Come Sparare a un Cervo

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

Ai bravi cacciatori basta sparare un solo colpo – e ogni cacciatore dovrebbe cercare di rendere ogni singolo abbattimento il più possibile veloce e umano. Non importa se sei un cacciatore esperto con l’intenzione di praticare la caccia al cervo o un assoluto principiante: puoi comunque imparare a trovare un cervo e a sparargli nella maniera più giusta e sicura possibile.

Parte 1 di 3:
Trovare il Cervo

  1. 1
    Provvedi a ottenere una licenza di caccia e le giuste attrezzature per praticare questa attività. Visita il sito web della Provincia o della Regione di competenza per sapere qual è la stagione della caccia al cervo nel tuo territorio, oltre a ricevere informazioni per ottenere il permesso stagionale e a conoscere le aree in cui è possibile cacciare. La caccia al cervo senza l’apposita licenza e senza un’attrezzatura adeguata, oltre alla caccia praticata fuori stagione, è sempre illegale. In generale, un permesso stagionale per la caccia al cervo costa fra i 100 e i 200 euro circa.
    • Per ragioni di sicurezza, è importante indossare abiti di colore arancione fiamma per non mimetizzarsi con il fogliame e permettere ad altri cacciatori eventualmente presenti in zona di vedersi. Contrariamente alle convinzioni comuni, il cervo non ha una vista così acuta da rendere necessaria la mimetizzazione, anche se è una pratica utile per camuffare i movimenti e impedire al cervo di percepire la presenza del cacciatore.[1]
    • Si usano molti tipi diversi di fucile nella caccia al cervo: dal calibro .243, al .30-06 o al .30-30, tutti si adattano perfettamente a ogni tipo di cervo che incontrerai. Il fucile da caccia è in qualche modo meno utilizzato, anche se è facile trovare proiettili appositi per la caccia al cervo.
    • Anche utilizzare l’arco è estremamente diffuso nella caccia al cervo. In quasi tutte le aree, un peso di trazione di 20 kg è il limite massimo consentito dalla legge; questo significa che avrai una distanza di tiro normale di 18-54 metri.
  2. 2
    Seleziona una zona dalla fitta vegetazione boschiva che sia sicura per andare a caccia. Parla con i cacciatori della zona e visita il sito web del locale Corpo Forestale dello Stato per scoprire quali sono le aree pubbliche in cui è permessa la caccia. Talvolta, in alcuni Parchi Nazionali la caccia al cervo è consentita in orari specifici.
    • A volte, è anche possibile cacciare in una proprietà privata, previo permesso del proprietario del terreno. Se conosci il proprietario di un terreno ideale per la caccia al cervo, devi sapere che è consentito il libero ingresso dei cacciatori in una proprietà privata, salvo alcune limitazioni.
    • Non pensare mai che una zona sia sicura per andare a caccia se non ne sei certo. Non entrare in un terreno privato senza il permesso dei proprietari.
  3. 3
    Maschera il tuo odore. Sebbene il tuo odore possa sembrare insignificante nei boschi, il controllo dell’odore è un fattore di grande importanza durante la caccia al cervo. In generale, devi evitare di usare saponi profumati, deodorante e di passare del tempo in luoghi pervasi da odori forti simili al profumo nelle 24-48 ore che precedono una battuta di caccia. È una pratica comune quella di evitare di fare la doccia per un giorno o due prima di andare a caccia.
    • Conserva giacche e vestiti all’interno di contenitori a chiusura ermetica insieme a dei rami di pino per far somigliare il tuo odore a quello dei boschi.
    • Non consumare alcol né cibi grassi la sera prima di andare a caccia, in modo da non trasudare odori forti che comunicherebbero al cervo della tua presenza.
    • Alcuni cacciatori mettono strati di bicarbonato di sodio fra quelli degli abiti da caccia per provare a mascherare ulteriormente il proprio odore.
  4. 4
    Cerca i segnali della presenza del cervo. Quando si intraprende una battuta di caccia, normalmente si vaga per un po’ di tempo alla ricerca di un luogo favorevole alla presenza dei cervi dove potersi accampare e aspettare. Devi trovare i segnali di un sentiero battuto, preferibilmente uno che conduce a uno spazio aperto o a una prateria, sulla base della distanza di tiro delle armi.
    • Controlla la presenza di fonti di cibo appetibile ai cervi, ad esempio mele o grano, oltre a quella di fonti d'acqua dove i cervi hanno l’abitudine di riunirsi.
    • L’ideale per la caccia al cervo è un campo di circa 55 metri di diametro. Se possiedi un fucile con una portata maggiore, dotato di mirino di precisione, sarebbe preferibile una prateria più vasta (all’incirca 270 metri di lunghezza).
    • Uno degli indizi più ovvi della presenza di un cervo è il segno lasciato dallo sfregamento delle corna sugli alberi, compiuto dagli esemplari maschi per marcare il territorio e lasciare il proprio odore.[2]
  5. 5
    Mettiti in posizione nascosta. Una volta trovato il luogo ideale in cui cacciare, accampati e inizia a cercare di avvicinare il cervo. Esistono vari modi per mimetizzarsi. Appostamenti su un albero e roccoli possono essere usati in aree dove è possibile il passaggio dell’animale, ma il brivido di seguirne le tracce e di avvicinarsi in silenzio al cervo è effettivamente apprezzato da certi cacciatori, i quali preferiscono mimetizzarsi nella vegetazione. La scelta è tua.
    • Attira il cervo verso di te. Richiami per cervi, spray con odore di femmina in calore e rumore di corna sono tutti metodi comuni per attirare il cervo alla tua posizione, specialmente a inizio stagione.
  6. 6
    Vai con un partner o due. Andare a caccia da soli può essere pericoloso e complicato, quindi si raccomanda sempre di essere in compagnia di almeno un’altra persona. Trasportare un cervo intero da soli è impegnativo anche per i cacciatori più forti, e tutto il lavoro sarebbe più facile e divertente in compagnia di altri cacciatori esperti che possano aiutarti nell'intero processo.
    • Per ragioni di sicurezza, comunica sempre ad altre persone il luogo in cui andrai a caccia e per quando è previsto il tuo ritorno, specialmente se non avrai modo di telefonare.
    • Non portare i cani quando vai a caccia di cervi. Anche se è bello avere la compagnia di un cane quando si va a caccia di volatili, questi animali sono troppo rumorosi e rischierebbero di mettere in fuga il cervo.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Sparare il Colpo

  1. 1
    Esercita prima le tue posizioni di tiro. Esistono molte posizioni dalle quali è possibile sparare in maniera accurata, e un bravo cacciatore deve sentirsi a proprio agio con tutte. Esercitati ad assumere la posizione in un luogo sicuro con una pistola scarica, molto prima di andare a caccia.
    • La posizione prona è la più stabile, ma è la più difficile e impraticabile da assumere in un campo, mentre la posizione eretta è la più semplice, la più rapida, ma sfortunatamente anche la più instabile. Posizioni accovacciate o sedute sono le più comode e stabili per sparare a un cervo in maniera adeguata, se eseguite correttamente.
    • Puoi accovacciarti velocemente, sostenendo il gomito con il ginocchio o con la coscia, rendendo la mira più dritta e stabile. Nella posizione seduta, ti siederai con le gambe incrociate, perpendicolarmente rispetto all’obiettivo, con il ginocchio in corrispondenza della mano che non spara rivolto verso il bersaglio.
  2. 2
    Sii paziente. Normalmente, la caccia al cervo è un’attività che dura un’intera giornata, non qualcosa da fare quando si va di fretta o si è impazienti. Trova il posto giusto dove sederti e aspettare quando vai a caccia e attendi per un po’ di tempo. È più probabile che i cervi si avvicinino a una zona che è pacifica e tranquilla da molto tempo, quindi sii estremamente silenzioso quando eserciti questa attività.
    • Ad alcuni cacciatori piace stare in un solo posto per un paio d’ore, quindi vagare per un po’, mentre ad altri piace vagare più o meno in maniera costante. Il modo in cui cacciare dipende da te, ma i cacciatori più affermati alternano l'appostamento alla ricerca di zone diverse da sperimentare.
    • L’attesa fa parte del brivido e dell’eccitazione della caccia. Se non fosse stimolante, nessuno si disturberebbe a farlo.
  3. 3
    Aspetta finché il cervo non è posizionato di fianco. Se hai individuato un cervo, non premere subito il grilletto. Usa un binocolo per cercare segnali dell’avvicinamento del cervo alla tua zona e aspetta finché l’animale non si dispone in modo da offrirti la possibilità di sparare un colpo sicuro. Questo è il momento più critico della caccia, e l'ultima cosa da fare è avere fretta.
    • Sulla base del regolamento della zona e del tipo di licenza in tuo possesso, spendi qualche minuto a verificare che il cervo davanti a te sia un bersaglio legale. Spesso, solo la caccia di maschi con un certo livello di crescita delle corna (solitamente sei punte) è legale, anche se può variare da regione a regione.
    • Se il primo cervo che vedi non è un bersaglio legale, non sparare. Aspetta. I cervi spesso si spostano in coppia o in branco e c’è la possibilità che ne arrivino presto degli altri.
  4. 4
    Prendi la mira. Mentre aspetti che il cervo si orienti verso di te, metti il fucile in posizione e prendi bene la mira allineando l'occhio con il mirino del fucile.[3] Anche se è più comune mirare appena dietro la spalla del cervo, esistono diverse filosofie su dove, nello specifico, dovresti mirare a un cervo, pertanto seguono i pro e i contro di ogni punto a cui sparare:
    • Dietro la zampa anteriore, 12-18 cm sopra il petto, è probabilmente il punto più comune a cui mirare. Questo colpo penetra nel cuore e nei polmoni, anche se i cervi non cadono sempre a terra nell’immediato e a volte si riprendono, tanto che spesso è necessario inseguirli per un po’.
    • La testa, attraverso il cervello, favorisce la morte istantanea e si perde pochissima carne. Normalmente, per sparare questo colpo dovrai mirare appena dietro l’occhio, un colpo piuttosto da esperti e difficile da eseguire, con il rischio di mancare totalmente il bersaglio. Inoltre, questo colpo rende impraticabile la tassidermia per avere un trofeo, se sei interessato a salvare le corna o tutta la testa.
    • Il collo, attraverso la colonna vertebrale, è un altro punto popolare e letale, eseguito mirando appena dietro il profilo della mascella di un cervo che ti mostra il fianco. Questo colpo spesso paralizza il cervo e richiede un secondo colpo o il taglio della gola per completare il lavoro, e per questo è poco consigliato.
  5. 5
    Ricorda la sequenza di movimenti necessari a sparare un colpo. Una volta presa la mira, devi respirare, rilassarti e assicurarti di sparare il colpo nel modo più accurato possibile. Togli la sicura al fucile e preparati a sparare. Il momento migliore e che garantisce un maggiore controllo per premere il grilletto è quello immediatamente successivo a un'inspirazione, quindi non tenere il fucile fermo per troppo tempo, altrimenti inizierai a vacillare. Esegui l’operazione con rapidità, attenzione e in maniera efficiente. Ricorda la sequenza di movimenti:
    • Respira.
    • Rilassati.
    • Mira.
    • Trattieni il respiro.
    • Premi il grilletto.
  6. 6
    Non sparare mai a qualcosa che non riesci a vedere. Fai in modo di essere sicuro al 100% che ciò a cui stai sparando sia un cervo. Molti incidenti di caccia dipendono dal fatto che le persone non hanno un’immagine chiara di ciò a cui stanno per sparare. Quando premi il grilletto potrebbe essere troppo tardi.
    • Inoltre, è importante essere consapevoli dell’ambiente circostante, in modo da sapere cosa c'è anche dietro al cervo. Non vuoi certo sparare a un'altra persona, a una residenza privata, a una strada pubblica o a qualsiasi altro luogo a cui normalmente non mireresti.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Inseguire il Cervo

  1. 1
    Aspetta qualche minuto. A prescindere dal punto in cui è stato colpito, l'animale spesso fugge, uscendo dai limiti della zona. È importante aspettare qualche minuto e non precipitarsi verso il cervo perché questo potrebbe dare all’animale una scossa di adrenalina e rendere l’inseguimento ancora più difficile. Se hai sparato un buon colpo, non si allontanerà troppo e si sdraierà a terra per morire rapidamente, pertanto l’attesa di qualche minuto non cambierà molto la situazione.
    • Cerca di ricordare approssimativamente il punto verso il quale hai sparato e la direzione verso la quale è fuggito il cervo. Se necessario, segna il punto sul tuo GPS.
  2. 2
    Trova il sangue nel punto di partenza. Dirigiti verso il punto in cui si trovava il cervo quando è stato colpito ed esamina il terreno in cerca di tracce di sangue, quindi segui la pista. Puoi anche controllare la qualità del sangue per capire quanto sia stato accurato il tuo colpo.
    • Se vedi poco sangue o della bile sul suolo, significa che hai mancato il colpo e che probabilmente dovrai inseguire il cervo alla svelta per dargli una morte più umana. Un cervo colpito da arma da fuoco morirà lentamente, quindi hai la responsabilità di trovarlo e velocizzare il processo.
  3. 3
    Segui il sangue attraverso il fogliame. I cervi si muovono velocemente, anche quando sono feriti, e riescono a coprire distanze abbastanza ampie anche dopo essere stati colpiti a morte. Dovrai probabilmente andare leggermente fuori pista, ma se hai sparato un colpo accurato non dovrebbe essere necessario inseguire l’animale per più di qualche centinaio di metri al massimo. È importante esaminare il terreno e il fogliame a terra per trovare tracce di sangue e seguire la pista del cervo.
    • Ad alcuni cacciatori piace usare dell’acqua ossigenata da spruzzare sul fogliame, nel caso fosse difficile individuare il sangue in gran parte del tragitto. Dovrebbe formare della schiuma e rendere il sangue decisamente più visibile.
  4. 4
    Assicurati che il cervo sia morto. Quando raggiungi il cervo di cui hai seguito le tracce, esaminalo attentamente da una certa distanza prima di avvicinarti. Osservalo per capire se sta respirando o no e se si muove. Se hai colpito il cervo al petto, un sangue schiumoso è un buon segno. Significa che il proiettile è probabilmente entrato nei polmoni e il cervo dovrebbe morire molto velocemente, se non è già morto.
    • Se il cervo è ancora vivo e non sembra essere sul punto di morire, avvicinati con cautela mantenendo una distanza di sicurezza, prima di sparare un colpo più accurato che attraversi il cervello o il petto per abbatterlo.
    • Sii estremamente attento quando ti avvicini a un cervo ferito. Ad alcuni cacciatori piace tagliare la gola del cervo con un coltello e lasciarlo dissanguare, ma un cervo arrabbiato e ferito con un grosso palco di corna può essere estremamente pericoloso.
  5. 5
    Eviscera il cervo correttamente. Appena ucciso il cervo, dovresti iniziare a eviscerarlo per ridurlo a una dimensione sicura e maneggevole per trasportarlo o per ritornare all'accampamento. In base alla tua posizione e alla distanza dalla destinazione, esistono una varietà di modi per svolgere questo lavoro.
    • Un coltello da caccia di buona qualità e ben affilato è uno strumento di valore inestimabile quando si va a caccia. Scoprire di non avere gli strumenti giusti subito dopo aver abbattuto l'animale non è l’ideale.
    • Se sei vicino a casa o all’accampamento oppure hai accesso a un ATV o a un altro tipo di veicolo, potresti portare via il cervo per intero e caricarlo prima di scuoiarlo ed eviscerarlo.
    • Se ti aspetta una lunga passeggiata a piedi, rimuovi le interiora e la maggior parte degli organi dalla cassa toracica, facendo attenzione a non forare lo stomaco o l’intestino. Inoltre, dovrai tagliare le varie membrane che legano gli organi alla colonna vertebrale. In generale, la maggior parte dei cacciatori “rompe” le zampe posteriori e quelle anteriori per rendere più facile il trasporto della carcassa per poi macellare il cervo successivamente.
    Pubblicità


Consigli

  • Se il cervo scappa dopo lo sparo, potrebbe essere ferito. Segui le tracce di sangue finché non lo trovi. Non lo inseguire: se pensa di essere inseguito, potrebbe correre per chilometri. Se pensa di essere riuscito a fuggire, si sdraierà a terra e aspetterà la morte. Attento quando cammini, perché potrebbe saltare fuori e caricarti. Non appena ti avvicinerai all’animale, questo salterà su. Sparagli velocemente, ma assicurati di ucciderlo, questa volta. Non meritano di pagare il fatto che non riesci a colpirli al cuore.
Pubblicità

Avvertenze

  • Accertati di aver letto il regolamento di caccia e il calendario stagionale.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Carabina, fucile o pistola (alcune pistole sono illegali per la caccia al cervo, quindi informati)
  • Abiti caldi (una temperatura di 30° senza vento può essere percepita come una temperatura di 10° quando si sta seduti immobili)
  • Coltello per eviscerare il cervo
  • Binocolo o mirino
  • Abiti arancioni

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.
Categorie: Sport Individuali

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità