Come Smettere di Essere Apatici

Scritto in collaborazione con: Paul Chernyak, LPC

L'apatia non va confusa con la pigrizia. Caratterizzata dalla mancanza o dalla repressione di impulsi, emozioni, entusiasmo, interessi o motivazione, spesso è un problema che ha molteplici cause, difficili da risolvere. Magari hai avuto a che fare con una serie di sconfitte e incessanti rifiuti o hai l'impressione di avere sempre il morale a terra. Indagando sui motivi che stanno alla base dei tuoi comportamenti, progettando e mettendo in atto un piano per cambiare, riuscirai a cogliere lo slancio giusto per vivere la vita che desideri.

Parte 1 di 4:
Analizzare i Tuoi Comportamenti

  1. 1
    Spezza questo circolo vizioso. Per prima cosa prendi la decisione di interrompere il meccanismo dell'apatia. Se i tuoi schemi mentali ti fanno sentire continuamente inattivo e impotente, è arrivato il momento di pensare in modo diverso. È necessario che ogni tuo gesto e pensiero sia concentrato allo scopo di farti riguadagnare forza e di prevenire la paralisi fisica ed emotiva che potrebbe derivare.
    • Dedicati ad attività che accendono la mente, che rafforzano la convinzione di avere potere sulla tua vita e la capacità di creare nuove opportunità. Ad esempio, qualcosa di semplice come pulire il soggiorno ti dimostrerà che sei in grado di migliorare la tua situazione.
    • Bisogna comprendere i segnali, i sintomi e le cause dell'apatia. Infatti, è un problema che può manifestarsi nel comportamento in varie modalità, per esempio perdendo interesse, motivazione ed entusiasmo per molti aspetti della vita.
  2. 2
    Individua la causa principale della tua apatia. Che cosa ti ha reso meno sicuro e determinato? Hai dovuto affrontare un'infinità di rifiuti? È stato aggravato dalla convinzione che nessuno ti ascolti? Non hai raggiunto un certo livello culturale, lavorativo o sociale, e pensi che mai ne sarai capace? C'è qualche squilibrio all'interno del tuo organismo? Solo tu puoi rispondere a queste domande.
    • Possono esistere cause fisiologiche, psicologiche o sociologiche che singolarmente o tutte insieme generano o contribuiscono al problema.
    • Chiedi a un medico se è il caso di effettuare le analisi del sangue per escludere patologie come disturbi alla tiroide, squilibri ormonali e le altre disfunzioni. L'apatia è un sintomo di varie malattie che puoi affrontare e curare.
    • Chiedi a un medico naturopata di aiutarti ad affrontare i problemi che un medico normale non riesce a risolvere. Il naturopata ha un approccio più olistico alla salute, che può essere efficace se affiancato alle cure prescritte da un medico tradizionale. Ad esempio, un naturopata possiede una preparazione particolare per affrontare le intolleranze chimiche e alimentari, così come le allergie che rischiano di condizionare l’umore e il benessere generale.
  3. 3
    Ascolta parenti e amici. Se familiari e amici cercano di "stimolarti" con i loro discorsi, hanno notato che qualcosa non va per il verso giusto. Dall'esterno, la tua apatia potrebbe essere vista come pigrizia. Sai che è sbagliato, ma non sei veramente sicuro di quello che senti. Quando resti bloccato nella spirale dell'apatia, magari sei tentato di metterti sulla difensiva, respingendo quanti cercano di aiutarti.
    • Impara ad ascoltare perché le persone sono preoccupate per te.
    • Che tu scelga o no di seguire i loro consigli, sforzati almeno di ascoltarle.
    • È difficile sentirsi ingiustamente accusati di pigrizia, soprattutto quando non si ha la capacità di emergere dal baratro in cui ci si trova. Potresti dire: "So che la mia sembra indolenza, ma in tutta onestà non mi sento bene. Voglio scoprire che cosa ho per sentirmi meglio".
  4. 4
    Esamina il tuo isolamento. Passi la maggior parte del tempo da solo con pochi stimoli esterni, se non addirittura assenti? Se trascorri l'intera giornata solo con i tuoi pensieri, limiti la tua percezione della vita e del mondo. Se pensi in modo negativo, corri il rischio di chiuderti tutto il giorno in uno spazio altrettanto negativo.[1]
    • Passa più tempo con amici e familiari. Non isolarti dagli altri.
    • Trova un equilibrio tra i momenti che passi da solo e quelli in compagnia.
    • Dai a te stesso la possibilità di sentirti a disagio nei contesti sociali. È normale. Con la pratica tutto ciò che è nuovo diventa più facile da accettare.[2]
    • Se da un lato è importante socializzare, dall'altro cerca di non passare troppo tempo con gente che non apprezzi. Se tendenzialmente il senso di depressione e apatia si presenta quando sei in compagnia di certe persone, esci con chi hai piacere di frequentare.
  5. 5
    Osserva se ti paragoni ingiustamente agli altri. Spesso l'apatia è legata a un senso di svilimento personale e può essere aggravata da continui confronti con gli altri. Concentrati sulla tua crescita personale invece di demoralizzarti perché pensi che qualcuno ha più successo, è più bello e più capace di te.
    • Non smettere di provare, coltivare e farti coinvolgere dal mondo e dai tuoi interessi.
    • A modo tuo sei una persona apprezzata, bella e di talento.[3]
  6. 6
    Analizza che cosa ti rendeva felice. Ricordati che cosa ti piaceva fare. Stila un elenco delle cose belle del passato. Quando ti senti apatico, cominci a perdere il contatto con ciò che una volta portava gioia nella tua vita. Probabilmente troverai difficile ricordare che cosa ti entusiasmava. Perciò, siediti e scrivi una lista. Mettila in un punto in cui puoi vederla.
    • Ti allieta suonare la chitarra? Estraila dalla custodia piena di polvere e ricordati come ti faceva sentire.
    • Eri un accanito lettore di best sellers? Tira fuori un libro dal mucchio di quelli che ti piaceva leggere e sfoglialo.
    • Ti piace ridere con gli amici? Se non senti i tuoi migliori amici da giorni, settimane o mesi, è il momento di ricontattarli.
    Pubblicità

Parte 2 di 4:
Creare una Motivazione nella Tua Vita

  1. 1
    Modifica il tuo modo di pensare. I pensieri possono cambiare le sensazioni. Per sentirti meglio, migliora il tuo modo di pensare. Se noti che esiste una certa negatività nei tuoi pensieri, vuol dire che esiste un ampio margine di miglioramento. Concentrati a produrre pensieri positivi con cui sostituire quelli negativi.
    • Se ti ritrovi a fare considerazioni poco felici sul tuo conto, fermati e sostituiscile con qualcosa di positivo, come: "Sto riempiendo la mia mente di idee positive che cambieranno le mie convinzioni. Sto cambiando la mia vita".
    • Per esempio, se pensi "Provare non ha alcun senso, perché so che fallirò", cambia questa convinzione in qualcosa del tipo: "Il fallimento è un'occasione per imparare. Se non riesco questa volta, posso sempre provare di nuovo".
  2. 2
    Evita di assumere comportamenti avversi nei tuoi confronti e produrre pensieri di inadeguatezza agendo nel modo giusto.[4] Prova a essere il primo a congratularsi con te stesso quando porti a termine qualcosa con successo. Prova a vedere le tue qualità nel modo in cui le vedono gli altri.
    • Interrogati sul modo in cui percepisci la tua persona. È probabile che ti giudichi severamente, senza alcun motivo valido.
    • Anche se ritieni che buttare la spazzatura non sia un compito eccezionale, dai a te stesso una gratificazione quando compi qualcosa. Non importa quanto grande o piccola sia, ciò che conta è il rispetto di sé nel riconoscere ciò che puoi fare, invece di concentrarti su ciò che credi di non poter realizzare.
  3. 3
    Agisci facendo piccoli passi. Inizia gradualmente. Se stai combattendo contro una grave forma di apatia, non ti conviene buttarti a capofitto nell'assunzione di nuove responsabilità o nella realizzazione delle tue ambizioni. In un primo momento apporta piccole modifiche e lavora gradualmente fino ad assumerti obblighi più importanti. Ogni passo avanti ti allontana dall'apatia.
    • Per esempio, se ti sembra che tutto quello che puoi fare durante il giorno è svegliarti e trascorrerlo steso sul divano, probabilmente non è così utile passarlo in questo modo se hai deciso di partecipare a una maratona.
  4. 4
    Modifica il tuo aspetto. Taglia i capelli oppure opera un cambiamento drastico nella tua immagine. Tagliare i capelli può essere una dichiarazione piuttosto forte o una forma di ribellione silenziosa contro l'apatia. Talvolta, è estremamente efficace apportare un piccolo, ma significativo cambiamento per dare uno scossone alla propria routine.
  5. 5
    Modifica l'ora in cui vai a letto e ti svegli. Se ultimamente dormi molto, coricati entro un orario ragionevole e svegliati dopo 7-8 ore. Diversi studi indicano che dormire bene è importante per il regolare funzionamento del cervello.[5] Regolarizzando le fasi del sonno, avrai più energie e motivazione per vivere con entusiasmo la tua vita.
    • Stare a letto troppo a lungo può aumentare la sonnolenza e farti sentire depresso, perciò datti una scrollata e buttati dal letto una o due ore prima del solito.
  6. 6
    Allena il corpo e la mente. È possibile capovolgere i periodi di estrema apatia a piccoli passi. Magari è sufficiente prendere una boccata d'aria fresca e mettere in moto il corpo per uscire dal torpore. Se l'idea di muoverti ti fa venire voglia di stenderti sul divano, considerala come una cosa necessaria.
    • Non c'è bisogno di correre fin da subito per 5 km o fare 40 vasche in piscina ogni mattina. Comincia in maniera dolce, facendo ciò che puoi. Puoi iniziare con alcuni esercizi di stretching e ginnastica a corpo libero ogni mattina oppure fai una passeggiata nel quartiere dove vivi.
    • L'attività fisica rilascia nel sangue le beta-endorfine, che promuovono un effetto di euforia e benessere. Aumentano la capacità di resistenza, danno energie e aiutano a dormire meglio. Avrai da guadagnarci su tutti i fronti.[6]
  7. 7
    Tieni sotto controllo la tua alimentazione. Il consumo di cibo spazzatura può portarti nella spirale dell'apatia. Quanto ti senti più apatico, tanto più sarai portato a consumare alimenti poco sani, in quantità che favoriscono l'obesità.
    • Non affidarti ad alimenti surgelati, fast food e altri cibi spazzatura invece di fare pasti sani e nutrienti.
    • Evita il consumo di alimenti ricchi di zuccheri raffinati e conservanti, in quanto può influire negativamente sul fattore neurotrofico cerebrale (BNDF), aumentando il rischio di farti cadere in depressione.[7]
    • Cerca di cucinare piatti semplici a base di verdure fresche e fibre e solo pochi alimenti precotti o confezionati. Se preferisci la cottura nel forno a microonde, prova ad alternarla cucinando alla griglia, al forno o stufando. In questo modo darai ai piatti sapori, consistenze e aromi che renderanno più varia tua vita.
  8. 8
    Apporta cambiamenti più grandi nel modo di pensare e agire. Alcune volte, per uscire dal torpore dell'apatia, può essere opportuno fare cambiamenti in grande stile. Decidi se è il caso o meno di introdurre, cambiare o trasformare qualcosa di importante nella tua vita, in modo da trovare la giusta motivazione.
  9. 9
    Cambia lavoro. Se sul lavoro ti senti poco apprezzato e sottovalutato o se eserciti un mestiere noioso, è necessario cercarne un altro. Il lavoro deve dare un reddito a chi lo svolge, ma anche un senso, uno scopo. Se alcune persone riescono a lavorare solo in vista dello "stipendio", perché forse hanno una vita molto piena al di là della loro occupazione, altre invece hanno difficoltà. Trova un impiego più remunerativo sul piano emotivo.
  10. 10
    Cambia residenza. Trasferirsi altrove può offrire il giusto cambio di scenario. Se ti senti bloccato in un posto in cui non conosci nessuno, non ti senti a tuo agio o non ti piace vivere, può essere utile trasferirsi da qualche altra parte. Benché non sia possibile risolvere i problemi spostandosi altrove, tuttavia questa può essere la scintilla di cui alcune persone hanno bisogno.[8]
    • Alcuni studi hanno scoperto un numero significativamente inferiore di comportamenti ansiosi e depressivi tra le persone che si trasferiscono in contesti più positivi.
  11. 11
    Metti fine alle relazioni tossiche. Terminando un rapporto tossico, eviterai di accumulare sentimenti negativi. Una relazione dovrebbe contribuire ad appagarti e sostenerti, non a trascinarti in una spirale di competizione, litigi inutili e risentimento. Se il tuo legame non ti offre alcun sostegno emotivo, poni fine alla relazione.
  12. 12
    Tieniti occupato. Un ottimo modo per neutralizzare l'apatia è riempire l'agenda di impegni, nonostante le proprie resistenze. Chiama un amico e organizza una cena il lunedì, poi fai in modo di andare in palestra il martedì. Fai una lunga passeggiata il mercoledì e vai a trovare un amico che vive dall'altra parte della città. Riempi la tua settimana e non darti alcuna possibilità di indugiare.
    • Cerca di individuare gli "spazi vuoti", ovvero le ore del giorno o i momenti in cui ti senti più apatico o giù di morale. Se hai l'impressione di sentirti sempre demotivato prima di andare al lavoro, sfrutta quel momento per fare qualcosa.
    • Ad esempio, impiega quel lasso di tempo per ascoltare canzoni incoraggianti o del materiale audio motivazionale o meditativo che abbia la capacità di modificare la tua predisposizione mentale. Riempi i tuoi spazi vuoti con informazioni ricche e positive.
    Pubblicità

Parte 3 di 4:
Mettere in Atto un Piano

  1. 1
    Elabora una routine adatta alle tue esigenze. Per accendere nuovamente la scintilla che si è spenta devi prendere la decisione di superare l'apatia. Fissando ogni fase nel tuo piano di ricrescita personale, avrai l'opportunità di maturare sentimenti più positivi. Si tratta di un tentativo calcolato di ottenere piccoli risultati che ti condurranno a successi più grandi.
    • Questo genere di routine sarà in grado di offrirti la struttura necessaria per risollevarti dal baratro dell'apatia. Seguendola, non sarai costretto a pensare a ciò che devi fare ogni giorno. Ti basta rispettarla e occuparti delle tue faccende.
    • Inizia con abitudini semplici, come ad esempio: sveglia alle 7:00, colazione, doccia e prepararsi per la giornata entro le 9:00; a fine giornata, organizzare i vestiti e il pranzo per il giorno successivo e coricarsi entro le ore 22:00.
  2. 2
    Impegnati a cambiare la tua visione e i tuoi comportamenti. Raggiungi un accordo con te stesso. La promessa di migliorare la tua vita è una delle cose più rispettose che tu possa fare. A volte sarà difficile mantenerla se ti concedi la possibilità di scendere a compromessi con i tuoi principi morali.
    • Stipula con te stesso un accordo sul tuo comportamento e procurati anche un testimone. In questo modo ti sentirai più vincolato ad adempiere il tuo compito.
    • Può essere difficile fare un cambiamento, ma se riguarda te, ne vale la pena.
    • Potresti andare incontro a una delusione, ma devi essere la prima persona a darti una seconda possibilità.
    • Se ha l'impressione di non rispettare una promessa che hai fatto, dici a te stesso: "So che è dura, ma mi sono promesso di fare grandi cose, mangiare correttamente e ritrovare le forze. Lo dico ad alta voce per ricordare a me stesso l'impegno assunto. Lo prometto".
  3. 3
    Metti in atto il tuo piano. Stai cambiando la tua situazione, che è difficile, ma la ricompensa può essere immensa. Concentrati attivamente su tutti i passi che puoi compiere per raggiungere il tuo obiettivo. Tieni a portata di mano le informazioni che ti servono e l'elenco delle cose da fare in modo da poter ricorrere a questi strumenti in caso avessi un momento di debolezza. C'è un tempo per crescere e un tempo per riposare, ma non concederti la possibilità di regredire per qualcosa che ti ha buttato giù di morale.
  4. 4
    Individua quale sarà la tua prima attività più costruttiva. Trova qualcosa su cui concentrarti e gettarti a capofitto. Cerca soltanto di non metterti in forma, scrivere un romanzo e imparare a suonare la chitarra nella stessa settimana. Rischieresti di avvertire un senso di oppressione. Le passioni promuovono la salute[9] e con ogni probabilità ti impediscono di cadere in uno stato di apatia.
    • Scegli uno strumento musicale, impara a fare la birra o scegli uno sport e inizia a giocare. Trova qualcosa di entusiasmante.
    • Non preoccuparti se non eccelli in qualcosa. Lascia che le dita diventino ruvide e callose mentre impari a suonare la chitarra. Entra in confusione mentre studi la filosofia francese. Assapora la sofferenza man mano che cresce e considerala come una prova che puoi vincere, non come un blocco che non riuscirai mai a superare.
  5. 5
    Correggi le imperfezioni. Sei una persona e, in quanto tale, imperfetto, proprio come tutti gli altri. Qualsiasi piano ben definito prevede l'opportunità di apportare correzioni nel corso del tempo, se necessario. Sarai destinato a commettere passi falsi. Tuttavia, recuperando, non solo tornerai in carreggiata, ma avrai l'opportunità di riorganizzarti e proseguire.
    • Se hai stipulato un accordo sul tuo comportamento, aggiungi qualche postilla quando è necessario e firmalo insieme con il tuo testimone.
    • Se necessario, sfrutta ogni giorno per ripetere a te stesso: "Oggi sarà una grande giornata. Ieri è ormai alle spalle".
  6. 6
    Riconosci i tuoi progressi. È importante mettere nero su bianco programmi, obiettivi e realizzazioni, in quanto avrai l'opportunità di esaminare fin dove sei arrivato. Il progresso è contagioso. Se mostri a te stesso di essere in grado di migliorare, diventerai ancora più capace e l'apatia sarà solo un brutto ricordo.
    Pubblicità

Parte 4 di 4:
Affrontare l'Apatia

  1. 1
    Lasciati il passato alle spalle. Se cerchi di liberarti di qualcosa che continua a divorarti, trattenerti o alimentare un senso di apatia, probabilmente hai ancora bisogno di elaborare alcune emozioni residue. Alla fine raggiungerai un punto in cui ti sentirai e crederai di aver lasciato alle spalle le tue difficoltà. Vivendo ogni giorno nel presente, riuscirai a dimenticare il passato.
    • Elabora le emozioni residue del passato parlando con un amico stretto, un familiare o un terapeuta. In questo modo riaffermerai il desiderio di fermare gli effetti dell'apatia.
  2. 2
    Confida ad amici e parenti che stai cercando di cambiare la tua vita. Non solo gli altri vorranno darti una mano, ma esprimerlo a voce ti aiuterà a essere responsabile nei confronti di te stesso e a raggiungere i tuoi obiettivi. Se hai difficoltà, prova a dire: "Sto passando un momento difficile e apprezzo molto il tuo sostegno. Hai qualche idea da darmi riguardo al modo in cui hai affrontato le tue difficoltà in passato?".
  3. 3
    Informati. L'apatia è direttamente correlata ad altri problemi importanti, tra cui ansia, stress, depressione clinica, malattie e disturbi del metabolismo. È importante tenere conto che il senso generale di apatia, soprattutto se dura per lunghi periodi di tempo, può essere uno dei più grandi sintomi della depressione clinica, che può essere la causa principale del tuo stato d'animo.[10]
    • Tra le cause esterne potrebbero esservi l'insoddisfazione sul lavoro, nei rapporti sentimentali o altre circostanze che ti fanno sentire incompreso o sottovalutato.
    • Se provi insoddisfazione per qualcosa che in passato ti procurava piacere, individua quando hai iniziato a sentirti in questo modo. È stato sempre così? È collegato a una rottura sentimentale o un momento di estrema inquietudine?
    • Ti senti indifferente di fronte ad attività una volta coinvolgenti ed emozionanti, demotivato sul lavoro o a scuola, incapace di andare avanti perché perdi tempo a guardare la TV, giocare ai videogiochi e trafficare su Internet?
    • Ti senti frustrato o imbarazzato in compagnia di amici che conducono una vita interessante o li stai evitando del tutto?
  4. 4
    Sii aperto e onesto con te stesso. L'introspezione è un metodo per tentare di accedere direttamente ai propri meccanismi interiori.[11] Una volta che avrai compreso il modo e i motivi che ti spingono a reagire in una certa maniera di fronte agli altri e alla realtà circostante, sarai in grado di risolvere molte difficoltà personali. Solo tu puoi fare ciò che occorre per trovare le risposte a queste domande. Può essere difficile analizzarsi, ma ti aiuterà ad avere idee più chiare sul percorso da intraprendere verso il cambiamento.
  5. 5
    Disconnettiti da Internet. Un ottimo passo per non cadere in una spirale di bassa autostima consiste nello staccare la spina dai social network per brevi periodi di tempo. Non è necessario smettere di usare Facebook di punto in bianco, ma alcuni studiosi hanno scoperto un nesso rilevante tra la depressione e i continui click sulle foto pubblicate su Facebook che riguardano le vacanze degli amici. Più usi Facebook, meno sei felice.[12]
  6. 6
    Cerca un aiuto professionale. Se sei veramente in difficoltà, non affrontare tutto da solo. Fissa un appuntamento con un terapeuta e parla dei tuoi problemi di apatia. Ti basta programmare una seduta e avere qualcuno a cui confidarsi.
  7. 7
    Sappi che non sei solo. Di solito, si tende a credere che nessun altro possa formulare i nostri stessi pensieri e avere sensazioni simili alle nostre. Renditi conto che molti altri hanno provato esattamente quello che senti e hanno ricevuto l'aiuto che occorreva. Combatti l'impulso di allontanarti dal mondo esterno, perché potrebbe portarti all'isolamento sociale e al rischio di non ottenere l'aiuto di cui hai bisogno.
    • Trova un gruppo di sostegno mediante un amico, il medico o una fonte di fiducia su Internet. Se sai di non essere solo, riuscirai a trovare la forza per fare i cambiamenti che desideri.
  8. 8
    Genera potere nella vita gradualmente. Per ogni passo avanti che fai, puoi liberarti di uno strato di apatia. Se offri a te stesso l'opportunità di vedere la vita da un nuovo punto di vista, diventerai più sicuro di te e il senso di apatia svanirà. Sbarazzarsene non è un processo rapido, ma via via che vai avanti acquisirai lo slancio giusto che ti condurrà alla fase successiva finché non te ne libererai totalmente.
    Pubblicità


Consigli

  • Ricorda a te stesso quanto vali. La tua autostima dipende dalla fiducia in te stesso, dalla felicità e dall'aiuto che offri agli altri. Non dipende da ciò che gli altri pensano di te.
  • Tenere un diario personale può essere un'idea grandiosa. Inizia a scrivere, disegnare, dipingere e così via. Se ti piacciono le poesie o le canzoni, scrivi anche quelle. Una delle cose più importanti è riuscire a esprimersi.
  • Se hai avuto un'infanzia difficile, dovresti prendere in considerazione la psicoterapia per affrontare eventuali problemi che potrebbero condizionare sentimenti e comportamenti.
  • Sii felice. Per non sentire l'apatia durante il giorno, trova qualcosa di gioioso a cui pensare ogni mattina.
  • Cerca di trarre piacere dalla compagnia altrui.
  • Preoccupati di quello che succede nel mondo. Considera importante studiare in maniera approfondita gli avvenimenti attuali. Ti aiuterà a sentirti parte della realtà invece che un elemento isolato.
  • Se c'è qualcosa che non riesci a controllare o a fare da solo, chiedi aiuto – per esempio, se sei in forte sottopeso, sovrappeso o se stai meditando di fare del male a te stesso o ad altri.
  • Gli esseri umani hanno bisogno di interagire con i loro simili. Perciò, se ti metti in contatto con qualcuno, questi farà altrettanto.
  • Concediti qualche ricompensa per i tuoi progressi, soprattutto se interagisci con altre persone. Fai in modo che queste gratificazioni ti spingano a costellare la tua vita di successi.
Pubblicità

Avvertenze

  • I pensieri suicidi costituiscono un sintomo depressivo. Se soffri di apatia e pensi che possa essere correlata alla depressione, cerca un aiuto. Ci sono molte persone desiderose di darti una mano.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Counselor Professionale Matricolato
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Paul Chernyak, LPC. Paul Chernyak lavora come Counselor Professionista Matricolato a Chicago. Si è laureato all'American School of Professional Psychology nel 2011.
Categorie: Disturbi Emozionali

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità