Come Suonare l'Oboe

L’oboe è, nell’aspetto, molto simile al clarinetto, ma non ha il bocchino. Infatti, l’oboe, si suona tramite un’ancia doppia, che produce un suono unico e stupendo. Tuttavia, questo non è uno strumento facile da suonare. Prima di tutto, dovresti provare lo strumento per farti un’idea di cosa significa veramente suonare l’oboe, e poi, se ti piace veramente, prendere lezioni e imparare a suonare, magari per poi un giorno suonare in una banda o un’orchestra.

Passaggi

  1. 1
    Bagna l’ancia tenendola un minuto a mollo in un bicchiere d’acqua. Bagnarla con la saliva non va bene. Fai attenzione però a non tenere l’ancia troppo a mollo, altrimenti, diventa difficile da suonare. Mentre l’ancia è a mollo, monta la campana dello strumento, nella parte inferiore.
  2. 2
    Prima di montare l’ancia sullo strumento, soffiaci dentro per qualche istante per rimuovere le gocce d’acqua e prova a suonarla da sola prima di metterla su. Dopo di che, prendi l’ancia e inseriscila in cima all’oboe. Soffia di nuovo nell’ancia per qualche secondo per assicurarti che tutto funzioni come dovrebbe.
  3. 3
    Posiziona l’ancia al centro del labbro inferiore e piega il labbro sui denti fino a coprirli. Chiudi le labbra intorno all’ancia. Le labbra vanno posizionate sulla punta dell’ancia. La punta dell’ancia è quel pezzettino che si trova poco al disopra della parte centrale dell’ancia ed è più sottile del resto dell’ancia. Ricorda di non stringere l'ancia con i muscoli della bocca, le labbra devono essere completamente rilassate: se il suono non esce dipende dalla pressione data dal diaframma. Stringere con le labbra aiuterà al momento a fare uscire il suono, ma è un metodo sbagliato che più avanti ti porterà problemi. Inizia con ance leggere.
  4. 4
    Per abituarti a suonare con l’ancia doppia (se, naturalmente, questa è la prima volta che suoni con uno strumento simile) posiziona la punta della lingua sull’apertura dell’ancia. Soffiando nell’ancia, prova ad immaginare di dire “duu” (naturalmente, tenendo le labbra sull’ancia). Se i passaggi dal 6 all’8 verranno eseguiti correttamente, dovresti produrre una nota alta. Altrimenti, rileggi questi passaggi.
  5. 5
    Successivamente, inserisci l’ancia nel pezzo superiore, applicando del grasso per sughero se credi che ce ne sia bisogno. Procurati uno schema con le note da un libro per principianti o sul sito web elencato alla fine di questa guida. Una nota facile con cui cominciare è il La centrale o il Si. Per fare il La, posiziona il pollice destro sull’apposito pezzo che si trova nella parte inferiore dell’oboe. Questa mano, per ora, non dovrà chiudere nessun tasto.
  6. 6
    Mettiti in posizione. Nell’esecuzione corretta di uno strumento, è importante avere una buona postura. Poggia i piedi sul pavimento, e posiziona l’oboe verso l’esterno delle tue ginocchia.
  7. 7
    Posiziona la mano sinistra sul pezzo superiore. Il dito indice e medio vanno rispettivamente sui due primi tasti con i buchi. Assicurati di chiudere bene i buchi. Il pollice va posizionato, per adesso, sotto la chiave sul retro dell’oboe.
  8. 8
    Quando hai finito di suonare, noterai che nello strumento sarà rimasta della saliva. Prendi una pezzetta con un peso e falla passare attraverso tutti e tre i pezzi dell’oboe. Successivamente, posiziona tutti i pezzi al loro posto nell’astuccio. Ricordati che l’oboe non è per tutti. Per suonare bene, dovrai far pratica e aggiustare la tua posizione e imboccatura.
    Pubblicità

Consigli

  • Resisti alla tentazione di comprare ance di plastica. Pur essendo più resistenti delle ance in bambù, queste ance producono suoni di qualità inferiore, sono difficili da suonare e non ti aiuteranno a sviluppare un’imboccatura corretta.
  • Non forzare mai i pezzi dell’oboe. A seconda della temperatura, le giunture di sughero potrebbero gonfiarsi. Tutto ciò è normale. Applica del grasso per sughero a sufficienza perché tu possa montare l’oboe.
  • Se stai utilizzando un oboe di legno, riscaldare lo strumento prima di suonare è assolutamente necessario. Se, infatti, ti trovi in una stanza fredda e cominci a suonare senza riscaldare lo strumento, il legno potrebbe creparsi, o, in occasioni più rare, rompersi totalmente o addirittura esplodere. Infila il pezzo superiore dell’oboe nella giacca, tienilo in mano o sotto l’ascella per riscaldarne la parte esterna. Questa, infatti, è la zona più soggetta ai danni del freddo.
  • Non diventerai bravo dopo appena 5 minuti di studio. Comincia con studi facili, e aumenta gradualmente la difficoltà.
  • Compra una pezzetta per pulire lo strumento dallo sporco e dall’umidità e per evitare che diventi puzzolente. Se possiedi un oboe in legno, la pulizia dello strumento è essenziale per evitare che questo si crepi, specialmente quando l’aria è fredda e asciutta.
  • Quando soffi nello strumento, evita di irrigidire le labbra per evitare di smorzare il suono. Immagina le tue labbra come dei cuscini piuttosto che come delle chele.
  • Se il tuo oboe è sempre molto duro da montare e smontare, forse devi far sostituire il sughero da un professionista. Non provare mai a sostituirlo da solo.
  • Non soffiare troppo forte, o produrrai soltanto suoni fastidiosi.
  • Una volta che sarai diventato bravo, e sarai consigliato da un maestro, unisciti alla banda o all’orchestra del paese. Questo tipo di attività è molto adatta per guadagnare esperienza, conoscere altri musicisti, migliorare le tue abilità e suonare pezzi più difficili. L’oboe, in genere, è uno strumento da orchestra, quindi probabilmente sarà in questa situazione che ti troverai a suonare più spesso. In ogni modo, gli oboe possono suonare anche in una banda, quindi, se ti piace di più suonare in banda, provaci!
  • Fai la conoscenza di altri oboisti. Sarà utile trovare delle persone più esperte da cui trarre consigli e insegnamenti.
  • Se hai intenzioni serie, unisciti all’orchestra o alla banda della tua scuola o del paese. Dovresti anche frequentare delle lezioni di musica.
  • Ricorda di infilare in bocca abbastanza ancia, altrimenti sarai stonato.
  • Se le tue dita non riescono a coprire completamente i buchi sui tasti, applica delle piccole quantità di nastro isolante sui tasti per coprire i buchi. Questa, comunque, è solo una soluzione temporanea, e sarà come andare in bicicletta con le rotelle.
Pubblicità

Avvertenze

  • L’oboe è uno strumento molto difficile, e un principiante potrebbe scoraggiarsi.
  • Presta molta attenzione alle ance. Queste sono molto delicate, e costano molto di più rispetto ad ance per altri strumenti come il sassofono e il clarinetto (però, se usate correttamente, ci mettono un paio di mesi a consumarsi).
  • Non suonare subito dopo aver mangiato, perché i residui di cibo, sale e zucchero che hai in bocca potrebbero finire nell’oboe, danneggiandolo. Se devi assolutamente suonare dopo mangiato, lava la bocca con acqua, o, ancora meglio, lavati i denti.
  • Al contrario di altri strumenti, prendere almeno un anno di lezioni è molto importante. L’oboe non può essere insegnato completamente tramite un libro, e, se proverai ad adottare questa soluzione, non farai altro che danneggiare i timpani di chi ti circonda! Se non puoi permetterti di prendere lezioni, forse sarebbe meglio scegliere un altro strumento.
  • Se la tua pezzetta è grande e fa resistenza, non forzarla nell’oboe. Compra una pezzetta più piccola, se necessario.
  • Resisti alla tentazione di bagnare l’ancia con la saliva. La saliva tende a danneggiare l’ancia più velocemente dell’acqua.
  • Assicurati che tutti i buchi sulle chiavi siano coperti completamenti. Altrimenti, produrrai le note sbagliate o comunque suoni sgradevoli.
  • Non toccare mai le molle, a meno che tu non sia un professionista. Se dovessi avvertire un doppio-movimento su qualsiasi delle chiavi, contatta immediatamente un professionista o porta l’oboe in negozio. Assicurati però, che il tecnico specializzato a cui decidi di affidare lo strumento sia onesto e affidabile. Come in qualsiasi settore, ci sono quelli che sanno cosa fanno, e quelli che non lo sanno, e se il tuo strumento è molto costoso dovresti affidarlo alle cure di chi se ne intende.
  • Se hai un oboe di legno, assicurati di riscaldarlo tra le mani prima di suonare per ridurre il rischio di crepe. Altre precauzioni da prendere sono l’oliare l’oboe una volta all’anno e tenere un piccolo umidificatore nella custodia.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Oboe
  • Ance per Oboe. Come le Jones medium soft+, disponibili nei negozi di musica. Altrimenti, è possibile usare ance autocostruite, utilizzando gli strumenti e i materiali adatti. Attenzione: costruire ance è un’operazione lunga e complicata che dovrebbe essere compiuta solo da personale esperto. Le ance fatte da altri oboisti (come ad esempio un insegnante di musica) vanno anche bene.
  • Contenitore per rullini vuoto o bicchierini in cui mettere l’acqua. Fai attenzione ai bicchieri di vetro, perché cadendo possono rompersi.
  • Astuccio per ance, per fare in modo che le ance non se ne vadano a spasso nella custodia dell’oboe.
  • Pezzetta per pulire, di cotone o seta. Il cotone è la scelta migliore, perché assorbe meglio la saliva; alcuni, però, sostengono che ci sia un rischio maggiore che la pezzetta rimanga attaccata alle chiavi.
  • Grasso per sughero, reperibile in un negozio di musica.

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 57 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Strumenti Musicali

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità