Come Servire un Pasto Completo

Generalmente un pasto completo è composto da più di tre portate. Un menù così articolato solitamente è riservato agli eventi festosi, come il Natale o i matrimoni. Per preparare e servire un pranzo o una cena completi, la prima cosa da fare è pianificare il menù in anticipo. Innanzitutto decidi quante e quali portare ti piacerebbe offrire, poi prepara la tavola prima di metterti ai fornelli; in questo modo risparmierai tempo e potrai rilassarti in compagnia dei tuoi ospiti prima che il pasto venga servito. Quando arriva il momento giusto, inizia a servire le portate, l'una dopo l'altra, avendo cura di togliere i piatti sporchi prima di portare in tavola la pietanza successiva. Inoltre assicurati che gli ospiti abbiano sempre la piena disponibilità di acqua, vino e altre eventuali bevande.

Parte 1 di 3:
Fare i Preparativi
Modifica

  1. 1
    Pianifica il menù con un certo anticipo. Per servire un pasto composto da molteplici portate dovrai trascorrere parecchio tempo ai fornelli. Organizzandoti in anticipo, sarai certo di avere tutto il tempo che ti serve per cucinare ogni pietanza. Quando crei il menù, assicurati che i piatti da preparare al momento non siano più di uno o due e che quelli restanti possano essere cucinati anticipatamente.
    • Zuppe, sughi, salse e prodotti da forno possono essere cucinati il giorno prima dell'evento e conservati fino a quello seguente.
    • Scegli delle ricette che richiedono strumenti e utensili da cucina differenti. Per esempio, se la maggior parte delle pietanze andassero cotte in forno, potresti rimanere a corto di tempo.[1]
  2. 2
    Apparecchia la tavola prima di iniziare a cucinare. In questo modo potrai dedicarti alla preparazione dei piatti senza preoccuparti di doverti assentare dai fornelli prima dell'arrivo degli ospiti.[2] Il metodo con cui dovrai preparare la tavola dipende da quante portate intendi servire. Per esempio:
    • Metti una tovaglietta all'americana e un sottopiatto per ogni persona. Il sottopiatto potrà rimanere in tavola fino al momento in cui servirai il dessert.
    • Le posate per il dolce vanno posizionate in orizzontale davanti al sottopiatto.
    • Ogni posata va posizionata nell'ordine in cui si prevede di usarla. L'argenteria che verrà utilizzata per prima andrà messa all'esterno, mentre quella che servirà alla fine del pasto sarà vicina al piatto.
    • I calici per l'acqua e per il vino vanno posizionati nell'angolo superiore destro della tovaglietta.
    • Generalmente i piatti da dessert e le tazzine per il caffè vengono portati in tavola quando le altre portate sono già state consumate.[3]
  3. 3
    Conserva le pietanze che hai giù cucinato alla temperatura corretta. I piatti freddi, come le insalate o certe salse (per esempio il gazpacho), si possono coprire con la pellicola per alimenti e riporre in frigorifero. I piatti caldi possono essere coperti con la stagnola e tenuti nel forno acceso al minimo perché si mantengano caldi.
    • Alcuni forni moderni sono dotati di una comoda funzione scaldavivande che consente di tenere gli alimenti caldi senza correre il rischio di bruciarli.
  4. 4
    Valuta di assumere delle persone che ti aiutino. Affidare la preparazione dell'evento a un servizio di catering è costoso, ma se assumerai qualcuno che cucini, pulisca e serva il pasto al posto tuo, avrai la possibilità di goderti la festa insieme ai tuoi ospiti anziché rimanere bloccato in cucina.[4]
    • Se non puoi permetterti il costo di un servizio di catering completo, informati in merito alla possibilità di assumere solamente dei camerieri. Tu dovrai cucinare, ma poi saranno loro a servire il pasto in tavola.
    Advertisement

Parte 2 di 3:
Scegliere le Portate
Modifica

  1. 1
    Decidi quante portate desideri servire. Un pasto completo può essere composto da un minimo di 3 portate fino a un massimo di 20. Tuttavia la maggior parte dei moderni anfitrioni si limitano a servirne 6.[5] Volendo eccedere, rischierai di non avere il tempo necessario per preparare ogni pietanza nel modo migliore possibile o per intrattenerti con gli ospiti. Inoltre tieni presente che ogni portata necessita di un piatto e di posate puliti. Assicurati di averne a sufficienza per servire tutte le portate.
    • Un pasto che prevede tre portate generalmente è composto da un antipasto, un piatto principale e un dessert.
    • Un pasto che prevede quattro portate generalmente è composto da un consommé, un antipasto, un piatto principale e un dessert.
    • Un pasto che prevede cinque portate può essere composto da un consommé, un antipasto, un primo, un'insalata, un piatto principale e un dessert.
    • Un pasto che prevede sei portate in genere include un amuse-bouche, un consommé, un antipasto, un primo, un'insalata, un piatto principale e un dessert.
    • Un pasto che prevede sette portate generalmente è composto da un amuse-bouche, un consommé, un antipasto, un primo, un'insalata, un piatto principale, un dessert e da della piccola pasticceria che accompagna il caffè.
  2. 2
    Servi un amuse-bouche. Questa portata viene consumata all'inizio del pranzo o della cena, prima dell'antipasto, ed è servita in un piatto di piccole dimensioni. Generalmente è composta da uno o due bocconi appetitosi che possono fornire un indizio circa i sapori che seguiranno.[6] Ecco alcuni esempi di amuse-bouche:
    • Uova alla diavola cremose;
    • Formaggio cremoso alle erbe spalmato su una fetta di pane tostato;
    • Piccola bruschetta con pesche arrostite e brie cremoso.[7]
  3. 3
    Se lo desideri, servi un consommé, una zuppa o una vellutata. Può precedere o sostituire l'antipasto. Usa un piccolo piatto fondo e non dimenticare di mettere in tavola il cucchiaio. La scelta degli ingredienti può dipendere dalla stagione. Per esempio:
    • In estate, potresti servire un gazpacho freddo;
    • Per l'inverno è meglio optare per una crema calda, per esempio una bisque di aragosta o crostacei.
  4. 4
    Servi l'antipasto. Talvolta negli ambienti raffinati ci si riferisce a questa portata con il termine "entrée", dato che introduce le portate principali del pasto. In genere l'antipasto viene servito in un piatto di dimensioni ridotte e può includere affettati, uova, formaggi, verdure di stagione e salse.[8] Per esempio, potresti servire:
    • Un fagottino ai funghi accompagnato da una besciamella leggera;
    • Una piccola fetta di torta salata agli asparagi;
    • Un tortino di granchio accompagnato da salsa tartara.[9]
  5. 5
    Servi un'insalata. Un tempo si usava servire l'insalata dopo la portata principale, ma oggigiorno si sta diffondendo l'abitudine di proporla prima.[10] Solitamente si usano verdure di stagione e un condimento che prevede anche gusti insoliti per questa pietanza. Le scelte più comuni includono:
    • Un'insalata semplice e fresca preparata con verdure di stagione e condita con una vinaigrette dal gusto piuttosto acido;
    • Un'insalata greca preparata con lattuga, olive, cipolla rossa e la tradizionale feta.
    • Un'insalata che combina il gusto delle verdure a quello della frutta esotica, per esempio della papaya.
  6. 6
    Servi la portata principale. Questa volta dovrai usare un piatto di dimensioni standard. Normalmente questa pietanza include carne o pesce, cotti al forno, in padella o fritti, e un contorno di verdure di stagione.[11] Se intendi servire il pane, dota ogni singolo ospite di un piccolo piatto apposito. Se sono presenti delle salse, puoi aggiungere anche un coltello da burro per consentire ai commensali di spalmarle. Ricorda che andrà posizionato nell'angolo superiore sinistro della tovaglietta. La portata principale può essere:
  7. 7
    Servi il dessert. Per il dolce, dovrai usare dei piatti piccoli e un apposito cucchiaino o forchettina. Solitamente il dessert consiste in una fetta di torta o in un dolce al cucchiaio, che possono essere accompagnati da un bicchiere di vino dolce. Tuttavia alcune persone preferiscono servire un piatto di formaggi anziché il dessert.[12] For example:
    • Prepara un piatto di formaggi che includa diverse varietà, da quelli morbidi come il gorgonzola a quelli a pasta dura come il parmigiano. Accompagnali con del pane caldo tostato.[13]
    • Servi una fettina di torta al cioccolato e un bicchiere di vino passito.
    • Se è estate, prepara una rinfrescante torta al limone e accompagnala con un bicchiere di vino bianco fresco.
  8. 8
    Servi della piccola pasticceria. In francese questi piccoli biscotti assortiti vengono chiamati "mignardise" e vengono serviti a fine pasto insieme al caffè oppure per accompagnare il tè a metà pomeriggio.[14] Questa portata segna la fine del pasto. Tra i biscottini assortiti puoi includere:
    • Piccole meringhe, biscotti, amaretti o sfogliatine (che in Francia appartengono alla categoria dei "Petit Fours secs");
    • Mini madeleine (piccoli dolcetti soffici tipici del nord-est della Francia);
    • Mini macaron francesi.
    Advertisement

Parte 3 di 3:
Servire le Portate
Modifica

  1. 1
    Porta via i piatti sporchi prima di servire la portata successiva. Quando tutti gli ospiti hanno finito di mangiare, raduna i piatti e le posate sporchi e lascia sul tavolo solo il sottopiatto e l'argenteria pulita.[15] Servi subito la portata successiva adagiando i piatti pronti direttamente sul sottopiatto.
    • Calcola il tempo che ti servirà per preparare i piatti della portata successiva.
    • Il sottopiatto dovrà rimanere in tavola fino al momento in cui verrà servito il dolce.
  2. 2
    Valuta la gestione delle bevande. Quando si serve un pasto completo, generalmente gli ospiti hanno a disposizione un bicchiere per l'acqua e un calice per il vino. Se sulla tavola c'è abbastanza spazio, valuta di posizionare le bevande come si fa quando si mangia in famiglia, sistemando caraffe e bottiglie nei punti strategici in modo che tutti possano servirsi da soli quando lo desiderano. In questo modo guadagnerai tempo e potrai rilassarti mentre i commensali degustano le diverse portate.
    • Se non vuoi che ci siano caraffe e bottiglie sul tavolo, dovrai essere tu a riempire i bicchieri degli ospiti ogni volta che è necessario.
    • Se hai assunto dei camerieri, saranno loro a riempire i bicchieri di tutti quando serve.
  3. 3
    Rimuovi tutti i piatti dalla tavola prima di servire il dessert. Quando il dolce è pronto, porta via ogni piatto che è rimasto in tavola, compresi quelli riservati al pane, i sottopiatti e tutte le posate, anche quelle che non sono state utilizzate, ad eccezione naturalmente di quelle che serviranno per mangiare il dessert. Il cucchiaino o la forchettina dovranno rimanere in orizzontale davanti al piatto con il dolce.[16] In questo modo gli ospiti avranno lo spazio necessario per rilassarsi e digerire il pasto appena concluso.
    • Alcuni padroni di casa propongono ai propri ospiti di accompagnare il dolce con un bicchiere di vino da dessert o di liquore.
    Advertisement

Hai trovato utile questo articolo?

No