Come Stare Bene con Se Stessi

Scritto in collaborazione con: Trudi Griffin, LPC

Sentirsi veramente bene con se stessi significa amare la persona che si è, dentro e fuori. Ci vogliono duro lavoro e alcune regole importanti per imparare ad accettare se stessi e affrontare l'infelicità nella propria vita. Se vuoi stare bene con te stesso, inizia cambiando i pensieri, le emozioni e i comportamenti che potrebbero impedirti questo processo, dopodiché potrai lavorare sulla creazione di uno stile di vita che ti faccia sentire appagato, amato e soddisfatto. Se vuoi imparare a stare bene con te stesso, continua a leggere l'articolo e ti metterai sulla buona strada.

Parte 1 di 4:
Sviluppare l'Amor Proprio
Modifica

  1. 1
    Accetta la tua individualità. Cerca di non paragonarti agli altri e accetta la tua individualità, altrimenti non starai bene con te stesso, in quanto sei diverso da qualsiasi altra persona. Non c'è nessuno al mondo come te, che è cresciuto con le tue esperienze e che ha le tue doti.
    • Se cerchi di paragonarti agli altri, la tua autostima non ne beneficerà, perché troverai sempre qualcuno più forte, più intelligente o più bello di te. Concentrati, invece, a essere la persona che vuoi diventare, senza imitare il vicino di casa, le ragazze più estroverse del tuo liceo o i fratelli maggiori. Una volta che sarai riuscito a definire la strada per trovare il tuo successo, sarai in grado di percorrerla.
    • Potresti avere l'impressione che gli altri vivano una situazione migliore della tua. Tuttavia, probabilmente avrai dimenticato tutti i tuoi incredibili punti di forza. Magari non ti rendi neanche conto delle tante cose che capitano nella tua vita e che altre persone vorrebbero somigliarti.[1]
  2. 2
    Sviluppa la tua sicurezza. È la chiave per stare bene con te stesso e amare la persona che sei e diventerai. Prova a fare uno sforzo per sentirti sicuro di chi sei e di ciò che puoi ottenere, anche se impiegherai del tempo. Devi ricordarti che sei una persona incredibile e che acquisire fiducia in te stesso è una cosa che meriti. Se pensi di valere, allora riuscirai a distinguerti.
    • Per sembrare più sicuro di te, cura il tuo linguaggio del corpo. Stai più dritto, assumi una postura migliore e guarda avanti, anziché a terra. Prova a stare fermo o ad adottare un atteggiamento aperto che trasmetta sensazioni più positive, tipiche di chi è cordiale.
    • Trova qualcosa in cui eccellere, oppure impegnati a primeggiare in un'attività che già ti piace. Se sei un genio in qualcosa, pensa a quanto sei straordinario in quel campo. Cerca di concentrarti sulle tue capacità e sulla tua preparazione. Ti sentirai meglio con te stesso, se sei bravo in qualcosa che ti piace.
    • Quando ti ritrovi in un contesto sconosciuto, focalizzati sulla cosa migliore che può accadere, invece di pensare a quello che potrebbe andare storto.[2]
  3. 3
    Sii orgoglioso dei tuoi punti di forza. Ogni persona ha qualcosa che la fa sentire bene. Trova il tempo per riflettere e scrivi una lista di tutti lati che ami di te. Cerca di non alzarti dal tavolo finché non avrai riempito una pagina intera. Scava in profondità per trovare gli aspetti che ti rendono una persona davvero incredibile. Pensa alle diverse qualità che potresti avere, come la compassione, il senso dell'umorismo, l'affidabilità o l'etica del lavoro. Più lungo e sincero sarà l'elenco, migliore sarà.
    • Alcune qualità per descrivere la tua personalità potrebbero essere amorevole, studioso, laborioso, amichevole, forte, intelligente, acuto, spensierato e divertente. Puoi anche aggiungere alcune caratteristiche fisiche che apprezzi, purché siano sinceramente importanti per te. È necessario annotare in questa lista ogni aspetto della tua persona e aggiornarla ogni volta che pensi a qualcosa di cui sei orgoglioso.
    • Tieni questo elenco a portata di mano e consultalo spesso per non smettere di sentirti bene. Puoi anche piegarlo e metterlo nel tuo portafoglio.[3]
    • Se hai difficoltà a compilarla da solo, consultati con le persone che ti conoscono bene. Chiedi ad amici o colleghi di descrivere i tuoi punti di forza; alcuni potrebbero sorprenderti!
  4. 4
    Aspettati brutte giornate. A volte devi solo convivere con le sensazioni negative e capire che passeranno. La gente pensa che, per stare bene con se stessi, bisogna sentirsi sempre al massimo. Se hai una brutta giornata, soprattutto dopo un lungo periodo di positività, non essere duro con te stesso e sappi che anche questo passerà.
    • Se ti senti profondamente triste, cerca di parlarne con una persona che ti vuole bene e sa ascoltare i tuoi problemi. Se la tua tristezza si protrae per almeno un anno e mezzo, consulta un medico.
    • Quando sei di cattivo umore, il corpo lo avverte. Pensa a quale parte del tuo fisico si scombussola quando sei scorbutico o turbato. Se riconosci i segnali trasmessi dal tuo organismo, sarai in grado di capire che cosa ti preoccupa e fare in modo di sentirti meglio.[4]
  5. 5
    Lavora sullo sviluppo di un atteggiamento positivo. Conservare una visione positiva in ogni circostanza può essere difficile e richiedere tempo, ma puoi farlo evolvere come parte della tua vita. Il suo sviluppo dipende da una decisione che devi prendere da solo, rispettandola tutti i giorni. Assumendo un atteggiamento più positivo ti sentirai meglio con te stesso, così come con le tue prospettive future e tutto ciò che potrai realizzare.
    • Prova a riconoscere quando i tuoi pensieri sono eccessivamente negativi e a gestirli per acquisire un modo di pensare più sano. Per ogni pensiero negativo che ti passa per la mente, concentrati almeno su 2-3 positivi. Per esempio, se pensi "Sembro così stanco oggi", puoi aggiungere "…ma i miei capelli hanno un aspetto meraviglioso e ho un sorriso fantastico".
    • Su un piano più profondo, se ti sfiora un simile pensiero: "Sono così impacciato nelle situazioni sociali", dovresti dire: "…ma solitamente so far ridere la gente e le persone che mi circondano sembrano sentirsi davvero a loro agio".
    • Applicati ogni giorno. Anche se il tuo atteggiamento passa inosservato, esercita la tua positività. Non sai che differenza può fare e la pratica ti faciliterà questo compito.
    • Esercitati a parlare positivamente di te stesso ai tuoi amici. Parla di qualcosa che hai portato a termine o che ti rende entusiasta. Vedrai che il tuo ottimismo sarà contagioso e ti sentirai meglio con te stesso anche solo parlandone ad alta voce.[5][6] Se ai tuoi amici non piace parlare delle cose belle che fanno parte della tua vita, considera se queste persone ti rendono veramente felice e ti fanno sentire bene con te stesso.
    • Determina l'importanza delle cose, prima di decidere di arrabbiarti. Per esempio, molte persone si innervosiscono quando non si aspettano di trovare molto traffico. Tuttavia, accade solo qualche volta.
  6. 6
    Sappi che hai molto da offrire. Anche se ti sembra che nessuno abbia bisogno di te o ti senti inutile, non è sempre vero. Parla con amici e familiari per vedere quanto sei veramente necessario e quanto le persone ti apprezzano. Se fai sapere ai tuoi familiari come ti senti, ti faranno l'elenco di tutte le sorprendenti qualità che possiedi. Parla ai tuoi amici dei tuoi problemi e ti diranno che ti stai sottovalutando e che hanno bisogno della tua presenza nella loro vita.
    • Più ricordi a te stesso che sei una persona degna e che chiunque è fortunato a conoscerti, prima ti renderai conto di avere tanto da offrire. Inoltre, se ti senti apprezzato, allora sarai sulla strada giusta per stare meglio con te stesso.[7]
    • Anche se attualmente ti trovi in una fase difficile della tua vita, hai comunque la possibilità di approfondire alcuni dei tuoi interessi, appassionarti o diventare esperto in qualcosa. Potresti anche mettere a disposizione ciò che sai fare per condividere le tue passioni con altre persone. Questi sono tutti validi motivi per sentirsi bene con se stessi.
  7. 7
    Fai una lista di tutte le cose per cui sei maggiormente grato. Probabilmente sarai infelice perché ti sembra di non avere assolutamente nulla di cui essere contento. L'infelicità ha a che fare con la percezione di chi sei e di come avverti l'ambiente circostante. Inizia a fare un elenco delle cose per cui provi gratitudine, scrivendo tutto ciò per cui sei grato, dalla salute ai tuoi fratelli al bel tempo fuori. Ti aiuterà a capire che puoi stare bene perché c'è così tanta gioia, fortuna e speranza intorno a te.
    • Considera questa lista come l'elenco delle qualità che appartengono alla tua persona. Riempi una pagina intera e leggila spesso, aggiungendo ogni volta tutto ciò che ti viene in mente.[8]
    • Se hai difficoltà a trovare aspetti per cui essere grato, trasformalo in un esercizio di positività. Pensa a quello che ti fa imbestialire ed esortati a trovare due cose buone in ogni situazione spiacevole. Per esempio, puoi controbattere il pensiero: "Sono furioso che il cane abbai, svegliando il bambino alle 5 del mattino" con "1. Questa mattina ho trascorso un po' di tempo con mio figlio e sono riuscito a calmarlo; ogni momento che ho con lui è speciale; 2. Ho avuto la possibilità di ascoltare gli uccelli cinguettare all'alba".
    • Se hai ancora difficoltà, chiedi agli altri ciò per cui si sentono grati. Potresti scoprire di avere qualcosa in comune.
  8. 8
    Concentrati di meno sul tuo aspetto. Ognuno è bello, a modo suo. Avrai piacere a osservare ogni aspetto del tuo cambiamento e fantasticare su chi stai diventando. Tuttavia, la tua autostima deve poggiare essenzialmente sulle tue qualità personali e caratteriali, non sul tuo aspetto fisico. Se vuoi stare bene con te stesso, allora la priorità principale dovrebbe essere la tua identità e, in seconda battuta, il tuo aspetto esteriore, quando c'è correlazione tra loro.
    • Limita il tempo che passi a prepararti. Se sfrutti tutto il tuo tempo a sembrare perfetto, sarai portato a concentrarti meno sui lati positivi e costruttivi della tua vita. Se sei una donna, stabilisci quanto tempo trascorrere ad acconciare i capelli, truccarti e guardarti allo specchio prima di uscire. Crea una routine che si inserisca in quel lasso di tempo. Se passi più tempo a curare il tuo aspetto, troverai difetti che neanche esistono.
    • Oltre all'aspetto estetico, hai altre virtù. Dovresti acquisire forza e fiducia da quello che fai e ottieni, piuttosto che dal fisico. Per esempio, può capitarti una giornata incredibile, durante la quale ricevi numerosi apprezzamenti per un progetto su cui hai lavorato per settimane. Quando torni a casa, finalmente hai la possibilità di guardarti allo specchio e ti rendi conto di avere il mascara sciolto sotto un occhio. Nonostante la sbavatura sul viso, hai compiuto qualcosa di grandioso che dovrebbe farti sentire sicura delle tue capacità.
    • Se la gente ti elogia basandosi sul tuo aspetto, accetta i complimenti. Tuttavia, ignora le osservazioni negative e riconosci che gli apprezzamenti rivolti alla tua personalità sono più importanti.
  9. 9
    Presta meno attenzione a quello che pensano gli altri. Preoccupati maggiormente di ciò che pensi tu di te stesso, invece di quello che pensano gli altri sul tuo conto. Concentrati sui pensieri edificanti e positivi che investono la tua persona anziché sulle opinioni altrui che ti riguardano. In fine dei conti, chi deve vivere con te stesso sei tu, quindi il tuo parere è quello che importa più di ogni altro.
    • Di solito le persone che insultano lo fanno per sentirsi più potenti. Questo vuol dire che probabilmente sono insicure quanto te. Non hanno fiducia in se stesse, perciò cerca di evitare i loro commenti e di punzecchiarle con altri insulti. La cosa migliore che puoi fare è vivere la tua vita esattamente come desideri, senza guardare indietro.
    • Può essere più facile a dirsi che a farsi. Invece di non accettare l'idea di prenderti cura di te stesso, chiediti per quale motivo vuoi compiacere gli altri. Domandati se vale la pena darsi tanto da fare per fare colpo su persone che ti feriscono. Abbastanza presto vedrai che sono solo un ostacolo alla tua felicità, non un mezzo per raggiungerla.[9]
    • Sappi di chi fidarti e quando. Per esempio, la maggior parte delle persone dicono che si fidano in maniera assoluta della propria madre. Tuttavia, poche si affiderebbero alla figura materna, per esempio, per pilotare un aereo o barare al gioco. Se vuoi prestare attenzione a ciò che pensano gli altri, scegli con saggezza i tuoi consulenti di fiducia.
    Advertisement

Parte 2 di 4:
Affrontare le Insicurezze
Modifica

  1. 1
    Comprendi da dove proviene l'insicurezza. Certe sicurezze si radicano in noi fin da tenera età. Alcuni bambini vengono aspramente criticati o ignorati e tendono a sviluppare una bassa autostima; altre persone sono insicure quando falliscono per la prima volta in qualcosa o si trovano in contesti nuovi. Sappi come si generano le tue insicurezze e che cosa le peggiora, in modo da controllarle meglio.[10]
  2. 2
    Informati sulla terapia cognitivo-comportamentale. C'è qualche modo per cambiare il proprio punto di vista su se stessi e cominciare a stare bene; tuttavia, è un processo lungo. Il cervello può crescere e modificarsi molto tempo dopo che il corpo sia riuscito a raggiungere una dimensione stabile: questo fenomeno si chiama “plasticità cerebrale”. Ti permette di imparare o cambiare gli schemi di pensiero a qualsiasi età.[11]
    • Modificando il tuo modo di pensare, in sostanza, puoi cambiare il tuo comportamento.
    • Puoi seguire la terapia cognitivo-comportamentale da solo o con l'aiuto di un terapeuta. Tieni presente che, se incontri qualche difficoltà, dovresti andare da un terapeuta cognitivo-comportamentale per ricevere un aiuto.
  3. 3
    Individua i tuoi schemi mentali. Il primo passo in questo genere di psicoterapia è riconoscere i propri schemi mentali. Molte persone che hanno una considerazione negativa di se stesse credono di non valere granché e che ci sia poco da fare per cambiare la situazione. In primo luogo è necessario cominciare a trasformare la propria opinione di sé per poter capire come ci si sente.
    • All'inizio può essere difficile acquisire consapevolezza di sé. Gli amici mossi da buone intenzioni e che desiderano aiutarti possono solo dirti di "lasciar perdere" e riconoscere i tuoi punti di forza. C'è ben altro da fare che decidere semplicemente di cambiare.[12]
  4. 4
    Comincia a tenere un diario. Dovresti iniziare a scrivere un diario, al quale confidare tutto quello che pensi durante il giorno, positivo e negativo. Descrivi le situazioni che nascono da un episodio, qual è il tuo stato d'animo e come hai gestito tutto. In questo modo riuscirai a esaminare nel corso del tempo i tuoi schemi mentali e potrai cominciare a modificare i pensieri negativi.
    • Sii sincero con te stesso, quando scrivi. Devi individuare tutto ciò che ti passa per la mente per avere un quadro completo. Più onesto sei, più proficuo sarà il cambiamento nel tuo comportamento.[13]
    • Sii coerente. Scrivi tutto quello che ritieni importante, per esempio quello che succede al lavoro o che cosa temi possa accadere al tuo partner quando sei in viaggio.
  5. 5
    Accetta i tuoi pensieri. Passato un po' di tempo, dovresti rivedere quello che hai scritto. In questo modo, potrai acquisire maggiore obiettività riguardo a quello che pensi e, di conseguenza, accettarlo e riconciliarti con te stesso.
    • Cerca di ricordare come ti sentivi mentre scrivevi e, invece di provare vergogna o stare male per quanto di negativo hai pensato, accettalo. Chiunque fa questo genere considerazioni; se accetti le tue, potrai iniziare a cambiarle.
    • Dandoti l'opportunità di entrare in contatto con i tuoi pensieri negativi, puoi impadronirtene e cominciare a modificarli. Una volta riconosciuto lo schema mentale che determina la tua bassa autostima puoi iniziare a cambiare il tuo modo di pensare.[14]
  6. 6
    Modifica i tuoi pensieri. Dopo qualche settimana trascorsa a scrivere sul diario tutto quello che pensi e provi, e una volta che avrai imparato ad accettare i tuoi sentimenti, devi esaminare le tue considerazioni e cominciare a cambiare il tuo modo di pensare. Rileggi il diario cercando di individuare degli schemi mentali più frequenti. Trova un filo conduttore attraverso i tuoi pensieri o scegline uno particolarmente doloroso, e prova a trasformarlo in qualcosa di positivo.
    • Per esempio, sei stato male perché non hai ottenuto un incarico di lavoro. Invece di concentrarti sulle tue carenze, pensa a tutte le volte che hai realizzato qualcosa di grandioso durante la tua carriera o hai portato a termine un progetto difficile. Pensa: "Posso cambiare questa situazione perché nel mio percorso ho svolto il mio lavoro egregiamente. Devo solo concentrarmi e sarò un fenomeno, proprio come in altri settori".
    • Dovresti cogliere ciò che senti e trasformarlo in situazioni positive. Sappi che è normale stare male, ma renditi conto che esistono modi più proficui per stabilire un rapporto con se stessi che aiutano a migliorare il proprio stato d'animo.[15]
    • Perdonati per gli errori o gli episodi accaduti in passato. Non c'è modo di cambiare il passato, perciò devi dare a te stesso la possibilità di migliorare. Conosci il detto anglosassone: "Vestiti per il lavoro che desideri, non per quello che hai"? Considera te stesso in base alla persona che vuoi essere, non a quella che sei stata. Il processo di crescita sarà più facile.
  7. 7
    Acquisisci capacità di adattamento. Una volta che esamini ciò che fai, potresti notare che ti stai lasciando scappare certe occasioni a causa della tua bassa autostima. Se noti uno schema comportamentale, come rifiutarti di prendere parte a determinati contesti sociali a causa dell'ansia e della negatività, dovresti cominciare a dominare simili atteggiamenti. Una volta che avrai modificato i processi mentali che si innescano in questo genere di situazioni, potrai spingerti ad affrontarli senza preoccuparti dell'insorgere di eventuali conseguenze negative.
    • Per esempio, spesso ti rifiuti di uscire con i colleghi perché temi che ti troveranno noioso e che potresti renderti ridicolo? Invece di pensare in questo modo, rifletti sui tuoi lati positivi e su quello che potrebbe nascere in virtù delle tue qualità. Hai altri amici che apprezzano te e la tua compagnia e per i quali sei un tipo interessante. Puoi anche stringere nuove amicizie e avvicinarti alle persone che lavorano con te.
    • Se pensi alle opportunità che possono nascere da una determinata situazione anziché agli scenari orribili che potrebbero verificarsi, sarai anche in grado di vedere te stesso sotto una luce migliore.[16]
  8. 8
    Fai pratica. Probabilmente impiegherai tempo ad acquisire questo genere di atteggiamento mentale. Ci vuole pratica per abituarsi a considerare in maniera diversa la propria persona, ma non aver paura di vederti in maniera positiva. Può sembrare difficile, all'inizio, ma se continui a prendere coscienza di ciò che provi e a riconoscere i comportamenti negativi, hai la possibilità di effettuare piccoli mutamenti. Dopo un po' ti ritroverai a farlo automaticamente fino al punto in cui i pensieri che formuli nell'arco della giornata saranno più positivi che negativi.
    • Se hai difficoltà ad affrontare questo processo, forse è necessario consultare un terapeuta. La terapia cognitivo-comportamentale è utile se c'è un professionista qualificato che conosce i metodi ed è in grado di vedere aspetti che la persona è incapace di scorgere.
    • Durante gli incontri, il terapeuta collabora con il paziente, mentre quest'ultimo si impegna a raggiungere i propri obiettivi.
    Advertisement

Parte 3 di 4:
Agire
Modifica

  1. 1
    Fai quello che reputi giusto. A volte le persone hanno una bassa autostima perché compiono azioni che esse stesse considerano sbagliate o pericolose. Aderendo ai codici etici e morali nella vita quotidiana, potrai acquisire autostima e fiducia in te stesso.
  2. 2
    Racconta i tuoi successi alla famiglia e agli amici. Quando porti a termine qualcosa di cui sei veramente orgoglioso, è quello il momento in cui sei al massimo del tuo splendore. Ammetti di aver lavorato duramente, congratulati con te stesso e invita altre persone a condividere la tua gioia. Ti sentirai più sicuro e fiero di chi sei, perché avrai altre persone che ti sostengono.
    • Chiama tuo nonno o invia un'e-mail alla tua zia preferita per condividere la notizia e festeggiare con famiglia e amici.
    • Sappi che si tratta di un evento importante sia per te sia per loro. Parlando con familiari e amici, potrai condividerlo con le persone che ami. E in ogni caso, se vuoi stare bene con te stesso, è molto probabile che avrai molto da raccontare riguardo alle tue realizzazioni.
  3. 3
    Accetta i complimenti in maniera sincera. Quando un amico ti dice "Mi è piaciuto il tuo discorso", cerca di non liquidarlo, replicando per esempio: "Ero così nervoso che ho dimenticato un'intera diapositiva!". Basta rispondere "Grazie!" e assimilare le sue parole. Se sei autoironico o ti sminuisci ogni volta che qualcuno cerca di farti sentire bene, allora smetterà di farlo. Invece, la prossima volta che ricevi un bel complimento, manifesta legittimamente la tua felicità, invece di opporti.
    • Guarda la persona negli occhi e ringraziala in maniera sincera.
    • Se il complimento ti mette a disagio, non devi accettarlo. Tuttavia, se lo gradisci, accettalo.
  4. 4
    Festeggia prendendoti cura di te. Per alcune persone trascorrere del tempo occupandosi dell'igiene personale è un modo per capire che vale la pena prendersi cura di sé. Curare il proprio corpo è importante quanto prendersi cura della propria mente, e molti trattamenti sono anche rilassanti.
    • Per fare qualche esempio, potresti fare un lungo bagno o coccolare la tua pelle con un bagnoschiuma o una lozione profumata.
    • Si tratta di qualcosa di diverso rispetto a quando ti trucchi o acquisti abiti alla moda: significa capire che il tuo corpo merita tempo e attenzione.
  5. 5
    Indossa vestiti che ti facciano sentire bene. Sai che modello di maglie ti fa sentire a disagio e quale tipo di pantaloni ti rendono goffo. Se nel tuo guardaroba hai capi del genere, è il momento di donarli in beneficenza. Indossa il tuo colore preferito. Se ti senti bene, sarai più sicuro di te. Se qualcuno ti prende in giro per ciò che indossi, alza le spalle e digli: "Oh beh, almeno a me piace!".
    • Ricorda che le persone ti osservano e parlano di te meno di quanto pensi.
    • Evita di indossare abiti che ti mettono a disagio solo perché pensi che siano alla moda. Fai quello che ti crea benessere e tutti vedranno che stai bene nella tua pelle.[17]
    • In alcune situazioni, è effettivamente più comodo vestirsi in base all'occasione. Per esempio, se devi recarti a una riunione di lavoro, dovresti indossare un abbigliamento consono alle regole stabilite in quel contesto, anche se non saranno capi molto comodi.
  6. 6
    Sviluppa il tuo stile personale. Fai qualche esperimento con i vestiti per vedere che cosa ti fa sentire meglio. Certi giorni potresti sentirti più elegante, mentre altri vorresti qualcosa di più comodo. È normale. Vai a fare un giro per negozi con un amico e prova nuovi abbinamenti di colori e stili. Molto probabilmente troverai qualcosa che ti calza alla perfezione.
    • Non è sbagliato concentrarsi sull'aspetto estetico, fintantoché esprime la propria identità. Per esempio, indossare il proprio colore preferito manifesta un gusto.
    • Ridi sempre di fronte a una mise tutt'altro che ideale. Potrebbe essere più adatta a qualcun altro.
    • Modificando il tuo stile, riuscirai a scoprire un lato di te che non avevi mai saputo di avere.
    • Prova anche una pettinatura nuova. Se sei donna e hai i capelli lunghi, puoi intrecciarli o fare uno chignon. Fai qualche prova per trovare il modo migliore per esprimere la tua personalità e ricorda che hai a disposizione diverse soluzioni. Ogni possibilità sarà comunque un'espressione di te, se ti piace.[18]
  7. 7
    Sii amico delle persone che ti fanno stare bene con te stesso. Se esci con amici e si incominciano a fare discorsi che ti mettono a disagio, cambia argomento. Se ti trovi in compagnia di persone ossessionate dall'aspetto fisico, prova a dirigere la conversazione su tematiche meno superficiali. Se tutto questo accade spesso, forse è necessario trovare amici dai valori più forti.
    • Chiediti se gli amici ti rivolgono complimenti e ti sostengono, oppure criticano tutto quello che fai. Se la loro presenza ha un effetto negativo su di te, allora separatene il prima possibile. Sembrerà crudele, ma potresti stare meglio con te stesso.[19]
    • Per esempio, prova a cambiare argomento se i tuoi amici cominciano a parlare del peso o di diete e non intendi partecipare a questi discorsi. Dimostra che esistono cose più interessanti di cui discutere, come i progressi delle squadre di calcio preferite e la crescita del proprio cane.
  8. 8
    Impara qualcosa di nuovo. Leggi le notizie che riguardano ciò che accade nel mondo. Ti sentirai informato sugli eventi in corso e potrai uscire della solita routine, ampliando i tuoi orizzonti. Segui un corso di ceramica o guarda un documentario. Fai qualcosa che ti ispiri a imparare e apprezzare il mondo. Ben presto ti sentirai valorizzato grazie alla tua volontà di cambiare e a tutte le cose nuove che avrai imparato.
    • Se hai appreso qualcosa di interessante, condividila con gli altri. Ti sembrerà di avere ancora di più da offrire al mondo.
  9. 9
    Fai attività fisica. L'esercizio ti farà sentire meglio, fisicamente e mentalmente. Anche se la perdita di peso e la forma fisica sono effetti secondari, allenarsi è una cosa importante perché ti permetterà di prendere coscienza del fatto che ti stai prendendo cura del tuo corpo e di sviluppare una sana routine. In più, l'incremento di endorfine, oltre a renderti più felice, costituisce un valido aiuto! Allenati almeno 30 minuti al giorno e impara ad amare qualsiasi cosa tu faccia. Ti sentirai bene con te stesso anche facendo solo questo semplice cambiamento nel tuo programma.
    • Allenati insieme a qualcun altro, per rendere questo processo più divertente e stimolante. Ti sentirai ancora meglio se avrai un amico a spronarti quando magari non ne hai voglia.
    • Se non sei soddisfatto dell'attuale routine di allenamento o non hai trovato niente che ti piace, continua a modificarla e prova nuovi sport. Per ognuno esiste un regime di allenamento. Il punto è trovare quello che fa per te.
    • Per tenerti in forma senza spendere troppi soldi potresti correre nel tuo quartiere o al parco, fare aerobica, esercizi a corpo libero o i burpees.
    Advertisement

Parte 4 di 4:
Perseverare
Modifica

  1. 1
    Fai volontariato. Il volontariato è un ottimo modo per sentirsi bene con se stessi, ma anche per restituire qualcosa alla comunità e vedere che hai tanto da offrire al mondo. Trova la forma di volontariato più consona con quello che sai fare, che si tratti di insegnare a leggere o semplicemente parlare con gli altri. Prendi l'abitudine di farlo almeno un paio di volte al mese. Una volta avviata questa attività, vedrai che troverai un sacco di persone che ti apprezzeranno e ti faranno capire che non devi abbatterti.
    • Puoi farti coinvolgere insegnando ad adulti o bambini a leggere, pulendo un parco della tua città, prestando servizi presso una biblioteca o facendo volontariato in una mensa o un rifugio per senzatetto.
    • In base alle tue capacità, potresti trovare forme particolari di volontariato. Per esempio, gli avvocati spesso possono assumere una difesa pro bono, mentre gli architetti d'interni possono aiutare gratuitamente a costruire alloggi.
  2. 2
    Continua a tenere un diario. Continua a scrivere sul diario dopo aver seguito la terapia cognitivo-comportamentale (o anche se non l'hai ancora provata), perché ti permetterà di seguire la strada per ritrovare il benessere con te stesso. Dovresti scrivere almeno una o due volte a settimana e tenere traccia dei tuoi progressi, annotando le cose che fai per sentirti meglio, così come quelle che ti fanno sentire peggio. Può essere utile per intraprendere un percorso verso la felicità, ma ci saranno sempre ostacoli o giorni in cui non ti sentirai al massimo. È importante che tu sia sincero, chiedendoti sempre che cosa può farti stare meglio.
    • Ricorda che è come un lungo viaggio. Sii paziente e gentile con te stesso. Sappi che questo impegno richiede tempo.
    • Trova il tempo per leggere il tuo diario almeno una volta al mese. Ti aiuterà a vedere quanto sei cresciuto.
  3. 3
    Rallegrati quando ne hai bisogno. Se ti senti triste, accetta questo stato d'animo e sappi che talvolta anche la tristezza fa bene. Tuttavia, hai la possibilità di controllare le tue emozioni e decidere di non sentirti in queste condizioni, se non lo desideri. Prova a fare ciò che ti rende felice o chiedi aiuto agli amici. Quasi tutti hanno qualche attività stimolante che procura benessere.
    • Tra gli esempi ci sono andare a pescare, fare shopping, escursionismo, dedicarsi a un progetto di ristrutturazione, meditare, fare bowling, incontrarsi con gli amici, allenarsi e scrivere.
    • Se è giorno, apri la finestra e lascia entrare l'aria fresca e la luce del sole. Se è notte, indossa un pigiama pulito e raggomitolati con il tuo libro, film o CD preferito. Se ti senti stressato, fai un bagno caldo o una doccia. Immagina che l'acqua porti via le tue preoccupazioni.
    • Prova anche a creare i tuoi rituali di pace. Quando sei arrabbiato o stressato, fai tre respiri profondi, lunghi e lenti. Ascolta la tua musica preferita. Trova qualche modo per calmare il tuo spirito e ripeti queste operazioni ogni volta che ti senti ansioso.
    • Sappi che non è un problema arrabbiarsi. Prima riesci ad affrontare il problema, prima ti sentirai meglio.
  4. 4
    Fai un elenco dei sogni. Trova un bel quaderno e annota i luoghi che vuoi visitare, le esperienze che vorresti vivere, le persone che vorresti incontrare e le abilità da acquisire. Un elenco dei sogni è un fantastico inizio per vivere una vita all'insegna del divertimento, dell'avventura e di esperienze interessanti. Disegna una casella accanto a ogni voce, in modo da poterla spuntare ogni volta che si avvera un obiettivo. Avendo un programma eccitante per il futuro e stabilendo delle priorità da realizzare, riuscirai a ritrovare il tuo benessere interiore, perché avrai la possibilità di proiettarti nel futuro su un ampio orizzonte.
    • Assicurati che i sogni presenti sulla tua lista siano effettivamente raggiungibili, indipendentemente da quanto siano bizzarri. Cerca di non demoralizzarti scrivendo qualcosa che non potrai mai realizzare.
  5. 5
    Ispirati a un modello da seguire. Pensa a tutto quello che dovresti fare per basare la tua vita su quell'esempio, che si tratti di tua madre, Shakira o dell'insegnante di matematica. Pensa al modo generoso in cui tratta le persone, a come reagisce di fronte alle situazioni deludenti o denigranti e con quanta grazia viva ogni piccolo momento della sua vita, seguendo uno scopo. Soprattutto se ti senti depresso, chiudi gli occhi e immagina come avrebbe reagito questa persona se fosse stata al tuo posto.
    • Usando una fonte di ispirazione esterna, sarai in grado di immaginare che cosa fare nelle situazioni difficili e avrai la forza di superare le avversità.
  6. 6
    Mantieni una forte rete di sostegno. Se desideri continuare a sentirti bene, probabilmente sarà necessario un aiuto. Dovrai appoggiarti ad amici, fratelli, genitori o partner (se ne hai uno) e altre persone importanti della tua vita, come colleghi, vicini di casa o compagni di classe. Nei momenti di crisi devi poter contare su chi può prestare ascolto alle tue esigenze quando non hai bisogno di una mano. Inoltre, dovresti circondarti di persone animate dalle migliori intenzioni, in modo da riuscire a essere entusiasta di ciò che la vita ha in serbo per te.
    • Anche se è importante raggiungere i propri obiettivi, è altrettanto essenziale saper socializzare! Prendi l'abitudine di trascorrere del tempo con altre persone almeno un paio di volte a settimana.
    • È fondamentale trascorrere del tempo con i tuoi cari, ma è bene anche incontrare nuove persone! Avere molti amici e affetti nella vita migliorerà le tue prospettive e, inoltre, ti aiuterà a stare meglio con te stesso.
    Advertisement

Hai trovato utile questo articolo?

No