lettera. Diversi sono i motivi per cui potresti rivolgerti al tuo avvocato. Pertanto, è fondamentale considerare le ragioni che ti spingono a contattarlo per capire se una lettera è la soluzione giusta e, in tal caso, per scrivere un testo che comunichi chiaramente le tue intenzioni.[1]
    • Se desideri solo informarti sull'evoluzione dell'azione legale che avete intentato, non è necessario spedirgli una lettera formale. L'avvocato è tenuto a mantenerti ragionevolmente informato sulla tua situazione e probabilmente si metterà in contatto con te non appena avrà qualche notizia da segnalarti. Se è da un po' di tempo che non vi sentite, inviagli una breve e-mail oppure lasciagli un messaggio vocale per chiedergli un aggiornamento.[2]
    • Se ti ha chiesto di scrivergli una lettera, segui esattamente le sue istruzioni. Ad esempio, se ti fa pervenire un elenco di domande, ti basta rispondere a ognuna nella maniera più chiara possibile. Non preoccuparti di articolare il contenuto in modo speciale né di produrre una risposta dattiloscritta, a meno che non ti abbia chiesto di procedere in questo modo.
    • Se ha bisogno di un consenso scritto per richiedere a tuo nome alcuni documenti, dovresti pregarlo di redigere la domanda al posto tuo. È probabile che questo tipo di lettera debba soddisfare alcuni criteri per poter essere efficace, quindi l'avvocato saprà che cosa bisogna includere nel testo. Il tuo unico compito dovrebbe essere quello di rivedere e firmare la lettera dopo averne ricevuta una bozza.
    • Se temi che il tuo avvocato non si occupi adeguatamente del tuo caso, scrivigli una lettera in modo cortese ma deciso, spiegando la tua apprensione. Se preferisci inviargli un'e-mail o chiamarlo, non esitare. Non sei costretto a esprimergli le tue preoccupazioni tramite una comunicazione formale.[3]
    • Se intendi revocare il suo mandato, mandagli una lettera in cui indichi chiaramente che metti fine al vostro rapporto, invitandolo fin da subito a cessare di occuparsi delle questioni rimaste in sospeso. Dovresti anche chiedergli di restituirti tutti i documenti riguardanti la tua azione legale e rimborsarti i soldi per gli incarichi non portati a termine.[4]
  2. 2
    Comincia dai punti più importanti. Se hai deciso di inviargli una lettera, scrivi un paragrafo di apertura in cui spieghi il motivo della tua comunicazione e gli indichi tutte le domande e le richieste.[5]
    • Se desideri revocargli il mandato, dichiaralo apertamente nell'incipit dell'e-mail: "Le scrivo per interrompere il nostro rapporto avvocato-cliente".
    • Se vuoi porgli una domanda di natura legale, inseriscila all'inizio: "Le scrivo per porLe una domanda riguardante il mio caso d'immigrazione. Mi chiedevo in che modo la mia partenza dall'Italia influirà sul permesso di soggiorno".
  3. 3
    Indica le tue ragioni nel corpo della lettera. Una volta spiegato lo scopo, nei paragrafi successivi dovresti precisare i motivi che giustificano una determinata richiesta o una particolare domanda.
    • Se incominci la lettera comunicando al tuo avvocato il desiderio di cessare il vostro rapporto, aggiungi un altro paio di paragrafi per spiegare il motivo per cui non sei soddisfatto del suo lavoro. Laddove possibile, riporta esempi specifici.
    • Se intendi porgli una domanda, forniscigli tutti gli elementi necessari affinché possa capire il motivo della tua domanda. Ad esempio: "Le rivolgo questa domanda perché ho intenzione di lasciare l'Italia il prossimo mese per prendermi cura di mia madre dal momento che è malata".
  4. 4
    Concludi con un paragrafo che riassuma il punto principale. Se stai avanzando una richiesta, assicurati di ripeterla nel paragrafo finale. Ricorderà all'avvocato quello che gli stai chiedendo.
    • Per esempio: "Per tali ragioni vorrei terminare il nostro rapporto avvocato-cliente e La prego di farmi pervenire al più presto la documentazione relativa al mio caso".
  5. 5
    Esprimiti in modo semplice. Quando scrivi una lettera al tuo avvocato, il tuo obiettivo principale dovrebbe essere quello di comunicare le tue intenzioni nel modo più chiaro possibile. Non preoccuparti di impressionarlo utilizzando parole magniloquenti o frasi complesse. Assicurati che capisca che cosa gli stai dicendo in modo che possa soddisfare la tua richiesta.[6]
    • Per esempio, invece di scrivere: "Troverà in allegato alla presente…", prova con: "Ho allegato" oppure "Ecco…".
  6. 6
    Sii breve. Mentre scrivi, pensa allo scopo della lettera e inserisci solo le informazioni necessarie a tale scopo. Oltre alle informazioni più importanti, non dovresti aggiungere nulla che rischi di confondere l'avvocato e indurlo a fraintendere quanto gli stai richiedendo.[7]
    • Evita inutili digressioni, magari parlandogli dei problemi che hai avuto con tua moglie, a meno che non si riferiscano al tuo caso.
    Pubblicità

Parte 2 di 2:
Impaginare Correttamente la Lettera

  1. 1
    Scegli se allineare il testo a sinistra o a destra. Entrambi le formattazioni sono appropriate per una lettera formale.[8]
    • Quando distribuisci il testo a sinistra, tutti gli elementi della lettera sono allineati a sinistra in modo che l'inizio di ogni rigo stia sul margine sinistro.
    • Quando distribuisci il testo a destra, alcuni elementi della lettera vengono spostati a destra.
  2. 2
    Scrivi il tuo indirizzo. Apponilo nella parte superiore della pagina, nell'angolo in alto a sinistra (se allinei il testo a sinistra) o in quello a destra (se allinei il testo a destra).[9]
    • Se necessario, includi anche il tuo indirizzo e-mail e il numero di cellulare.
  3. 3
    Scrivi la data. Sul lato sinistro della pagina, direttamente sotto il tuo indirizzo, scrivi la data del giorno in cui redigi la lettera.[10]
    • La data deve essere collocata sul lato sinistro, a prescindere dal fatto che giustifichi il testo a sinistra o a destra.
    • Scrivi la data usando le lettere anziché i numeri: ad esempio, 8 giugno 2016 invece di 8/6/16.
    • Lascia due righe vuote al di sotto.
  4. 4
    Inserisci il nome e il recapito dell'avvocato. Sul lato sinistro della pagina, due righe sotto la data, scrivi il nome dell'avvocato per esteso e il suo indirizzo.
    • Il nome e il recapito devono essere collocati sul lato sinistro, a prescindere dal fatto che giustifichi il testo a sinistra o a destra.
    • Se c'è un assistente legale che si occupa del tuo caso, potresti scrivere il suo nome tra parentesi accanto a quello dell'avvocato.
  5. 5
    Riporta il numero della causa iscritta a ruolo. Sotto il nome e l'indirizzo dell'avvocato, sul lato sinistro, inserisci una riga destinata all'oggetto della lettera, nel quale indicherai il numero della causa.[11]
    • Scrivi l'oggetto in grassetto in modo che sia ben visibile sul foglio.
    • Se non hai il numero della causa iscritta a ruolo, riporta il tuo nome (o il nome del cliente principale) nell'oggetto. In questo modo permetterai all'avvocato e ai suoi collaboratori di individuare i documenti.
  6. 6
    Porgi i tuoi saluti. Nell'intestazione saluta l'avvocato con la formula adeguata, chiamandolo per cognome.[12]
    • Per esempio: "Egr. Avv. Bosco".
    • Posiziona l'intestazione sul lato sinistro del foglio.
    • Dopodiché inserisci una virgola: "Egr. Avv. Bosco,".
  7. 7
    Redigi il corpo della lettera. Se hai già preparato una bozza della lettera, è sufficiente inserire il testo.
    • Comincia con lo scopo principale della lettera, dopodiché spiega le ragioni che ti portano a porre una domanda o avanzare una richiesta.[13]
    • Cerca di essere preciso quando riporti informazioni relative a nomi, date e luoghi. Più informazioni inserisci, migliore sarà l'assistenza che il tuo avvocato potrà fornirti.
    • Limitati a trattare una sola questione per ogni paragrafo, anche se nella lettera hai diversi punti da discutere.
    • Termina la comunicazione con due o tre frasi gentili, anche se stai presentando una rimostranza per un pessimo servizio ricevuto dal tuo avvocato.
  8. 8
    Concludi la lettera. Termina la lettera con una formula di congedo appropriata.[14]
    • Per esempio, puoi scrivere "Cordiali saluti".
    • Dopodiché aggiungi una virgola (ovvero, "Cordiali saluti,").
    • I saluti finali devono essere allineati al tuo indirizzo. Se distribuisci il testo a sinistra, collocali a sinistra. Se lo giustifichi a destra, posizionali sullo stesso lato.
  9. 9
    Scrivi il tuo nome e il tuo cognome. Aggiungili dopo la formula di congedo.[15]
    • Allinea il tuo nome sullo stesso lato dei saluti finali. Se distribuisci il testo a sinistra, collocalo a sinistra. Se lo giustifichi a destra, posizionalo sullo stesso lato.
    • Inserisci qualche riga vuota tra la formula di congedo e il tuo nome.
  10. 10
    Firma la lettera. Stampala, quindi utilizza una penna blu o nera per apporre la tua firma tra i saluti finali ("Cordiali saluti") e il tuo nome completo dattiloscritto.[16]
  11. 11
    Conserva una copia della lettera. Stampa una seconda copia da conservare tra i tuoi documenti personali. In questo modo, se la lettera si perde mentre viene recapitata o se l'avvocato nega di averla ricevuta, avrai la prova di averla spedita.
    Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Ex Avvocato Civilista
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Clinton M. Sandvick, JD, PhD. Clinton M. Sandvick ha lavorato come avvocato civilista in California per più di 7 anni. Ha conseguito la Laurea in Giurisprudenza presso la University of Wisconsin-Madison nel 1998 e ha realizzato un Dottorato di Ricerca in Storia Americana presso la University of Oregon nel 2013.
Categorie: Scrittura

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità