Come Sifonare un Acquario

Per massimizzare la salute dei pesci, gli acquari dovrebbero essere drenati del 25% settimanalmente, nonché interamente quando vengono smontati. Rimuovere l’acqua da un acquario è una procedura più complicata rispetto al riempimento, ma non tanto quanto potresti pensare.

Metodo 1 di 2:
Procedura di Travaso per una Manutenzione Settimanale

  1. 1
    Calcola all’incirca la quantità di acqua in litri che dovrà essere aspirata.
  2. 2
    Procurati un secchio adatto che ti permetta di minimizzare i viaggi per svuotarlo ma che, al tempo stesso, raggiunga un peso sostenibile: ricorda che 1 litro di acqua pesa 1 kg. Un secchio pieno di 20 litri d’acqua, quindi, peserà circa 20 kg; tieni a mente però che non devi per forza riempirlo completamente.
  3. 3
    Procurati un kit per il drenaggio. I negozi di animali che si occupano di acquari vendono in genere dei kit per il drenaggio piuttosto economici (in genere dei tubi di plastica trasparenti). Questi lunghi tubi di plastica rigida e trasparente hanno un diametro di circa 5 cm (o più) e sono lunghi dai 15 ai 45 cm; sono inoltre aperti ad una delle estremità, mentre hanno un’apertura di circa 1,5 cm di diametro dalla parte opposta. Incluso è venduta anche una tubatura piuttosto lunga, di circa 1,5 cm di diametro, flessibile e trasparente. I due tubi andranno connessi l’uno all’altro. Il tubo flessibile da 1,5 cm dovrebbe avere una lunghezza sufficiente a raggiungere il punto più distante all’interno dell’acquario, passare al di sopra di esso e raggiungere l’interno del secchio. È possibile posizionare il secchio dove preferisci, sempre che la sua sommità rimanga sotto al fondo dell’acquario. Se questo fosse molto largo, potrebbero essere richiesti addizionali tubature ed altri giunti. Se preferisci, puoi tagliare le parti di tubo in eccesso.
  4. 4
    Collega l’aspiratore Collega il tubo ampio di plastica rigida al tubo flessibile da 1,5 cm (se non fossero già uniti). Lo scopo della manutenzione settimanale è rimuovere i detriti solidi e cambiare circa il 25 % dell’acqua contenuta nell’acquari. Questa procedura ti permetterà di fare entrambe le cose al tempo stesso.
  5. 5
    Lavati le mani con cura. Non inserire le mani in un acquario senza lavarle e sciacquarle accuratamente. Le piante e gli animali marini possono reagire negativamente a sporco, sapone etc.
  6. 6
    Fai entrare l’acqua nell’aspiratore. Posiziona l’estremità aperta del tubo più grande dell’aspiratore nell’acquario, in modo che l’acqua sostituisca l’aria al suo interno. Immergi lentamente la lunghezza rimanente del tubo all’interno dell’acquario. Il tubo dovrebbe essere immerso nel serbatoio in modo che l’acqua continui a rimpiazzare l’aria nella sua intera lunghezza. Se eseguirai l’operazione correttamente, all’interno del tubo e della tubatura non dovrebbe rimanere più aria (o essercene solo una piccolissima quantità).
  7. 7
    Afferra il tubo di aspirazione e dirigi l’estremità aperta contro il fondo dell’acquario.
  8. 8
    Afferra l’estremità di scarico più stretta del tubo flessibile. Tenendolo ancora immerso, fatti aiutare da qualcuno a sigillare l’estremità posizionando un dito sopra all’apertura. Stai attento a non rompere il sigillo.
  9. 9
    Solleva l’estremità di scarico della tubatura e falla uscire dall’acquario. Inseriscila nel secchio. Assicurati che l’estremità d’aspirazione sia ancora sul fondo dell’acquario e togli il dito dall’estremità di scarico. L’acqua inizierà a passare dall’acquario al secchio.
  10. 10
    Tieni l’estremità di scarico direttamente nel secchio, spostando al tempo stesso, con delicatezza, l’aspiratore lungo il fondo dell’acquario. Il tuo aiutante dovrebbe dirigere il tubo di scarico all’interno del secchio. Solleva l’aspiratore abbastanza da pulire la ghiaia e immergilo al suo interno, fino ad arrivare quasi al fondo di vetro dell’acquario. Tienilo fermo fino a quando l’acqua all’interno dell’aspiratore non diventerà pulita e fino a quando l’intero fondale non sarà privo di rifiuti.
  11. 11
    Ferma il flusso d’acqua sollevando l’estremità di scarico in modo che sia più alta del livello dell’acqua rimanente nell’acquario, oppure sigillando l’apertura con un dito. Sollevare la bocca dell’aspiratore sopra al livello dell’acqua nell’acquario ti richiederebbe di far passare nuovamente l’acqua all’interno dei vari tubi qualora dovessi eseguire un ulteriore drenaggio.
    Pubblicità

Metodo 2 di 2:
Procedura di Drenaggio Completo

  1. 1
    Segui i passaggi precedenti con un tubo abbastanza lungo da arrivare all’esterno o da raggiungere lo scarico di un lavandino, di una doccia etc. Segui quindi le procedure descritte sopra.
  2. 2
    Collega un tubo da giardino ad un rubinetto da davanzale e posiziona l’estremità opposta nell’acquario (assumendo che l’estremità possa essere posizionata in modo che l’altezza di scarico sia più bassa del fondo dell’acquario).
  3. 3
    Apri il rubinetto come per riempire l’acquario. Quando tutte le bolle d’aria saranno uscite dal tubo, chiudilo. Fatti aiutare da qualcuno a tenere immersa l’estremità del tubo. Per non far entrare ghiaia o sabbia al suo interno, tienilo diversi centimetri al di sopra del fondale.
  4. 4
    Stringi il tubo in prossimità del rubinetto per evitare che l’acqua scorra.
  5. 5
    Rimuovi il tubo dal rubinetto.
  6. 6
    Posiziona il tubo in giardino in una zona erbosa (oppure in uno scarico, se preferisci) e rilascia il tubo. L’acqua inizierà a uscire dall’acquario.
    Pubblicità

Consigli

  • L’acqua tolta dall’acquario è ottima per i giardini e i prati. Non gettarla nelle fogne: fallo solo se necessario.
  • La procedura di pulizia deve essere eseguita in modo piuttosto veloce. Mettendoci troppo tempo potresti finire per togliere all’acquario più acqua del dovuto. È possibile riutilizzare l’acqua sottratta all’acquario, ma dovrai prima filtrare le sostanze solide. Usa un qualche tipo di filtro per separarle dal resto dell’acqua. Rimetti nell’acquario quasi tutta l’acqua, tranne il 25%, che andrà sostituito con acqua fresca di rubinetto trattata.
  • Se hai intenzione di rimontare presto l’acquario, metti da parte un po’ dell’acqua tolta. Quest’acqua, chiamata anche “fluido di maturazione”, velocizzerà la capacità dell’acqua contenuta di giovare alla salute dei pesci. Iniziare con il 100% di acqua trattata fresca di rubinetto permetterà soltanto ai pesci più resistenti di sopravvivere. Chiedi consiglio al tuo negoziante di fiducia.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Un aiutante: se l’acquario è relativamente piccolo potrebbe essere possibile tenere direttamente il tubo di scarico in un secchio, muovendo al tempo stesso l’aspiratore nell’acquario. Gli acquari più grandi, tuttavia, richiederanno la presenza di una seconda persona in modo da evitare che l’acqua si versi e schizzi in giro.
  • Aspiratore per acquari, disponibile nella maggior parte dei negozi di animali
  • Secchio per la pulizia di manutenzione
  • Tubo da giardino e rubinetto da davanzale per svuotare completamente l’acquario, in caso di trasloco o per riporlo in magazzino.

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Pesci | Hobby & Fai da Te

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità