Come Seguire l'Andamento del Ciclo Mestruale

Imparare a seguire l’andamento del ciclo mestruale può essere importante per vari motivi. Imparerai il tuo “ritmo” naturale. L’inizio delle mestruazioni non sarà una sorpresa ogni mese. Conoscerai il tuo periodo fertile approssimativo (i giorni in cui potresti con tutta probabilità rimanere incinta). Imparerai inoltre a conoscere le tue alterazioni emotive e fisiche naturali.

Passaggi

  1. 1
    Procurati un calendario qualsiasi. Puoi sceglierlo di qualunque tipo, a partire da un calendario formato maxi da parete fino ad arrivare a un calendario formato tascabile. Ti occorrerà anche una matita, una penna, un pennarello, un evidenziatore o altro strumento per scrivere.
  2. 2
    Annota il primo giorno del ciclo, il giorno in cui sono iniziate le mestruazioni (“perdite di sangue”). Segna questo giorno sul calendario con lo strumento desiderato. Utilizza un simbolo che indichi facilmente quel giorno particolare. Spesso, l’utilizzo di un evidenziatore rosa o di un pennarello rosso ti aiuterà a ricordare. In alternativa puoi semplicemente scrivere “ciclo”.
    • Ora puoi tenere traccia della durata del ciclo se lo desideri. Segna sul calendario l’ultimo giorno delle mestruazioni. Potrai così tenere d’occhio la durata generale del ciclo; la media oscilla tra i 3 e i 7 giorni. Questo metodo potrà aiutarti a conoscere il tuo periodo di fecondità/infecondità (vedi i consigli riportati sotto). Potrà inoltre aiutarti in futuro a prepararti ad avere una scorta di assorbenti interni o esterni in base alle tue necessità.
  3. 3
    Aspetta. Il ciclo spesso inizierà più o meno intorno al ventottesimo giorno dal giorno in cui sono iniziate le ultime mestruazioni (per questo l’hai segnato sul calendario). Tuttavia, il numero di giorni varia per molte donne, alcuni cicli iniziano in qualsiasi momento tra il 21° e il 36° giorno. Assicurati di contare i giorni dall’INIZIO dell’ultimo ciclo a oggi.
  4. 4
    Ripeti questo procedimento ogni mese. Più a lungo segui l’andamento del ciclo, più ti accorgerai del tuo ritmo. Se sei giovane, il ciclo potrebbe fluttuare più vertiginosamente a causa degli ormoni che devono ancora raggiungere un equilibrio. Inoltre, se sei incline allo stress, l’età non conta, potresti comunque notare alcune fluttuazioni.
    • Più tieni traccia dell’inizio di ciascun ciclo, più puoi prestare attenzione ad altri effetti emotivi e fisici determinati dagli ormoni. Hai i crampi due settimane dopo le mestruazioni? O magari ti senti leggermente più sensibile per un giorno o due? Con tutta probabilità è dovuto all’ovulazione. Inoltre, puoi tenere traccia di altri stimoli e segnarli sul calendario (stress, esercizio fisico, assunzione di caffeina, ecc. – tutto quello che ritieni possa influire sul tuo stato fisico/emotivo durante il ciclo).
    Advertisement

Consigli

  • Se stai tenendo il conto della durata del ciclo, assicurati di annotare l’inizio e la fine in modo diverso. In alternativa, disegna semplicemente una freccia che va dal primo giorno all’ultimo, in modo da non scambiare i giorni.
  • Se sei una persona molto riservata e non ti piace far sapere agli altri le informazioni che riguardano il tuo ciclo, utilizza un segno molto discreto, come una "x" o cerchia il numero nell’angolo del giorno con un colore che per te indica l’evento.
  • Seguire l’andamento del ciclo può essere molto utile per le tue relazioni. Il tuo partner può anche constatare quando sei nel tuo periodo di maggiore emotività, nonché di maggiore fecondità/infecondità. Sarai inoltre in grado di dire se qualcosa ti dà realmente fastidio o se sono gli ormoni a renderti più sensibile.
  • Se non utilizzi spesso il calendario, lascialo in un posto che ti ricordi. Potrebbe essere utile un calendario appeso in bagno o vicino allo specchio (può aiutarti a tenere sotto controllo le eruzioni cutanee legate alla sindrome premestruale).
  • Il metodo di riconoscimento della fertilità è un ottimo metodo utilizzato per seguire l’andamento del ciclo mestruale naturale. Anche se non sei sessualmente attiva, ti aiuta a imparare il linguaggio del tuo corpo. In questo modo, non solo acquisirai maggiore confidenza con te stessa, ma avrai anche a disposizione nozioni molto utili nel caso in cui decidessi di rimanere incinta o cercassi di evitarlo. Qui puoi consultare un articolo sull’argomento: http://www.fwhc.org/birth-control/fam.htm
  • Altri metodi noti per seguire l’andamento del ciclo mestruale sono il metodo del ritmo e il metodo dei giorni standard. Le informazioni relative si possono trovare al link: http://en.wikipedia.org/wiki/Calendar-based_methods
Advertisement

Cose che ti Serviranno

  • Calendario
  • Strumento per scrivere
  • Tu e il tuo ciclo mestruale

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 16 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Salute Donna

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement