Come Stabilire un Legame con un Gatto Arrabbiato e Spaventato

I gatti sono animali meravigliosi ed è magnifico averli attorno, ma anche loro, come le persone, hanno sentimenti ed emozioni. Diversamente dalle persone, però, non ti capiscono quano dici loro: "ehi, amico, è tutto a posto". Questo articolo ti aiuterà a fare amicizia con quel gatto arrabbiato.

Passaggi

  1. 1
    Sii paziente. Come in qualunque tipo di relazione, il legame tra un essere umano e un gatto va coltivato con pazienza. Non correre incontro al gatto, afferrarlo, inseguirlo e nemmeno guardarlo in maniera buffa.
  2. 2
    Rispetta il gatto come faresti nei confronti di un suocero a cui non piaci, ma che devi comunque conquistare.
  3. 3
    Fai vedere al gatto che da te provengono cose buone. Portagli degli spuntini ogni volta che ti avvicini a lui. Non arrabbiarti se soffia e si mostra aggressivo. Semplicemente, lascialo stare. Se è troppo spaventato per lasciarti avvicinare, getta il cibo verso di lui con gentilezza (nota: gettalo VICINO a lui e non CONTRO di lui).
  4. 4
    Cerca gradualmente di farlo avvicinare perché accetti il premio che gli offri finché non si mette a mangiare dalla tua mano.
  5. 5
    Trasforma l'ora di cena in uno spettacolo. Scuoti il sacchetto, apri la lattina il più rumorosamente possibile, chiama il gatto per nome, ecc.
  6. 6
    Ritaglia un po' di tempo della tua gionata per cercarlo e sederti vicino a lui dove può vederti, ma non guardarlo. Mangia qualcosa (possibilmente carne) che abbia un odore veramente buono o armeggia con un giocattolo per gatti. Continua a farlo finché non comincia ad avvicinarsi per la curiosità. La prima volta che si avvicina non muoverti e lascia che ti annusi e ti dia un'occhiata. Se fai un movimento improvviso, potrebbe scappare via.
  7. 7
    Quando si avvicina, offrigli un boccone di cibo oppure il giocattolo.
  8. 8
    Se lo accetta e non fugge immediatamente, accarezzalo.
    Advertisement

Consigli

  • Se hai un gatto a cui piace nascondersi, non tirarlo fuori dal suo nascondiglio. I gatti hanno bisogno di un posto dove sentirsi sicuri quando vengono minacciati. Prendi invece l'abitudine di sederti dove ti possa vedere. Questo lo farà sentire più a suo agio con la tua presenza e finirà per uscire per conto suo.
  • Cerca di regalargli il suo nascondiglio speciale. Una scatola, una cuccia coperta, o qualche altro posto dove possa rannicchiarsi e che consideri suo. Imponi come regola che nessuno possa toccarlo quando si trova nel suo posto. Avere una zona di sicurezza lo renderà più fiducioso, e, anche se sembra assurdo, dargli un posto dove nascondersi, in realtà, farà in modo che si nasconda meno.
  • Invece di cercare di farti voler bene dal gatto, tenta di dargli più opportunità perché sia lui a scegliere di farlo. Stagli intorno il più possibile, ma non rendere evidente quello che stai facendo. Semplicemente, trovati con furbizia nella stessa zona. Se gli dai la caccia e lo fissi penserà che lo stai perseguitando, il che è chiaramente preoccupante a prescindere da chi sia tu.
  • Leggi il suo linguaggio del corpo. Oltre ovviamente a quando soffia, dovresti arretrare quando i suoi baffi cominciano a puntare all'indietro e la sua coda inizia a dimenarsi.
  • Se stai ancora sviluppando un legame col tuo gatto (o, in realtà, con chiunque) la corruzione è la scelta giusta. Dagli dei regali in qualunque occasione.
  • Ricorda: tangenti, tangenti e ancora tangenti.
  • Guardagli la coda. Se si agita è arrabbiato, e se le sue orecchie sono piegate all'indietro è spaventato e/o arrabbiato.

Fai attenzione a un suo possibile attacco. Per rabbonire un gatto mettiti dell'omogeneizzato sul dito e porgiglielo in modo che possa mangiarlo.

Advertisement

Avvertenze

  • Ricorda che un gatto è molto diverso da un cane. Mentre con un cane devi stabilire la tua autorità, cercare di dimostrare al gatto che chi domina sei tu non funzionerà. Non sei tu a possedere un gatto: è lui che possiede te. Almeno, questo è il suo punto di vista.
  • Osserva attentamente il tuo gatto. Se comincia a mostrare segni di aggressività, TIRATI INDIETRO. Più ti imponi su un gatto arrabbiato, più il gatto ti odierà.
  • Non sgridare o punire mai il tuo gatto quando soffia. Soffiare è il suo modo di dire quanto è spaventato, e se lo punisci per la sua paura non farà che spaventarsi ancora di più.
  • Non correre troppo e avere grandi aspettative troppo presto. Devi lasciare tempo al gatto. Una cosa che ti dirà qualunque addestratore di gatti è che se un gatto non vuole fare qualcosa, non c'è niente che possa fargli cambiare idea.
Advertisement

Cose che ti Serviranno

  • Giocattoli per gatti
  • Premi per gatti

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 12 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Gatti

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement