Come Sfamare una Famiglia con un Budget Limitato

Stai spendendo una fortuna in alimenti per la tua famiglia? Stai cercando di abbassare la spesa media al supermercato ma alla fine lo scontrino è sempre più alto? Ci sono molte ragioni per cui si spende più di quanto vogliano o di quanto ci serve: compriamo troppo o buttiamo ciò che non mangiamo invece di trasformarlo in gustosi snack, pranzi al sacco o avanzi da riscaldare.

È possibile sfamare un intera famiglia con un budget limitato se sei accorto e impari a sfruttare al meglio gli alimenti che hai.

Nota: queste informazioni si basano sulle abitudini di spesa nordamericane. Potrebbero non essere applicabili in altre parti del Mondo.

Ingredienti

  • Riso
  • Patate
  • Verdure
  • Legumi secchi
  • Pasta
  • Pane

Passaggi

  1. 1
    Valuta quanto stai spendendo. Devi sapere quanto denaro investi attualmente per la spesa alimentare, per capire dove e come risparmiare. Inoltre puoi capire quali sono le voci che pesano di più sul bilancio o se stai sprecando risorse.
    • Delinea un budget e scrivi tutto quello che spendi in cibo. Includi gli snack e i pasti al ristorante nel totale.
    • Lascia dello spazio nel budget per ogni alimento e traccia delle colonne per poter comparare prodotti e marche. In questo modo comincerai a ridurre le spese quando ti renderai conto che acquistare dei pomodori freschi di stagione ti costerà meno dei pelati in scatola, o che la farina e le uova sono più economiche di una torta già pronta.
  2. 2
    Determina quali sono gli alimenti che i tuoi bambini davvero amano. Si sta parlando di verdure e carne e non del fast food. Devi individuare il cibo che a loro piace, in modo da eliminare quello che non dovresti comprare. Coinvolgi i tuoi figli in questo processo, perché loro "svolgono" un ruolo importante nelle tue scelte di acquisto.
    • Insieme, come famiglia, fate delle ricerche online sui siti dedicati ai valori nutrizionali. Guardate le immagini allettanti dei cibi sani e prendete nota delle ricette che mostrano come realizzarli. In questa maniera tutti i membri della famiglia possono aiutare a pianificare i pasti che preferiscono usando ingredienti base.
  3. 3
    Elimina dalla lista della spesa gli alimenti non necessari. Ciò che tu e la tua famiglia considerate "necessario" e ciò che veramente lo è per la salute del corpo potrebbero non coincidere. Concentrandovi su ciò che è sano e non precotto ridurrà il conto al supermercato e migliorerà la vostra salute. Ecco alcune cose da prendere in considerazione:
    • Smettete di bere le bibite e i succhi di frutta "confezionati". Invece consumate solo acqua e occasionalmente dei succhi fatti in casa. In questo modo risparmi; se desideri bere delle bibite, impara a prepararle da solo.
    • Elimina tutto il cibo precotto e il così detto “cibo spazzatura”. Non esiste alcuna argomentazione realistica per giustificarne la presenza nella tua dieta. Se non lo compri abbassi il valore dello scontrino e sarai più sano. Il discorso vale anche per il cibo surgelato. Smetti di mangiare questi alimenti o, in rarissimi casi, preparali tu da zero.
    • Se i tuoi familiari protestano, organizza una riunione per spiegare quanto è dannoso nella dieta di ciascuno di voi. Se preparate voi stessi occasionalmente del “cibo spazzatura”, spenderete meno di 20 euro e otterrete un pasto decisamente più nutriente e saziante. Meglio ancora se lo cucinerete con gli avanzi di un pasto precedente. Ecco alcune idee:
      • Quesadilla vegetariana e succo di arancia.
      • Patate al forno con panna acida e cipolle verdi; pane all’aglio fatto in casa come contorno e latte aromatizzato o milkshake fatto in casa.
      • Involtini di pollo o burrito.
      • Patatine fritte fatte in casa o al forno.
  4. 4
    Cerca di acquistare in grossi lotti. Si tratta di buon senso perché gli acquisti in grandi quantità sono più economici rispetto alle piccole confezioni. Organizza dello spazio nella tua dispensa e acquista grossi contenitori per proteggere gli alimenti dagli insetti, dall’umidità e dalla luce. Un piccolo investimento in contenitori ermetici ti permette di risparmiare nel lungo termine.
  5. 5
    Usa i buoni sconto e verifica le offerte speciali. In entrambi i casi sono di aiuto per abbassare il valore dello scontrino. Tuttavia, stai molto attento a non comprare cose inutili solo perché hai un buono sconto; si tratta di un falso risparmio, a meno che la tua famiglia non consumi l’alimento in questione. D’altra parte, i consumatori più attenti alla raccolta dei coupon sono in grado di risparmiare grandi quantità di denaro, basta voler investire un po’ di tempo nella raccolta di questi buoni.
  6. 6
    Cerca di non comprare a prezzo pieno i prodotti in barattoli. Il cibo confezionato costa di più poiché il produttore deve rientrare anche della spesa del materiale usato per l’imballaggio. Tuttavia, il cibo in barattoli o lattine può essere una buona scelta se è in offerta speciale o se il prezzo viene ridotto per gli acquisti in grandi quantità. I benefici di un minor consumo di cibo confezionato nella dieta sono soprattutto legati al sodio e all’esposizione ai prodotti chimici utilizzati per sigillare i barattoli.
  7. 7
    Organizza i pasti in base alla stagione, saranno economici e nutrienti. Questa è una parte che richiede attenzione e creatività. Prima di tutto, concentrati sui prodotti di stagione e preparati ad acquistarne in quantità maggiori rispetto agli altri. In secondo luogo, scegli sempre il cibo con livelli nutrizionali più alti e quello che cerca di trarre il meglio da ogni pasto. Infine, valuta se ogni pasto può essere preparato in porzioni singole.
    • Usa le ricette che puoi trovare online, oppure creati un personale libro di cucina in cui annoti, in base alla stagione e alla disponibilità di ingredienti, le ricette preferite della famiglia. Durante il primo anno annota tutto e avrai una guida per l’anno successivo. Se poi trasformi questo libro in formato digitale, tutti i membri potranno consultarlo, fare delle prove e apportare delle modifiche.
  8. 8
    Valuta di pianificare una dieta parzialmente vegetariana (o completamente, se lo preferisci). Di solito è meno costosa e garantisce un ottimo apporto nutrizionale. Ecco alcuni esempi di pasti sani ed economici che anche i carnivori più accaniti possono gustare (puoi aggiungere un po’ di carne se lo desideri):
    • Zuppa di pomodori e basilico con pane all’aglio.
    • Fagiolata piccante con cracker e acqua.
    • Riso fritto con uova.
    • Insalata o purea di pomodori con zuppa.
  9. 9
    Compra la carne ogni 10 giorni circa. La carne è costosa se comparata con le verdure, i cereali e i legumi, quindi non comprarla spesso e sostituiscila con delle alternative più economiche come pesce e fagioli. Ovviamente controlla le offerte speciali e se c’è la possibilità di comprare della buona carne, acquistane grandi quantità da conservare in freezer.
    • Sostituisci la carne con il pesce anche in scatola.
    • Recati ai mercati agricoli. A volte puoi fare ottimi affari comprando la carne direttamente dall’allevatore.
  10. 10
    Conserva gli avanzi. Non andrebbero mai sprecati e possono essere riutilizzati. Per evitare che ci siano gli avanzi, prepara delle porzioni singole o adegua la quantità che cucini alle reali esigenze della famiglia.
    • Consuma gli avanzi in fretta e con attenzione. Non lasciare il cibo cotto a temperatura ambiente per un tempo superiore a quello necessario per raffreddarsi. I batteri si moltiplicano soprattutto in ambienti caldi o sotto la luce diretta del sole. Riponi gli avanzi in contenitori idonei e segui le giuste procedure sia per conservarli che per riscaldarli. Mangiali entro un paio di giorni.
    • Congela o riponi in frigorifero il cibo avanzato. Questo ti permetterà di conservarlo per più tempo fino al momento di usarlo. Inoltre è più sicuro che stia in frigo rispetto alla temperatura ambiente.
    • Porta gli avanzi a scuola o al lavoro come pranzo. Non acquistare il cibo già preparato, perché è solitamente più costoso; portarti il pranzo da casa è più economico.
  11. 11
    Fai un sondaggio sullo spreco di cibo in casa tua. Una delle regole di base è che non bisogna neppure prendere in considerazione l’idea dello spreco. Se continui a dimenticare alimenti in frigo e li lasci marcire in dispensa, allora non stai facendo altro che buttare via del denaro. Il cibo che getti è una parte dei motivi per cui spendi tanto al negozio di alimentari. Non sprecare mai il cibo!
    • Fai un inventario settimanale di quello che hai in frigorifero. Metti davanti gli alimenti vecchi e usali immediatamente. Fai una lista di quelli che hai ancora in dispensa e quali stanno per scadere a breve. All’inizio avrai bisogno di una lista di tutto il cibo che possiedi, ma con il tempo sarà un processo automatico.
    • Sfrutta le informazioni che puoi trovare sui siti online di ricette per preparare il cibo che sta per scadere. Le zuppe, i timballi, i sughi, la pasta al forno sono tutti ottimi piatti per “camuffare” gli ingredienti non freschissimi ma ancora commestibili.
    • Se ti accorgi che sprechi troppo cibo fresco, comprane meno ma con maggior frequenza.
    • Costruisci un sistema familiare affinché tutti si prendano la loro quota di responsabilità per limitare gli sprechi e far scorta di cibi freschi.
  12. 12
    Coltiva il tuo cibo. Durante l’inverno, organizza un piccolo orto al chiuso per i pomodori o qualche insalata. In estate, puoi allargare il tuo orto all’esterno sia in giardino che sul balcone. In questo modo fornisci alla famiglia ottimi alimenti freschi e sani per la dieta di ognuno.
  13. 13
    Continua a monitorare la spesa alimentare. È davvero una grande sfida sfamare una famiglia di 5 persone con circa 100€. Quindi non scoraggiarti se non riesci a rispettare questo limite, perché avrai comunque risparmiato un sacco di denaro anche solo seguendo queste istruzioni.
    • Sii realista. Durante le feste o quando si avvicina un evento importante il costo del cibo aumenta. Questo andrebbe considerato come parte delle "concessioni" che ti puoi permettere e come uno sforamento consapevole del budget.
    Pubblicità

Consigli

  • Congela gli alimenti. In questo modo si conserveranno a lungo per un consumo futuro.
  • Evita il cibo confezionato già pronto. Costa più di quello fresco.
  • Investi in uno slow-cooker per preparare zuppe, stufati e ragù.
  • Cerca di limitare i pasti fuori casa. In questo modo controlli il peso, se è un problema, e sei certo di non mangiare troppo.
  • Dopo aver cucinato una quantità abbondate di cibo, cerca di farla durare di più dividendola in mono-porzioni. Questo ti aiuta a non mangiare troppo e a razionare le dosi.
  • Trova delle ricette per preparare da solo il pane, i cracker e gli altri cibi secchi.
  • Sostituisci la carne con fagioli o con altri cibi sani, fonti di proteine.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Denaro
  • Lista delle porzioni più grandi possibili realizzate in maniera più economica possibile
  • Piccoli contenitori per le porzioni
  • Collegamento a internet per trovare altre piccole soluzioni economiche (facoltativo ma utile)

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 25 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Gestione del Denaro

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità