Come Sorprendere Qualcuno a Rubare in Ufficio

Tutti noi conosciamo qualcuno che si nasconde nell’ombra dell’ufficio e probabilmente ha la tasca del sedile posteriore pieno di penne e cianfrusaglie trafugate in ufficio, ma quando si tratta di dimostrare che ruba molte altre cose dal posto di lavoro, può essere più complicato, per non dire frustrante, specialmente se sei il capo.

Passaggi

  1. 1
    Rifletti su quello che stai facendo. Potrebbe sembrare ovvio, ma siamo realistici: ciascuno di noi probabilmente avrà rubato qualcosa una o due volte nella propria vita, spesso non intenzionalmente oppure senza pensarci – la penna scomparsa è il classico esempio di come una persona potrebbe prendere qualcosa involontariamente e dimenticarsi di rimetterla al proprio posto. Tieni presente che stai per dimostrare che qualcuno sta commettendo un reato. Cerca di essere certo che si tratti veramente di un ladro.
  2. 2
    Installa una telecamera per supportare la tua tesi. Ti aiuterà a dimostrare se ruba qualcosa regolarmente. Il posto migliore di solito è quello da cui rubano le cose, per esempio l’ultimo scaffale dell’armadio del materiale dell’ufficio, oppure (un classico) il vaso di una pianta accanto alla scrivania. Non mettere mai il tuo nome, nel caso qualcuno la trovasse, sarebbe molto imbarazzante. Se sei il capo, installala durante il weekend oppure in orari in cui gli altri non potrebbero sorprenderti a farlo; se sei un impiegato con normali orari lavorativi, arriva prima o resta al lavoro più a lungo, oppure trova un orario insolito (senza destare sospetto) per non essere beccato.
  3. 3
    Fai un appostamento! Esattamente, proprio come nei film. Ma naturalmente devi essere discreto. Se sei nella tua macchina a scattare le foto mentre lui carica oggetti rubati nella propria auto, tieni il tuo cellulare a portata di mano – se nota che sei fermo, invece di guidare per andare a casa, fingi di parlare al telefono.
  4. 4
    Trova altre persone che confermino i tuoi sospetti. Dovrebbero averli beccati realmente nell’atto di rubare e non semplicemente pensare che potrebbe essere accaduto solo perché il sospettato aveva lo sguardo losco uguale a quello dei ladri che si vedono nei film. Scopri se le persone hanno visto, prima di dire loro che stai indagando, e sii discreto. Segnati la data, l’ora e i dettagli del furto con una firma. Se sei il capoufficio hai accesso ai dati della merce ordinata – se la richiesta è aumentata nell’ultimo periodo, significa che qualcuno si sta appropriando indebitamente del materiale.
  5. 5
    Se non riesci a trovare prove sufficienti da solo, o se si va oltre il furtarello, (cioè se stanno rubando dati dal computer, oppure sostanze chimiche), potresti ingaggiare un investigatore privato. La maggior parte sono stati poliziotti, pertanto cerca qualcuno che possa fornirti informazioni sui suoi requisiti. (Nota: se l’ufficio non è tuo, probabilmente non hai il diritto di coinvolgere un investigatore privato nelle questioni aziendali o di farlo accedere in azienda).
  6. 6
    Quando ritieni di avere prove a sufficienza (supportate da video, foto o dichiarazioni scritte che confermano i tuoi sospetti, oppure l’investigatore privato ha accumulato prove), passa le informazioni al tuo capo (se sei un impiegato) e/o alla polizia. Rivolgersi direttamente alla polizia senza dirlo al capo, potrebbe creare dei risentimenti, ma dirglielo e ricevere come risposta una risata oppure che ti ignori e non prenda alcun provvedimento, potrebbe significare che tutto il tuo lavoro è andato perso. Se sei il capo, tieni presente che mettere in guardia la polizia, prima di procedere con il licenziamento, probabilmente è meglio – se le tue affermazioni non vengono convalidate prima del licenziamento, potresti essere denunciato per licenziamento senza giusta causa.
    Pubblicità

Consigli

  • Se le foto o i video non contengono prove, sbarazzatene – potresti infrangere le leggi a tutela della privacy o addirittura essere accusato di 'stalking'.
  • Non scattare foto con bambini – incorreresti in guai seri.
  • Non pedinare la persona a meno che non devi VERAMENTE, e sei certo di non correre pericoli.
  • Installare una videocamera o un microfono può essere un’ottima idea, ma fare qualcosa d’ingegnoso, come mettere un piccolo adesivo all’interno di una pinzatrice, per esempio, ti consentirà di identificare l’oggetto esatto e mostrare delle prove inconfutabili, specialmente se ti rechi dalla polizia e dici ‘Ho le foto, ma posso anche riconoscere la refurtiva – se andate a casa sua oppure perquisite la sua auto, troverete x, y e z con un adesivo blu all’interno’. Stai attento, però – potrebbe sembrare che tu abbia messo le cose IN CASA SUA piuttosto che al lavoro.
Pubblicità

Avvertenze

  • Se sospetti che qualcuno stia rubando dei farmaci (se per esempio lavori in ospedale), dillo al tuo supervisore e assicurati che informino la polizia al più presto. Non è necessario che tu dica il nome del colpevole, limitati a dire che mancano alcuni farmaci e sei preoccupato.
  • Non infrangere alcuna legge. Introdursi in casa o nell’auto senza autorizzazione è SEMPRE gravissimo. Cerca di essere discreto.
  • La paranoia è una brutta storia. Se tutte le prove ti dicono che non sta rubando, allora potrebbe non essere vero. Ma l’istinto ha sempre ragione, quindi conserva una mentalità aperta.
  • Non falsificare mai le prove – è peggio della diffamazione.
  • Non dire mai a nessuno cosa stai facendo. Se lo dirai ai colleghi (tuoi o suoi) ti troverai nei guai se loro lo riferiscono al sospettato oppure al tuo capo.
  • La diffusione di notizie senza prove fondate viene definita 'diffamazione' – potresti macchiarti la fedina penale se non presti attenzione. Prima di accusare qualcuno, devi sempre avere le prove.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 15 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Il Mondo del Lavoro

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità