Come Soffiare il Vetro

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

Soffiare il vetro è l'arte di creare sculture manipolando il vetro fuso. Risale al 300 A.C e ha origine in medio oriente. Da allora, i prodotti di vetro soffiato sono diventati indispensabili nel quotidiano come nell'innovazione scientifica e questa è diventata una delle maggiori forme d'arte. Ci sono due tipi di soffio del vetro: perle a lume, fatta con la fiamma ossidrica e all'impronta, che prevede l'uso di una canna.

Metodo 1 di 2:
Soffiare il vetro all'impronta

  1. 1
    Raccogli il vetro liquido. Con un tubo di acciaio lungo o cannello, raccogli il vetro dalla fornace (il forno dove si tiene il vetro sciolto). La temperatura del vetro all'interno della fornace dovrebbe essere attorno ai 1370°.[1]
    • Un'analogia tanto semplice quanto accurata è girare la mela nel caramello. Pensa al cannello come alla mela e alla fornace come la pentola di caramello. Così come giri la mela lentamente, raccogliere il vetro richiede una rotazione continua del cannello nella fornace, per una resa uniforme e liscia.
  2. 2
    Usa una tavolo Marver . Una volta che il vetro è stabile, spostalo su un tavolo di acciaio chiamato Marver, e inizia a dargli la forma. Parti dal rotolarlo sul tavolo. È importante assicurarti che il tuo cilindro sia simmetrico. Una volta che hai ottenuto questa forma, continua a ruotare il cannello per evitare che il vetro scivoli.
    • Il tavolo Marver assorbirà la maggior parte del calore del vetro fuso perché la superficie dei materiali è a contatto mentre ruoti.
    • Se i lati del vetro diventano troppo sottili, raffreddali ruotandoli a loro volta.
    • Se il fondo invece è troppo spesso, introduci il vetro di nuovo nel forno di riscaldo (quello che serve a riscaldare per mantenere il vetro malleabile) e concentra il calore sul fondo. Gira costantemente il vetro mentre lo riscaldi.
  3. 3
    Tappa. Soffia nel tubo poi copri con il pollice. L'aria intrappolata si espanderà attraverso il tubo caldo formando una bolla. Questa prima forma di vetro viene chiamata 'parison'.
    • Una volta che hai una bolla uniforme, puoi tornare al tavolo Marver o raccogliere più vetro. Ricorda di ruotare sempre mentre si sposti dal tavolo alla fornace e al forno.
  4. 4
    Aggiungi. Raccogli altri vetro attorno alla bolla. Il numero di raccolte che fai dipende da quanto vuoi che sia grande il pezzo —più è grande più vetro serve.
    • Se volessi un po' di colore, è il momento adatto per inserirlo nell'asta fredda.
  5. 5
    Dai la forma di un proiettile. Quando hai terminato di accumulare, inumidisci un giornale e aiutati con questo a trasformare il parison in un proiettile. Poi riscaldalo nel forno. Ricorda di continuare a ruotare sempre il cannello!
  6. 6
    Definisci la tua forma. Ruota il vetro sul tavolo Marver, mentre un aiutante soffia aria attraverso il tubo nel vetro.
    • Se vuoi che la bolla si "sposti", appoggia il vetro sul tavolo Marver lateralmente e non sul fondo. Con i lati più freddi, la bolla si sposterò sul fondo quando soffi.
    • Se vuoi che la bolla scompaia dal vetro in modo che i lati si espandano, appoggia il vetro sul tavolo Marver con il fondo e non con i lati. Raffreddando il fondo, la bolla farà espandere i lati quando soffi.
  7. 7
    Taglio. Una volta che il tuo pezzo di vetro è formato, lo taglierai ossia, creerai delle linee nel collo, usando delle grosse pinze. Il collo dovrebbe essere uguale o più piccolo di diametro del cannello. Continua a ruotare ovviamente!
  8. 8
    Apri il vetro e finisci il lavoro. Dovrai trasferire il vetro su un altro strumento chiamato pontello. Questo è uno dei passaggi più complicati della soffiatura. Un segreto tuttavia lo rende più semplice. Trova qualcosa di piccolo (una limetta ad esempio) e tuffala nell'acqua. Incidi con attenzione una linea attorno al collo. Questo indebolisce il vetro e lo fa crepare. Sarà semplice separarlo dal cannello adesso.
  9. 9
    Taglia il margine. Riscalda in vetro nel forno di riscaldo e taglia il bordo con le cesoie.
  10. 10
    Raffredda. Sistema il pollice sul foto nel quale soffi poi intingi il vetro in un secchio d'acqua, sempre continuando a tenere tappato per evitare che l'acqua intasi la canna rovinando il lavoro.
  11. 11
    Togli il tuo lavoro dal tubo. Usa una spatola di legno e batti sul tubo, il vetro dovrebbe staccarsi dal fondo.
  12. 12
    Per raffreddarlo del tutto, temperalo. Portalo con attenzione nel temperatore (un forno che raffredda a temperatura controllata) e lasciacelo tutta la notte.
    Pubblicità

Metodo 2 di 2:
Perle a lume

  1. 1
    Usalo per piccoli oggetti. Il perle a lume è un processo di manipolazione del vetro sciolto su una piccola forma a torcia. Si usa per creare perline ad esempio o altre cose piccole come fermacarte. Questa parte fa riferimento alla lavorazione di una perlina.
  2. 2
    Accendi la fiamma. Puoi usare ossigeno e propano se li hai.
  3. 3
    Scalda lentamente il mandrino con la fiamma ossidrica. Cerca di trovare un mandrino di acciaio inossidabile con una copertura di ceramica. La copertura eviterà che il vetro sciolto si attacchi al mandrino quando vuoi toglierlo.
  4. 4
    Passa velocemente il vetro sulla punta del fuoco per imbeccarlo. Se non fai così, invece di sciogliersi potrebbe subire una sorta di choc e sbriciolarsi. Tienilo per circa 30 secondi.
  5. 5
    Parti dal tenere il vetro vicino al cuore della fiamma. Tienila finché si sviluppa una bella palla aranciata.
    • Continua a ruotare il vetro in modo che mantenga la forma arrotondata.
  6. 6
    Attacca la punta fusa del vetro al mandrino.
    • Sistema il vetro sul mandrino e inizia a farlo girare allontanandolo dal corpo. Esegui questo movimento finché non hai coperto del tutto la superficie del mandrino.
    • Usa la fiamma ossidrica per separare la bacchetta di vetro dal mandrino. È più facile tagliare via il vetro quando anche il mandrino è al caldo.
  7. 7
    Introduci il mandrino con la bolla di vetro nella fiamma, ruotandolo per evitare che il vetro scivoli via.
    • Se vuoi, aggiungi un colore alla bolla. Puoi farlo seguendo i passaggi dal #4 al #7, tutto mentre ruoti il mandrino esponendolo occasionalmente alla fiamma. Questa tecnica non è per principianti perché richiede agilità e l'uso simultaneo delle mani.
  8. 8
    Togli il mandrino dalla fiamma e dai la forma se necessario con una spatola di grafite. Usa la spatola per:
    • Definire i bordi
    • Creare dei quadrati
    • Cercare di pareggiare i bordi della curva.
  9. 9
    Il mandrino deve raffreddare un po' prima di essere spostato nel temperatore, ruotandolo.
    Pubblicità

Consigli

  • Ricorda di far passare velocemente il pezzo intero nella fornace o nel forno di riscaldo mentre lavori per prevenire incrinature.
  • Inumidisci le mani prima di conformare il vetro. Ti eviterai bruciature e fastidio da calore.
  • Allo stesso modo, trovati qualcuno che ti aiuti a trasferire il vetro dal cannello al pontello per prevenire incrinature o rotture.
  • Soffiare il vetro è un processo interattivo; i passaggi variano da forma a forma. Quelli mostrati qui rappresentano tecniche generali. Cerca online per delle dimostrazioni dei modi diversi di soffiare forme e stili particolari. Controlla dimostrazioni online per avere un esempio.
  • Controlla che il tuo vetro sia il più simmetrico e liscio possibile.
  • Puoi creare vetro colorato rollando l'insieme nella polvere colorata. Puoi anche pre-riscaldare piccoli pezzetti di vetro colorato e attaccarli al cannello caldo.
Pubblicità

Avvertenze

  • Mai sollevare la parte terminale della canna con il vetro oltre il livello degli occhi; il vetro sciolto potrebbe sgocciolarti addosso e negli occhi.
  • Soffiare il vetro è un'attività… bollente, che si svolge a più di 1500 gradi! Usa estrema cautela. Non provarci in casa. Trova qualcuno che ti insegni, specie se sei ancora agli inizi.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Tempo e soldi
  • Vetro - Frammenti e pezzi vari di vetri rotti da sciogliere e vetro colorato
  • Un assistente
  • Una fornace - dove sciogliere il vetro
  • Un forno di riscaldo- per riscaldare il vetro in modo che sia malleabile
  • Un cannello e un pontello - per tenere e formare il vetro
  • Fiamma ossidrica– se fai le perle e lume (non presente in questo articolo)
  • Un tavolo Marver – tavolo apposta sul quale poggiare il vetro
  • Attrezzi - pinze, spatole di legno, stampi, cesoie per tagliare e formare il vetro
  • Un temperatore - per raffreddare il vetro

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.
Categorie: Lavorare il Vetro

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità